logo Camera
SILOS
Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

 Formato pdf  

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO
Complemento del corridoio autostradale 5 e dei Valichi confinari
Raccordo autostradale tra l'autostrada A4 e la Valtrompia

SCHEDA N. 17
Costo
Quadro finanziario
CUP
Tipologia opera

Rete stradale
Localizzazione
9° Allegato Settembre 2011: Si
Soggetto titolare

ANAS Spa
Stato di attuazione

Gara aggiudicata in via provvisoria
Ultimazione lavori


Classificazione intervento

Classificazione: CIPE Legge Obiettivo
Descrizione

L’opera riguarda il collegamento dell’autostrada A4 alla Valtrompia, per uno sviluppo complessivo di circa 37 km, articolato nei seguenti tratti: -Ospitaletto-Concesio (12,6 km), in cui è previsto l’adeguamento dell’attuale strada provinciale 19 e di tutte le intersezioni con la viabilità esistente; -Concesio-Lumezzane con lo svincolo di Sarezzo (11,6 km + 2,2 km), di nuova realizzazione e a pedaggio, caratterizzato da gallerie e viadotti a causa della conformazione orografica della zona; -Concesio-Stocchetta (4,9 km), in cui è prevista la realizzazione di una viabilità superficiale a servizio urbano e di una sotterranea di scorrimento da/per la Valtrompia; -Caserma Papa (2,6 km), con l’ammodernamento del tracciato della tangenziale ovest di Brescia in corrispondenza della Caserma ed il conseguente adeguamento degli svincoli esistenti.

DELIBERE CIPE

12/2004
DATI STORICI

1998
L’opera è inclusa nel Protocollo d’intesa della grande viabilità relativa all’area metropolitana bresciana per l’interconnessione funzionale fra i sistemi tangenziale ed autostradale di Brescia, sottoscritto il 4 dicembre da: Regione Lombardia, Provincia e Comune di Brescia, Autostrada Brescia-Verona-Vicenza-Padova (concessionaria per la costruzione e l’esercizio dell’omonima autostrada, A4, e delle relative opere di ammodernamento, potenziamento e completamento) e Autostrade Centro padane.

1999
Viene stipulata una convenzione tra Autostrada Brescia-Verona-Vicenza-Padova e ANAS, approvata dal MIT.

2000
L’intervento figura nell’Accordo di Programma Quadro su “riqualificazione e potenziamento del sistema autostradale e della grande viabilità della Regione Lombardia”, stipulato il 3 aprile tra: MIT, Ministero del tesoro, Regione Lombardia, Province di Milano, Brescia, Cremona, Mantova e Pavia.

2001
La Autostrada Brescia-Verona-Vicenza-Padova Spa avvia la procedura di cui alla legge n. 241/1990.
La delibera CIPE n. 121 include il “collegamento autostradale Brescia-Lumezzane”, ai soli fini procedurali, nell’ambito dei “Corridoi stradali ed autostradali” della regione Lombardia.

2002
L’opera è inclusa nel piano straordinario per lo sviluppo delle infrastrutture allegato al documento nel DPEF regionale.
Il Ministero dell’ambiente e quello per i beni culturali esprimono parere favorevole con prescrizioni sul progetto redatto nel 2000

2003
Viene concluso l’aggiornamento del progetto definitivo, che tiene conto, oltre che delle criticità territoriali emerse nella fase precedente, anche dei più recenti orientamenti della normativa tecnica stradale in tema di sicurezza. Il progetto recepisce, infine, le prescrizioni formulate nel decreto VIA del 2002.
Il Consiglio di Amministrazione dell’ANAS, il 20 marzo, approva il progetto definitivo per l’importo complessivo di euro 739,4 Meuro, da sostenere in autofinanziamento.
Il collegamento autostradale Brescia-Lumezzane figura tra gli interventi inseriti nell’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Lombardia, sottoscritta l’11 aprile.
Il 18 aprile l’ANAS presenta al MIT il progetto definitivo, che costituisce l’elaborazione del precedente progetto redatto nel 2000.
Il 12 giugno l’ANAS comunica l’avvio del procedimento per la dichiarazione di pubblica utilità.
La struttura tecnica del MIT indice la CdS che si svolge il 29 luglio e 1 settembre.
Il Ministero dell’ambiente si esprime positivamente, dopo aver proceduto alla verifica di ottemperanza alle prescrizioni impartite con il precedente decreto VIA, ma segnala che tale verifica dovrà essere completata in sede di progettazione esecutiva, in base a ulteriori prescrizioni da attivare nelle successive fasi di costruzione ed esercizio.
La Regione Lombardia formula parere favorevole con prescrizioni sul progetto, richiedendo che il piano di cantierizzazione venga concordato con i Comuni interessati per definire modalità e tempistica dell’utilizzo delle strade urbane e indicando le misure di compensazione.
Si svolge la seconda fase della CdS.
Con nota del 3 dicembre la Società concessionaria comunica al MIT che il costo complessivo dell’intervento, a seguito dell’aggiornamento del quadro economico è di 769,3 Meuro ed include le integrazioni di costo per ulteriori lavori da effettuare in economia, con riferimento ai preventivi acquisiti dagli Enti gestori dei servizi ed infrastrutture interferite, nonché i maggiori oneri per l’acquisizione di aree ed immobili, riferiti all’elenco aggiornato dei proprietari.

