logo Camera
SILOS
Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

 Formato pdf  

CORRIDOIO PLURIMODALE PADANO
Complemento del corridoio autostradale 5 e dei Valichi confinari
Autostrada A4 Torino - Milano: ammodernamento
Tronco 2 - Novara - Milano: variante di Bernate (dal km 98+027 al km 103+220)

SCHEDA N. 20
Costo
Quadro finanziario
CUP
  • E24E04000120007
Tipologia opera

Rete stradale
Localizzazione
9° Allegato Settembre 2011: Si
Soggetto titolare

SATAP - Autostrada Torino-Milano Spa
Stato di attuazione

Lavori conclusi
Ultimazione lavori

2015
Classificazione intervento

Classificazione: CIPE Legge Obiettivo
Descrizione

Il progetto si inquadra nel Corridoio 5 Lisbona-Kiev nell’ambito degli interventi di adeguamento dell’autostrada A4 Torino-Milano-tratto tra il nodo di Novara Est e Milano - e riguarda una variante con la quale viene risolta l’interferenza con la linea Alta Velocità (AV) Torino-Milano. La variante, che ha uno sviluppo di circa 5 km al confine tra il Piemonte e la Lombardia, costituisce il primo lotto funzionale della “Variante di Bernate-Marcallo” che ha come obiettivo di risolvere l’interferenza dell’autostrada con la linea ferroviaria. In particolare il progetto prevede l’affiancamento al corridoio dell’AV Torino-Milano, mediante la dislocazione del tracciato autostradale verso sud, con l’obiettivo di ridurre il più possibile l’estensione delle aree intercluse tra autostrada e ferrovia. La variante risponde alle caratteristiche della Categoria A (autostrade in ambito extra-urbano), con 3 corsie più emergenza per senso di marcia e spartitraffico centrale.

DELIBERE CIPE

72/2008
DATI STORICI

2000
Nella CdS relativa all’approvazione del progetto AV Torino-Milano del 14 luglio si stabilisce di risolvere l’interferenza dell’autostrada con la linea ferroviaria.

2001
La delibera CIPE n. 121 include l’opera nella sezione “corridoio plurimodale padano-sistemi stradali ed autostradali”, con un costo di 136,9 Meuro.

2003
L’11 giugno viene stipulato un atto aggiuntivo alla convenzione ANAS-ASTM del 28 luglio1999.

2004
Con la convenzione del 3 dicembre tra ANAS, ASTM e SATAP, quest’ultima subentra alla ASTM. L’adeguamento del tronco 2 Novara Est-Milano è inserito, nell’allegato K alla convenzione, con un costo di 459,7 Meuro, di cui 220,1 Meuro riferiti alla variante di Bernate.

2005
Il CIPE, con delibera n. 3, integra il PIS, prevedendo dieci “aggiornamenti” di opere già incluse nel Programma originario, tra i quali figura l’asse autostradale Milano-Torino, con un costo aggiuntivo di 1.120 Meuro.
Il 25 ottobre l’ANAS approva il progetto definitivo della Variante di Bernate con un costo del progetto di circa 192 Meuro.
L’ANAS, in qualità di soggetto aggiudicatore, trasmette al MIT il progetto definitivo della Variante di Bernate per l’avvio delle procedure della Legge Obiettivo.

2006
Il 14 febbraio la Concessionaria SATAP inoltra il progetto Variante di Bernate a tutte le altre Amministrazioni ed Enti interessati.
La Regione Lombardia esprime parere favorevole sul progetto definitivo della Variante di Bernate, condizionandolo al recepimento di prescrizioni e condizioni.
Il MIT indice, il 5 aprile, la CdS relativa alla Variante di Bernate, i cui lavori si concludono il 15 maggio.
Il CIPE, con la delibera n. 130 di rivisitazione del PIS, conferma la “A4 Torino-Milano”.
La Regione Piemonte formula positiva volontà d’intesa sulla localizzazione dell’opera, compresa la Variante di Bernate, con condizioni e prescrizioni.
Il Ministero per i beni culturali si pronunzia positivamente, con prescrizioni, sul progetto della Variante di Bernate, nell’ambito della valutazione favorevole formulata con riferimento all’altra tratta dell’autostrada A4 oggetto di adeguamento.

