logo Camera
SILOS
Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

 Formato pdf  

CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA
Adeguamento SS 28 Colle di Nava
Adeguamento SS 28 - Variante tra Pieve di Teco e Ormea, con traforo di valico Armo-Cantarana

SCHEDA N. 44
Costo
Quadro finanziario
CUP
  • F82C03000050001
Tipologia opera

Rete stradale
Localizzazione
9° Allegato Settembre 2011: Si
Soggetto titolare

ANAS Spa
Stato di attuazione

Progettazione definitiva
Ultimazione lavori

Oltre 2025
Classificazione intervento

Classificazione: CIPE Legge Obiettivo
Descrizione

L’adeguamento della SS 28 prevede più interventi di cui due deliberati dal CIPE. In particolare, la variante tra Pieve di Teco (IM) e Ormea (CN), con traforo di valico Armo-Cantarana, permette un percorso alternativo all’autostrada Savona - Torino e all’autostrada dei Fiori. Si tratta di una strada extraurbana secondaria di categoria C1 con 2 corsie di m 3,75 e banchine di m 1,50 che ha uno sviluppo complessivo di circa 9,296 Km con quattro gallerie per un totale di m 6.362, tre viadotti e tre svincoli.

DELIBERE CIPE

93/2004
DATI STORICI

2001
La delibera CIPE n. 121 riporta nella sezione “Corridoio Plurimodale Tirrenico-Nord Europa” tra i “Sistemi stradali e autostradali”, la voce “SS 28” con un costo di 278,887 Meuro e disponibilità di 72,304 Meuro.

2002
L’opera è compresa nell’Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Liguria, sottoscritta il 6 marzo 2002.

2003
Il progetto preliminare, corredato dallo SIA, viene trasmesso il 18 maggio dal soggetto aggiudicatore al MIT, agli altri enti e amministrazioni interessati, alla Regione Liguria e agli enti gestori delle interferenze.
La Regione Liguria, il 25 luglio, esprime parere favorevole, con prescrizioni.
Successivamente il Ministero dell’ambiente, in merito all’iter procedurale da seguire per la VIA ai sensi dell’art.18 del d.lgs. n.190/2002, comunica che la competenza, stante la tipologia dell’opera, è regionale, ai sensi del DPCM 10 agosto 1988, n.377.

2004
La Conferenza di Servizi, nell’ambito dell’istruttoria tecnico-regionale, propone alternative alla variante di Pieve di Teco.
La Regione Piemonte esprime parere favorevole ai fini della localizzazione, con prescrizioni da recepire nella progettazione definitiva, proponendo – tra l’altro – di valutare la possibilità di eliminare in località Cantarana lo svincolo a livelli sfalsati in prossimità della galleria mediante costruzione di una rotatoria.
Il Ministero per i beni culturali, in data 14 aprile, esprime parere favorevole, condizionatamente al rispetto delle prescrizioni indicate dalle Soprintendenze competenti.
Il MIT trasmette la relazione istruttoria relativa al progetto preliminare dell’“adeguamento SS 28 Colle di Nava: variante Pieve di Teco-Ormea con traforo di valico Armo-Cantarana” proponendo l’approvazione, con prescrizioni e raccomandazioni, nonché il finanziamento della progettazione definitiva delle opere.
Il CIPE, con la delibera n. 93, prende atto che il soggetto aggiudicatore è ANAS Spa e che il progetto definitivo sarà redatto dallo stesso soggetto aggiudicatore. L’ultimazione dell’opera è prevista per il 2010. La copertura finanziaria degli interventi è ipotizzata a totale carico pubblico. Il progetto preliminare dell’opera è stato trasmesso dal soggetto aggiudicatore al MIT, alle altre amministrazioni e agli organismi competenti, alle regioni interessate e agli enti gestori delle interferenze e il MIT propone prescrizioni da formulare in sede di approvazione del progetto preliminare.
Il costo complessivo dell’intervento ammonta a 200,674 Meuro di cui 144 Meuro per lavori e 56,674 Meuro per somme a disposizione. Viene richiesta l’assegnazione di risorse per la progettazione definitiva, il cui costo viene quantificato in 4,781 Meuro. Il CIPE approva il progetto preliminare e subordina l’approvazione del progetto definitivo all’accoglimento delle prescrizioni e raccomandazioni del MIT. Assegna quindi all’ANAS Spa un finanziamento di 4,781 Meuro a valere sull’art. 13 della legge 166/2002, come rifinanziato dalla Legge n. 350/2003, decorrente dal 2005, finalizzato alla progettazione definitiva dell’opera “adeguamento SS 28 Colle di Nava: variante Pieve di Teco-Ormea con traforo di valico Armo-Cantarana”.

