logo Camera
SILOS
Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

 Formato pdf  

SISTEMA VALICHI
Asse ferroviario Monaco - Verona: valico del Brennero e Fortezza - Verona
Asse ferroviario Fortezza - Verona
Potenziamento linee di accesso al Brennero - Lotti 1, 2

SCHEDA N. 4
Costo
Quadro finanziario
CUP
  • J94F04000020001
Tipologia opera

Rete ferroviaria
Localizzazione
9° Allegato Settembre 2011: Si
Soggetto titolare

RFI Spa
Stato di attuazione

Progettazione definitiva
Ultimazione lavori

2026
Classificazione intervento

Classificazione: CIPE Legge Obiettivo
Descrizione

L’asse Verona-Monaco, rappresenta parte del progetto del Corridoio paneuropeo n. 1 (Berlino-Halle/Lipsia-Erfurt-Norimberga-Monaco-Verona), un collegamento ferroviario ad AV e per il trasporto combinato lungo l’asse Nord-Sud. E’ già stata ultimata la realizzazione di 4 brevi gallerie tra Verona e Fortezza ed alcuni interventi di automazione. Il progetto preliminare del quadruplicamento della tratta ferroviaria Verona -Fortezza (sviluppo complessivo 180 km circa) è suddiviso in 4 lotti funzionali (87 km circa) e in 3 lotti di completamento. In particolare le tratte prioritarie deliberate dal CIPE sono: Lotto 1 Tratta Fortezza – Ponte Gardena - prioritario perché riduce la pendenza massima dall’attuale 22‰ rendendola conforme alle caratteristiche di interoperabilità. Il tracciato si sviluppa per circa 24,7 km, dall’interconnessione di Fortezza al bivio per Ponte Gardena e prevede la realizzazione di 2 gallerie collegate da un tratta in viadotto sul fiume Inarco. Il progetto prevede i seguenti interventi: - Interconnessione con la linea esistente a Fortezza Sud; - Tratta di linea Fortezza – Ponte Gardena Nord; - Interconnessione con la linea esistente a Ponte Gardena Nord. Lotto 2 Circonvallazione di Bolzano - specializza i flussi di traffico merci/viaggiatori eliminando il “collo di bottiglia” in stazione di Bolzano. Si sviluppa interamente in galleria (galleria Val d’Ega) per circa 10,6 Km, con interconnessioni alla linea attuale di circa 4 Km. In particolare il progetto prevede i seguenti interventi: - Interconnessione Prato Isarco Sud; - Tratta di linea Prato Isarco Sud – Bronzolo; - Interconnessione Bronzolo. A tali lotti prioritari si aggiungono i seguenti: - Lotto 3, Circonvallazione di Trento: specializza i flussi di traffico merci e viaggiatori, si sviluppa per circa 41,5 Km; - Lotto 4, accesso al nodo di Verona: si sviluppa per circa 9,9 Km; - Tratto di completamento Ponte Gardena - Bolzano della lunghezza di circa 27 km; - Tratto di completamento Bolzano - Trento della lunghezza di 27 km circa; - Tratto di completamento Trento - Verona (Pescantina) della lunghezza di 25 km circa.

DELIBERE CIPE

89/2007 (ricusata dalla CC)
32/2008 (ricusata dalla CC)
82/2010
103/2012 (ricusata dalla CC)
6/2013
DATI STORICI

1993
Si conclude lo studio di fattibilità commissionato dai Ministri dei Trasporti di Italia, Austria e Germania in considerazione della situazione del traffico attraverso le Alpi riguardante l’intero asse Monaco-Verona.

1994
Con il memorandum di Montreux del 1994, i Ministri dei Trasporti citati si impegnano alla realizzazione del potenziamento ferroviario dell’asse Monaco-Verona e con il memorandum di Bruxelles aderisce all’accordo di Montreaux il membro della Commissione europea per i trasporti.
A seguito dei vertici del Consiglio europeo del giugno e del dicembre 1994, il collegamento Monaco-Verona viene incluso nella rete di trasporto transeuropea (TEN-T) e compreso tra i 14 progetti prioritari dell’allegato III alla voce “Treno ad alta velocità/trasporto combinato Nord-Sud” al fine di contribuire a ridurre le ripercussioni negative del traffico sull’ambiente ed in particolare nell’area alpina.

1996
Viene emanata la decisione n.1692/96/CE concernente gli orientamenti per lo sviluppo di una rete TEN-T.

1999
I Ministri dei Trasporti di Italia e Austria confermano la volontà di iniziare le progettazioni per il collegamento “nord-sud per il traffico ferroviario ad AC e per il traffico combinato Berlino-Norimberga-Monaco-Verona” costituendo, tra le imprese ferroviarie incaricate delle progettazioni, il GEIE BBT.

2001
L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 121 nell’ambito del “Corridoio plurimodale dorsale centrale”.
Il libro bianco della Commissione della UE del 12 settembre conferma la priorità del progetto.

2003
La RFI, soggetto aggiudicatore, trasmette il progetto preliminare al MIT e alle varie Amministrazioni interessate, per pareri ed autorizzazioni.
La Giunta provinciale della Provincia di Bolzano approva i progetti del “Quadruplicamento della linea ferroviaria del Brennero Monaco-Verona”.
Con il memorandum del 10 settembre i Governi di Austria e Italia danno formale avvio alla fase II al fine di pervenire ad un progetto provvisto di tutte le autorizzazioni necessarie all’avvio della costruzione.
La Provincia di Trento, nell’ambito dell’istruttoria di VIA sul progetto di RFI, chiede una revisione sostanziale nella parte di tracciato che si sviluppa nel territorio trentino.
La Provincia di Trento esprime una valutazione negativa sulla compatibilità ambientale del progetto di RFI ed una valutazione positiva per un tracciato alternativo tra Trento e Mori, sulla base di un tracciato quasi totalmente in galleria, in sinistra idrografica della Valle dell'Adige e con sviluppo vicino al terreno aperto.
La Provincia di Bolzano approva le modifiche ai piani urbanistici comunali delle zone interessate.

