logo Camera
SILOS
Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

 Formato pdf  

CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA
Pontina-A12-Appia
Itinerario A 12–Pontina–Appia: Variante alla SS 7 Appia in Comune di Formia

SCHEDA N. 50
Costo
Quadro finanziario
CUP
  • F32C05000310001
Tipologia opera

Rete stradale
Localizzazione
9° Allegato Settembre 2011: Si
Soggetto titolare

ANAS Spa
Stato di attuazione

Progettazione preliminare
Ultimazione lavori

Oltre 2020
Classificazione intervento

Classificazione: CIPE Legge Obiettivo
Descrizione

L’intervento riguarda la realizzazione della variante stradale, denominata “Pedemontana di Formia”, alla statale S.S. 7 Appia. Ha inizio ad est di Gaeta e termina ad est di Formia ed è interamente esterno ai centri abitati. La nuova strada è di categoria B (due corsie per senso marcia – ciascuna larga 3,75 m, spartitraffico centrale e banchine laterali – ciascuna larga 1,75 m) ed è lunga circa 11 km. Per evitare le interferenze con la viabilità e gli insediamenti esistenti la nuova strada è stata allontanata dalla costa ed attraversa i Monti Aurunci. La variante pertanto corre in galleria per circa km 6,5 (una galleria naturale lunga circa 5,4 km e quattro gallerie artificiali lunghe complessivamente 1,1 km). E’ stato previsto un nuovo svincolo per il collegamento con la SS “Appia” esistente a nord-ovest di Formia (svincolo di Gaeta) e l’adeguamento dello svincolo esistente sulla SS 7 “Appia bis” a est di Formia (svincolo di Formia - S. Croce).

DELIBERE CIPE

98/2006
DATI STORICI

1996
La Regione Lazio dispone la gara per la progettazione dell’opera. Il progetto viene quindi redatto dall'ATI Politecnica s.c.ar.l. e SATPI Consulting Engineers Srl, che è risultata aggiudicataria della gara.

1997
La Regione Lazio stipula con l'ANAS, il 15 settembre, la Convenzione relativa al cofinanziamento delle progettazioni incluse nella programmazione triennale della viabilità.

2001
L’opera “Pontina - A12 -Appia” è inclusa, nell’ambito dei sistemi stradali e autostradali del “Corridoio Plurimodale Tirrenico – Nord Europa”, con un costo di 1.136,205 Meuro, nella delibera CIPE n. 121.

2002
L’opera è compresa nell’Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Lazio, sottoscritta il 20 marzo, nell’ambito dei Corridoi autostradali e stradali con la dizione “Adeguamento della tratta S.S. 148 Pontina fino al raccordo con la S.S. 7 Appia come completamento del corridoio tirrenico meridionale”.

2004
L’ANAS approva il progetto preliminare dell’intervento e, in qualità di soggetto aggiudicatore, con nota del 4 agosto, presenta a tutte le Amministrazioni ed enti interessati il progetto preliminare, corredato dello Studio di Impatto Ambientale (SIA), e dà comunicazione al pubblico dell’avvio del procedimento di VIA tramite pubblicazione su giornali quotidiani, locali e nazionali.

2005
L'intervento è incluso, tra le opere da realizzare a carico delle risorse Legge obiettivo, nel piano decennale della viabilità 2003/2012 approvato con delibera CIPE n. 4 del 18 marzo.
Il Ministero dell'ambiente trasmette, in data 7 giugno, il parere favorevole, con prescrizioni, della Commissione VIA.
Il 5 luglio il Ministero per il beni culturali si esprime favorevolmente, con prescrizioni e raccomandazioni.
La L. 266/05 autorizza un contributo annuale di 200 Meuro per quindici anni, a decorrere dall'anno 2007, per interventi infrastrutturali. Nell'ambito di tale stanziamento è autorizzato un finanziamento per la “realizzazione del tratto Lazio-Campania del corridoio tirrenico, viabilità accessoria della pedemontana di Formia, in misura non inferiore all’1% delle risorse disponibili”.

