logo Camera
SILOS
Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

 Formato pdf  

CORRIDOIO PLURIMODALE TIRRENICO-NORD EUROPA
Adeguamento SS 156 dei Monti Lepini
SS 156 dei Monti Lepini - 2° lotto Pontinia-Sezze

SCHEDA N. 49
Costo
Quadro finanziario
CUP
Sistema infrastrutturale

Strade e autostrade
Localizzazione
9° Allegato Settembre 2011: Si
Soggetto titolare

Regione Lazio/ASTRAL Spa
Stato di attuazione

Lavori in corso
Ultimazione lavori

2018
Descrizione

Il progetto di "Adeguamento della SS 156 dei Monti Lepini" rappresenta uno dei segmenti secondari del "Corridoio Plurimodale Tirrenico-Nord Europa" e assicura il collegamento dell'asse pontino, in prosecuzione verso sud della direttrice Civitavecchia-Roma, all'autostrada A1 e quindi all'asse Napoli - Salerno - Reggio Calabria. Complessivamente è articolato in 4 tratte: Frosinone - Prossedi (lotto 4); Prossedi - Priverno (lotto 1); Priverno - Sezze (lotto 2); Sezze - Latina (lotto 3). Attualmente risultano ultimati e aperti al traffico i lotti 1 (luglio 2008) e 2 (marzo 2010), mentre il terzo e il quarto sono dotati di progettazione. L'intervento approvato dal CIPE è il lotto 2, Priverno-Sezze, dello sviluppo di 6,621 Km.

DELIBERE CIPE

144/2002
DATI STORICI

2001
L’opera “Adeguamento SS 156” figura nella delibera CIPE n. 121 con un costo di 291,282 Meuro.

2002
L’opera è compresa nell’Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Lazio, sottoscritta in data 20 marzo.
Il 18 dicembre il MIT trasmette la relazione istruttoria relativa all’opera proponendo un primo finanziamento a carico della Legge 166/2002.
Con la delibera n. 144 il CIPE prende atto dell’esistenza del progetto esecutivo già approvato dalla Conferenza dei Servizi e rileva che l’esecuzione dovrà essere preceduta da ulteriori accertamenti in merito ai fenomeni carsici evidenziati. Considerato che il costo dell’intera opera è di 291,3 Meuro e che sono già disponibili risorse per complessivi 59,4 Meuro (con cui si è finanziato il 1° lotto), destina alla realizzazione del 2° lotto l’importo di 60 Meuro, di cui 24 per l’anno 2003 e 36 per l’anno 2004. L’onere è imputato sui limiti di impegno quindicennali autorizzati dall’art.13 della Legge n.166/2002.

2004
La Regione Lazio pubblica il bando di gara per un costo complessivo a base d’appalto di 46,7 Meuro.

2005
Aggiudicazione da parte della Regione Lazio in data 13 aprile.

2006
L’“adeguamento della SS 156 dei Monti Lepini” figura nell’allegato 2 alla delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS, quale sub-intervento dell’adeguamento SS 156 per i quali è intervenuta deliberazione del CIPE.
Il documento Esiti tavolo di “ricognizione sullo stato di attuazione della legge obiettivo”, pubblicato dal CIPE il 30 ottobre, per l’opera “adeguamento della SS 156 dei Monti Lepini” indica un costo di 291,3 Meuro di cui 171,9 di fabbisogno residuo. Lo stesso documento indica che il CIPE ha finanziato il 2° lotto, il cui costo dovrebbe essere 67,1 Meuro, costo che deve essere confermato dal MI. Inoltre indica che l’esecuzione del 2° lotto dovrà essere preceduta da ulteriori accertamenti in merito ai fenomeni carsici rilevati in sede di progettazione, con possibile ulteriore fabbisogno.

2008
Nel Rapporto Infrastrutture Prioritarie del MI, è riportato che il 2° lotto (Pontinia-Sezze) è stato finanziato con la delibera CIPE n. 144/2002 per 60 Meuro, a valere sui fondi della L. 166/02. Sulla base di tale assegnazione la Regione ha contratto un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti ed ha appaltato i lavori.