2004
L’opera è compresa nell’Intesa Generale Quadro tra Governo e Provincia di Bolzano sottoscritta il 13 febbraio.
Il collegamento Monaco-Verona, con la decisione n. 884/2004/CE, viene esteso da Berlino a Palermo e confermato tra i progetti prioritari per i quali l’inizio dei lavori è previsto entro il 2010.

2006
L‘opera è inclusa nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS.

2007
Il 26 febbraio viene sottoscritto un accordo fra la Provincia di Trento ed RFI che comprende: la predisposizione della progettazione preliminare del ”nuovo lotto 3-circonvallazione di Trento e Rovereto” e lo studio di fattibilità delle tratte di completamento ricadenti nel territorio della provincia di Trento. La Provincia, allo scopo di inserire il Lotto 3 tra i lotti prioritari, è disponibile a partecipare al finanziamento della progettazione preliminare del nuovo Lotto 3 – circonvallazioni di Trento e Rovereto - e dello studio di fattibilità delle tratte di completamento in territorio trentino. La prima fase, da realizzare entro il 2016, prevede la costruzione della circonvallazione di Trento e Rovereto e la realizzazione di barriere antirumore. La seconda fase, da realizzarsi entro il 2030, prevede il completamento della nuova linea in modo che i treni merci che non devono caricare merce in Trentino utilizzino la nuova linea prevalentemente in galleria, mentre la linea attuale verrà usata per il trasporto merci e passeggeri.
Il CIPE, con delibera n. 89, approva il progetto preliminare dei Lotti 1 e 2 per un costo complessivo di 2.314, 4 Meuro ed assegna 53 Meuro per la progettazione definitiva degli stessi.
Con decisione della UE del 19 novembre, sono previsti, per il Quadruplicamento Fortezza-Verona, finanziamenti per 58,8 Meuro.
L’11 dicembre viene sottoscritto un accordo tra MI, Provincia Autonoma di Bolzano e RFI, in cui si individua e dichiara prioritario un ulteriore lotto funzionale di completamento: Lotto 5-Bronzolo (a sud di Bolzano)-Trento Nord. Viene anche attivato lo studio di fattibilità tra RFI e la Provincia di Bolzano per la tratta tra Bronzolo e Salorno. L’Accordo prevede altresì di destinare 3 Meuro alla progettazione preliminare da parte di RFI dell’intero 5 lotto funzionale.

2008
La Corte dei Conti, nell’adunanza del 13 febbraio, ricusa il visto alla delibera CIPE del n. 89/2007, con la motivazione che nel progetto preliminare approvato non vengono indicate le fonti di copertura dell’intera opera .
Il 2 marzo viene depositato presso l'ufficio VIA della Provincia di Trento il progetto preliminare "Potenziamento asse ferroviario Monaco-Verona, Linea di accesso Sud Fortezza Verona, lotto 3, Circonvallazione di Trento e Rovereto".
Il CIPE, con delibera del n. 32, ripropone l’approvazione del progetto preliminare “Quadruplicamento della linea Verona-Fortezza di accesso sud alla galleria di base del Brennero sull’asse ferroviario Monaco-Verona” dal complessivo costo di 2.563,4 Meuro e concede un contributo quindicennale per la progettazione definitiva dei lotti 1 e 2, da assegnare al soggetto aggiudicatore.
La Corte dei Conti, nell’adunanza del 13 novembre, ricusa il visto di legittimità alla delibera CIPE n. 32/2008 per mancanza di indicazioni sulla copertura finanziaria dell’intero intervento. Nelle controdeduzioni apportate dall’’Amministrazione, viene riportato che: a) l’opera beneficia di un contributo comunitario che andrebbe perduto qualora la Corte non ammettesse al visto la delibera in esame; b) in una prossima riunione del CIPE si provvederà a destinare risorse finanziarie (pari a circa 12 miliardi di euro) disponibili sul FAS anche per il finanziamento dell’opera. La Corte dei Conti ribadisce che “neppure il “contributo” che l’UE avrebbe stanziato, pari a 59 Meuro, risulta essere stato comprovato da adeguata documentazione.
Il 5 dicembre la Commissione UE rende operative 11 decisioni di finanziamenti per oltre 1,7 miliardi di euro per il programma Ten-T . All’intervento Fortezza-Verona risultano assegnati 58,8 Meuro.

2009
Il nuovo progetto preliminare della circonvallazione di Trento, che recepisce le osservazioni della Provincia di Trento, viene inviato al MIT per l’inoltro al CIPE.
Con DPCM del 5 agosto il Dott. Mauro Fabris viene nominato Commissario straordinario per le opere di accesso al tunnel del Brennero.
Il 18 novembre, nell’audizione presso la Commissione VIII Ambiente della Camera dei Deputati, il Commissario Straordinario sottolinea che, in assenza della pubblicazione della delibera CIPE, la progettazione preliminare si è bloccata per mancanza di fondi e che si corre il rischio di un definanziamento da parte della UE, non solo delle tratte di accesso, ma anche della galleria di base.
La legge n. 191/2009 (art. 2, commi 222-224) prevede la possibilità di avviare la realizzazione per lotti costruttivi non funzionali di grandi progetti strategici, anche in assenza della copertura totale del costo dell’opera, alle seguenti condizioni: il progetto deve essere inserito nella rete Ten-T e nel PIS; il costo superiore ai 2 miliardi di euro ed il tempo di realizzazione superiore ai 4 anni; i lotti funzionali di importo non inferiore ad 1 miliardo di euro. Il provvedimento si applica alla Galleria del Brennero.