2006
L’ANAS Spa pubblica il bando di gara di servizi per la progettazione definitiva per appalto integrato, che sarà poi annullato nel 2009.
L’opera rientra nell’allegato 2 alla delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS.
Viene stipulato il mutuo in data 15/12/2006 e attivato a decorrere dal 01/01/2007.

2007
Con l’Atto d’Intesa del 5 febbraio, la Regione Liguria, il MI e l’ANAS convengono di sospendere la progettazione e destinare la somma di Meuro 4,781 alla sistemazione del lungomare Canepa.

2009
Il 2 marzo ANAS ripubblica il bando di gara, che annulla e sostituisce il precedente con stesso oggetto pubblicato a marzo 2006, per l’affidamento della redazione della progettazione definitiva per appalto integrato, comprensiva delle indagini geognostiche ed ambientali necessarie e delle prime indicazioni sulla sicurezza per l’itinerario S.S. 28 del colle di Nava – Progettazione definitiva dei lavori della variante Pieve di Teco – Ormea con traforo di valico Armo – Cantarana.
L’intervento è riportato nell’allegato 2 della delibera CIPE n. 10 di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS.

2010
Il 26 maggio ANAS pubblica l’avviso di avvenuta aggiudicazione dell’affidamento della redazione della progettazione definitiva all’ATI composta da Technital Spa (capogruppo) con 3TI Progetti Italia - Ingegneria Integrata Srl.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera " SS 28 del Colle di Nava galleria di valico Armo-Cantarana e bretella di collegamento alla SS 28" è riportata nelle tabelle“1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
Il 6 dicembre viene avviata la progettazione definitiva e la scadenza prevista per la consegna è il 4 luglio 2011.

2011 Aprile

Nel mese di febbraio 2011,su richiesta della Regione Liguria, sono state proposte possibili soluzioni progettuali differenti da quella approvata nel preliminare, in modo da diminuire l'importo economico dei lavori e minimizzare l'evacuazione delle terre provenienti dagli scavi. L'importo della nuova soluzione è stimato in circa 265 Meuro (180 Meuro per lavori) a fronte di una stima aggiornata di 320 Meuro (220 Meuro per lavori) del preliminare approvato.
La nuova soluzione progettuale, già anticipata alla Regione Liguria ed alla Provincia di Cuneo, viene condivisa con i Comuni e gli Enti Piemontesi il 19/4/2011.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera " SS 28 del Colle di Nava galleria di valico Armo-Cantarana e bretella di collegamento alla SS 28" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, risulta che sono in corso le attività di progettazione e le indagini topografiche, geologiche e di traffico previste dal contratto.


2011 Dicembre

La Regione Liguria, con DGR n. 561 del 20 maggio 2011, approva lo schema dell’IGQ tra il MIT e la Regione Liguria, relativa alla realizzazione delle grandi infrastrutture, in aggiornamento dell’IGQ del 6 marzo 2002.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è inserita nelle stesse tabelle di aprile.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2011, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2012 Settembre

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche;Tabella 2, Opere in fase di progettazione del PIS.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio. 


2012 Dicembre

Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


2013 Giugno

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 2 - Le opere in progettazione del deliberato CIPE.


2013 Ottobre

La Regione Liguria, con DGR n. 1.055 del 5 agosto 2013, integra la DGR n. 561 del 20 maggio 2011.
L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2014 Giugno

L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabella A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.
La Conferenza Unificata, in data 17 giugno 2014, trasmette alle Regioni il Documento “Macro Regioni ed Opere Strategiche – giugno 2014” elaborato dal MIT - STM, contenente l’elenco delle opere strategiche suddivise per Macro Regioni, per l’esame tecnico finalizzato alla redazione del XII Allegato Infrastrutture. Con la medesima nota, la CU esprime la necessità che le Regioni adottino con delibera propria esplicitamente la dichiarazione di non strategicità, ai sensi dell’art. 1 della Legge 21 dicembre 2001, n. 443 “legge Obiettivo”, delle opere di cui si chiede la cancellazione nel suddetto XII Allegato Infrastrutture.
Con nota prot. n. U0025238 del 30 giugno 2014 del Capo della Struttura Tecnica di Missione (STM) del MIT, per la redazione del documento base dell’XII Allegato Infrastrutture, viene chiesto a ciascuna Regione di deliberare in sede di Giunta Regionale l’elenco delle infrastrutture ritenute strategiche con l’indicazione di priorità alta (1) o medio bassa (2), specificando le eventuali altre infrastrutture che non risultano più coerenti con le indicazioni di programmazione di fondi regionali.


