logo Camera
SILOS
Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

 Formato pdf  

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO
Asse ferroviario sull'itinerario del corridoio 5 Lione-Kiev (Torino-Trieste)
Potenziamento della linea Seregno-Bergamo (Gronda ferroviaria nord est di Milano)

SCHEDA N. 6
Costo
Quadro finanziario
CUP
  • J31H03000210008
Tipologia opera

Rete ferroviaria
Localizzazione
9° Allegato Settembre 2011: Si
Soggetto titolare

RFI Spa
Stato di attuazione

Progettazione preliminare
Ultimazione lavori

Oltre 2025
Classificazione intervento

Classificazione: CIPE Legge Obiettivo
Descrizione

L’itinerario di gronda est (linee Chiasso–Como–Seregno, Seregno–Bergamo, Bergamo–Treviglio, Treviglio–Cremona–Cotogno), per i flussi diretti a est (Veneto) e a sud, nasce dal progetto complessivo di potenziamento della rete di transito Italia-Svizzera e di progressiva separazione dei flussi merci e passeggeri. L’intervento consiste in un potenziamento del collegamento ferroviario tra Seregno e Bergamo attraverso il raddoppio di un tratto della linea esistente Seregno-Ponte S.Pietro e la realizzazione di un nuovo tratto di linea elettrificata a doppio binario, per uno sviluppo complessivo di 34 km circa di doppio binario. Le opere di maggior rilievo consistono in viadotti, gallerie artificiali e gallerie naturali tra le quali le più importanti sono: il viadotto Lambro, i viadotti Molgoretta 1 e 2, il viadotto Adda, le gallerie artificiali Arcore 1, 2 e 3, le gallerie naturali Colnago e S. Gervasio.

DELIBERE CIPE

150/2005
DATI STORICI

1999
Viene firmata la Convenzione italo-svizzera del 2 novembre che mira ad armonizzare i sistemi della nuova ferrovia transalpina della Svizzera e della rete ad AC dell’Italia.
La legge n. 472/1999, per la realizzazione degli investimenti ferroviari del Corridoio europeo n. 5 e collegamenti, dà priorità al tratto ferroviario Bergamo–Seregno e autorizza un limite di impegno ventennale di 2,58 Meuro a decorrere dal 2000 e di circa 31 Meuro per il 2001. Prevede quindi una copertura sull’intervento per un importo di 82,6 Meuro.
Anche nel Protocollo d’Intesa tra la Regione Lombardia e la RFI viene data priorità alla realizzazione della gronda est dal nuovo asse del Gottardo in direzione Bergamo-Treviglio.

2000
L’intervento è incluso nel Contratto di Programma (CdP) RFI 2001-2005.
L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 121 nell’ambito del Corridoio Plurimodale Tirrenico Nord Europa.

2003
Il “Potenziamento della linea Seregno- Bergamo” è compreso nell’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Lombardia, sottoscritta l’11 aprile.
RFI, soggetto aggiudicatore, trasmette il progetto preliminare dell’opera al MIT, alla Regione Lombardia, alle altre Amministrazioni competenti ed agli enti gestori delle interferenze.

2004
Il progetto è incluso tra gli investimenti ferroviari afferenti il CdP 2001-2005 nel Piano delle Priorità degli Investimenti (PPI) di RFI Spa.
La Regione Lombardia, a seguito della presentazione del progetto della Pedemontana, attiva un confronto tra i soggetti aggiudicatori delle due infrastrutture ed emette parere sul progetto ferroviario con delibera in data 19 luglio, inserendo prescrizioni volte ad eliminare le interferenze tra le infrastrutture stesse. Prescrive inoltre che, in sede di progetto definitivo, si tenga conto anche della funzione passeggeri e che sia inserita, previo studio territoriale riguardante il potenziale bacino di utenza, la realizzazione di almeno due fermate in aggiunta a quelle già previste di Macherio e Lesmo.
Il SIA, aggiornato e pubblicato il 29 ottobre, prevede varianti altimetriche in alcuni tratti.
Il CIPE con delibera n. 91, approva il PPI di RFI.