2010
RFI, in una nota informativa del 20 aprile, riferisce che:”In assenza di pubblicazione della delibera CIPE di approvazione della progettazione preliminare RFI non è autorizzata ad avviare la progettazione definitiva dei Lotti 1 e 2 disponendo di adeguate coperture finanziarie. Ulteriori ritardi nell’avvio delle attività progettuali rendono difficoltoso il rispetto del piano di spesa 2008-2013 dichiarato alla UE e, per i meccanismi di rendicontazione propri del finanziamento europeo, si prospettano rischi nell’acquisizione del contributo concesso. L’apertura della Galleria di Base del Brennero tra Fortezza e Innsbruck è prevista nel 2022; l’utilizzazione completa di tale opera è strettamente correlata al potenziamento della Linea di accesso sud. Tale condizione rappresenta per la UE un vincolo pregiudiziale per l’approvazione e il finanziamento della stessa galleria di base del Brennero”. Rispetto al costo dei due lotti prioritari viene riportato quello del progetto preliminare del 2003 pari a 2.251 Meuro di cui 1.456 per il lotto 1 e 795 per il lotto 2.
Il MIT, in data 16 marzo, trasmette al CIPE la relazione istruttoria del “quadruplicamento della linea ferroviaria Verona - Fortezza di accesso sud alla galleria di base del Brennero", chiedendo l'assegnazione di risorse finanziarie pari a 53 Meuro a valere sul contributo di cui all'art. 1, comma 977, della legge n. 296/2006 per la progettazione definitiva dei lotti 1 e 2. Il costo complessivo delle tratte (lotti 1 e 2) risulta pari a 2.407 Meuro, con un incremento di 156 Meuro rispetto al costo indicato nell'istruttoria 2008, cui devono aggiungersi i costi relativi alle prescrizioni, che portano il costo complessivo a 2.470,4 Meuro. Il nuovo costo risulta dall’attualizzazione dei prezzi al 2010 e dal cambio della modalità di affidamento da contraente generale ad appalto integrato.
Il CIPE, con delibera n. 27 del 13 maggio, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2009 del CdP RFI 2007-2011.
L’art. 46 (concessioni autostradali) del D.L. 31 maggio 2010, n. 78 prevede che ANAS Spa entro il 30 settembre 2010 pubblichi il bando di gara per l'affidamento della concessione di costruzione e gestione dell'autostrada del Brennero e che la stessa società sia concessionaria anche per la realizzazione dei collegamenti ferroviari e delle infrastrutture connesse fino al nodo stazione di Verona.
La Corte dei Conti, con Deliberazione n. 18/2010/G del 2 luglio, approva la relazione conclusiva sull’intervento “Quadruplicamento della linea ferroviaria Verona-Fortezza lotti 1 e 2 e 4” .La Corte sottolinea alcune criticità relative al quadro finanziario e in particolare “la sostanziale inattuazione delle norme sul cosiddetto finanziamento incrociato” ferrovia-autostrada e l’incoerenza delle “disponibilità indicate nella relazione istruttoria del MIT (104 Meuro a carico del Contratto di programma RFI) con quanto riportato nella versione 2008 del Contratto di programma 2007-2011, dove il progetto è riportato parte nella tabella A4 (opere in corso) e parte nella tabella B4 (opere prioritarie da avviare) con un costo complessivo di 2.500 Meuro di cui 55 disponibili”. La Corte individua le azioni assolutamente prioritarie per salvaguardare il contributo comunitario e la tempistica dell’opera: avvio della progettazione definitiva dei lotti Fortezza – Verona; finanziamento di un lotto di lavori almeno pari al 10 o al 20%.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 gli interventi "“Quadruplicamento Fortezza - Verona: Fortezza - Ponte Gardena lotto 1” e “Quadruplicamento Fortezza - Verona: circonvallazione di Bolzano lotto 2”, sono riportati nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013 ”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”.
Ad ottobre la UE rivede il finanziamento di 92 grandi progetti infrastrutturali per le reti Transeuropee. L’accesso sud al Brennero è nella lista dei 10 progetti che hanno ricevuto un'ulteriore proroga condizionata fino al 2015, ma hanno subito una riduzione del finanziamento UE (da 58,8 Meuro a 45,9, con una perdita di 12,9 Meuro).
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
Il CIPE, con delibera 82/2010, approva il progetto preliminare del 1° lotto Fortezza – Ponte Gardena del quadruplicamento della tratta ferroviaria Verona - Fortezza della linea di accesso alla Galleria del Brennero.
Il costo del 1° lotto, a seguito dell’accoglimento delle prescrizioni, è di 1.618,4 Meuro al netto di IVA. Il MIT individua un sub lotto funzionale «Fluidificazione del traffico ed interconnessione con la linea esistente”, che consiste nell’anticipazione di alcuni interventi previsti nel lotto 1, da realizzare negli impianti di Fortezza e Ponte Gardena. Il costo del sublotto è di 50 Meuro al netto di IVA e il cronoprogramma prevede che la progettazione definitiva venga conclusa entro giugno 2012 e l’esecuzione lavori entro gennaio 2020. I costi del sublotto e della progettazione definitiva dell’intero 1°lotto (34 Meuro) risultano interamente coperti. Il CIPE, secondo quanto richiesto dalla Corte dei Conti, indica le fonti per la copertura finanziaria dell’intero lotto e invita, tra l’altro, il MIT a fornire aggiornamenti in ordine a disponibilità e sblocco dei fondi attribuibili al c.d. “finanziamento incrociato”.
Nel CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2009, sottoscritto il 23 dicembre, sono compresi gli interventi: "Potenziamento linee di accesso al Brennero (Progettazioni dei lotti 1,2,3,4; Progettazione preliminare del lotto 5; Quota finanziata dal programma TEN-T 2007-13 a copertura della fase realizzativa, la cui operatività è subordinata al reperimento della corrispondente quota nazionale)" tra le opere in corso, tabella A04-Sviluppo infrastrutturale rete alta capacità, con un “Costo a Vita Intera” di 104 Meuro di cui 87 contabilizzati al 2008 e 17 di risorse aggiuntive 2009; "Potenziamento linee di accesso al Brennero (Completamento progettazione lotto 5 e fasi realizzative)" tra le opere programmatiche, A04-Sviluppo infrastrutturale rete alta capacità, con un “Costo a Vita Intera” di 3.851 Meuro da reperire.