2009
L’intervento figura negli allegati alla delibera CIPE n. 10 del 6 marzo, di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS.
In data 23 dicembre la Regione Lazio trasferisce ad ASTRAL Spa, in attuazione del “Contratto di Servizio” firmato il 25 ottobre 2006, la gestione dei lavori e dei relativi contratti ed atti aggiuntivi posti in essere, relativamente alle seguenti opere in corso di esecuzione:
- la variante del tratto Prossedi-Latina - 2° lotto - dallo svincolo di Pontinia (km 9+200) allo svincolo di Sezze (km 15+821) – Gara assegnata in data 13.04.2005 all’ATI composta da C.C.C. -Consorzio Cooperative Costruzioni (mandataria) e Monaco Spa (mandante);
- il IV° stralcio funzionale dell’intervento di “Razionalizzazione del Nodo di Squarciarelli”: “Collegamento Villa Senni-Marino-Grottaferrata–Rocca di Papa” – Gara assegnata in data 19.06.2006 all’ATI composta da DELTA Lavori Spa e S.T.S. Servizi Tecnologie e Sistemi-Bavero e Milano ingegneria (progettisti).
Sarà quindi ASTRAL Spa a portare a termine le opere con i fondi disponibili, secondo i Quadri Economici già approvati e i contratti e gli Atti aggiuntivi già sottoscritti e formalizzati con le Imprese affidatarie.

2010
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "SS 156 Monti Lepini - 2° Tronco 2° Lotto
Pontinia/Sezze" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.

2011 Aprile

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera "SS 156 Monti Lepini - 2° Tronco 2° Lotto Pontinia/Sezze" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”; “6: Programma Infrastrutture Strategiche – Stato avanzamento lavori”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, risulta che l'avanzamento lavori è pari all'87,36%. Il ritardo nell'esecuzione è dovuto alla seconda sospensione dei lavori (ancora in corso) a causa della mancata liquidazione da parte della regione Lazio dei certificati di pagamento per un importo maggiore ad un quarto del contratto.


2011 Dicembre

Nella Nuova Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Lazio, sottoscritta il 16 giugno, l'opera è riportata tra le priorità.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è riportata nelle stesse tabelle di aprile.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2011, risulta un avanzamanto dei valori dell'87,36%, e la loro ultimazione è prevista per febbraio 2012. Rispetto all'avanzamento dei lavori si rilevano ritardi per ritrovi archeologici, per variazione N.O. da parte di RFI su scavalco ferrovia. Inoltre l'appaltatore ha sospeso i lavori per 2 volte (la seconda ancora in corso) a causa della mancata liquidazione da parte della regione Lazio dei certificati di pagamento per un importo maggiore ad un quarto del contratto.


2012 Settembre

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
L'opera, suddivisa in due parti, è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 1, Opere in realizzazione e/o completate del PIS; documento uno "due diligence".
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, non si rileva alcun avanzamento dei lavori rispetto al monitoraggio precedente (i lavori risultano ancora sospesi) ma risulta posticipata a dicembre la loro ultimazione.


2012 Dicembre

Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


2013 Giugno

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 1 - Le opere in realizzazione del Programma Infrastrutture Strategiche nel perimetro del deliberato CIPE il patrimonio infrastrutturale consolidato.


2013 Ottobre

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo; 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS)  - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, rispetto al monitoraggio precedente risulta posticipata  l’ultimazione dei lavori.


