logo Camera
SILOS
Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

 Formato pdf  

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO
Gronda Ferroviaria Merci Nord Torino
Nuovo collegamento ferroviario nodo urbano di Torino: potenziamento linea ferroviaria Torino Bussoleno e cintura merci

SCHEDA N. 14
Costo
Quadro finanziario
CUP
  • J11H03000030008
Tipologia opera

Rete ferroviaria
Localizzazione
9° Allegato Settembre 2011: Si
Soggetto titolare

RFI Spa
Stato di attuazione

Progettazione preliminare
Ultimazione lavori

Oltre 2025
Classificazione intervento

Classificazione: CIPE Legge Obiettivo
Descrizione

Il nuovo progetto preliminare della Torino-Lione, presentato nel 2010, include la definizione di un nuovo tracciato in Piemonte/Valle di Susa, prevedendo oltre alla parte comune italo-francese, che termina in corrispondenza del sito di sicurezza di Chiusa S. Michele, di competenza della Lyon Turin Ferroviaire (LTF), una sezione nazionale, di competenza di Rete Ferroviaria Italiana (RFI) che da Chiusa di S. Michele prosegue fino all’allaccio con la linea AV/AC TO-MI in prossimità di Settimo Torinese. Il tracciato della tratta nazionale attraversa i comuni (in Provincia di Torino) di Chiusa San Michele, S. Ambrogio di Torino, Avigliana, Buttigliera Alta, Rosta, Rivoli, Rivalta di Torino, Orbassano, Torino, Grugliasco, Collegno, Venaria Reale, Borgaro Torinese, Settimo Torinese. La lunghezza totale della tratta nazionale, in termini infrastrutturali e impiantistici, è di circa 44,3 km, di cui circa 38,7 km in galleria e circa 5,6 km allo scoperto. Dei 38,6 km di galleria circa 30 km sono in galleria naturale (a foro cieco, scavate con TBM) e circa 8,6 km in galleria artificiale (realizzate col Metodo Milano e struttura a paratie e solettoni). Le gallerie sono previste realizzate con tipologia a doppia canna.

DELIBERE CIPE

119/2005
DATI STORICI

1991
La Convenzione stipulata a Salisburgo il 7 novembre stabilisce obiettivi di medio/lungo termine rispetto al miglioramento delle infrastrutture ferroviarie necessarie allo sviluppo dei grandi assi ferroviari transalpini.

2000
L'intervento è incluso nel Contratto di Programma 2001-2005 stipulato tra l'allora MIT e F.S

2001

Il CIPE, con delibera n. 1, approva il Piano generale dei trasporti nel quale l’opera viene considerata prioritaria.
Nella delibera CIPE n. 121 l’intervento "Gronda ferroviaria merci nord Torino" è incluso nell’ambito dei sistemi ferroviari del “Corridoio Plurimodale Padano” con un costo di 1.291,1 Meuro e nessuna disponibilità finanziaria.


2003
Il 10 marzo viene pubblicato un avviso al pubblico relativo ad una prima stesura del progetto preliminare.
L’opera è compresa nell’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Piemonte, sottoscritta l’11 aprile.
La Soprintendenza per i beni archeologici del Piemonte formula osservazioni sulla prima stesura del progetto.
Nella delibera della Regione Piemonte vengono date indicazioni per l’aggiornamento del progetto.
A dicembre viene pubblicato un altro avviso pubblico per comunicare la richiesta di compatibilità ambientale e l'avvio del procedimento.
Il CIPE, con delibera n. 113, approva con prescrizioni, il progetto preliminare della "tratta internazionale" del "nuovo collegamento ferroviario transalpino Torino-Lione". L'ultimazione dei lavori ed il pre-esercizio sono previsti per la fine del 2012.