2011 Aprile

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 gli interventi "“Quadruplicamento Fortezza - Verona: Fortezza - Ponte Gardena lotto 1” e “Quadruplicamento Fortezza - Verona: circonvallazione di Bolzano lotto 2”, sono riportati nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013 ” ;“5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, i due lotti deliberati dal CIPE risultano entrambi in fase di progettazione.


2011 Dicembre

La Commissione europea, con Decisione 1° agosto 2011 C(2011)5663, modifica le precedenti decisioni del 5 dicembre 2008 C(2008)7726 e del 3 febbraio 2010 C(2010)743, relative alla concessione di un contributo finanziario della Comunità al progetto di interesse comune "Linea di accesso meridionale al Brennero" nel settore delle reti di trasporto transeuropee (TEN-T)”.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) gli interventi “Quadruplicamento Fortezza - Verona: Fortezza - Ponte Gardena lotto 1” e “Quadruplicamento Fortezza - Verona: circonvallazione di Bolzano lotto 2”, sono inseriti nelle stesse tabelle di aprile.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2011, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2012 Settembre

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
Nel CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2010/2011, sottoscritto tra il MIT e RFI SpA il 21 maggio 2012, sono riportati gli interventi: tra le opere in corso il "Potenziamento linee di accesso al Brennero (Fase prioritaria; quota finanziata dal programma TEN-T 2007-13 a copertura della fase realizzativa, la cui operatività è subordinata al reperimento della corrispondente quota nazionale)"  (tabella A03/A04 - Sviluppo infrastrutturale), con un costo aggiornato di 102 Meuro, di cui 10 contabilizzati al 2010 e un definanziamento di 11 Meuro; tra le opere programmatiche il "Potenziamento linee di accesso al Brennero (completamento) (tabella 03/04 - Sviluppo infrastrutturale), con un “Costo a Vita Intera” di 4.234 Meuro da reperire.
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 2, Opere in fase di progettazione del PIS; documento due "due diligence".
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.
Il CIPE, nella seduta del 26 ottobre 2012, approva il progetto definitivo del sub lotto funzionale del Lotto 1 “Fortezza-Ponte Gardena” (Fluidificazione del traffico e interconnessione con la linea esistente) nell’ambito del quadruplicamento della linea ferroviaria Fortezza-Verona.


2012 Dicembre

Il CIPE, nella seduta del 26 ottobre, con delibera n. 103, approva il progetto definitivo del Sublotto funzionale “Fluidificazione del traffico ed interconnessione con la linea esistente” del Lotto 1 “Fortezza - Ponte Gardena” del Quadruplicamento della linea ferroviaria Fortezza – Verona, prendendo atto che l’articolazione della relativa copertura finanziaria comprendeva 36,51 Meuro a valere sulle risorse recate dalla legge n. 449/1997, art. 55, comma 13, come modificato dall’art. 47 del D.L. 78/2010 - Accantonamenti Autostrada A22 del Brennero. Tale delibera è stata oggetto di rilievo da parte della Corte dei Conti e il DIPE, in data 29 gennaio 2013, ne ha richiesto il ritiro.
Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.
La legge 24 dicembre 2012, n. 228 (legge di stabilità 2013), all’art. 1, comma 176, ha autorizzato, per il finanziamento degli investimenti relativi alla rete infrastrutturale ferroviaria nazionale, la spesa di 600 Meuro per l’anno 2013 e di 50 Meuro per ciascuno degli anni 2014 e 2015, da destinare prioritariamente alle esigenze connesse alla prosecuzione dei lavori relativi a opere in corso di realizzazione ai sensi del sopra citato art. 2, commi da 232 a 234, della legge n. 191/2009.


2013 Giugno

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 2 - Le opere in progettazione del deliberato CIPE, lotto 1 e sub lotto 1 (fluidificazione).
Il CIPE, con delibera n. 6 sostitutiva della delibera n. 103/2012, prende atto che la Linea di accesso sud Fortezza – Verona è costituita da 4 lotti funzionali (Lotto 1 Fortezza – Ponte Gardena; Lotto 2 Circonvallazione di Bolzano; Lotto 3 Circonvallazione di Trento; Lotto 4 Ingresso a Verona da Nord) e approva il progetto definitivo del Sublotto funzionale “Fluidificazione del traffico ed interconnessione con la linea esistente” del Lotto 1 “Fortezza - Ponte Gardena”, considerato prioritario, dell’importo di 43,6 Meuro, al netto di IVA. La copertura finanziaria dell’intervento risulta assicurata per: 4,91 Meuro da risorse del Contratto di Programma RFI 2007-2011, aggiornamento 2010-2011; 2,18 Meuro da risorse TEN - Trans European Network - Programmazione 2007-2013, C(2011)5663; 36,51 Meuro da risorse di cui all’articolo 1, comma 176, della legge n. 228/2012 (legge di stabilità 2013).
L’articolo 7-ter, comma 2, del D.L. 43/2013, per il finanziamento degli investimenti relativi alla rete infrastrutturale ferroviaria nazionale, autorizza la spesa di 120 Meuro per ciascuno degli anni dal 2015 al 2024, da attribuire con delibera del CIPE con priorità per la prosecuzione dei lavori relativi al Terzo Valico dei Giovi e per il quadruplicamento della linea Fortezza-Verona di accesso sud alla galleria di base del Brennero.
Il comma 2 dell’articolo 7-ter del D.L. 43/2013 reca uno stanziamento decennale, di 120 Meuro per ciascuno degli anni dal 2015 al 2024, per il finanziamento degli investimenti relativi alla rete infrastrutturale ferroviaria nazionale. Lo stanziamento deve essere attribuito con delibere del CIPE, con priorità agli interventi, tra l’altro, per il quadruplicamento della linea Fortezza-Verona di accesso sud alla galleria di base del Brennero.