2004
L’ANAS condivide il piano finanziario: la copertura, per l’importo complessivo di 769,3 Meuro, sarà integralmente assicurata dalla Società concessionaria, senza l’apporto di risorse pubbliche aggiuntive.
Il MIT trasmette la relazione istruttoria sul progetto definitivo del “Raccordo autostradale tra l’autostrada A4 e la Valtrompia”, proponendone l’approvazione, con raccomandazioni e prescrizioni, ai soli fini procedurali.
La Regione Lombardia conferma il proprio assenso sul progetto, anche ai fini della localizzazione dell’opera.
Il CIPE, con delibera n. 12, prende atto delle verifiche e dei pareri espressi dagli Enti competenti, tra cui il Ministero della difesa, la Provincia di Brescia, la Comunità montana di Valtrompia, l’ARPA, l’Agenzia interregionale per il fiume Po (AIPO), l’Autorità di bacino per il Po, il Comune di Brescia ed altri Comuni interessati e che sono state proposte prescrizioni. Il soggetto aggiudicatore è l’ANAS e la concessionaria procederà all’appalto dei lavori, la cui conclusione è prevista, in via orientativa, nel 2008. Per quanto riguarda il costo dell’intervento, nel piano finanziario allegato alla convenzione del 1999, l’opera era inclusa con un costo pari a 270,7 Meuro, ma le migliorie introdotte in fase di aggiornamento del progetto lo hanno portato a 739,4 Meuro ed i maggiori oneri per l’acquisizione di aree/ immobili a 769,3 Meuro. La copertura finanziaria sarà integralmente assicurata dalla Società concessionaria, senza l’apporto di risorse pubbliche aggiuntive. Solo la tratta Concesio-Lumezzane sarà soggetta a pedaggio.
Il CIPE approva quindi il progetto definitivo con prescrizioni e raccomandazioni.

2006
L’ANAS pubblica il bando di gara per l’affidamento unitario a contraente generale della realizzazione con qualsiasi mezzo del 1° lotto del Raccordo autostradale tra l'Autostrada A4 e la Val Trompia - Tronco Ospitaletto - Sarezzo costituito da Tronco Ospitaletto-Sarezzo, tratto Concesio-Sarezzo compreso lo svincolo di Concesio. Il bando prevede la facoltà di affidare al medesimo contraente generale la realizzazione del 2° lotto ai sensi dell’art. 31, n. 4 lettera b della direttiva 2004/18/CE, trattandosi di lavori ripetitivi di quelli del 1° lotto. La gara viene annullata.Nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS il “raccordo autostradale A4-Val Trompia” figura quale sub intervento del Completamento stradale Corridoio 5.

2007
La Commissione VIA sospende il bando di gara indetto dall’ANAS per l’affidamento dei lavori, in quanto la verifica di ottemperanza del progetto esecutivo del 1° e 2° lotto non si è conclusa positivamente.
L’ANAS, il 21 novembre, ripubblica il bando di gara, a seguito dell’annullamento della gara del marzo 2006, per l'esecuzione dei lavori per la realizzazione del raccordo autostradale tra l'autostrada A4 e la Val Trompia-Tronco Ospitaletto-Sarezzo, tratto Concesio-Sarezzo con lo svincolo di Concesio. Lotto n. 1.

2008
L’ANAS pubblica il bando di gara per la realizzazione di un 1° lotto dell’importo di 250 Meuro, concludendo la fase di prequalifica delle imprese.