2006
La Regione Lazio esprime parere favorevole all'approvazione, condizionato all’ottemperanza delle prescrizioni indicate nella delibera stessa.
Il MIT, con nota del 22 febbraio, trasmette al CIPE la relazione istruttoria della “Variante alla S.S. 7 Appia in Comune di Formia”, proponendo l’approvazione in linea tecnica e con prescrizioni del progetto preliminare e l’assegnazione di un finanziamento di 18,48 Meuro.
Il 21 marzo il MIT trasmette al CIPE un aggiornamento della relazione istruttoria in cui propone di destinare al finanziamento della progettazione definitiva il contributo di cui alla L. 266/2005.
Il CIPE, con la delibera n. 75 procede alla quantificazione delle risorse allocabili, previa specificazione della quota destinata per la Legge n. 266/2005 ad alcuni interventi, mentre con la delibera n. 98 approva il progetto preliminare dell’intervento. Il costo previsto dal progetto è di 439,16 Meuro ma, dal momento che le prescrizioni della Regione Lazio determinano la riduzione della sezione stradale, il costo complessivo dell'intervento potrà essere compiutamente determinato solo in sede di progettazione definitiva. Il limite di spesa rimane quello indicato. Il contributo quindicennale previsto dalla L. 266/05, fissato in 1,65 Meuro nella tabella 1 allegata alla citata delibera n. 75, è finalizzato al finanziamento della progettazione definitiva dell'intervento. Il contributo, suscettibile di sviluppare un finanziamento, in termini di volume di investimento, di 18,456 Meuro, è quantificato tenendo conto anche degli oneri derivati da eventuali finanziamenti necessari. La decisione sull’assegnazione di contributi per la realizzazione dell'opera, viene rinviata alla fase di esame del progetto definitivo.
L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS.
L’art. 1, comma 981, della Legge Finanziaria per il 2007 (Legge 27 dicembre 2006, n. 296) ha disposto: “Per assicurare il concorso dello Stato al completamento della realizzazione delle opere infrastrutturali della Pedemontana di Formia di cui alla delibera CIPE n. 98/06 del 29 marzo 2006, a valere sulle risorse di cui all'articolo 2, comma 92, del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2006, n. 286, che sono corrispondentemente ridotte, è autorizzato un contributo quindicennale di 5 Meuro a decorrere dal 2007. A tal fine, il completamento della progettazione e della relativa attività esecutiva, relativamente alla realizzazione dell'opera, può avvenire anche attraverso affidamento di ANAS Spa ad un organismo di diritto pubblico, costituito in forma societaria e partecipato dalla stessa società e dalla provincia di Latina. Con atto convenzionale è disciplinato il subentro nei rapporti attivi e passivi inerenti la realizzazione delle predette opere infrastrutturali”.

2008
Nel Rapporto Infrastrutture Prioritarie del MIT, è riportato che nella L. 296/2006 è previsto, per la realizzazione di opere infrastrutturali della Pedemontana di Formia, un contributo quindicennale di 5 Meuro a decorrere dal 2007, in grado di attivare, in termini di investimento, 55,928 Meuro a valere sulle risorse di cui al D.L. 262/06.
In data 30 settembre viene sottoscritta una convenzione integrativa per la progettazione tra la Regione Lazio e ANAS, nella quale si stabilisce che ANAS corrisponderà alla Regione l’importo di 5 Meuro a valere sui finanziamenti della delibera CIPE n. 98/2006.

2009
L’intervento “variante alla SS 7 in comune di Formia” è riportato nell’allegato 2 alla delibera CIPE n. 10 di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS.
La Relazione della Regione Lazio sullo stato del Procedimento dell’opera “Itinerario A12-Pontina-Appia - Variante SS 7 Appia in comune di Formia” al 30 dicembre 2009, rileva tra l’altro che il progetto definitivo, redatto da un progettista esterno, prevede un costo dell’opera di 750 Meuro e un tempo complessivo per la redazione del progetto esecutivo e per l’esecuzione dei lavori di 2.190 giorni (6 anni).

2010
Il 25 febbraio ANAS approva il progetto definitivo redatto dalla Regione Lazio. L’importo complessivo dell’opera ammonta a 735 Meuro e il tempo complessivo previsto per la realizzazione è di 1.800 giorni. Sono inoltre previsti 90 giorni per l’approvazione del progetto esecutivo.
Il 14 aprile il progetto definitivo viene pubblicato e trasmesso al MIT e agli altri soggetti competenti per l’approvazione ed il finanziamento.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera " Variante alla SS7 Appia in comune di Formia" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; 4: Opere di valenza regionale realizzabili entro il 2013”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
Nell’Audizione al Senato, Commissione 8ª Lavori pubblici e Comunicazioni, del 17 novembre, il Presidente dell’ANAS riferisce, tra l'altro, il costo complessivo, come risulta dal progetto definitivo, pari a circa 735 Meuro (506 Meuro per lavori e servizi da affidare, 133 per somme a disposizione e 96 per oneri d’investimento), le disponibilità, pari a 84,75 Meuro, di cui 5 già impegnati (contributo dell’ANAS alla Regione Lazio per la progettazione) e la sintesi del procedimento.