2013 Ottobre

Il CIPE, con delibera n. 40/2013, assegna risorse per il finanziamento degli investimenti relativi alla rete infrastrutturale ferroviaria nazionale, autorizzate ai sensi dell’articolo 7-ter, comma 2, del decreto legge n. 43/2013. In particolare sono attribuiti programmaticamente a RFI Spa: 802 Meuro per il terzo Valico dei Giovi, 70 Meuro per la Linea ferroviaria Fortezza – Verona, Circonvallazione di Trento e 328 Meuro per il “potenziamento dei nodi, dello standard di interoperabilità dei corridoi europei e il miglioramento delle prestazioni della rete e dei servizi ferroviari”, di cui 215 a specifici interventi.
L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo, con riguardo al lotto 1, al sub lotto 1 (fluidificazione) e al lotto 2; 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione, relativamente al sub lotto 1 (fluidificazione); 2 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) – Progettazioni non incluse nel perimetro deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Iter istruttorio in corso ai sensi della Legge 443/2001 e s.m.i., relativamente al lotto 2.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, risulta in corso di approvazione, da parte di RFI, il progetto definitivo del lotto 1 Fortezza-Ponte Gardena mentre per il lotto di fluidificazione si prevede l’avvio dei lavori a marzo 2014.
L’articolo 15, comma 3, lettera d) del D.L. 102/2013 provvede alla copertura finanziaria del provvedimento quanto a 100 Meuro per l'anno 2015 mediante corrispondente riduzione dell'autorizzazione di spesa prevista dall'articolo 7-ter, comma 2, del decreto-legge 26 aprile 2013, n. 43, relativa al finanziamento della rete infrastrutturale ferroviaria nazionale con priorità per il quadruplicamento della linea Fortezza-Verona.


2014 Giugno

L’opera è inclusa nella rete transeuropea dei trasporti (TEN-T) e fa parte del corridoio europeo Scandinavia-Mediterraneo di cui al regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio n. 1315/2013 dell’11 dicembre 2013 sugli orientamenti dell'Unione per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti e che abroga la decisione n. 661/2010/UE.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-2 Corridoio Helsinky La Valletta; A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche, articolata in tre interventi (lotto 1, sub lotto 1 e lotto 2).
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.


2014 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento del DEF 2013.
Nel CdP RFI 2012-2016, sottoscritto tra il MIT e RFI Spa l’8 agosto 2014, l’opera “Potenziamento linee di accesso al Brennero” è riportata nella Tabella A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici – A04 – Potenziamento e sviluppo infrastrutturale Rete Convenzionale/Alta Capacità, articolata in 3 interventi: lotti 1 (quadruplicamento Fortezza-Ponte Gardena), 2 (circonvallazione di Bolzano) e 4 (ingresso nodo di Verona), con un costo di 3.468 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 111 Meuro (80 Meuro risorse MEF e 31 Meuro risorse UE) e un fabbisogno di 3.357 Meuro; lotto 3, circonvallazione di Trento, con un costo di 1.555 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 16 Meuro da risorse MEF e un fabbisogno di 1.539 Meuro; lotto 5, quadruplicamento Trento-Bolzano (progettazione preliminare), con un costo di 3 Meuro interamente da finanziare.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche, articolata in tre interventi (lotto 1, sub lotto 1 e lotto 2); Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione (sub lotto 1); Tabella 0.1 Il programmatico: le opere in progettazione (lotto 1 e lotto 2).


2016 Marzo

Con decreto interministeriale n. 158 del 18 maggio 2015 è approvato il CdP RFI 2012-2016 parte investimenti, sottoscritto in data 8 agosto 2014 tra RFI SpA e il MIT.
In data 23 ottobre 2015 Italferr SpA pubblica l’avviso di avvio del procedimento finalizzato alla dichiarazione di pubblica utilità conseguente all’approvazione del progetto definitivo del lotto 1: Fortezza – Ponte Gardena, nell’ambito del quadruplicamento della linea ferroviaria Fortezza – Verona, Accesso Sud alla Galleria di Base del Brennero, facente parte dell’Asse Ferroviario Monaco – Verona.
Il CIPE, con delibera n. 112 del 23 dicembre 2015, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2015 del CdP RFI 2012-2016 parte investimenti.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risulta il seguente avanzamento:
- Lotto 1 – Fortezza-Ponte Gardena: progetto definitivo (avvio lavori previsto a gennaio 2018);
- Lotto 1 – Fortezza-Ponte Gardena – Lotto di fluidificazione – Appalto 3: lavori in corso;
- Lotto 1 – Fortezza-Ponte Gardena – Lotto di fluidificazione – Appalto 2: lavori in corso;
- Lotto 2 – Circonvallazione di Bolzano: progetto preliminare.