2009
L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 10 tra gli interventi autostradali del Corridoio Plurimodale Padano.
Il 1 ottobre l'UE archivia la procedura d'infrazione nei confronti della Brescia-Padova per il rinnovo della concessione - senza gara - fino al 2026. Tale procedura avrebbe messo in discussione il trasferimento da Serenissima ad ANAS dei 258 Meuro destinati a realizzare i 7 km tra Concesio e Sarezzo.
Il 13 ottobre ANAS apre le buste contenenti le offerte delle 13 imprese partecipanti .
Il 20 dicembre ANAS approva il progetto esecutivo del “Raccordo Autostradale della Valtrompia - 1° e 2° stralcio”.

2010
ANAS invia 400 avvisi di procedura per esproprio ai proprietari degli immobili interessati dalla realizzazione del primo lotto dell’autostrada della Valtrompia, nel tratto Concesio-Sarezzo.
Il 12 marzo il Tar emette un’ordinanza sospensiva, richiesta da 16 residenti, dei procedimenti degli espropri per i terreni interessati dal primo lotto dei lavori (fra Concesio e Sarezzo) che l’ANAS aveva notificato a gennaio.
L’importo previsto per il primo lotto (Sarezzo-Concesio) sarà disponibile solo quando verrà approvata definitivamente la convenzione che regola i rapporti tra la società Serenissima Spa e l’ANAS. La convenzione stabilisce che la Serenissima verserà ad ANAS, sulla base degli stati di avanzamento lavori, i 258 Meuro necessari per la realizzazione del primo lotto solo a seguito del rinnovo della concessione della Brescia-Padova alla società stessa fino al 2026. Il secondo lotto (Concesio-Ospitaletto) potrebbe essere finanziato attraverso l’appalto condizionato, che consente di appaltare ad una azienda per intero l’opera anche se solo una parte del progetto risulta già finanziata. Non è ancora stato definito il finanziamento per il secondo stralcio, che rientra nel project financing del Sistema delle Tangenziali Lombardo-Venete.
Il TAR accoglie la tesi sulla decadenza dei termini per la dichiarazione di pubblica utilità e annulla l’emanazione dei decreti di esproprio.
In luglio il Consiglio di Stato accetta il ricorso dell'Anas contro la sentenza del TAR, considerando prevalente l'interesse pubblico per la prosecuzione della procedura dell'autostrada, che è classificata "opera viaria di rilievo nazionale".
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "Raccordo Autostradale tra l'autostrada A4 e la Valtrompia" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
Nella seduta del 18 Novembre il CIPE esprime il parere, con prescrizioni, sullo schema di convenzione unica tra ANAS Spa e Autostrada Brescia-Padova Spa.

2011 Aprile

Autostrada Brescia- Padova Spa, nel mese di marzo, versa ad Anas Spa 1,2 Meuro come prima parte dello stanziamento necessario per il primo lotto funzionale di 5 Km da Concesio a Sarezzo. Entro la fine di aprile verrà completato il finanziamento.
Nel corso di una riunione congiunta tra Anas Spa, i sindaci di Sarezzo, Concesio e Villa Carcina, il presidente della Comunità Montana di Valtrompia e l’assessore provinciale ai Lavori Pubblici si raggiunge un’intesa, finalizzata ad accogliere le istanze degli enti locali e dei proprietari delle aree da espropriare. La cantierizzazione del primo lotto è prevista per la primavera del 2012.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera "Raccordo Autostradale tra l'autostrada A4 e la Valtrompia“ è riportata nelle tabelle: 1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio, risulta che è disponibile la progettazione esecutiva per l'intero intervento. Per il Tronco Sarezzo-Lumezzane (completamento), privo di copertura finanziaria, è stato dato il via libera alla realizzazione del primo lotto (Concesio - Sarezzo) e la riprogettazione, con conseguente riapprovazione della restante parte del progetto.


2011 Dicembre

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è riportata nelle stesse tabelle di aprile.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2011 non risultano variazioni rispetto al monitoraggio precedente.


2012 Settembre

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
L'opera, suddivisa in due lotti, è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; "Documento uno" due diligence. Inoltre, il lotto "(P) A4 la Valtrompia (coll. Brescia - Lumezzane) T1" è riportato nella Tabella 1, Opere in realizzazione e/o completate del PIS, e il lotto "(P) A4 la Valtrompia (coll. Brescia - Lumezzane) T2"" nella Tabella 2, Opere in fase di progettazione del PIS.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.
Anas Spa, in data 25 settembre 2012, aggiudica in via provvisoria la gara per la realizzazione del 1° lotto del raccordo autostradale tra l’autostrada A4 e la Valtrompia, Tronco Ospitaletto - Sarezzo, tratto Concesio - Sarezzo compreso lo svincolo di Concesio, all’ATI guidato dall’impresa Ics Grandi Lavori Spa.


