logo Camera
SILOS
Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

 Formato pdf  

SISTEMI URBANI
Completamento rete metropolitana regionale campana (comprensivo delle conurbazioni di Salerno e Caserta) Napoli metropolitana - Sistema di metropolitana regionale (SMR): sistema integrato di trasporto del nodo di Napoli
Linea 1 metropolitana di Napoli - Tratta Centro Direzionale-Capodichino-Di Vittorio

SCHEDA N. 108
Costo
Quadro finanziario
CUP
  • B41E04000210001
Sistema infrastrutturale

Sistemi urbani
Localizzazione
9° Allegato Settembre 2011: Si
PNS (a)
(a) Piano Nazionale per il Sud - Interventi presenti nella delibera CIPE 62/2011 e/o classificati PNS nel 10° Allegato
Soggetto titolare

Comune di Napoli
Stato di attuazione

Lavori in corso
Ultimazione lavori

2020
Descrizione

Il progetto originale prevedeva la realizzazione della tratta CDN (Centro Direzionale Napoli)-Capodichino, di chiusura dell’anello metropolitano della linea 1, e la realizzazione di tre nodi di interscambio (stazione CDN, stazione Poggioreale e stazione Capodichino). Il nuovo progetto prevede oltre alla tratta originaria, anche la realizzazione della prosecuzione fino a Di Vittorio.

DELIBERE CIPE

90/2005
75/2006
62/2011
61/2013
88/2013
DATI STORICI

2000
Il CIPE, con delibera n. 70/2000, approva l’intervento “Napoli-realizzazione della tratta urbana Centro direzionale-Capodichino”, del costo di 107,8 Meuro. Il progetto definitivo, elaborato dalla "Ferrovia Alifana" e presentato dal Comune di Napoli, prevedeva una tratta in raddoppio ad unica canna tra le stazioni Capodichino (esclusa) e Poggioreale (inclusa) e l’attrezzaggio dell’intera tratta Capodichino-Centro Direzionale con standard di tipo ferroviario.

2001
Il CIPE, con delibera n. 15/2001, conferma il finanziamento attribuito all’ intervento.
L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 121 nell’ambito dei “Sistemi urbani”.
L’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Campania del 18 dicembre individua, tra le opere di preminente interesse nazionale, il “sistema di metropolitana regionale” (SMR), nell’ambito del quale figurano “opere già in corso di realizzazione e necessarie di completamento ovvero nuove opere di potenziamento riguardanti i sistemi di trasporto urbano a guida vincolata.

2002
Il CIPE, con delibera n. 99, ridetermina il contributo assegnato in termini di limiti d’impegno in 5,3 Meuro, a seguito delle variazioni del saggio di interesse nel frattempo intervenute.
Nel 1° Accordo attuativo dell’Intesa, sottoscritto il 31 ottobre tra MIT e Regione Campania, si riporta il “completamento linea 1 metropolitana di Napoli”.
La Commissione interministeriale valuta positivamente la rivisitazione del progetto richiesta dal Comune di Napoli, sia in relazione ad una nuova stazione in zona Cimitero, sia all’unificazione, a Poggioreale, delle stazioni della Circumvesuviana e dell’Alifana.

2004
Le Soprintendenze per i beni architettonici di Napoli e Provincia e delle Province di Napoli e Caserta esprimono parere favorevole.
La GESAC Spa, ente gestore dell’aeroporto di Capodichino, gestore d’interferenza, con nota del 3 giugno, esprime il nulla osta alla realizzazione dell’infrastruttura, dichiarando di rimanere in attesa del progetto definitivo ai fini delle ulteriori verifiche.
Il Comune di Napoli approva in linea tecnica ed economica il progetto preliminare dell'estensione della linea 1 alla tratta CDN-Capodichino. Il progetto, del costo di 366 Meuro, sostituisce integralmente i progetti definitivi approvati in precedenza.
Il MIT, Regione Campania, Comune di Napoli e Società Alifana Srl, in data 27 luglio, sottoscrivono una convenzione per la realizzazione dell’opera, affidandone la progettazione e la costruzione al Comune, nell’ambito della concessione vigente con la concessionaria M.N. Metropolitana di Napoli Spa, e si impegnano ad assicurare la completa copertura finanziaria dell’opera, in particolare prevedendo il finanziamento prioritario di un primo stralcio funzionale per l’importo di 270 Meuro.
Il Comune di Napoli invia il progetto preliminare dell’intervento al MIT comunicando i pareri favorevoli e precisa di aver provveduto agli adempimenti in tema di pubblicità previsti dalla normativa vigente.
La Regione Campania attesta che il progetto è escluso dalla procedura di VIA ed è conforme agli strumenti urbanistici vigenti ed adottati.
Il Comune di Napoli estende la concessione per la realizzazione della linea 1 alla tratta in oggetto.
Il CIPE, con delibera n. 112, ridetermina il contributo in 4,8 Meuro, sulla base del nuovo importo annuale della rata di mutuo effettivamente autorizzata dal MIT.

2005
Il CIPE, nella seduta del 27 maggio, prende atto che la gestione dell’infrastruttura verrà demandata dalla Regione alla Società Ferroviaria Alifana e Benevento, che ha assunto la nuova denominazione di MetroCampania Nord Est Srl.
La Cassa depositi e prestiti rileva che i previsti flussi di entrate non sono sufficienti alla copertura dei costi d’esercizio e che quindi è indispensabile la concessione di un finanziamento.
Il MIT, nell’analizzare il progetto, suggerisce di rinviare la realizzazione delle stazioni di S. Maria del Pianto e di Tribunali e di approfondire a livello di progetto definitivo un primo stralcio funzionale che non preveda tali stazioni.
L’UTFP valuta indispensabile il contributo pubblico di 119,7 Meuro, in considerazione del fatto che la gestione delle metropolitane non è remunerativa.
Il Comune di Napoli approva l'integrazione al progetto preliminare di estensione della linea 1 nel tratto considerato ed il nuovo quadro economico.
Il CIPE, con delibera n. 90, approva con prescrizioni il progetto preliminare dell’opera. La copertura finanziaria dei 119,7 Meuro necessari al completamento dell’opera sarà stabilita in sede di approvazione del progetto definitivo.