2004
Nel mese di febbraio la Soprintendenza per i beni archeologici del Piemonte esprime alcune osservazioni sulla seconda versione del progetto, che vengono integrate nel mese di aprile.
L'intervento è incluso nel Piano delle Priorità degli Investimenti (PPI) di RFI Spa con un costo di 2.375 Meuro.
La Regione Piemonte prende atto che il progetto integrato riflette gli approfondimenti e le modifiche di tracciato richiesti dalla precedente delibera - fatta eccezione per il collegamento di Corso Marche del quale si ribadisce l'indispensabilità ai fini dello sviluppo dell'area industriale torinese. Approva quindi il tracciato con riserva e con prescrizioni, nonché con la richiesta di ulteriori approfondimenti sui profili ambientali.
Il 12 ottobre la Commissione VIA esprime parere favorevole con prescrizioni e raccomandazioni.
Il CIPE, con delibera n. 91, approva il PPI di RFI Spa.

2005
Nel Protocollo d'intesa del 18 luglio con la Provincia di Torino ed i Comuni di Collegno, Grugliasco, Torino, Venaria, gli Enti locali avanzano la richiesta di sviluppare maggiori traffici ferroviari nello scalo di Orbassano, chiedendo che il relativo progetto venga inserito a pieno titolo nell'opera complessiva della "cintura ferroviaria nord di Torino”.
Il MIT trasmette al CIPE la relazione istruttoria sul “potenziamento linea ferroviaria Torino-Bussoleno e cintura merci", proponendone l’approvazione, con prescrizioni, ai soli fini procedurali.
Il CIPE, con delibera n. 88, si esprime favorevolmente sul 4° addendum al Contratto di Programma RFI 2001-2005 in cui è prevista la copertura residua per l’opera di 2.309,5 Meuro.
Nella seduta preparatoria alla riunione CIPE del 29 luglio, la Regione Piemonte chiede un rinvio dell'approvazione del progetto preliminare in quanto non sono state prese in considerazione le prescrizioni espresse con la delibera del 2004, in particolare il collegamento, attraverso Corso Marche, con il sito logistico di Orbassano.
Il CIPE, nella seduta del 29 luglio, rinvia, su richiesta della Regione Piemonte, l’approvazione del progetto.
La Regione Piemonte propone l'approvazione, con prescrizioni, del progetto preliminare ai fini tecnico-amministrativi, ribadendo la necessità di realizzazione del collegamento di Corso Marche e chiedendo la costituzione di specifici strumenti di concertazione per assicurare la partecipazione degli enti locali, i quali hanno espresso serie preoccupazioni nei confronti della linea.
Il CIPE, con delibera n. 119, prende atto della volontà della Regione Piemonte e degli Enti locali di sviluppare maggiori traffici ferroviari nello scalo di Orbassano e valuta positivamente la realizzazione del collegamento di Corso Marche quale opera integrativa della nuova linea Torino-Lione. L'intervento deve quindi essere inserito nell'aggiornamento del 1° PIS e nell'aggiornamento dell'Intesa Generale Quadro. Il costo complessivo dell'intervento è quantificato in 2.375 Meuro, di cui 1.952,6 per costi di realizzazione (inclusivi degli oneri per acquisizione delle aree per 64,1 Meuro e di opere compensative per 75,9) e 422,4 per somme a disposizione (377,4 per imprevisti e spese tecniche e 45 per spese generali). Le prescrizioni formulate dagli Enti interessati nella fase istruttoria successiva alla ripubblicazione del progetto preliminare, in particolare le indagini geologiche per la verifica della presenza di sostanze amiantifere, determinano extra-oneri pari a circa 73,4 Meuro (pari al 3% del costo), che il MIT ritiene possano essere riassorbiti nell'ambito della gestione a vita intera dell'attuale quadro economico.