2011 Aprile

Nell’Allegato Infrastrutture alla DEF 2011 l’opera " Variante alla SS7 Appia in comune di Formia" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; 4: Opere di valenza regionale realizzabili entro il 2013”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”.
La prima seduta della CdS si è tenuta il 9 maggio. La chiusura è prevista per l’8 giugno.


2011 Dicembre

Nella Nuova Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Lazio, sottoscritta il 16 giugno, l'opera è riportata tra le priorità.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è riportata nelle stesse tabelle di aprile.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2011, non risultano variazioni rispetto al monitoraggio precedente. 


2012 Settembre

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 2, Opere in fase di progettazione del PIS.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.
L’articolo 1, comma 62, della legge n. 228 del 2012 (legge di stabilità 2013) riduce l’autorizzazione di spesa relativa al contributo quindicennale per il completamento delle opere infrastrutturali della Pedemontana di Formia, disposta con l’art. 1, comma 981, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria 2007). Tale riduzione viene quantificata in 5 Meuro per il 2013, 3 Meuro per il 2014 e 2 Meuro a decorrere dal 2015.


2012 Dicembre

Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


2013 Giugno

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 2 - Le opere in progettazione del deliberato CIPE.


2013 Ottobre

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo; 1B - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in istruttoria.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2014 Giugno

L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabella A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.
La Conferenza Unificata, con nota prot. n. 2848/CU del 17 giugno 2014, trasmette alle Regioni il Documento “Macro Regioni ed Opere Strategiche – giugno 2014” elaborato dal MIT - STM, contenente l’elenco delle opere strategiche suddivise per Macro Regioni, per l’esame tecnico finalizzato alla redazione del XII Allegato Infrastrutture.
Con nota prot. n. U0025238 del 30 giugno 2014 del Capo della Struttura Tecnica di Missione (STM) del MIT, per la redazione del documento base dell’XII Allegato Infrastrutture, viene chiesto a ciascuna Regione di deliberare in sede di Giunta Regionale l’elenco delle infrastrutture ritenute strategiche con l’indicazione di priorità alta (1) o medio bassa (2), specificando le eventuali altre infrastrutture che non risultano più coerenti con le indicazioni di programmazione di fondi regionali.
La Regione Lazio, con DGR n. 409 del 30 giugno 2014, “Indirizzi programmatici finalizzati all'aggiornamento dell'elenco delle opere del Programma Infrastrutture Strategiche di cui alla L. 443/2001 ricadenti nel territorio della Regione Lazio, preliminari alla sottoscrizione di una Nuova Intesa Generale Quadro ed all'integrazione del XII° Allegato Infrastrutture, approva il documento tecnico (Allegato 1) che ricomprende l’elenco delle opere articolate in Priorità 1 e Priorità 2. Da tale documento sono espunti “gli interventi conclusi e gli interventi che, al momento, non sono ritenuti prioritari per la complessità di realizzazione e la difficoltà nel reperire i necessari finanziamenti nei tempi previsti affinché l’intervento esplichi i propri effetti di sviluppo nel territorio interessato”. L’opera “Sistema del Polo Pontino: realizzazione della Pedemontana di Formia” è inserita nella tabella “Legge Obiettivo 443/2001 - XII Allegato Infrastrutture – Aggiornamento Interventi”, con un livello di priorità 2.


2014 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla nota di aggiornamento al DEF 2013.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il programmatico: le opere in progettazione.
Il comma 360 dell’articolo 1 della legge n. 190/2014 (legge di stabilità per il 2015) riduce di 3 Meuro per l'anno 2015 l’autorizzazione di spesa relativa al contributo quindicennale per realizzazione di opere infrastrutturali della Pedemontana di Formia, di cui al comma 981 dell’art. 1 della legge n. 296 del 2006.