2006
Il CIPE, con delibera n. 75, dispone l’accantonamento, in termini di volume di investimenti, per il "nodo di Napoli”, che comprende il prolungamento della linea 1 della metropolitana di Napoli verso Capodichino, di 100 Meuro quali risorse a carico della legge n. 266/2005, ma rimanda l’assegnazione all’atto dell’approvazione del progetto definitivo.
L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS.
L’intervento non è compreso nel Rapporto “Infrastrutture Prioritarie” del MIT.

2007
Nell’Accordo del 28 febbraio, sottoscritto dal MIT ed il Presidente della Regione, è proposto il finanziamento della linea 1 a carico dei Programmi regionali 2007-2013 per l’utilizzo dei fondi FAS e FESR, nonché attraverso iniziative di project financing.

2008
Il D.L. 112/2008, all’articolo 6-quinquies, istituisce, a decorrere dall’anno 2009, un Fondo per il finanziamento, in via prioritaria, di interventi finalizzati al potenziamento della rete infrastrutturale di livello nazionale, inclusivo delle reti di telecomunicazione ed energetiche ed alimentato con gli stanziamenti nazionali assegnati per l’attuazione del QSN 2007-2013 (“Fondo infrastrutture”).
Nel 1° Atto integrativo all’intesa Generale Quadro, sottoscritto il 1 agosto, tra le opere da finanziare è inclusa la tratta Garibaldi-Centro Direzionale-Poggioreale-Capodichino della linea 1 della metropolitana di Napoli per 850 Meuro.
In data 20 ottobre viene sottoscritto tra Comune di Napoli e Regione Campania un Protocollo d'intesa per la tratta CDN-Capodichino della Linea 1 della metropolitana di Napoli, per la quale si concordano alcune scelte progettuali migliorative rispetto al progetto preliminare.
Il CIPE, con delibera 18 dicembre 2008 n. 112, dispone l’assegnazione di 7.356 Meuro a favore del Fondo Infrastrutture per interventi di competenza del MIT.

2009
La delibera CIPE n. 3 assegna al Fondo infrastrutture 5.000 Meuro per interventi di competenza del MIT.
Il Comune di Napoli approva il progetto definitivo della tratta, recependo Ie prescrizioni e gli accordi sottoscritti con la Regione Campania.
L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 10 di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS.
In data 7 aprile viene sottoscritto dal MIT e dalla Regione Campania il 1° Documento Attuativo del 1° Atto Integrativo della Intesa Generale Quadro del 2001, con il quale viene individuato un quadro di interventi immediatamente cantierabili o, quanto meno, corredati di un iter tecnico-amministrativo avanzato.
In data 16 aprile si apre la CdS che si conclude il 4 giugno.
Il CIPE, sulla base delle risorse assegnate con le delibere CIPE n. 112/2008 e n. 3/2009, con successiva delibera n. 51 del 26 giugno ha approvato il quadro delle disponibilità del Fondo infrastrutture. Il Quadro di dettaglio degli interventi da finanziare con il Fondo Infrastrutture approvato con la delibera n. 51 rispetta il criterio di ripartizione delle risorse tra il Centro-Nord ed il Mezzogiorno, nella rispettiva percentuale del 15% (1.068,15 milioni) e dell’85% (6.052,85 milioni). Successivamente, con delibera n. 52 del 15 luglio 2009, ha approvato alcune variazioni rispetto al Quadro di dettaglio della delibera n. 51, con particolare riguardo ad alcune voci, approvando il quadro aggiornato degli interventi finanziati dal Fondo Infrastrutture tra i quali figura la «Rete metropolitana regionale campana» con un importo di 400 Meuro.
Il Comune di Napoli, in data 8 settembre, trasmette al MIT il progetto di un primo stralcio esecutivo del progetto generale, per un costo complessivo di 296,8 Meuro.
La Regione Campania approva nell'ambito dell'Ottavo Piano Attuativo del Sistema Integrato Regionale dei Trasporti uno stanziamento di 80 Meuro per la tratta Centro Direzionale Capodichino della linea "1".
Il 19 ottobre, la Regione Campania, grazie alla firma di un protocollo d'intesa, assegna al Comune di Napoli 228 Meuro complessivi, suddivisi in 4 finanziamenti, per completare e potenziare la rete metropolitana. Il primo finanziamento, di circa 80 Meuro, permetterà di realizzare il prolungamento della Linea 1 da Piscinola a Capodichino, prima tratta funzionale del prolungamento fino a Piazza Garibaldi per chiudere l’anello metropolitano fino a piazza Dante. Il costo complessivo dell’opera è di 296,8 Meuro, coperti anche con i 216,8 Meuro ottenuti dalla legge sulle metropolitane e dalla legge obiettivo. Entro il 2012 la parte bassa della linea 1, da Piscinola a Garibaldi arriverà al Centro Direzionale ed entro il 2013 si collegherà la stazione interna all'aeroporto di Capodichino con la ferrovia regionale di Metro Campania Nord Est.
Il CIPE, con delibera n. 83 del 6 novembre, prende atto che il MIT propone alcuni adeguamenti al piano allegato alla delibera 6 marzo 2009, n. 10, come modificato e dettagliato nelle sedute del 26 giugno e 15 luglio 2009. In particolare il MIT propone di ridurre l’ammontare di risorse - a valere sul citato Fondo infrastrutture – da destinare nel triennio ad alcuni interventi nel Mezzogiorno. Per l’opera «Rete metropolitana regionale campana», viene riproposto un importo di 400 Meuro.