2016 Dicembre

Nel CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2015, sottoscritto il 29 aprile 2016, l’opera “Potenziamento linee di accesso al Brennero” è riportata nella Tabella A - Portafoglio investimenti in corso e programmatici - A04 -Potenziamento e sviluppo infrastrutturale Rete Convenzionale/Alta Capacità, articolata in 3 interventi:
- lotti 1 (quadruplicamento Fortezza-Ponte Gardena), 2 (circonvallazione di Bolzano) e 4 (ingresso nodo di Verona), con un costo di 3.468 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 95 Meuro (78 Meuro da risorse MEF e 17 Meuro da risorse UE) - con una riduzione di risorse pari a 16 Meuro rispetto al precedente atto contrattuale - e un fabbisogno di 3.373 Meuro;
- lotto 3, circonvallazione di Trento, con un costo di 1.555 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 4 Meuro da risorse MEF - con una riduzione di risorse pari a 12 Meuro rispetto al precedente atto contrattuale - e un fabbisogno di 1.551 Meuro;
- lotto 5, quadruplicamento Trento-Bolzano (progettazione preliminare), con un costo di 3 Meuro interamente da finanziare.
Il CIPE, nella seduta del 10 agosto 2016, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2016 del CdP RFI 2012-2016 parte investimenti.
Nel CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2016, sottoscritto il 17 giugno 2016 e approvato con legge 1 dicembre 2016, n. 225, l’opera “Potenziamento linee di accesso al Brennero” è riportata nella Tabella A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici – A04 – Potenziamento e sviluppo infrastrutturale Rete Convenzionale/Alta Capacità, articolata in 5 interventi:
- lotto 1 (quadruplicamento Fortezza-Ponte Gardena), con un costo di 1.618 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 1.522 Meuro (1.505 Meuro da risorse MEF e 17 Meuro da risorse UE) - con una variazione in aumento di risorse pari a 1.450 Meuro rispetto al precedente atto contrattuale - e un fabbisogno di 97 Meuro;
- lotto 2 (circonvallazione di Bolzano), con un costo di 852 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 8 Meuro da risorse MEF e un fabbisogno di 843 Meuro;
- lotto 3, circonvallazione di Trento e Rovereto, con un costo di 1.555 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 7 Meuro - con una variazione in aumento di risorse pari a 3 Meuro rispetto al precedente atto contrattuale - e un fabbisogno di 1.548 Meuro;
- lotto 4 (ingresso nel nodo di Verona - tratta Pescantina-Verona), con un costo di 998 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 15 Meuro da risorse MEF e un fabbisogno di 983 Meuro;
- lotti 5 (quadruplicamento Bronzolo-Ora), 6 (quadruplicamento Rovereto-Pescantina) e 7 (quadruplicamento Ponte Gardena-Prato-Isarco), con un costo di 3 Meuro interamente da finanziare.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, risulta il seguente avanzamento:
- Lotto 1 - Quadruplicamento Fortezza-Ponte Gardena: progetto definitivo in corso di istruttoria presso il MIT ai fini dell’approvazione del CIPE (avvio lavori posticipata a gennaio 2019);
- Lotto 1 - Quadruplicamento Fortezza-Ponte Gardena - Lotto di fluidificazione – Appalto 3: lavori in corso;
- Lotto 1 - Quadruplicamento Fortezza-Ponte Gardena - Lotto di fluidificazione – Appalto 2: lavori in corso;
- Lotto 2 – Circonvallazione di Bolzano: in corso approfondimenti per il futuro sviluppo progettuale.


COSTO PRESUNTO

Costo al 21 dicembre 2001 N.D. Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione di costo al 30 aprile 2004 2.500,000 Fonte: RFI Spa
Previsione di costo al 30 aprile 2005 2.500,000 Fonte: RFI Spa
Costo al 6 aprile 2006 N.D. Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione di costo al 30 aprile 2007 2.500,000 Fonte: RFI Spa
Costo al 30 giugno 2008 N.D. Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione di costo al 30 aprile 2009 2.563,400 Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Previsione di costo al 30 aprile 2010 2.500,400 Fonte: DPEF 2010-2013
Costo ad aprile 2011 2.470,400 Fonte: DEF 2011
Previsione di costo al 30 aprile 2011 2.470,400 Fonte: DEF 2011
Costo al 30 giugno 2011 2.470,400 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione di costo al 31 dicembre 2011 2.470,400 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo a giugno 2012 2.412,410 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione di costo al 30 settembre 2012 2.412,410 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Costo a dicembre 2012 2.412,410 Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Costo a settembre 2013 2.412,410 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione di costo al 31 ottobre 2013 2.412,410 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Costo ad agosto 2014 2.412,410 Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo a settembre 2014 2.412,410 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2014 2.412,410 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 marzo 2016 2.470,400 Fonte: Cdp RFI 2012-2016
Previsione di costo al 31 dicembre 2016 2.470,000 Fonte: CdP RFI 2012-2016 - Aggiornamento 2016
QUADRO FINANZIARIO

Disponibilità indicate nella delibera CIPE 121/01 e successivi aggiornamenti:  
Risorse disponibili al 21 dicembre 2001 N.D. - Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Risorse disponibili ad aprile 2011 54,180 - Fonte: DEF 2011
Risorse disponibili al 30 giugno 2011 54,180 - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Risorse disponibili a giugno 2012 53,260 - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Risorse disponibili a dicembre 2012 53,260 - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Risorse disponibili a settembre 2013 115,470 - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Risorse disponibili ad agosto 2014 115,470 - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Risorse disponibili a settembre 2014 115,470 - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Risorse disponibili al 31 dicembre 2016: 1.530,000  
Fondi UE 17,000 - Fonte: CdP RFI 2012-2016 - Aggiornamento 2016
Art. 8, comma 3, decreto-legge n. 81/2007 27,600 - Fonte: Delibera CIPE 82/2010
Legge n. 228/2012 art. 1, c. 176 36,510 - Fonte: Delibera CIPE 6/2013
Legge di Stabilità 2016 1.448,890 - Fonte: CdP RFI 2012-2016 - Aggiornamento 2016

Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2016: 940,000  

NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO

Studio di fattibilità del 1993
Decisione n. 1692/96/CE Allegato III -TEN-T del 1994
Memorandum di Montreux del 2 giugno 1994
Memorandum di Bruxelles del 21 novembre 1994
Dichiarazione congiunta Ministri dei Trasporti Austria e Italia del 15 aprile 1999
Delibera CIPE 1/2001 del 1° febbraio 2001
Decreto del Presidente della Repubblica del 14 marzo 2001
CdP RFI 2001-2005 del 2 maggio 2001
Libro bianco della Commissione della Comunità Europea del 12 settembre 2001
Dichiarazione congiunta dei Governi di Austria e Italia del 1° aprile 2003
Memorandum dei Governi di Austria e Italia del 10 settembre 2003
Intesa Generale Quadro tra Governo e Provincia autonoma di Bolzano del 13 febbraio 2004
Decisione n. 884/2004/CE del 29 aprile 2004
Accordo tra la Repubblica italiana e la Repubblica d’Austria del 30 aprile 2004
Decreto-Legge n. 223 (art. 17) del 4 luglio 2006
Accordo fra la Provincia Autonoma di Trento ed RFI del 26 febbraio 2007
Delibera CIPE 89/2007 (ricusata dalla Corte dei Conti) del 30 agosto 2007
Decisione della Commissione europea del 19 novembre 2007
Accordo tra Ministero delle infrastrutture, Provincia Autonoma di Bolzano dell'11 dicembre 2007
Delibera Corte dei Conti n. 3/2008/P del 13 febbraio 2008
Delibera CIPE 32/2008 (ricusata dalla Corte dei Conti) del 27 marzo 2008
Delibera Corte dei Conti n. 19/2008/P del 13 novembre 2008
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2008 dell'8 giugno 2009
DPCM del 5 agosto 2009
Audizione presso la Commissione VIII Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati, il Commissario Straordinario per le opere di Accesso al Brennero del 18 novembre 2009
Nota informativa “Fortezza-Verona” RFI Spa del 20 aprile 2010
Decreto-Legge n. 78 del 31 maggio 2010
Delibera Corte dei Conti n. 18/2010/G del 2 luglio 2010
Legge n. 122 del 30 luglio 2010
Delibera CIPE 82/2010 del 18 novembre 2010
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2009 del 23 dicembre 2010
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2010/2011 del 21 maggio 2012
Delibera CIPE 103/2012 (ricusata dalla Corte dei Conti) del 26 ottobre 2012
Delibera CIPE 6/2013 del 18 febbraio 2013
Delibera CIPE 40/2013 del 19 luglio 2013
Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio n. 1315 dell'11 dicembre 2013
CdP RFI 2012-2016 dell'8 agosto 2014
Decreto interministeriale n. 158 del 18 maggio 2015
Delibera CIPE 112/2015 del 23 dicembre 2015
Legge n. 208 del 28 dicembre 2015
CdP RFI 2012-2016 - Aggiornamento 2015 del 29 aprile 2016
CdP RFI 2012-2016 - Aggiornamento 2016 del 17 giugno 2016
Seduta CIPE del 10 agosto 2016
Decreto legge n. 193 del 22 ottobre 2016
Legge n. 225 del 1° dicembre 2016
Siti internet ufficiali

Lotto 1 - Quadruplicamento Fortezza-Ponte Gardena
Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione definitiva
Conferenza di servizi: Conclusa
Note: La Progettazione Definitiva è stata eseguita da Italferr S.p.A. Società del Gruppo FS in ordine alla Convenzione tra RFI e Italferr per i Servizi d'Ingegneria. Il progetto definitivo è stato pubblicato ai sensi e per gli effetti dell'art 166 comma 2 del D.lvo 163/2006 in data 23/10/2015. E' in corso l'istruttoria presso il MIT ai fini della approvazione del CIPE.


DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione definitivaEsterno 1.478.158.354,00   13/09/201124/04/2013


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore: RFI Spa
Modalità di selezione: Affidamento con bando
Procedura: Altro
Sistema di realizzazione: Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara: Esecutiva
Tempi di esecuzione:  
Progettazione:
Lavori: 7 anni
Data bando:
CIG/CUI:
Data aggiudicazione:
Tipo aggiudicatario: ATI
Nome:
Codice fiscale:
Data stipula contratto:
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1):
Importo oneri per la sicurezza:
Importo complessivo a base di gara:
Importo di aggiudicazione (2):
Somme a disposizione:
Importo totale: 0,00
% Ribasso di aggiudicazione:
% Rialzo di aggiudicazione:
Note:
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori:
Data presunta inizio lavori: 01/01/2019
Data effettiva inizio lavori:
Stato avanzamento (importo):
Stato avanzamento (percentuale):
Data presunta fine lavori: 01/04/2026
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione:
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale:
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo:
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: 0,00
Note:
Ultimazione lavori

Previsione al 30/04/2011 2020
Previsione al 31/12/2011 2020
Previsione al 30/06/2012 2024
Previsione al 30/09/2012 2024
Previsione al 30/06/2013 2024
Previsione al 31/10/2013 2024
Previsione al 30/06/2014 2024
Previsione al 31/12/2014 2024
Previsione al 31/03/2016 2026
Previsione al 31/12/2016 2026
Lotto 1 - Quadruplicamento Fortezza-Ponte Gardena - Lotto di fluidificazione - Appalto 3
Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione definitiva
Conferenza di servizi: Conclusa
Note: La Progettazione Definitiva è stata sviluppata da Italferr S.p.A. società del Geruppo FS in ordine alla Convenzione tra RFI S.p.A. e Italferr S.p.A. per i Servizi di Ingegneria.


DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione definitivaEsterno 762.735,73762.735,73762.735,73ITALFERR S.p.A.18/11/201031/03/2013


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore: RFI Spa
Modalità di selezione: Affidamento con bando
Procedura: Procedura ristretta
Sistema di realizzazione: Appalto integrato
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara: Definitivo
Tempi di esecuzione:  
Progettazione: 1 mesi
Lavori: 300 giorni
Data bando: 06/06/2014
CIG/CUI: 5793082A7D
Data aggiudicazione: 30/12/2014
Tipo aggiudicatario: Impresa singola
Nome: ANSALDO STS SPA
Codice fiscale: 01371160662
Data stipula contratto: 09/02/2015
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1): 709.064,56
Importo oneri per la sicurezza: 28.821,17
Importo complessivo a base di gara: 760.035,73
Importo di aggiudicazione (2): 745.411,44
Somme a disposizione: 14.624,29
Importo totale: 760.035,73
% Ribasso di aggiudicazione: 2,00
% Rialzo di aggiudicazione:
Note: L'affidamento riguarda la progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di realizzazione dell'adeguamento tecnologico dei sistemi SCC e SCMT a seguito degli interventi di adeguamento dell'ACEI e della realizzazione del nuovo ACC di Ponte Gardena predisposto per l'interconnessione AV/AC. CIG 5793082A7D - CUP J94F04000020001.
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori: In corso
Data presunta inizio lavori: 20/11/2014
Data effettiva inizio lavori: 15/09/2015
Stato avanzamento (importo):
Stato avanzamento (percentuale):
Data presunta fine lavori: 10/07/2016
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione:
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale:
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo:
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: 0,00
Note:
Ultimazione lavori

Previsione al 31/10/2013 2016
Previsione al 30/06/2014 2016
Previsione al 31/12/2014 2016
Previsione al 31/03/2016 2016
Previsione al 31/12/2016 2016
Lotto 1 - Quadruplicamento Fortezza-Ponte Gardena - Lotto di fluidificazione - Appalto 2
Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione definitiva
Conferenza di servizi: Conclusa
Note: La Progettazione Definitiva è stata sviluppata da Italferr S.p.A. società del Gruuppo FS in ordine alla Convenzione tra RFI S.p.A. e Italferr S.p.A. per i Servizi di Ingegneria.


DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione definitivaEsterno 5.170.989,635.170.989,635.170.989,63ITALFERR S.p.A.18/11/201024/01/2013


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore: RFI Spa
Modalità di selezione: Affidamento con bando
Procedura: Procedura ristretta
Sistema di realizzazione: Appalto integrato
Criterio di aggiudicazione: Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara: Definitivo
Tempi di esecuzione:  
Progettazione: 90 giorni
Lavori: 560 giorni
Data bando: 09/08/2013
CIG/CUI: 5277061080
Data aggiudicazione: 26/05/2014
Tipo aggiudicatario: Impresa singola
Nome: SIRTI SPA
Codice fiscale: 04596040966
Data stipula contratto: 30/07/2014
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1): 3.692.323,01
Importo oneri per la sicurezza: 342.933,44
Importo complessivo a base di gara: 4.035.256,45
Importo di aggiudicazione (2): 3.128.791,95
Somme a disposizione: 984.164,50
Importo totale: 4.112.956,45
% Ribasso di aggiudicazione: 26,11
% Rialzo di aggiudicazione:
Note: L'affidamento riguarda la progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di adeguamento dell'ACEI esistente nella stazione di Ponte Gardena (BZ) e nelle tratte limitrofe della linea Verona Brennero, nonchè di realizzazione del nuovo Apparato Centrale Computerizzato (ACC) di Ponte Gardena, predisposto per l'interconnessione AV/AC, compresi i relativi impianti di alimentazione e di telecomunicazione. CIG 5277061080 - CUP J94F04000020001.
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori: In corso
Data presunta inizio lavori: 20/03/2014
Data effettiva inizio lavori: 31/03/2015
Stato avanzamento (importo): 1.152.692,90
Stato avanzamento (percentuale): 37,60
Data presunta fine lavori: 14/06/2016
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione: Secondo previsione
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale:
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo:
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: 0,00
Note:
Ultimazione lavori

Previsione al 31/10/2013 2016
Previsione al 30/06/2014 2016
Previsione al 31/12/2014 2016
Previsione al 31/03/2016 2016
Previsione al 31/12/2016 2016
Lotto 2 - Circonvallazione di Bolzano
Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione preliminare
Conferenza di servizi:
Note: La Progettazione Preliminare è stata eseguita da Italferr S.p.A. società del Gruppo FS in ordine alla Convenzione tra RFI e Italferr per i Servizi d'Ingegneria. Sono in corso approfondimenti con la PAB per il futuro sviluppo progettuale.


DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione preliminareEsterno 726.616.000,00  ITALFERR (GRUPPO FS)20/12/200220/05/2003


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore:
Modalità di selezione:
Procedura:
Sistema di realizzazione:
Criterio di aggiudicazione:
Fase progettuale a base di gara:
Tempi di esecuzione:  
Progettazione:
Lavori:
Data bando:
CIG/CUI:
Data aggiudicazione:
Tipo aggiudicatario:
Nome:
Codice fiscale:
Data stipula contratto:
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1):
Importo oneri per la sicurezza:
Importo complessivo a base di gara:
Importo di aggiudicazione (2):
Somme a disposizione:
Importo totale:
% Ribasso di aggiudicazione:
% Rialzo di aggiudicazione:
Note:
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori:
Data presunta inizio lavori:
Data effettiva inizio lavori:
Stato avanzamento (importo):
Stato avanzamento (percentuale):
Data presunta fine lavori:
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione:
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale:
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo:
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: 0,00
Note:
Ultimazione lavori

Previsione al 30/04/2011 2020
Previsione al 31/12/2011 2020
Previsione al 30/06/2012 2024
Previsione al 30/09/2012 2024
Previsione al 30/06/2013 2024
Previsione al 31/10/2013 2024
Previsione al 30/06/2014 2024
Previsione al 31/12/2014 2024
Previsione al 31/03/2016 2026
Previsione al 31/12/2016 2026


Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione o cliccando su OK acconsenti al loro uso.