2012 Dicembre

Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


2013 Giugno

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 1 - Le opere in realizzazione del Programma Infrastrutture Strategiche nel perimetro del deliberato CIPE il patrimonio infrastrutturale consolidato – (P) A4 la Valtrompia (collegamento Brescia-Lumezzane) T1; Tabella 2 - Le opere in progettazione del deliberato CIPE – (P) A4 la Valtrompia (collegamento Brescia-Lumezzane) T2.


2013 Ottobre

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo, lotti T1 e T2; 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS)  - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione, lotto T1.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, per il lotto T1 risulta conclusa la procedura di gara, ma l'aggiudicazione resta subordinata all'acquisizione delle aree e alla rimozione delle interferenze le cui attività sono in fase di avvio.


2014 Giugno

L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-1 Corridoio Mediterraneo; A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche, articolata in 2 interventi (T1 e T2).
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.


2014 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento del DEF 2013.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche, articolata in 2 interventi; Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione (T1); Tabella 0.1 Il programmatico: le opere in progettazione (T2).
Nella risposta del Sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai trasporti, all’interrogazione a risposta immediata in Commissione n. 5-04250, svoltasi nella seduta della VIII Commissione (ambiente) dell’11 dicembre 2014, in relazione alla realizzazione dell’autostrada della Valle Trompia, si riporta che Anas ha concluso le attività di acquisizione delle aree interessate dalla costruzione del tratto Concesio-Sarezzo, ha avviato i lavori per la delimitazione delle aree acquisite ed ha ottenuto dagli Enti gestori dei sottoservizi i pareri e i progetti necessari per la risoluzione delle interferenze. Tali attività sono state svolte da Anas mediante anticipazione di un importo pari a 7,5 Meuro, che la Concessionaria Brescia-Verona-Vicenza-Padova dovrà restituirgli, così come previsto dalla convenzione vigente che prevede a suo carico il finanziamento dell’opera, pari a 258,6 Meuro. Nel documento si riporta anche che in data 26 settembre 2014 l'impresa risultata aggiudicataria provvisoria, della gara di appalto bandita dall'Anas per l'esecuzione dei lavori, si è rivolta al TAR della Lombardia con un ricorso finalizzato a conseguire un provvedimento di aggiudicazione definitiva dei lavori. L'Anas si è costituita in giudizio, attraverso l'Avvocatura dello Stato, rilevando la necessità che la concessionaria concretizzi i propri impegni finanziari volti a garantire l'avvio dei lavori, per evitare ulteriori ritardi e possibili pretese risarcitorie. Il TAR della Lombardia, il 6 novembre, ha emesso un'ordinanza nei confronti di Anas affinché adotti un atto espresso entro il 10 gennaio 2015 in merito all'aggiudicazione della gara per l'esecuzione dei lavori.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2014, per la tratta T1 risulta che sono state già acquisite le aree e sono avviate le attività propedeutiche alla risoluzione delle interferenze.


2016 Marzo

Nella risposta del Sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai trasporti,, all’interrogazione a risposta immediata in Commissione n. 5-07893, svoltasi nella seduta della VIII Commissione (ambiente) del 24 febbraio 2016, si riporta che la realizzazione dell’opera è subordinata all'aggiornamento del Piano Economico Finanziario (PEF) allegato alla Convenzione della società concessionaria Brescia-Padova, nella quale l'intervento è previsto. In tale Convenzione l'opera figura come contributo verso ANAS e l’erogazione è collegata alla definizione del PEF ad esito della procedura per la realizzazione della Valdastico nord. Tale procedura è ancora in corso.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risulta aggiudicata in via provvisoria la tratta T1.