2005
Il Ministero dell’ambiente esprime parere favorevole con osservazioni sul progetto preliminare dell’opera, prescrivendo, tra l’altro, le varianti planoaltimetriche risultanti dal SIA.
Il Ministero per i beni culturali esprime parere favorevole.
Il MIT trasmette la relazione istruttoria della “Gronda ferroviaria Seregno-Bergamo”, proponendo l’approvazione in linea tecnica del relativo progetto preliminare, e con nota del 21 novembre, trasmette le schede di cui alla delibera n. 63/2003 ed integra la relazione istruttoria.
Il CIPE, nella delibera n. 150, approva il progetto preliminare e accoglie la proposta del MIT di stabilire, quale limite di spesa, l’importo arrotondato di 1.000 Meuro. La copertura esistente per l’intervento è di 82,6 Meuro a carico della legge n. 472/1999. L’individuazione delle restanti coperture finanziarie per un importo di 917,4 Meuro è rinviata alla definizione e approvazione del progetto definitivo ed ipotizzata a carico delle risorse destinate all'attuazione del PIS. Vengono accolte le prescrizioni proposte dagli Enti interessati, che dovranno essere recepite nel progetto definitivo.

2006
L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS.

2007
Il 5 novembre viene sottoscritto il Protocollo d’Intesa per la progettazione e la realizzazione delle opere interferite integrate e coordinate dell'autostrada Pedemontana Lombarda e della Gronda ferroviaria nord est di Milano (tratta Seregno-Bergamo) e del Collegamento autostradale di connessione tra le città di Milano e Brescia e dell'Alta Velocità ferroviaria (tratta Treviglio-Brescia) da Regione Lombardia, MIT, CAL, Rete Ferroviaria Italiana, Provincia di Milano, Provincia di Bergamo, Provincia di Brescia, Autostrada Pedemontana Lombarda Spa e Brebemi Spa. Il documento stabilisce che l’importo di 83 Meuro (legge n. 472/1999) destinato al finanziamento della “Gronda ferroviaria merci Seregno –Bergamo” venga ripartito utilizzando 29 Meuro per la progettazione preliminare e definitiva della citata Gronda e che i residui 54 Meuro verranno utilizzati in anticipo rispetto alla realizzazione dell’intera linea ferroviaria per la compartecipazione di RFI alla copertura dei costi di propria competenza delle opere interferite ed integrate con l’autostrada Pedemontana lombarda. Tali risorse verranno erogate a favore di CAL e/o APL sulla base di specifici accordi da stipularsi successivamente”.

2008
Nel CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2008, l’intervento Corridoio europeo n°5 e collegamenti (Potenziamento tratta Bergamo Seregno) è compreso tra le opere in corso per la parte riguardante la progettazione (28 Meuro) e tra le altre opere da realizzare per la parte riguardante la realizzazione (972 Meuro).

2009
L’intervento è incluso nella delibera n.10 di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS.
Nella delibera della Giunta Regionale n. VII/18262 del 19.3.2009 si dà atto dei pareri espressi dai comuni e della valutazione di “soluzioni progettuali di minor impatto ambientale sul tessuto urbano”.

2010
Il CIPE, con delibera n. 27 del 13 maggio, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2009 del CdP RFI 2007-2011.
Con sentenza N. 01669/2010 REG.SEN. depositata il 25/05/2010 il TAR della Lombardia respinge i ricorsi presentati avverso la delibera CIPE di approvazione del progetto.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera “Tratta Bergamo-Seregno: Corridoio Europeo 5 e collegamenti (Gronda Est MI)” è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013 ”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
Nel CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2009, sottoscritto il 23 dicembre, sono compresi gli interventi: Corridoio europeo n°5 e collegamenti (Potenziamento tratta Bergamo-Seregno) (FASE) tra le opere in corso, tabella A04-Sviluppo infrastrutturale rete alta capacità, con un “Costo a Vita Intera” di 83 Meuro di cui 9 contabilizzati al 2009; Corridoio europeo n°5 e collegamenti (Potenziamento tratta Bergamo-Seregno) (Realizzazione) tra le opere programmatiche, A04-Sviluppo infrastrutturale rete alta capacità, con un “Costo a Vita Intera” di 917 Meuro da reperire.

2011 Aprile

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera “Tratta Bergamo-Seregno: Corridoio Europeo 5 e collegamenti (Gronda Est MI)” è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013 ” ;“5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, risulta disponibile la progettazione preliminare realizzata, tra il 2002 e il 2003, da Italferr Spa, società di progettazione al Gruppo Ferrovie dello Stato SpA.