2006
Nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS la ”Gronda ferroviaria merci nord Torino” figura tra i sistemi ferroviari del “Corridoio Plurimodale Padano” con un costo di 2.375 Meuro e una disponibilità di 65,6 Meuro. Il “nuovo collegamento ferroviario nodo urbano di Torino: potenziamento linea ferroviaria Torino-Bussoleno e cintura merci” compare quale sub intervento della “Gronda ferroviaria merci nord Torino”.
Con il decreto legge n. 223 (art. 17) viene concesso, a RFI S.p.A. o a società del gruppo, un contributo in conto impianti nel limite massimo di 1.800 Meuro per il 2006, per la prosecuzione degli interventi relativi al sistema AV/AC.

2008
Nella riunione del Tavolo istituzionale di Palazzo Chigi del 29 luglio, relativo all’asse ferroviario Torino Lione, il Governo, d’intesa con la Regione Piemonte, con il Sindaco e la Provincia di Torino, assume delle decisioni operative anche sulla base delle indicazioni del documento conclusivo di Pracatinat del 28 giugno e, in particolare, quella di avviare le procedure per la progettazione preliminare unitaria della nuova linea Torino-Lione, dal confine francese a Settimo. Inoltre viene riconosciuta: la necessità di una "governance unitaria" dell'intera progettazione che, basandosi sull'esperienza dell'Osservatorio Valle Susa dovrà coordinare e monitorare tutte le fasi di impostazione/sviluppo della progettazione preliminare; l’unitarietà di finanziamento dell'intera linea tenendo conto del "Piano Strategico" della Provincia di Torino.

2009
L’opera “Cintura nord Settimo-Bruzolo (compreso corso Marche)” è compresa nel 1° Atto aggiuntivo all’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Piemonte, sottoscritto il 23 gennaio, con un costo di 4.800 Meuro.
Nella delibera CIPE n. 10 l’opera è compresa tra gli interventi dei sistemi ferroviari del Corridoio Plurimodale Padano, con un costo di 2.375 Meuro dei quali 65,5 disponibili

2010

Il CIPE, con delibera n. 27 del 13 maggio, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2009 del CdP RFI 2007-2011.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "Gronda ferroviaria Merci Nord Torino: potenziamento Bussoleno-Torino e cintura merci Bussoleno" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
Nel CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2009, sottoscritto il 23 dicembre, sono compresi gli interventi: "Cintura di Torino e connessione al collegamento Torino-Lione (Studi e indagini)" tra le opere in corso, tabella A04-Sviluppo infrastrutturale rete alta capacità, con un “Costo a Vita Intera” di 66 Meuro interamente disponibili di cui 11 contabilizzati al 2009; "Cintura di Torino e connessione al collegamento Torino-Lione (Realizzazione)" tra le opere programmatiche, A04-Sviluppo infrastrutturale rete alta capacità, con un “Costo a Vita Intera” di 2.309 Meuro da reperire.
Nel mese di dicembre, il Commissario straordinario del Governo per l'asse ferroviario Torino-Lione, con lettera d'informazione a tutti i cittadini del territorio interessato dalla futura infrastruttura, comunica lo stato di avanzamento dell'intero progetto "Nuova linea Torino-Lione". In particolare vengono presentati i nuovi tracciati della parte comune, tratta italiana, da Chiusa di S. Michele a S. Jean de Maurienne (circa 84 km), e della parte nazionale da Chiusa di S. Michele a Settimo Torinese (circa 46 km).


2011 Aprile

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera "Gronda ferroviaria Merci Nord Torino: potenziamento Bussoleno-Torino e cintura merci Bussoleno" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”.
Nel BUR della regione Piemonte n. 16 del 21 aprile viene pubblicato l'avviso "Nuova linea Torino-Lione - Tratta nazionale - Progetto Preliminare "Cintura di Torino e connessioni alla linea Torino-Lione". Domanda di pronuncia di compatibilità ambientale ed espressione dell'intesa sulla localizzazione presentata dalla Società Italferr Spa in nome e per conto di RFI Spa. Comunicazione di avvenuto deposito degli elaborati e avvio della procedura integrata di cui all'art. 165 e 182 e segg. del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i..” . Il limite di spesa dell’infrastruttura attualizzato al 2010 indicato nella progettazione preliminare è pari a 4.393 Meuro.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, risulta disponibile la progettazione preliminare realizzata, tra il 2002 e il 2003, da Italferr Spa, società di progettazione al Gruppo Ferrovie dello Stato SpA.