2016 Dicembre

In data 25 novembre 2016 è sottoscritto, tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Lombardia, il Patto per la Regione Lombardia “Interventi per lo sviluppo economico, la coesione sociale e territoriale della Regione Lombardia” che prevede interventi per un importo complessivo di 10,746 miliardi di euro di cui 718,700 Meuro da finanziare con risorse FSC 2014-2020. Il costo totale degli interventi dell’area “infrastrutture” ammonta a 7,911 miliardi di euro di cui circa 503,000 Meuro da finanziare con risorse FSC 2014-2020. Nell’allegato A, dove sono indicati in dettaglio le aree tematiche e gli interventi strategici individuati dalla Regione Lombardia e condivisi con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, è riportata l’opera “Raccordo autostradale A4- Val Trompia (Concesio-Sarezzano)” con un costo di 242 Meuro interamente finanziato.
Il CIPE, nella seduta del 1° dicembre 2016, assegna le risorse a valere sul Fondo FSC 2014-2020 alle Regioni Lazio e Lombardia e alle Città metropolitane di Milano, Firenze, Genova e Firenze. La dotazione finanziaria del Patto con la Regione Lombardia è determinata in 718,700 Meuro.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, non risultano variazioni rispetto al monitoraggio precedente.


COSTO PRESUNTO

Costo al 21 dicembre 2001 N.D. Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione di costo al 30 aprile 2004 739,402 Fonte: CNEL
Previsione di costo al 30 aprile 2005 769,319 Fonte: Delibera CIPE 12/2004
Costo al 6 aprile 2006 N.D. Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione di costo al 30 aprile 2007 769,319 Fonte: Delibera CIPE 12/2004
Costo al 30 giugno 2008 N.D. Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione di costo al 30 aprile 2009 923,460 Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Previsione di costo al 30 aprile 2010 923,460 Fonte: DPEF 2010-2013
Costo ad aprile 2011 923,460 Fonte: DEF 2011
Previsione di costo al 30 aprile 2011 923,460 Fonte: DEF 2011
Costo al 30 giugno 2011 923,460 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione di costo al 31 dicembre 2011 923,460 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo a giugno 2012 923,460 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione di costo al 30 settembre 2012 923,460 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo a dicembre 2012 923,490 Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Costo a settembre 2013 923,490 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione di costo al 31 ottobre 2013 923,490 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Costo ad agosto 2014 923,490 Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo a settembre 2014 923,490 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2014 923,490 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 marzo 2016 923,490 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2016 923,490 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
QUADRO FINANZIARIO

Disponibilità indicate nella delibera CIPE 121/01 e successivi aggiornamenti:  
Risorse disponibili al 21 dicembre 2001 N.D. - Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Risorse disponibili ad aprile 2011 258,600 - Fonte: DEF 2011
Risorse disponibili al 30 giugno 2011 258,600 - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Risorse disponibili a giugno 2012 258,600 - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Risorse disponibili a dicembre 2012 258,600 - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Risorse disponibili a settembre 2013 258,600 - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Risorse disponibili ad agosto 2014 258,600 - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Risorse disponibili a settembre 2014 258,600 - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Risorse disponibili al 31 dicembre 2016: 258,600  
Società Concessionaria Autostrada Brescia–Verona–Vicenza-Padova 258,600 - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2016: 664,890  

Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione esecutiva
Conferenza di servizi: Conclusa
Note: Si suppone che la scheda sia riferita all'intero progetto del collegamento autostradale in oggetto, per il quale sono già compilate le schede cui si rimanda relative al lotto 1 (Concesio -Sarezzo) e quella relativa al completamento.

DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione esecutiva        


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore:
Modalità di selezione:
Procedura:
Sistema di realizzazione:
Criterio di aggiudicazione:
Fase progettuale a base di gara:
Tempi di esecuzione:  
Progettazione:
Lavori:
Data bando:
CIG/CUI:
Data aggiudicazione:
Tipo aggiudicatario:
Nome:
Codice fiscale:
Data stipula contratto:
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1):
Importo oneri per la sicurezza:
Importo complessivo a base di gara:
Importo di aggiudicazione (2):
Somme a disposizione:
Importo totale:
% Ribasso di aggiudicazione:
% Rialzo di aggiudicazione:
Note:
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori:
Data presunta inizio lavori:
Data effettiva inizio lavori:
Stato avanzamento (importo):
Stato avanzamento (percentuale):
Data presunta fine lavori:
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione:
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale:
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo:
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: 0,00
Note:
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO

Patto per la Regione Lombardia tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Lombardia del 25 novembre 2016
Siti internet ufficiali

Tronco Ospitaletto-Sarezzo, tratto Concesio-Sarezzo compreso lo svincolo di Concesio. Lotto n. 1
Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione esecutiva
Conferenza di servizi: Conclusa
Note: il progetto fu commissionato dalla Società Brescia-Padova che lo ha ceduto ad ANAS per arginare una procedura di infrazione aperta a seguito di affidamento diretto.


DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione esecutivaEsterno 258.590.571,00     


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore: ANAS Spa
Modalità di selezione: Affidamento con bando
Procedura: Procedura ristretta
Sistema di realizzazione: Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara: Esecutiva
Tempi di esecuzione:  
Progettazione: 30 giorni
Lavori: 1420 giorni
Data bando: 27/11/2007
CIG/CUI: 009648993B
Data aggiudicazione: 07/09/2016
Tipo aggiudicatario: ATI
Nome: SALC SpA - CARENA SpA
Codice fiscale:
Data stipula contratto:
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1): 228.116.168,42
Importo oneri per la sicurezza: 7.164.849,98
Importo complessivo a base di gara: 235.281.018,40
Importo di aggiudicazione (2):
Somme a disposizione: 23.309.552,60
Importo totale: 258.590.571,00
% Ribasso di aggiudicazione:
% Rialzo di aggiudicazione:
Note: gli importi sono iva esclusa. Le aree sono state già acquisite e sono avviate le attività propedeutiche alla risoluzione delle interferenze. La procedura di gara è conclusa, ma l'aggiudicazione è subordinata all'erogazione del finanziamento da parte della società concessionaria BS-PD. L'impresa aggiudicataria provvisoria ha adito il TAR Brescia per ottenere l'aggiudicazione definitiva, il TAR ha ordinato di concludere il procedimento di gara e di adottare un atto espresso, ANAS ha sollecitato la Conessionaria a voler adempiere gli impegni ma, questa ha risposto che in assenza dell'aggiornamento e approvazione del PEF non può erogare i fondi. E' stato comunicato al MIT che in tali condizioni ANAS non può procedere all'aggiudicazione definitiva, ma eventualmente considerare l'annullamento della gara salvo diverse determinazioni del MIT.
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori:
Data presunta inizio lavori:
Data effettiva inizio lavori:
Stato avanzamento (importo):
Stato avanzamento (percentuale):
Data presunta fine lavori:
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione:
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale:
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo:
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: 0,00
Note:
Ultimazione lavori

Previsione al 30/04/2011 Oltre 2015
Previsione al 31/12/2011 Oltre 2015
Previsione al 30/06/2012 Oltre 2015
Previsione al 30/09/2012 Oltre 2015
Previsione al 30/06/2013 Oltre 2015
Previsione al 31/10/2013 Oltre 2015
Previsione al 30/06/2014 Oltre 2015
Previsione al 31/12/2014 Oltre 2020
Previsione al 31/03/2016
Previsione al 31/12/2016
Tronco Sarezzo-Lumezzane (completamento)
Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione esecutiva
Conferenza di servizi: Conclusa
Note: L'intervento è privo di copertura finaziaria. Inoltre a seguito di contenzioso, la Provincia di Brescia ha promosso un accordo transattivo tra la parti che ha stabilito il via libera alla realizzazione del primo lotto (Concesio - Sarezzo) e la riprogettazione con conseguente riapprovazione della restante parte del progetto.


DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione esecutiva        


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore:
Modalità di selezione:
Procedura:
Sistema di realizzazione:
Criterio di aggiudicazione:
Fase progettuale a base di gara:
Tempi di esecuzione:  
Progettazione:
Lavori:
Data bando:
CIG/CUI:
Data aggiudicazione:
Tipo aggiudicatario:
Nome:
Codice fiscale:
Data stipula contratto:
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1):
Importo oneri per la sicurezza:
Importo complessivo a base di gara:
Importo di aggiudicazione (2):
Somme a disposizione:
Importo totale:
% Ribasso di aggiudicazione:
% Rialzo di aggiudicazione:
Note:
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori:
Data presunta inizio lavori:
Data effettiva inizio lavori:
Stato avanzamento (importo):
Stato avanzamento (percentuale):
Data presunta fine lavori:
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione:
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale:
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo:
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: 0,00
Note:
Ultimazione lavori

Previsione al 30/04/2011 Oltre 2015
Previsione al 31/12/2011 Oltre 2015
Previsione al 30/06/2012 Oltre 2015
Previsione al 30/09/2012 Oltre 2015
Previsione al 30/06/2013 Oltre 2020
Previsione al 31/10/2013 Oltre 2020
Previsione al 30/06/2014 Oltre 2020
Previsione al 31/12/2014 Oltre 2020
Previsione al 31/03/2016
Previsione al 31/12/2016


Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione o cliccando su OK acconsenti al loro uso.