2010

La Giunta regionale il 25 febbraio, con deliberazione n. 150, approva il IX Piano Attuativo del Programma Generale degli interventi infrastrutturali approvato con DGR n. 1282/2002. Tra gli interventi del “sistema della metropolitana regionale e sviluppo del trasporto pubblico locale” è compresa la Linea 1 della Metropolitana di Napoli - Tratta Centro Direzionale-Capodichino, I Fase (tratta Di Vittorio - Capodichino. Stazione Centro Direzionale) con un costo di 296,9 Meuro, di cui 152,2 a carico dei fondi “PON 2007-2013 – PNM 2007-2013 – Legge Obiettivo”.
La Giunta Regionale, con deliberazione n. 358 del 23 marzo, approva la rimodulazione della programmazione delle risorse del Fondo Infrastrutture relative alla Rete metropolitana regionale della Campania. Per l’opera « Metropolitana di Napoli - Tratta Centro Direzionale-Capodichino, I Fase », viene disposto un importo di 152,2 Meuro.
La Giunta Regionale il 25 marzo, con deliberazione n. 458, approva il X Piano Attuativo del Programma Generale degli interventi infrastrutturali approvato con DGR n. 1282/2002. Tra gli interventi del “sistema della metropolitana regionale e sviluppo del trasporto pubblico locale” è compresa la Linea 1 della Metropolitana di Napoli - Tratta Centro Direzionale-Capodichino, I Fase (tratta Di Vittorio - Capodichino. Stazione Centro Direzionale) con un costo di 296,9 Meuro, di cui 152,2 a carico del Fondo Infrastrutture.
Nella seduta del 13 maggio il CIPE, con delibera n. 29, prende atto delle assegnazioni complessive effettuate a valere sul Fondo infrastrutture (5.096,85 Meuro) e quantifica la dotazione residua in 1.424,2 Meuro. Tra gli interventi finanziati non figura l’opera «Metropolitana di Napoli - Tratta Centro Direzionale-Capodichino, I Fase». Il CIPE nella stessa seduta prende atto della informativa del MIT sulla Metropolitana di Napoli-Linea 1.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "Metropolitana di Napoli linea 1 – Tronco Capodichino Aeroporto - Centro Direzionale: tratta Capodichino Aeroporto/Centro Direzionale” è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013”, “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.


2011 Aprile

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 "Metropolitana di Napoli linea 1 – Tronco Capodichino Aeroporto - Centro Direzionale: tratta Capodichino Aeroporto/Centro Direzionale” è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011”; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, risulta completata la progettazione definitiva a cura del concessionario Metropolitana di Napoli Spa.


2011 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 62 del 3 agosto, individua gli interventi strategici prioritari per l’attuazione del Piano nazionale per il Sud e assegna 300 Meuro all’opera “Metropolitana di Napoli linea 1-Tronco Di Vittorio-Capodichino Aeroporto-Centro direzionale-1° lotto” (nell'Allegato - Elenco infrastrutture strategiche interregionali e regionali).
La Regione Campania, con DGR n. 601 del 29 ottobre 2011, approva lo schema di nuova Intesa Generale Quadro da sottoscrivere con il Governo Centrale, con l’impegno per la Regione di inserire nella programmazione unitaria regionale, a valere sulle diverse fonti finanziarie disponibili, gli interventi previsti nell’Allegato “Tabelle” all’Intesa, secondo l’ordine di priorità ivi definito.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è riportata nelle stesse tabelle di aprile. E' inoltre inserita nella tabella F “Piano Nazionale per il Sud: le opere di legge obiettivo confluite nella delibera CIPE 62/2011”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre  2011, rispetto al monitoraggio precedente non risultano variazioni.


2012 Settembre

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 2, Opere in fase di progettazione del PIS; Documento due "due diligence".
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2012 Dicembre

Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.
Il Comune di Napoli, con  delibera di Giunta del 21 novembre 2012, n. 840 approva il nuovo progetto definitivo «Rev. 2012». Il costo dell’opera viene aggiornato in 820.167.341,04 euro (IVA compresa).
Il 29 novembre 2012 il Comune di Napoli, in qualità di soggetto aggiudicatore, trasmette al MIT il progetto definitivo e in data 20 dicembre 2012 invia il progetto a tutte le amministrazioni ed enti coinvolti e pubblica l’avviso di avvio delle procedure di dichiarazione di pubblica utilità.


2013 Giugno

Il 16 gennaio 2013 viene convocata la conferenza di servizi relativa al progetto definitivo «Rev. 2012» della Linea 1 della Metropolitana di Napoli: tratta Centro Direzionale-Capodichino. Tale conferenza si è conclusa il 18 febbraio 2013.
Il MIBAC, Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici della Campania, con nota 4 febbraio 2013, n. 1402, esprime parere favorevole con prescrizioni sul progetto definitivo.
Il 15 febbraio 2013 è stato sottoscritto un protocollo di intesa, tra il Comune di Napoli, la società Metropolitana di Napoli Spa e la società GE.S.A.C. Spa, finalizzato a risolvere le problematiche relative alla posizione della stazione Capodichino. Il 18 febbraio la società GE.S.A.C. Spa, con nota n. ASI/040, formula parere positivo con prescrizioni sul progetto definitivo.
Il CIPE, nella seduta dell’8 marzo 2013, prende atto dell’informativa trasmessa dal MIT sullo stato del progetto della tratta Centro Direzionale-Capodichino, relativa alla Linea 1 della metropolitana di Napoli, tratta che comprende 4 nuove stazioni e 3,5 km di gallerie.
Il 12 marzo 2013 il Comune di Napoli pubblica l’avviso ai fini della procedura di valutazione di impatto ambientale (VIA).
L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 2 - Le opere in progettazione del deliberato CIPE.