2014 Giugno

L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-5 Opere Comprehensive; Tabella A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.
La Conferenza Unificata, con nota prot. n. 2848/CU del 17 giugno 2014, trasmette alle Regioni il Documento “Macro Regioni ed Opere Strategiche – giugno 2014” elaborato dal MIT - STM, contenente l’elenco delle opere strategiche suddivise per Macro Regioni, per l’esame tecnico finalizzato alla redazione del XII Allegato Infrastrutture.
Con nota prot. n. U0025238 del 30 giugno 2014 del Capo della Struttura Tecnica di Missione (STM) del MIT, per la redazione del documento base dell’XII Allegato Infrastrutture, viene chiesto a ciascuna Regione di deliberare in sede di Giunta Regionale l’elenco delle infrastrutture ritenute strategiche con l’indicazione di priorità alta (1) o medio bassa (2), specificando le eventuali altre infrastrutture che non risultano più coerenti con le indicazioni di programmazione di fondi regionali.
La Regione Lazio, con DGR n. 409 del 30 giugno 2014, “Indirizzi programmatici finalizzati all'aggiornamento dell'elenco delle opere del Programma Infrastrutture Strategiche di cui alla L. 443/2001 ricadenti nel territorio della Regione Lazio, preliminari alla sottoscrizione di una Nuova Intesa Generale Quadro ed all'integrazione del XII° Allegato Infrastrutture, approva il documento tecnico (Allegato 1) che ricomprende l’elenco delle opere articolate in Priorità 1 e Priorità 2. Da tale documento sono espunti “gli interventi conclusi e gli interventi che, al momento, non sono ritenuti prioritari per la complessità di realizzazione e la difficoltà nel reperire i necessari finanziamenti nei tempi previsti affinché l’intervento esplichi i propri effetti di sviluppo nel territorio interessato”. L’“Adeguamento della trasversale SS 156 Monti Lepini, tratta Latina- Frosinone” è inserita nella tabella “Legge Obiettivo 443/2001 - XII Allegato Infrastrutture – Aggiornamento Interventi”, con un livello di priorità 1.


2014 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla nota di aggiornamento al DEF 2013.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione.
Sul sito della Regione Lazio si riporta che risultano già eseguiti i lavori per circa il 90% dell'intervento con l'apertura al traffico di 5 dei 6 km previsti. Resta da realizzare il tratto delle sorgenti dell'"Acquedotto delle Sardellane" per il quale si è deciso di procedere ad un approfondimento progettuale volto ad una lieve modifica degli interventi a maggior tutela delle sorgenti stesse.


2016 Dicembre

Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, risultano in corso i lavori con un avanzamento del 99,40%.


2018 Maggio

Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, risultano in corso i lavori con un avanzamento del 99,40%.


COSTO PRESUNTO

Costo al 21 dicembre 2001 N.D. Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione di costo al 30 aprile 2004 N.D. Fonte:
Previsione di costo al 30 aprile 2005 67,120 Fonte: Relazione STM
Costo al 6 aprile 2006 N.D. Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione di costo al 30 aprile 2007 67,120 Fonte: Relazione STM
Costo al 30 giugno 2008 N.D. Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione di costo al 30 aprile 2009 65,939 Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Previsione di costo al 30 aprile 2010 65,939 Fonte: DPEF 2010-2013
Costo ad aprile 2011 65,960 Fonte: DEF 2011
Previsione di costo al 30 aprile 2011 65,960 Fonte: DEF 2011
Costo al 30 giugno 2011 65,960 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione di costo al 31 dicembre 2011 65,960 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo a giugno 2012 65,960 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione di costo al 30 settembre 2012 65,960 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo a dicembre 2012 65,960 Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Costo a settembre 2013 65,960 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione di costo al 31 ottobre 2013 65,960 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Costo ad agosto 2014 65,960 Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo a settembre 2014 65,960 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2014 65,960 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 marzo 2016 65,960 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2016 65,960 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 maggio 2017 65,960 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 maggio 2018 65,960 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
QUADRO FINANZIARIO