2016 Marzo

Nella risposta del Ministro delle Infrastrutture, all’interrogazione 3-01272 del 5 febbraio 2015 alla Camera dei deputati, riguardo alla Variante alla SS 7 Appia in Comune di Formia, si riporta che “per tale intervento era stato elaborato, nell'ambito delle procedure previste dalla legge «Obiettivo», un progetto per la realizzazione di una strada a quattro corsie di lunghezza pari a 11 chilometri per un importo complessivo di 760 milioni di euro. Il progetto inviato per l'approvazione e per il relativo finanziamento 2010, non ha mai ottenuto l'approvazione da parte del CIPE. Il comune di Formia, al fine di contenere i costi di intervento, lo scorso anno ha elaborato uno studio di fattibilità per individuare soluzioni meno onerose, pur mantenendo la strategicità e la funzionalità dell'opera. È stata quindi sviluppata una soluzione alternativa condivisa con il comune dove è previsto che l'ANAS provvederà ad aggiornare la convenzione con comune, regione e Ministero per lo sviluppo del progetto e la realizzazione dell'opera. Tale intervento, quindi, realizzerà una strada extraurbana secondaria con due corsie per senso di marcia che, oltre a migliorare il collegamento stradale per l'attraversamento dell'abitato di Formia, consentirà una sensibile riduzione dei tempi di percorrenza. L'importo complessivo ammonta a circa 160 milioni di euro.”
Il CIPE, con delibera n. 63 del 6 agosto 2015, esprime parere favorevole in merito allo schema di Contratto di programma tra il MIT e Anas SpA relativo all’anno 2015 e al Piano pluriennale degli investimenti 2015-2019. L’opera “SS n. 7 Via Appia – Variante in comune di Formia” è riportata negli allegati A” CdP 2015 - Fondi per progettazione”, con un importo progettazione di 1,5 Meuro, e B “Schema di piano pluriennale degli investimenti 2015-2019”, con un costo di 160 Meuro, una disponibilità di 79,25 Meuro (24,7 Meuro da risorse della Legge Finanziaria 2006, 48,0 Meuro da risorse della Legge Finanziaria 2007, 5,0 Meuro da risorse della Legge Finanziaria 2008 e 1,5 Meuro da risorse del CdP Anas 2015).
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risulta che il progetto definitivo del 2010 non ha mai ottenuto l'approvazione da parte del CIPE. Nel 2014 è stato sviluppato uno studio di fattibilità da parte del Comune di Formia finalizzato alla individuazione di soluzioni meno onerose. Lo studio di fattibilità prevede un importo complessivo per l'intervento pari a 160 Meuro.


2016 Dicembre

Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


COSTO PRESUNTO

Costo al 21 dicembre 2001 N.D. Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione di costo al 30 aprile 2004 450,000 Fonte: ANAS Spa
Previsione di costo al 30 aprile 2005 439,158 Fonte: Corte dei Conti
Costo al 6 aprile 2006 N.D. Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione di costo al 30 aprile 2007 439,158 Fonte: Delibera CIPE 98/2006
Costo al 30 giugno 2008 N.D. Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione di costo al 30 aprile 2009 625,000 Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Previsione di costo al 30 aprile 2010 750,000 Fonte: Regione Lazio
Costo ad aprile 2011 625,000 Fonte: DEF 2011
Previsione di costo al 30 aprile 2011 735,000 Fonte: ANAS Spa
Costo al 30 giugno 2011 625,000 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione di costo al 31 dicembre 2011 735,000 Fonte: ANAS Spa
Costo a giugno 2012 734,430 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione di costo al 30 settembre 2012 734,430 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Costo a dicembre 2012 734,430 Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Costo a settembre 2013 N.D. Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione di costo al 31 ottobre 2013 734,430 Fonte: DEF 2013
Costo ad agosto 2014 N.D. Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo a settembre 2014 N.D. Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2014 734,430 Fonte: DEF 2013
Previsione di costo al 31 marzo 2016 160,000 Fonte: CdP Anas SpA anno 2015 e PPI 2015-2019
Previsione di costo al 31 dicembre 2016 160,000 Fonte: CdP Anas SpA anno 2015 e PPI 2015-2019
QUADRO FINANZIARIO