2013 Ottobre

L'art. 18, comma 1, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito con modificazioni dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, per consentire nell'anno 2013 la continuità dei cantieri in corso ovvero il perfezionamento degli atti contrattuali finalizzati all'avvio dei lavori, istituisce presso il MIT un Fondo con una dotazione complessiva pari a 2.069 Meuro, di cui 335 Meuro per l'anno 2013, 405 Meuro per l'anno 2014, 652 Meuro per l'anno 2015, 535 Meuro per l'anno 2016 e 142 Meuro per l'anno 2017. Il comma 3 stabilisce che con delibere CIPE, da adottarsi entro quarantacinque giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto, possono essere finanziati, tra l’altro, a valere sul fondo di cui al comma 1, nei limiti delle risorse annualmente disponibili, nonché, qualora non risultino attivabili altre fonti di finanziamento, la linea 1 della metropolitana di Napoli.
Il Comitato tecnico permanente per la sicurezza dei sistemi di trasporto ad impianti fissi, con voto 26 luglio 2013, n. 6/CTP-NA, esprime parere favorevole in linea tecnico-economica sul progetto, con osservazioni e prescrizioni.
Il CIPE, con delibera n. 61 dell’8 agosto 2013, approva ai sensi dell’articolo 18, comma 3, del Decreto-Legge n. 69/2013, l’assegnazione in via programmatica di 113,1 Meuro, a valere sulle risorse di cui al comma 1 del medesimo articolo, alla “Linea 1 della metropolitana di Napoli – tratta Centro direzionale - Capodichino 1° stralcio funzionale – completamento”. L’assegnazione definitiva del finanziamento è subordinata: alla stipula, entro il 10 settembre 2013, di un Accordo di programma quadro tra lo Stato, la Regione Campania e il Comune di Napoli, che formalizzasse le disponibilità derivanti da altre fonti di finanziamento a totale copertura del costo del progetto; all’approvazione, entro il 31 dicembre 2013, da parte del CIPE del progetto definitivo dell’opera, corredato di una versione aggiornata del Piano Economico Finanziario analitico, che tiene conto del finanziamento assegnato in via programmatica.
In data 7 settembre 2013 è stato sottoscritto, in attuazione di quanto disposto dalla delibera CIPE n. 62/11, l’"Accordo di Programma Quadro Metropolitana di Napoli – Linea 1”, Stato-Regione Campania-Comune di Napoli, che assegna 300 Meuro di risorse FSC del Piano Nazionale per il Sud alla realizzazione della tratta CDN-Capodichino-Di Vittorio (staz. esclusa), nel rispetto del termine perentorio del 10 settembre 2013 stabilito dal CIPE nella seduta dell’8 agosto 2013, quale data ultima entro cui stipulare l’atto, pena la revoca del finanziamento di 113,1 Meuro programmaticamente assegnato al progetto a valere sulle risorse di cui al comma 3 dell’art 18 del DL 69/2013 convertito in legge 98/2013. Per la tratta Centro Direzionale – Capodichino, tale Accordo stabilisce che in sede di progettazione esecutiva il Comune di Napoli preveda tutte le soluzioni tecniche atte a ridurre i costi delle finiture di stazione ed assicuri oltre alla originaria tratta, anche la realizzazione della prosecuzione fino a Di Vittorio.
Il MIT, con nota 9 settembre 2013, n. 28217, comunica al Presidente del CIPE che in data 7 settembre 2013 la Regione Campania e il Comune di Napoli hanno siglato lo schema di accordo di programma quadro per la Metropolitana di Napoli - Linea 1, precisando che si intendeva superata la prescrizione di revoca prevista al punto 3 della delibera CIPE n. 61/2013.
La Regione Campania, con DGR n. 377 del 13 Settembre 2013, approva l’Aggiornamento dello Schema dell’Intesa Generale Quadro. L’intervento “Centro Direzionale-Capodichino/Aeroporto-Capodichino/Di Vittorio (stazione esclusa)”, con un costo di 635,58 Meuro di cui 596,15 disponibili (180 Meuro a carico del Comune di Napoli, 113,1 a valere sulle risorse del MIT ex Legge n. 98/2013 e 300 Meuro a carico delle risorse del Piano Nazionale per il Sud) e 42,48 Meuro programmati a valere sulle risorse del MIT ex Legge n. 98/2013, è  inserito nelle tabelle: 1.3: Interventi del X Allegato Infrastrutture al Documento di Economia e Finanza 2012. Aggiornamento; 1.5: interventi prioritari componente storica: dettaglio delle esigenze finanziarie con relativo quadro fonte impieghi.
L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo, tronco Capodichino Aeroporto-Centro Direzionale (1.031 Meuro) e tratta Centro Direzionale Capodichino Di Vittorio I stralcio (635,58 Meuro); 1B - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in istruttoria, tronco Capodichino Aeroporto-Centro Direzionale (1.031 Meuro).
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2014 Giugno