2011 Dicembre

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è inserita nelle stesse tabelle di aprile.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2011, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2012 Marzo

Nel BUR della regione Piemonte n. 10 dell' 8 marzo, viene pubblicato l'avviso "Nuova linea Torino-Lione - Tratta nazionale - Progetto Preliminare "Cintura di Torino e connessioni alla linea Torino-Lione". Comunicazione di avvenuto deposito degli elaborati integrativi e riavvio della procedura di cui all'art. 165 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. con gli effetti di cui all'art. 182 e seg.”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2012, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2012 Settembre

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
Nel CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2010/2011, sottoscritto tra il MIT e RFI SpA il 21 maggio 2012,sono riportati gli interventi: "Cintura di Torino e connessione al collegamento Torino-Lione (Studi e indagini)" tra le opere in corso (tabella A03/A04 - Sviluppo infrastrutturale), con un “Costo a Vita Intera” di 66 Meuro interamente disponibili di cui 17 contabilizzati al 2010; "Cintura di Torino e connessione al collegamento Torino-Lione (Realizzazione)" tra le opere programmatiche (tabella 03/04 - Sviluppo infrastrutturale), con un “Costo a Vita Intera” di 4.327Meuro interamente da reperire.
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 2, Opere in fase di progettazione del PIS.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2012 Dicembre

In data 26 ottobre 2012, la Regione Piemonte esprime parere positivo sul nuovo progetto preliminare della Tratta Nazionale Torino Lione da Chiusa San Michele a Settimo Torinese.
In data 14 novembre 2012, il MIBACT esprime parere positivo, con prescrizioni, sul nuovo progetto preliminare.
Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


2013 Giugno

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 2 - Le opere in progettazione del deliberato CIPE.


2013 Ottobre

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013) Tabella 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2014 Giugno

In data 13 marzo 2014, il MATTM esprime parere positivo, con prescrizioni, sul nuovo progetto preliminare.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabella A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.


2014 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento del DEF 2013.
La Regione Piemonte, con DGR 4 agosto 2014, n. 22.212, approva lo schema dell’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Piemonte. L’opera è compresa nell’allegato 1 - Regione Piemonte componente storica (PIS).
Nel CdP RFI 2012-2016, sottoscritto tra il MIT e RFI Spa l’8 agosto 2014, l’opera Cintura di Torino e connessione al collegamento Torino-Lione è riportata nella Tabella A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici – A04 – Potenziamento e sviluppo infrastrutturale Rete Convenzionale/Alta Capacità, con un costo di 4.393 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 66 Meuro da risorse MEF e un fabbisogno di 4.327 Meuro.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il programmatico: le opere in progettazione.


2016 Marzo

Con decreto interministeriale n. 158 del 18 maggio 2015 è approvato il CdP RFI 2012-2016 parte investimenti, sottoscritto in data 8 agosto 2014 tra RFI SpA e il MIT.
Il CIPE, con delibera n. 112 del 23 dicembre 2015, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2015 del CdP RFI 2012-2016 parte investimenti.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risulta disponibile un nuovo progetto preliminare della tratta nazionale della linea Torino-Lione da Chiusa San Michele a Settimo Torinese. Tale progetto è in corso di istruttoria al MIT.