2011 Dicembre

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è inserita nelle stesse tabelle di aprile.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2011, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2012 Settembre

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
Nel CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2010/2011, sottoscritto tra il MIT e RFI SpA il 21 maggio 2012, il "Corridoio europeo n°5 e collegamenti (Potenziamento tratta Bergamo-Seregno) (FASE)" figura tra le opere in corso (tabella A03/A04 - Sviluppo infrastrutturale), con un costo di 83 Meuro interamente disponibile di cui 9 contabilizzati al 2010, e tra le opere programmatiche (tabella 03/04 - Sviluppo infrastrutturale), con un costo di 917 Meuro interamente da reperire. 
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche;Tabella 2, Opere in fase di progettazione del PIS; documento "due diligence".
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2012 Dicembre

Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


2013 Giugno

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 2 - Le opere in progettazione del deliberato CIPE.


2013 Ottobre

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabella 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2014 Giugno

L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-1 Corridoio Mediterraneo; A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.


2014 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento del DEF 2013.
Nel CdP RFI 2012-2016, sottoscritto tra il MIT e RFI Spa l’8 agosto 2014, l’opera Potenziamento Bergamo-Seregno (gronda merci est di Milano) è riportata nella Tabella A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici – A04 – Potenziamento e sviluppo infrastrutturale Rete Convenzionale/Alta Capacità, con un costo di 1.000 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 24 Meuro da risorse MEF e un fabbisogno di 976 Meuro di cui 59 Meuro relativi a risorse oggetto di tagli e accantonamenti nel corso del 2014 (opere in stand-by di cui alla Tabella 1 bis).
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il programmatico: le opere in progettazione.
L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabella 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo.


2016 Marzo

Con decreto interministeriale n. 158 del 18 maggio 2015 è approvato il CdP RFI 2012-2016 parte investimenti, sottoscritto in data 8 agosto 2014 tra RFI SpA e il MIT.
Il CIPE, con delibera n. 112 del 23 dicembre 2015, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2015 del CdP RFI 2012-2016 parte investimenti.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risulta in corso di elaborazione la progettazione definitiva.


2016 Dicembre

Nel CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2015, sottoscritto il 29 aprile 2016, l’opera “Potenziamento infrastrutturale Bergamo-Seregno (gronda merci est di Milano)” è riportata nella Tabella A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici – A04 – Potenziamento e sviluppo infrastrutturale Rete Convenzionale/Alta Capacità, con un costo di 1.000 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 83 Meuro da risorse MEF, e un fabbisogno di 917 Meuro.
Il CIPE, nella seduta del 10 agosto 2016, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2016 del CdP RFI 2012-2016 parte investimenti.
Nel CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2016, sottoscritto il 17 giugno 2016 e approvato con legge 1 dicembre 2016, n. 225, l’opera “Potenziamento infrastrutturale Bergamo-Seregno (gronda merci est di Milano)” è riportata nella Tabella A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici – A04 – Potenziamento e sviluppo infrastrutturale Rete Convenzionale/Alta Capacità, con un costo di 1.000 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 83 Meuro da risorse MEF, e un fabbisogno di 917 Meuro.
In data 25 novembre 2016 è sottoscritto, tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Lombardia, il Patto per la Regione Lombardia “Interventi per lo sviluppo economico, la coesione sociale e territoriale della Regione Lombardia” che prevede interventi per un importo complessivo di 10,746 miliardi di euro di cui 718,700 Meuro da finanziare con risorse FSC 2014-2020. Il costo totale degli interventi dell’area “infrastrutture” ammonta a 7,911 miliardi di euro di cui circa 503,000 Meuro da finanziare con risorse FSC 2014-2020. Nell’allegato A, dove sono indicati in dettaglio le aree tematiche e gli interventi strategici individuati dalla Regione Lombardia e condivisi con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, è riportata l’opera “Gronda Seregno - Bergamo - Lotto 1” con un costo di 83 Meuro, interamente finanziato con risorse nazionali e regionali.
Il CIPE, nella seduta del 1° dicembre 2016, assegna le risorse a valere sul Fondo FSC 2014-2020 alle Regioni Lazio e Lombardia e alle Città metropolitane di Milano, Firenze, Genova e Firenze. La dotazione finanziaria del Patto con la Regione Lombardia è determinata in 718,700 Meuro.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, risulta in corso di elaborazione, dal 2010, la progettazione definitiva. La consegna è programmata per dicembre 2018.