La Regione Campania, con DGR n. 492 del 18 novembre 2013, esprime parere favorevole con prescrizioni sul progetto definitivo, rispetto alla localizzazione dell’opera e prende atto del parere favorevole con prescrizioni della commissione regionale VIA – VAS.
Il Comune di Napoli, con nota 19 novembre 2013, n. 869439, trasmette al MIT il Piano Economico Finanziario e le schede ex delibera n. 63/2003, tenendo conto del ridimensionamento complessivo del progetto operato a seguito di rivisitazioni progettuali. Il nuovo quadro economico prevede un costo dell’opera pari a 652,410 Meuro, di cui 593,100 Meuro per la realizzazione delle opere e gli ulteriori oneri del progetto e 59,310 Meuro per IVA.
Il 10 dicembre 2013 è stato sottoscritto l’APQ “Metropolitana di Napoli Linea 1 - Tronco di Vittorio – Capodichino Aeroporto - Centro Direzionale. I lotto” tra MIT, Regione Campania e Ministro per la coesione territoriale, in linea con le disposizioni di cui al punto 3 della delibera CIPE n. 61/2013.
Il CIPE, con delibera n. 88 del 13 dicembre 2013, approva, con prescrizioni, il progetto definitivo della Linea 1 della Metropolitana di Napoli, tratta Centro direzionale - Capodichino, del costo di 652,410 Meuro, di cui 593,100 Meuro per la realizzazione delle opere e gli ulteriori oneri del progetto e 59,310 Meuro per IVA, e assegna definitivamente il contributo a fondo perduto di 113,1 Meuro a valere sul fondo di cui all’articolo 18, comma 1, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, già assegnati in via programmatica con delibera CIPE 61/2013. Tra le prescrizioni di cui all’allegato 1, è previsto, tra l’altro, in capo al Comune di Napoli l’impegno di redigere il progetto definitivo della tratta Capodichino-Di Vittorio e in capo ai soggetti attuatori delle tratte adiacenti, Piscinola-Di Vittorio (EAV) e Centro Direzionale – Capodichino (Comune di Napoli) l’impegno ad unificare le procedure realizzative della tratta in oggetto in capo ad un solo soggetto attuatore, al fine di accelerare i tempi di realizzazione di tutta la tratta Capodichino-Di Vittorio-Secondigliano, indispensabile alla chiusura totale dell’anello della metropolitana di Napoli.
Il comma 9 dell’articolo 13 del D.L. 145/2013 autorizza il Comune di Napoli a contrarre mutui per il perfezionamento dei finanziamenti di propria competenza necessari per la realizzazione della linea 1 della metropolitana di Napoli. L’autorizzazione disposta avviene in deroga alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale stabilita dagli articoli 243-bis e 243-ter del decreto legislativo 8 agosto 2000, n. 267 (Testo unico degli enti locali, TUEL), per i comuni e le province per i quali sussistano squilibri strutturali del bilancio in grado di provocare il dissesto finanziario.
Gli interventi “tratta Centro Direzionale Capodichino Di Vittorio I stralcio” e “Tronco Capodichino Aeroporto-Centro Direzionale” sono riportati nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-2 Corridoio Helsinki La Valletta (Tratta Centro Direzionale – Capodichino, 584 Meuro); A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche (tratta Centro Direzionale Capodichino Di Vittorio I stralcio 635,58 Meuro e Tronco Capodichino Aeroporto-Centro Direzionale, 1.031 Meuro).
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.
La Conferenza Unificata, con nota prot. n. 2848/CU del 17 giugno 2014, trasmette alle Regioni il Documento “Macro Regioni ed Opere Strategiche – giugno 2014” elaborato dal MIT - STM, contenente l’elenco delle opere strategiche suddivise per Macro Regioni, per l’esame tecnico finalizzato alla redazione del XII Allegato Infrastrutture.
Con nota prot. n. U0025238 del 30 giugno 2014 del Capo della Struttura Tecnica di Missione (STM) del MIT,   per la redazione del documento base dell’XII Allegato Infrastrutture, viene chiesto a ciascuna Regione di deliberare in sede di Giunta Regionale l’elenco delle infrastrutture ritenute strategiche con l’indicazione di priorità alta (1) o medio bassa (2), specificando le eventuali altre infrastrutture che non risultano più coerenti con le indicazioni di programmazione di fondi regionali.


2014 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla nota di aggiornamento al DEF 2013. Nell’Allegato 1, Tabella 0 “Programma delle Infrastrutture Strategiche”, sono presenti gli interventi “tratta Centro Direzionale Capodichino Di Vittorio I stralcio - 635,58 Meuro” e “Tronco Capodichino Aeroporto-Centro Direzionale, 1.031 Meuro". L’intervento “Metro Napoli Linea 1 tratta Centro Direzionale Capodichino Di Vittorio 1° stralcio – 636 Meuro” è inserito anche tra gli interventi dell’allegato 3 “Nuovi interventi”.
Gli interventi “tratta Centro Direzionale Capodichino Di Vittorio I stralcio - 635,58 Meuro” e “Tronco Capodichino Aeroporto-Centro Direzionale - 1.031 Meuro” sono riportati nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella delle revoche e delle riassegnazioni di legge Obiettivo; Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il programmatico: le opere in progettazione.
La Commissione Europea, in data 29 ottobre 2014, adotta l’Accordo di Partenariato con l’Italia per l'impiego dei fondi strutturali e di investimento europei per la crescita e l’occupazione nel periodo 2014-2020.
L’articolo 1, comma 703, della Legge 23 dicembre 2014, n. 190 (legge di stabilità 2015), definisce le nuove procedure di programmazione delle risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2014-2020.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2014, risultano avviati i lavori il 1° agosto 2014 e la loro ultimazione è attesa per dicembre 2018.


2016 Marzo

Il CIPE, con delibera n. 8 del 28 gennaio 2015, prende atto dell’Accordo di Partenariato Italia 2014-2020, adottato con decisione esecutiva in data 29 ottobre 2014 dalla Commissione Europea e relativo alla programmazione dei Fondi SIE (Fondi strutturali e di investimento europei) per il periodo 2014-2020.
L'opera è riportata nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2015 (aprile e novembre 2015), Allegato 3 Opere prioritarie del Programma Infrastrutture Strategiche. In particolare, insieme alla tratta Dante - Garibaldi - Centro direzionale, fa parte dell’opera “Napoli: Linea 1” del costo pari a 2.410 Meuro di cui 2.191 disponibili.
Con DPCM 25 febbraio 2016 è istituita la Cabina di Regia, di cui all’articolo 1, comma 703, lettera c), della legge 23 dicembre 2014, n. 190, che, per la programmazione del Fondo sviluppo e coesione 2014-2020, costituisce la sede di confronto tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano nonché le Città metropolitane e assicura il raccordo politico, strategico e funzionale per facilitare un’efficace integrazione tra gli investimenti promossi, imprimere l’accelerazione e garantirne una più stretta correlazione con le politiche governative per la coesione territoriale.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risultano in corso i lavori.