Disponibilità indicate nella delibera CIPE 121/01 e successivi aggiornamenti:  
Risorse disponibili al 21 dicembre 2001 N.D. - Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Risorse disponibili ad aprile 2011 65,960 - Fonte: DEF 2011
Risorse disponibili al 30 giugno 2011 65,960 - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Risorse disponibili a giugno 2012 65,960 - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Risorse disponibili a dicembre 2012 65,960 - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Risorse disponibili a settembre 2013 65,960 - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Risorse disponibili ad agosto 2014 65,960 - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Risorse disponibili a settembre 2014 65,960 - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Risorse disponibili al 31 maggio 2018: 65,960  
Fondi Legge Obiettivo 60,000 - Fonte: Delibera CIPE 144/2002
Fondi Pubblici 5,960 - Fonte: Delibera CIPE 10/2009

Fabbisogno residuo al 31 maggio 2018: 0  

Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione esecutiva
Conferenza di servizi: Conclusa
Note: La gara di progettazione era relativa all'intero adeguamento della SS 156 Monti Lepini, ed era previsto l'affidamento anche dei successivi livelli di progettazione. Il costo definitvo del progetto del 2° lotto ammonta ad € 488.994,64

DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione esecutivaEsterno 46.687.086,91774.685,34774.685,34Ing. Francesco La Camera09/12/199820/03/2000


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore: Regione Lazio
Modalità di selezione: Affidamento con bando
Procedura: Procedura aperta
Sistema di realizzazione: Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione: Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara: Esecutiva
Tempi di esecuzione:  
Progettazione:
Lavori: 700 giorni
Data bando: 19/10/2004
CIG/CUI: 26301661A5
Data aggiudicazione: 13/04/2005
Tipo aggiudicatario: ATI
Nome: ATI Consorzio Cooperative di Costruzioni - Monaco spa
Codice fiscale: 00281620377
Data stipula contratto: 13/04/2005
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1): 44.373.360,01
Importo oneri per la sicurezza: 2.313.726,90
Importo complessivo a base di gara: 46.687.086,91
Importo di aggiudicazione (2): 33.648.983,00
Somme a disposizione: 19.267.114,64
Importo totale: 52.916.097,64
% Ribasso di aggiudicazione: 29,38
% Rialzo di aggiudicazione:
Note:
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori: In corso
Data presunta inizio lavori: 30/06/2005
Data effettiva inizio lavori: 15/09/2005
Stato avanzamento (importo): 41.537.962,62
Stato avanzamento (percentuale): 99,40
Data presunta fine lavori: 31/05/2007
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti: 03/08/2016
Tempi realizzazione: In ritardo - Ritardi iniziali per ritrovi archeologici, per variazione N.O. da parte di RFI su scavalco ferrovia. Successivamente l'appaltatore ha sospeso i lavori per 2 volte (la seconda ancora in corso) a causa dela mancata liquidazione da parte della regione Lazio dei certificati di pagamento per un importo maggiore ad un quarto del contratto.
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note: Sono stati eseguiti diversi collaudi statici di opere.

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire: 20
Importo complessivo riserve da definire: 44.800.000,00
Note: In corso Arbitrato

Sospensione lavori
Numero totale: 2
Giorni di sospensione totali:
Note: trattasi di sospensione unilaterale dell'appaltatore ai sensi dell'art. 133 comma 1 del D. Lgs. 163/2006

Varianti
Numero totale: 5
Giorni proroga totali: 60
Motivi:
Altri motivi: Il sistema non ha permesso di eliminare i comma1 lettera d) ed e) pur avendole selezionate
Importo: 41.787.864,53
Importo oneri sicurezza: 2.980.000,00
Somme a disposizione: 23.166.617,92
Totale: 67.934.482,45
Note:
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO

Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Lazio del 20 marzo 2002
Delibera CIPE144/2002 del 27 dicembre 2002
Bando di gara Regione Lazio del mese di ottobre 2004
Avviso di aggiudicazione Regione Lazio del mese di aprile 2005
Delibera di Giunta Regionale n. 1006 del 23 dicembre 2009
Nuova Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Lazio del 16 giugno 2011
Delibera Regione Lazio n. 409 del 30 giugno 2014
Siti internet ufficiali

http://www.regione.lazio.it


Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione o cliccando su OK acconsenti al loro uso.