COSTO PRESUNTO

Costo al 21 dicembre 2001 N.D. Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione di costo al 30 aprile 2004 1.000,000 Fonte: RFI Spa
Previsione di costo al 30 aprile 2005 1.000,000 Fonte: RFI Spa
Costo al 6 aprile 2006 N.D. Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione di costo al 30 aprile 2007 1.000,000 Fonte: Delibera CIPE 150/2005
Costo al 30 giugno 2008 N.D. Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione di costo al 30 aprile 2009 1.000,000 Fonte: Delibera CIPE 150/2005
Previsione di costo al 30 aprile 2010 1.000,000 Fonte: Delibera CIPE 150/2005
Costo ad aprile 2011 1.000,000 Fonte: DEF 2011
Previsione di costo al 30 aprile 2011 1.000,000 Fonte: DEF 2011
Costo al 30 giugno 2011 1.000,000 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione di costo al 31 dicembre 2011 1.000,000 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo a giugno 2012 1.000,000 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione di costo al 30 settembre 2012 1.000,000 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo a dicembre 2012 1.000,000 Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Costo a settembre 2013 1.000,000 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione di costo al 31 ottobre 2013 1.000,000 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Costo ad agosto 2014 1.000,000 Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo a settembre 2014 1.000,000 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2014 1.000,000 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 marzo 2016 1.000,000 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2016 1.000,000 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
QUADRO FINANZIARIO

Disponibilità indicate nella delibera CIPE 121/01 e successivi aggiornamenti:  
Risorse disponibili al 21 dicembre 2001 N.D. - Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Risorse disponibili ad aprile 2011 82,630 - Fonte: DEF 2011
Risorse disponibili al 30 giugno 2011 82,630 - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Risorse disponibili a giugno 2012 82,630 - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Risorse disponibili a dicembre 2012 82,630 - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Risorse disponibili a settembre 2013 82,630 - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Risorse disponibili ad agosto 2014 82,630 - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Risorse disponibili a settembre 2014 82,630 - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Risorse disponibili al 31 dicembre 2016: 82,633  
Legge n. 472/1999 82,633 - Fonte: Delibera CIPE 150/2005

Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2016: 917,367  

Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione definitiva
Conferenza di servizi: In corso
Note: Servizio di progettazione interno al Gruppo Ferrovie dello Stato S.p.A. - Società Italferr di progettazione. Aggiornamento al 31/12/2016: progettazione definitiva in corso

DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione preliminareInterno20.636.853,001.000.000.000,00   02/10/200221/05/2003
Progettazione definitivaInterno     15/07/201031/12/2018


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore:
Modalità di selezione:
Procedura:
Sistema di realizzazione:
Criterio di aggiudicazione:
Fase progettuale a base di gara:
Tempi di esecuzione:  
Progettazione:
Lavori:
Data bando:
CIG/CUI:
Data aggiudicazione:
Tipo aggiudicatario:
Nome:
Codice fiscale:
Data stipula contratto:
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1):
Importo oneri per la sicurezza:
Importo complessivo a base di gara:
Importo di aggiudicazione (2):
Somme a disposizione:
Importo totale:
% Ribasso di aggiudicazione:
% Rialzo di aggiudicazione:
Note:
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori:
Data presunta inizio lavori:
Data effettiva inizio lavori:
Stato avanzamento (importo):
Stato avanzamento (percentuale):
Data presunta fine lavori:
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione:
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale:
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo:
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: 0,00
Note:
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO

Convenzione italo–svizzera del 2 novembre 1999
Legge n. 472 del 7 dicembre 1999
CdP RFI 2001-2005 del 2 maggio 2001
Protocollo d’Intesa Regione Lombardia – RFI del 4 luglio 2002
Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Lombardia dell'11 aprile 2003
PPI RFI Spa del 26 aprile 2004
Delibera Regione Lombardia del 19 luglio 2004
Delibera CIPE 91/2004 del 20 dicembre 2004
Delibera CIPE 150/2005 del 2 dicembre 2005
Protocollo d’Intesa tra Regione Lombardia, Ministero delle Infrastrutture, CAL, Rete Ferroviaria Italiana, Provincia di Milano, Provincia di Bergamo, Provincia di Brescia, Autostrada Pedemontana Lombarda Spa e Brebemi Spa del 5 novembre 2007
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2008 dell'8 giugno 2009
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2009 del 23 dicembre 2010
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2010/2011 del 21 maggio 2012
CdP RFI 2012-2016 dell'8 agosto 2014
CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2015 del 29 aprile 2015
Decreto interministeriale n. 158 del 18 maggio 2015
Delibera CIPE 112/2015 del 23 dicembre 2015
CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2016 del 17 giugno 2016
Seduta CIPE del 10 agosto 2016
Patto per la Regione Lombardia tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Lombardia del 25 novembre 2016
Legge n. 225 del 1° dicembre 2016
Seduta CIPE del 1° dicembre 2016
Siti internet ufficiali


Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione o cliccando su OK acconsenti al loro uso.