2016 Dicembre

L'opera “Napoli Linea 1” è riportata nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2016, Appendice - Stato avanzamento delle 25 opere del PIS.
In data 24 aprile 2016 è sottoscritto, tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Campania, il Patto per lo sviluppo della regione Campania “Attuazione degli interventi prioritari e individuazione delle aree di intervento strategiche per il territorio” che prevede interventi per un importo complessivo di 9,558 miliardi di euro di cui 2,780 miliardi di euro da finanziare con risorse FSC 2014-2020. Il costo totale degli interventi dell’area “infrastrutture” ammonta a 3,517 miliardi di euro di cui circa 1,192 miliardi da finanziare con risorse FSC 2014-2020. Nell’allegato A, in cui sono identificati gli interventi prioritari e gli obiettivi da conseguire entro il 2017, tra gli interventi dell’area “infrastrutture” sono riportati gli interventi: “Tratta Centro Direzionale - Capodichino/Aeroporto (opere complementari)”, con un costo di 643,10 Meuro di cui 593,100 Meuro di risorse già assegnate e 50 Meuro di ulteriori risorse FSC 2014-2020 (già assegnate); “Tratta Capodichino-Di Vittorio (OO.CC. stazione di Capodichino esclusa)”, con un costo di 42,48 Meuro e un ammontare, di pari importo, di risorse già assegnate programmaticamente con delibera CIPE 61/2013, da confermare su fondi nazionali ed assegnare.
La Regione Campania, con DGR n. 173 del 26 aprile 2016, ratifica il Patto per lo sviluppo della Regione Campania sottoscritto il 24 aprile 2016.
Il Tavolo Tecnico inter-istituzionale - istituito tra Regione Campania/ACAM, EAV Srl e Comune di Napoli per definire la chiusura dell’anello di Linea 1, tratta “Capodichino/Di Vittorio (e)-Capodichino/Aeroporto (e)”, ai sensi della delibera CIPE 88/13 - riunitosi il 10 febbraio, il 10 marzo, il 14 aprile e il 10 giugno 2016, conferma il Comune di Napoli quale soggetto attuatore per la progettazione e la realizzazione dell’intervento.
La Regione Campania, con DGR n. 270 del 14 giugno 2016, tenuto conto che, nell’ambito dell’ulteriore Programma FSC 2014-20, a regia nazionale, concordato da Governo, Regione e Gestori di reti di trasporto nazionali in seno alla Cabina di Regia preposta, sono state riprogrammate su detti fondi le opere civili per la chiusura dell’anello di Linea 1 - Tratta “Capodichino/Di Vittorio (e)-Capodichino/Aeroporto (e)”, dell’importo di 42,480 Meuro, e che la delibera CIPE 88/2013 prevede, tra l’altro, in capo al Comune di Napoli, l’impegno di redigere il progetto definitivo di tale tratta (Allegato 1, punto 48), e in capo ai soggetti attuatori delle tratte adiacenti l’impegno ad unificare le procedure realizzative in capo ad un solo soggetto attuatore, al fine di accelerare i tempi di realizzazione di tutta la tratta Capodichino-Di Vittorio-Secondigliano, indispensabile alla chiusura totale dell’anello della metropolitana di Napoli (Allegato 1, punto 49), conferma il Comune di Napoli quale soggetto attuatore per la realizzazione della chiusura dell’anello metropolitano - tratta “Capodichino/Di Vittorio (e) - Capodichino/Aeroporto (e)”.
Il CIPE, con delibera n. 25 del 10 agosto 2016, approva le aree tematiche e i relativi obiettivi strategici a cui destinare la dotazione finanziaria del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2014-2020 e stabilisce che l’elaborazione dei piani operativi deve tenere conto delle finalizzazioni delle risorse indicativamente esposte nelle tabelle allegate alla delibera stessa. Per l’area tematica “Infrastrutture” è prevista una dotazione finanziaria di 11,5 miliardi di euro.
Il CIPE, con delibera n. 26 del 10 agosto 2016, assegna le risorse a valere sul Fondo FSC 2014-2020, allocate per area tematica con la delibera 25/2016, alle Regioni e alle Città metropolitane del Mezzogiorno (o Comuni capoluogo dell’Area metropolitana) per l’attuazione di interventi da realizzarsi mediante appositi Accordi inter-istituzionali denominati “Patti per il Sud”. La dotazione finanziaria dei Patti è determinata in 2,780 miliardi di euro per la Regione Campania e 308,000 Meuro per la Città metropolitana di Napoli. Con la delibera 26/2016 sono altresì approvati i contenuti dei Patti per il Sud e le modalità di attuazione (regole procedurali, criteri di ammissibilità, modalità di riprogrammazione, casi di revoca e modalità di trasferimento delle risorse).
In data 26 ottobre 2016 è sottoscritto, tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Città Metropolitana di Napoli, il Patto per lo sviluppo della città metropolitana di Napoli “Attuazione degli interventi prioritari e individuazione delle aree di intervento strategiche per il territorio” che prevede interventi per un importo complessivo di 629,616 Meuro di cui 308,000 Meuro da finanziare con risorse FSC 2014-2020. Il costo totale degli interventi dell’area “infrastrutture” ammonta a 339,880 Meuro di cui circa 181,880 Meuro da finanziare con risorse FSC 2014-2020. Nell’allegato A, in cui sono identificati gli interventi prioritari e gli obiettivi da conseguire entro il 2017, tra gli interventi dell’area “infrastrutture” è riportato l’intervento “Tratta Capodichino-Di Vittorio (stazione di Capodichino esclusa)”, con un costo di 42,48 Meuro e un ammontare, di pari importo, di ulteriori risorse FSC 2014-2020 (già assegnate).
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, risultano in corso i lavori, con un avanzamento del 7,54%. La loro ultimazione è posticipata ad agosto 2020.