2014 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento al DEF 2013.
La Regione Liguria, con DGR n. 1.044 del 7 agosto 2014, aggiorna e approva lo schema di IGQ, tra il MIT e la Regione Liguria, e indica le opere che sono da intendersi superate perché concluse o perché ne è venuto meno l’interesse strategico. L’opera “SS 28 “del Colle di Nava - Progetto traforo di valico Armo – Cantarana” è inserita  sia tra gli interventi della componente storica, che tra quelli della componente propositiva, con un livello di priorità 1.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il programmatico: le opere in progettazione.


2016 Marzo

Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risulta disponibile il progetto definitivo.


2016 Dicembre

Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


COSTO PRESUNTO

Costo al 21 dicembre 2001 N.D. Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione di costo al 30 aprile 2004 200,674 Fonte: ANAS Spa
Previsione di costo al 30 aprile 2005 200,674 Fonte: Delibera CIPE 93/2004
Costo al 6 aprile 2006 N.D. Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione di costo al 30 aprile 2007 200,674 Fonte: Delibera CIPE 93/2004
Costo al 30 giugno 2008 N.D. Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione di costo al 30 aprile 2009 258,437 Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Previsione di costo al 30 aprile 2010 200,674 Fonte: Delibera CIPE 93/2004
Costo ad aprile 2011 194,040 Fonte: DEF 2011
Previsione di costo al 30 aprile 2011 194,040 Fonte: DEF 2011
Costo al 30 giugno 2011 194,040 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione di costo al 31 dicembre 2011 194,040 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo a giugno 2012 280,680 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione di costo al 30 settembre 2012 322,000 Fonte: ANAS Spa
Costo a dicembre 2012 280,680 Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Costo a settembre 2013 280,680 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione di costo al 31 ottobre 2013 322,000 Fonte: ANAS Spa
Costo ad agosto 2014 201,000 Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo a settembre 2014 201,000 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2014 322,000 Fonte: ANAS Spa
Previsione di costo al 31 marzo 2016 322,000 Fonte: ANAS Spa
Previsione di costo al 31 dicembre 2016 322,000 Fonte: ANAS Spa
QUADRO FINANZIARIO

Disponibilità indicate nella delibera CIPE 121/01 e successivi aggiornamenti:  
Risorse disponibili al 21 dicembre 2001 N.D. - Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Risorse disponibili ad aprile 2011 4,781 - Fonte: DEF 2011
Risorse disponibili al 30 giugno 2011 4,781 - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Risorse disponibili a giugno 2012 4,781 - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Risorse disponibili a dicembre 2012 4,780 - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Risorse disponibili a settembre 2013 4,780 - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Risorse disponibili ad agosto 2014 4,780 - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Risorse disponibili a settembre 2014 4,780 - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Risorse disponibili al 31 dicembre 2016: 4,781  
Fondi Legge Obiettivo 4,781 - Fonte: Delibera CIPE 93/2004

Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2016: 317,219  

Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione definitiva
Conferenza di servizi:
Note: Con la delibera n. 93 del 2004 il CIPE ha approvato il progetto preliminare ed ha assegnato all'ANAS un finanziamento, in termini di volume di investimento, di 4,781 ME, per la progettazione definitiva dell'opera. Il mutuo è stato stipulato in data 15/12/2006 e risulta attivato a decorrere dal 01/01/2007. Il progetto prevede il collegamento alternativo all'attuale SS28 con un tracciato che si sviluppa per circa 9 km a partire da una rotatoria posta al termine della variante di Pieve di Teco già realizzata. La livelletta si inerpica verso il valico tra Armo e Cantarana rappresentato da una galleria di base che ripercorre un cunicolo esplorativo realizzato nel 1992. Il termine dell'intervento è posto con una rotatoria sulla SS28 in modo da evitare l'attraversamento dell'abitato di Cantarana. Il 30/03/2006 l'ANAS ha bandito la gara per l'affidamento della progettazione definitiva per appalto integrato, comprensiva delle indagini geognostiche ed ambientali. Dopo una sospensione, la gara è stata riattivata in data 08/09/08 con specifico dispositivo del Presidente dell'ANAS. La gara è stata affidata provvisoriamente, in data 31 marzo 2010, all'RTI Technital S.p.A e 3TI Progetti Italia SpA. In data 27/04/10 è stata comunicata l'aggiudicazione definitiva a all'RTI Technital S.p.A (mandataria) e 3TI Progetti Italia SpA, con un ribasso del 51,23%. In data 28.06.10 è stata comunicata l'efficacia dell'aggiudicazione ed in data 24.11.2010 è stato firmato il Contratto . In data 06.12.2010 è stata avviata la progettazione definitiva per AI. I tempi stabiliti per la progettazione esecutiva sono 210 gg. (scadenza della consegna della progettazione definitiva 4 luglio 2011) La Regione Liguria ha chiesto di valutare possibili soluzioni progettuali differenti da quella approvata nel preliminare in modo da diminuire l'importo economico dei lavori e minimizzare l'evacuazione delle terre provenienti dagli scavi. Nel mese di febbraio 2011 sono state, perciò, proposte differenti soluzioni progettuali che hanno portato ad una soluzione così articolata: - lunghezza complessiva dell'interventoi invariata pari a circa 9,3 km - pendenza longitudinale invariata pari al 6% - mantenimento del preforo di valico già realizzato come galleria di fuga (L = 2,9km) - sostanziale diminuzione della lunghezza delle gallerie da 6,3 km a 4,6 km - leggero aumento della lunghezza dei viadotti da 550 metri a 630 metri - invariato numero di svincoli (3) - sistemazione di tutto il materiale in esubero grazie ad un rimodellamaneto del versante nelle pertinenze del tracciato. Tale nuova soluzione, già anticipata alla Regione Liguria ed alla Provincia di Cuneo, è stata presentata e discussa e condivisa anche con i Comuni e gli Enti Piemontesi il 19/4/2011. L'importo di questa soluzione è stimato in circa 265 Mleuro (180 Mleuro per lavori) a fronte di una stima aggiornata di 321 Mleuro (232 Mleuro per lavori) del preliminare approvato. Sono in corso le attività di redazione del SIA

DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione preliminareInterno 305.585.418,00     
Progettazione definitivaEsterno 321.822.938,003.350.000,001.633.795,00Ati: Technital S.p.A. - 3TI Progetti Italia S.p.A.06/12/201004/07/2011


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore: ANAS Spa
Modalità di selezione: Affidamento con bando
Procedura: Procedura ristretta
Sistema di realizzazione: Appalto integrato
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara: Definitivo
Tempi di esecuzione:  
Progettazione: 150 giorni
Lavori: 4 anni
Data bando:
CIG/CUI: 0332122BBB
Data aggiudicazione:
Tipo aggiudicatario:
Nome:
Codice fiscale:
Data stipula contratto:
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1):
Importo oneri per la sicurezza:
Importo complessivo a base di gara:
Importo di aggiudicazione (2):
Somme a disposizione:
Importo totale: 0,00
% Ribasso di aggiudicazione:
% Rialzo di aggiudicazione:
Note:
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori:
Data presunta inizio lavori:
Data effettiva inizio lavori:
Stato avanzamento (importo):
Stato avanzamento (percentuale):
Data presunta fine lavori:
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione:
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale:
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo:
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: 0,00
Note:
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO

DPCM del 10 agosto 1988
Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Liguria del 6 marzo 2002
Delibera Regione Liguria n. 867 del 25 luglio 2003
Delibera Regione Piemonte n. 13-12320 del 19 aprile 2004
Delibera CIPE 93/2004 del 20 dicembre 2004
Bando di gara di progettazione ANAS Spa (bando annullato) del mese di marzo 2006
Atto d’Intesa tra la Regione Liguria, il MI e l’ANAS del 5 febbraio 2007
Bando di gara di progettazione ANAS Spa (ripubblicazione) del mese di marzo 2009
Avviso di aggiudicazione di progettazione ANAS Spa del 26 maggio 2010
Delibera Regione Liguria n. 561 del 20 maggio 2011
Delibera Regione Liguria n. 1.055 del 5 agosto 2013
Delibera Regione Liguria n. 1.044 del 7 agosto 2014
Siti internet ufficiali


Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione o cliccando su OK acconsenti al loro uso.