2016 Dicembre

Nel CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2015, sottoscritto il 29 aprile 2016, l’opera “Cintura di Torino e connessione al collegamento Torino-Lione” è riportata nella Tabella A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici – A04 – Potenziamento e sviluppo infrastrutturale Rete Convenzionale/Alta Capacità, con un costo di 4.393 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 66 Meuro da risorse MEF e un fabbisogno di 4.327 Meuro.
Il CIPE, nella seduta del 10 agosto 2016, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2016 del CdP RFI 2012-2016 parte investimenti.
Nel CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2016, sottoscritto il 17 giugno 2016 e approvato con legge 1 dicembre 2016, n. 225, l’opera “Cintura di Torino e connessione al collegamento Torino-Lione” è riportata nella Tabella A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici – A04 – Potenziamento e sviluppo infrastrutturale Rete Convenzionale/Alta Capacità, con un costo di 4.393 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 66 Meuro da risorse MEF e un fabbisogno di 4.327 Meuro.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, il nuovo progetto preliminare della tratta nazionale della linea Torino-Lione da Chiusa San Michele a Settimo Torinese, del costo di 4.393 Meuro, risulta in corso di istruttoria al MIT. La progettazione definitiva risulta sospesa in attesa di definizione dell'istruttoria sul progetto preliminare.


COSTO PRESUNTO

Costo al 21 dicembre 2001 1.291,142 Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione di costo al 30 aprile 2004 2.375,000 Fonte: RFI Spa
Previsione di costo al 30 aprile 2005 2.375,000 Fonte: RFI Spa
Costo al 6 aprile 2006 2.375,000 Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione di costo al 30 aprile 2007 2.375,000 Fonte: Delibera CIPE 119/2005
Costo al 30 giugno 2008 2.375,000 Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione di costo al 30 aprile 2009 2.375,000 Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Previsione di costo al 30 aprile 2010 2.375,000 Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Costo ad aprile 2011 2.375,000 Fonte: DEF 2011
Previsione di costo al 30 aprile 2011 2.375,000 Fonte: RFI Spa
Costo al 30 giugno 2011 2.375,000 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione di costo al 31 dicembre 2011 2.375,000 Fonte: RFI Spa
Costo a giugno 2012 2.375,000 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione di costo al 30 settembre 2012 4.393,000 Fonte: CdP RFI 2007-2011 - Aggiornamento 2010/2011
Costo a dicembre 2012 2.375,000 Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Costo a settembre 2013 2.375,000 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione di costo al 31 ottobre 2013 4.393,000 Fonte: CdP RFI 2007-2011 - Aggiornamento 2010/2011
Costo ad agosto 2014 2.375,000 Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo a settembre 2014 2.375,000 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2014 4.393,000 Fonte: CdP RFI 2012-2016
Previsione di costo al 31 marzo 2016 4.393,000 Fonte: CdP RFI 2012-2016
Previsione di costo al 31 dicembre 2016 4.393,000 Fonte: CdP RFI 2012-2016
QUADRO FINANZIARIO

Disponibilità indicate nella delibera CIPE 121/01 e successivi aggiornamenti:  
Risorse disponibili al 21 dicembre 2001 N.D. - Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Risorse disponibili ad aprile 2011 65,600 - Fonte: DEF 2011
Risorse disponibili al 30 giugno 2011 65,600 - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Risorse disponibili a giugno 2012 N.D. - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Risorse disponibili a dicembre 2012 N.D. - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Risorse disponibili a settembre 2013 N.D. - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Risorse disponibili ad agosto 2014 N.D. - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Risorse disponibili a settembre 2014 N.D. - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Risorse disponibili al 31 dicembre 2016: 65,600  
RFI Spa - 1° addendum al CdP 2001-2005 15,000 - Fonte: CdP RFI 2012-2016 e Delibera CIPE 119/2005
RFI Spa - 2° addendum al CdP 2001-2005 9,300 - Fonte: CdP RFI 2012-2016 e Delibera CIPE 119/2005
RFI Spa - 3° addendum al CdP 2001-2005 41,300 - Fonte: CdP RFI 2012-2016 e Delibera CIPE 119/2005

Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2016: 4.327,400  

Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione preliminare
Conferenza di servizi:
Note: Servizio di progettazione interno al Gruppo Ferrovie dello Stato S.p.A. - Società Italferr SpA. Aggiornamento al 31/12/2015 - Nuovo progetto preliminare della Tratta Nazionale Torino Lione da Chiusa San Michele a Settimo Torinese inviato a Ministero Ambiente, Ministero Beni Culturali e Regione Piemonte in data 22/03/2011, al Ministero Infrastrutture in data 19/04/2011 (procedura art. 165 D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.). Parere positivo Regione Piemonte in data 26/10/2012; parere positivo con prescrizioni Ministero Beni Culturali in data 14/11/2012; parere positivo con prescrizioni Ministero Ambiente in data 13/03/2014. In corso istruttoria MIT per CIPE. Aggiornamento al 30/11/2016 - si conferma l'aggiornamento precedente; l'istruttoria del nuovo progetto preliminare, trasmesso dall'AD di RFI in data 19/04/2011 con nota n° 471, risulta tutt'ora in corso presso MIT per CIPE. Il Contratto di Programma 2012-2016, aggiornamento 2016, prevede, alla tabella A scheda A04, il progetto 0241 "Cintura di Torino e connessione al collegamento Torino Lione" per un costo a vita intera pari a 4.393 milioni di €, in accordo con la nuova progettazione preliminare di cui sopra. La progettazione definitiva risulta sospesa in attesa di definizione dell'istruttoria.

DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione preliminareInterno 4.393.000.000,00     


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore:
Modalità di selezione:
Procedura:
Sistema di realizzazione:
Criterio di aggiudicazione:
Fase progettuale a base di gara:
Tempi di esecuzione:  
Progettazione:
Lavori:
Data bando:
CIG/CUI:
Data aggiudicazione:
Tipo aggiudicatario:
Nome:
Codice fiscale:
Data stipula contratto:
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1):
Importo oneri per la sicurezza:
Importo complessivo a base di gara:
Importo di aggiudicazione (2):
Somme a disposizione:
Importo totale:
% Ribasso di aggiudicazione:
% Rialzo di aggiudicazione:
Note:
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori:
Data presunta inizio lavori:
Data effettiva inizio lavori:
Stato avanzamento (importo):
Stato avanzamento (percentuale):
Data presunta fine lavori:
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione:
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale:
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo:
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: 0,00
Note:
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO

Convenzione di Salisburgo del 7 novembre 1991
Delibera CIPE 1/2001 del 1° febbraio 2001
Contratto di programma RFI 2001-2005 del 2 maggio 2001
Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Piemonte dell'11 aprile 2003
Delibera della Regione Piemonte n. 68 del 21 luglio 2003
PPI RFI Spa del mese di ottobre 2003
Delibera CIPE 113/2003 del mese di dicembre 2003
PPI RFI Spa del mese di aprile 2004
Delibera di Giunta Regione Piemonte n. 26-12997 del 12 luglio 2004
Delibera CIPE 91/2004 del 20 dicembre 2004
Delibera CIPE 79/2005 del 15 luglio 2005
Protocollo d'intesa del 18 luglio 2005
Delibera CIPE 88/2005 del 29 luglio 2005
Delibera Regione Piemonte n. 16-609 del 1° agosto 2005
Delibera CIPE 119/2005 del 3 agosto 2005
Decreto-legge n. 223 (art. 17) del 4 luglio 2006
Accordo di Pracatinat del 28 giugno 2008
Tavolo Istituzionale di Palazzo Chigi del 29 luglio 2008
1° Atto aggiuntivo Intesa Generale Quadro Governo e Regione Piemonte del 23 gennaio 2009
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2008 dell'8 giugno 2009
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2009 del 23 dicembre 2010
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2010/2011 del 21 maggio 2012
CdP RFI 2012-2016 dell'8 agosto 2014
Decreto interministeriale n. 158 del 18 maggio 2015
Delibera CIPE 112/2015 del 23 dicembre 2015
CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2015 del 29 aprile 2016
CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2016 del 16 giugno 2016
Seduta CIPE del 10 agosto 2016
Siti internet ufficiali


Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione o cliccando su OK acconsenti al loro uso.