2018 Maggio

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2017, appendice 1 – Programmi di interventi - Programma città metropolitana di Napoli, tra gli interventi della categoria “Completamento delle linee ferroviarie, metropolitane e tranviarie in esecuzione” identificati dall’id 3, è inserito l’intervento “Completamento dei lavori di estensione della Linea Metropolitana 1 - chiusura anello”, classificato “invariante”, con la nota “La linea 1 della metropolitana di Napoli è una delle 25 opere del PIS (ALL.INF. DEF 2015), l'intervento di completamento della tratta Dante - Garibaldi - CDN è compreso nel P.O. (MIT)”.
La Corte dei conti, nell’adunanza del 28 dicembre 2017 con deliberazione n. 20/2017/G, approva la relazione concernente “La linea 1 della metropolitana di Napoli”. Nel documento sono indicati, tra l’altro, alcuni fattori che hanno rallentato l’avanzamento dell’opera e determinato l’incremento dei costi, tra i quali si segnalano: l’assoluta indeterminatezza iniziale della convenzione; la scarsa attenzione degli organi di controllo sull’opera; le varianti; l’incertezza delle risorse a disposizione; la gestione delle problematiche collaterali relative all’archeologia e ai monitoraggi ambientali.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2018, capitolo IV. Lo stato di attuazione degli interventi programmati, paragrafo IV. 4 sistemi di trasporto rapido di massa per le aree metropolitane, tabella Programma città metropolitana di Napoli - Interventi invarianti, tra gli interventi della categoria “Completamento delle linee ferroviarie, metropolitane e tranviarie in esecuzione” indentificati dall’id 3, sono inseriti gli interventi: “Linea 1: tratta Centro Direzionale-Capodichino”, con un costo di 643 milioni.; “Linea 1: chiusura dell'anello: tratta Di Vittorio-Capodichino”, con un costo di 42,50 milioni.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2018, risultano in corso i lavori, con un avanzamento del 21,66%. La loro ultimazione è prevista ad agosto 2020.


COSTO PRESUNTO

Costo al 21 dicembre 2001 N.D. Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione di costo al 30 aprile 2004 N.D. Fonte:
Previsione di costo al 30 aprile 2005 172,560 Fonte: Corte dei Conti
Costo al 6 aprile 2006 N.D. Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione di costo al 30 aprile 2007 365,117 Fonte: Delibera CIPE 90/2005
Costo al 30 giugno 2008 N.D. Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione di costo al 30 aprile 2009 1.031,050 Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Previsione di costo al 30 aprile 2010 1.031,053 Fonte: Delibera G.C. n.66
Costo ad aprile 2011 1.031,000 Fonte: DEF 2011
Previsione di costo al 30 aprile 2011 1.031,053 Fonte: Delibera G.C. n.66
Costo al 30 giugno 2011 1.031,000 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione di costo al 31 dicembre 2011 1.031,000 Fonte: DEF 2011 (Aggiornamento settembre 2011)
Costo a giugno 2012 1.031,000 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione di costo al 30 settembre 2012 1.031,000 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Costo a dicembre 2012 1.031,000 Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Costo a settembre 2013 635,580 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione di costo al 31 ottobre 2013 635,580 Fonte: Regione Campania - DGR n. 377
Costo ad agosto 2014 635,580 Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo a settembre 2014 635,580 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2014 652,410 Fonte: Delibera CIPE 88/2013
Previsione di costo al 31 marzo 2016 652,410 Fonte: Delibera CIPE 88/2013
Previsione di costo al 31 dicembre 2016 685,580 Fonte: Patto per lo sviluppo della regione Campania
Previsione di costo al 31 maggio 2017 685,580 Fonte: Patto per lo sviluppo della regione Campania
Costo al 26 aprile 2018 685,500 Fonte: DEF 2018
Previsione di costo al 31 maggio 2018 685,580 Fonte: Patto per lo sviluppo della regione Campania
QUADRO FINANZIARIO

Disponibilità indicate nella delibera CIPE 121/01 e successivi aggiornamenti:  
Risorse disponibili al 21 dicembre 2001 N.D. - Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Risorse disponibili ad aprile 2011 244,790 - Fonte: DEF 2011
Risorse disponibili al 30 giugno 2011 544,790 - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Risorse disponibili a giugno 2012 245,430 - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Risorse disponibili a dicembre 2012 245,430 - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Risorse disponibili a settembre 2013 635,580 - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Risorse disponibili ad agosto 2014 635,580 - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Risorse disponibili a settembre 2014 635,580 - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Risorse disponibili al 31 maggio 2018: 685,580  
Fondi FSC 2014-2020 50,000 - Fonte: Delibera CIPE 26/2016 e Patto per lo sviluppo della regione Campania
FSC - Fondi Piano Nazionale per il Sud (c) 300,000 - Fonte: Delibera CIPE 88/2013
Fondo "sblocca cantieri" (d) 113,100 - Fonte: Delibera CIPE 88/2013
Comune di Napoli 180,000 - Fonte: Delibera CIPE 88/2013
Fondi FSC 2014-2020 42,480 - Fonte: Patto per lo sviluppo della città metropolitana di Napoli e Delibera CIPE 26/2016

Fabbisogno residuo al 31 maggio 2018: 0  

(c) Fondo per lo sviluppo e la coesione – Risorse assegnate con la delibera CIPE 62/2011 per l’attuazione del Piano nazionale per il Sud (PNS)
(d) Fondo di cui all'art. 18, comma 1, del decreto-legge n. 69/2013 le cui risorse sono state incrementate dai commi 1 e 1-bis dell'articolo 3 del decreto legge 133/2014
Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione definitiva
Conferenza di servizi: Conclusa
Note: La progettazione e la relativa esecuzione sono state affidate nell'ambito della concessione alla soc. Metropolitana di Napoli S.p.A. mediante estensione della stessa. Gli importi esposti sono comprensivi di I.V.A.

DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione definitivaEsterno 652.410.000,00652.410.000,00652.410.000,00Società Metropolitana di Napoli S.p.A10/12/200421/11/2012


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore: Comune di Napoli
Modalità di selezione: Affidamento con bando
Procedura: Altro
Sistema di realizzazione: Finanza di progetto (ex art. 153 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.) - Procedimento a doppia gara - Fase I
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara: Definitivo
Tempi di esecuzione:  
Progettazione: 10 anni
Lavori: 5 anni
Data bando: 30/06/2004
CIG/CUI: 5872993324
Data aggiudicazione: 10/12/2004
Tipo aggiudicatario: Impresa singola
Nome: Metropolitana di Napoli S.p.A
Codice fiscale: 01168370631
Data stipula contratto: 10/12/2004
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1):
Importo oneri per la sicurezza:
Importo complessivo a base di gara:
Importo di aggiudicazione (2): 593.100.000,00
Somme a disposizione: 59.310.000,00
Importo totale: 652.410.000,00
% Ribasso di aggiudicazione:
% Rialzo di aggiudicazione:
Note:
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori: In corso
Data presunta inizio lavori:
Data effettiva inizio lavori: 01/08/2014
Stato avanzamento (importo): 141.280.000,00
Stato avanzamento (percentuale): 21,66
Data presunta fine lavori: 31/08/2020
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione: Secondo previsione
Data collaudo statico: 30/11/2020
Data collaudo tecnico-amministrativo: 31/08/2021
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale: 2
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo: -128.832,00
Importo oneri sicurezza: 0,00
Somme a disposizione: 128.832,00
Totale: 0,00
Note: Varianti senza aumento di spesa
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO

Legge n. 448 del 23 dicembre 1998
Delibera CIPE 70/2000 del 22 giugno 2000
Delibera CIPE 15/2001 del 1° febbraio 2001
Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Campania del 18 dicembre 2001
1° Accordo attuativo dell’Intesa Generale Quadro tra Governo e la Regione Campania del 31 ottobre 2002
Delibera CIPE 99/2002 del 29 novembre 2002
Seduta Commissione interministeriale del 19 dicembre 2002
Delibera di Giunta Comune di Napoli n. 2149 del 30 giugno 2004
Convenzione tra MIT, Regione Campania, Comune di Napoli e Società Alifana Srl del 27 luglio 2004
Delibera di Giunta Comune di Napoli n. 4065 del 10 dicembre 2004
Delibera CIPE 112/2004 del 20 dicembre 2004
Seduta CIPE del 27 maggio 2005
Relazione Direzione generale dei sistemi di trasporto ad impianti fissi del MIT n. 858 (TIF5)/LO NA del 14 giugno 2005
Delibera di Giunta Comune di Napoli n. 2419 del 16 giugno 2005
Delibera CIPE 90/2005 del 29 luglio 2005
Delibera CIPE 75/2006 del 29 marzo 2006
1° Atto aggiuntivo Intesa Generale Quadro Governo e Regione Campania del 1° agosto 2008
Protocollo di intesa tra la Regione Campania e il Comune di Napoli del 20 ottobre 2008
Delibera di Giunta Comune di Napoli n. 66 del 6 febbraio 2009
1° Documento Attuativo del 1° Atto Integrativo della Intesa Generale Quadro del 18 Dicembre 2001 del 7 aprile 2009
Delibera di Giunta Regionale n. 1581 del 15 ottobre 2009
Protocollo di intesa tra la Regione Campania e il Comune di Napoli del 19 ottobre 2009
Delibera di Giunta Regionale n. 150 del 25 febbraio 2010
Delibera di Giunta Regionale n. 358 del 23 marzo 2010
Seduta CIPE del 13 maggio 2010
Delibera 62/2011 del 3 agosto 2011
Delibera Regione Campania n. 601 del 29 ottobre 2011
Seduta CIPE dell'8 marzo 2013
Decreto-Legge n. 69 del 21 giugno 2013
Delibera 61/2013 dell'8 agosto 2013
Legge n. 98 del 9 agosto 2013
Accordo di Programma Quadro "Metropolitana di Napoli – Linea 1”, Stato, Regione Campania e Comune di Napoli del 9 settembre 2013
Delibera Regione Campania n. 377 del 13 settembre 2013
Delibera Regione Campania n. 492 del 18 novembre 2013
Delibera 88/2013 del 13 dicembre 2013
Legge n. 190 del 23 dicembre 2014
Delibera CIPE 8/2015 del 28 gennaio 2015
DPCM del 25 febbraio 2016
Patto per lo sviluppo della regione Campania “Attuazione degli interventi prioritari e individuazione delle aree di intervento strategiche per il territorio” tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Campania del 24 aprile 2016
Regione Campania - DGR n. 173 del 26 aprile 2016
Regione Campania - DGR n. 270 del 14 giugno 2016
Delibera CIPE 25/2016 del 10 agosto 2016
Delibera CIPE 26/2016 del 10 agosto 2016
Regione Campania - DGR n. 572 del 25 ottobre 2016
Patto per lo sviluppo della città metropolitana di Napoli “Attuazione degli interventi prioritari e individuazione delle aree di intervento strategiche per il territorio” tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Città Metropolitana di Napoli del 26 ottobre 2016
Corte dei conti - Deliberazione n. 20/2017/G del 28 dicembre 2017
Siti internet ufficiali


Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione o cliccando su OK acconsenti al loro uso.