Disponibilità indicate nella delibera CIPE 121/01 e successivi aggiornamenti:  
Risorse disponibili al 21 dicembre 2001 N.D. - Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Risorse disponibili ad aprile 2011 78,500 - Fonte: DEF 2011
Risorse disponibili al 30 giugno 2011 78,500 - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Risorse disponibili a giugno 2012 79,750 - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Risorse disponibili a dicembre 2012 79,750 - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Risorse disponibili a settembre 2013 N.D. - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Risorse disponibili ad agosto 2014 N.D. - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Risorse disponibili a settembre 2014 N.D. - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Risorse disponibili al 31 dicembre 2016: 79,250  
Legge finanziaria 2007 48,000 - Fonte: CdP Anas SpA anno 2015 e PPI 2015-2019
Legge finanziaria 2006 24,750 - Fonte: CdP Anas SpA anno 2015 e PPI 2015-2019
Legge finanziaria 2008 5,000 - Fonte: CdP Anas SpA anno 2015 e PPI 2015-2019
ANAS SpA - CdP 2015 1,500 - Fonte: CdP Anas SpA anno 2015 e PPI 2015-2019

Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2016: 80,750  

Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione preliminare
Conferenza di servizi:
Note: Per la Variante della S.S. 7 "Via Appia" in comune di Formia, era stato sviluppato nell'ambito delle procedure di Legge Obiettivo un progetto per la realizzazione di una strada a 4 corsie (Tipo B ai sensi del D.M. 2001) di lunghezza di 11 km, per un importo complessiva di 760 Meuro; sul progetto, inviato nel 2010 per approvazione ed il relativo finanziamento, non sono state mai concluse le procedure CIPE. Nel 2014 è stato sviluppato uno studio di fattibilità da parte del Comune di Formia finalizzato alla individuazione di soluzioni meno onerose. Sulla base dello studio di fattibilità redatto l'importo complessivo stimato per l'intervento ammonta a 160 Meuro. Per la realizzazione dell'opera risultano disponibili finanziamenti per 77,75 Meuro, derivanti dalla Legge di stabilità - Anni 2006, 2007 e 2008. L'intervento è inserito nel Piano Pluriennale 2015-2019.

DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione preliminare  160.000.000,00     


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore:
Modalità di selezione:
Procedura:
Sistema di realizzazione:
Criterio di aggiudicazione:
Fase progettuale a base di gara:
Tempi di esecuzione:  
Progettazione:
Lavori:
Data bando:
CIG/CUI:
Data aggiudicazione:
Tipo aggiudicatario:
Nome:
Codice fiscale:
Data stipula contratto:
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1):
Importo oneri per la sicurezza:
Importo complessivo a base di gara:
Importo di aggiudicazione (2):
Somme a disposizione:
Importo totale:
% Ribasso di aggiudicazione:
% Rialzo di aggiudicazione:
Note:
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori:
Data presunta inizio lavori:
Data effettiva inizio lavori:
Stato avanzamento (importo):
Stato avanzamento (percentuale):
Data presunta fine lavori:
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione:
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale:
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo:
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: 0,00
Note:
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO

Delibera di Giunta Regione Lazio, n. 9700 del 10 dicembre 1996
Convenzione Regione Lazio ANAS del 15 settembre 1997
Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Lazio del 20 marzo 2002
Piano decennale della viabilità 2003/2012 del mese di marzo 2005
Delibera CIPE 4/2005 del 18 marzo 2005
Legge n. 266 del 23 dicembre 2005
Delibera di Giunta Regione Lazio n. 47 del 24 gennaio 2006
Delibera CIPE 75/2006 del 29 marzo 2006
Delibera CIPE 98/2006 del 29 marzo 2006
Legge n. 296 del 27 dicembre 2006
Convenzione integrativa Regione Lazio ANAS del 30 settembre 2008
Relazione della Regione Lazio sullo stato del Procedimento dell’opera “Itinerario A12-Pontina-Appia variante SS 7 Appia in comune di Formia”. del 30 dicembre 2009
Audizione al Senato del Presidente dell'ANAS - Commissione 8ª Lavori pubblici e Comunicazioni del 17 novembre 2010
Nuova Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Lazio del 16 giugno 2011
CdP Anas SpA anno 2015 e PPI 2015-2019 del 23 giugno 2015
Delibera CIPE 63/2015 del 6 agosto 2015
Siti internet ufficiali


Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione o cliccando su OK acconsenti al loro uso.