2007
Il CIPE, con delibera n. 39, approva la “direttiva in materia di regolazione economica del settore autostradale”, in base alla quale la SATAP Spa richiederà, nella nuova convenzione, il riequilibrio del piano economico finanziario.
Il 10 ottobre viene sottoscritto da ANAS e SATAP lo schema di convenzione unica.
Il CIPE, con delibera n. 133, esprime valutazione positiva, con prescrizioni e raccomandazioni, sullo schema di convenzione unica tra l’ANAS e Autostrada Torino-Alessandria-Piacenza Spa (SATAP Spa) che disciplina la progettazione, la costruzione e l’esercizio della tratta autostradale A4 Torino-Milano, corredato dal piano economico-finanziario.

2008
Il Ministero dell’ambiente, richiamandosi al parere favorevole con prescrizioni e raccomandazioni espresso dalla Commissione VIA nel 2006, sul progetto di ammodernamento di altra tratta contigua dell’autostrada, conferma il proprio assenso al progetto, come da atto depositato nell’ambito della citata CdS del 14 luglio 2000.
Il CIPE, con delibera n. 72, approva, con prescrizioni e raccomandazioni, il progetto definitivo dell’opera “Ammodernamento ed adeguamento dell’autostrada Torino-Milano tronco II (Novara Est - Milano) dalla pk 91+000 alla pk 127+000-Variante di Bernate Ticino dal km 98+027 al km 103+220”. Per quanto riguarda il costo dell’opera, il CIPE prende atto che l’accoglimento delle prescrizioni formulate da Amministrazioni ed Enti interessati e l’incremento conseguente all’aggiornamento dei prezzi del listino ANAS 2005 portano il costo dell’opera a 249,5 Meuro, articolato in circa 206 Meuro quale importo a base d’appalto e in 43,5 Meuro per “somme a disposizione”. Al netto delle economie derivanti dai presumibili ribassi d’asta, stimate nella misura del 15%, il costo viene quantificato in complessivi euro 220,1 Meuro. Il contributo statale già accordato, riportato nella scheda ex delibera n. 63/2003 e nella convenzione unica ANAS-SATAP, pari ad 56,6 Meuro, è destinato alla parziale copertura delle opere relative alla realizzazione della variante. L’importo di 249,5 Meuro costituisce il “limite di spesa” del progetto e viene fronteggiato, in regime di autofinanziamento, dalla Concessionaria. L’efficacia dell’approvazione del progetto è subordinata alla stipula di atti integrativi alle Intese Generali Quadro stipulate tra il Governo e le Regioni Lombardia e Piemonte. Copia di tali atti dovrà essere trasmessa alla Presidenza del Consiglio dei Ministri entro sessanta giorni dalla pubblicazione della delibera nella G.U.

2009
Nel 1° Atto aggiuntivo all’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Piemonte, sottoscritto il 23 gennaio, l’opera Autostrada A4 Ammodernamento Torino-Milano è compresa tra gli Interventi autostradali a carico delle Società concessionarie, all’interno della quale è compresa la Variante di Bernate Ticino con un costo di 250 Meuro.
L’intervento “A4 Torino-Milano tronco II variante di Bernate Ticino” è inserito nella delibera CIPE n. 10 tra gli interventi autostradali del Corridoio Plurimodale Padano con un costo complessivo di 249,5 Meuro, interamente finanziato con risorse private.
SATAP trasmette la rivisitazione della progettazione definitiva della Variante di Bernate Ticino al concedente ANAS, per l’approvazione.

2010
Dalla relazione di Bilancio 2009 della SATAP, si rileva che la delibera approvativa 72/2008 non risulta efficace poiché non è stato sottoscritto l’Atto integrativo all’Intesa Generale Quadro da stipularsi tra il Governo e la Regione Lombardia rendendo impossibili le procedure propedeutiche all’affidamento dei lavori. Il 27 maggio ANAS approva il progetto definitivo della variante di Bernate Ticino. Il tempo di esecuzione per la realizzazione delle opere viene complessivamente confermato in 1.095 giorni.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "Autostrada A4 Torino - Milano: variante autostradale di Bernate Ticino dal km 98+027 al km 103+2207” è riportata nelle tabelle: “1: Aggiornamento del Programma Infrastrutture Strategiche luglio 2010”; “3: Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE”.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
In data 16 novembre, il MIT comunica ad ANAS che le delibere CIPE n.164/2007 e n.72/2008 possono ritenersi idonee – fatto salvo le raccomandazioni e indicazioni del CIPE stesso – a produrre gli effetti di legge, sollecitandola a riprendere le attività di competenza per il completamento dell’iter approvativo degli interventi in esame.
In data 16 dicembre ANAS invita la SATAP a provvedere all’avvio di quanto previsto agli articoli 15 e 16 del DPR 327/2001 sulla dichiarazione di pubblica utilità dell'opera. Il 23 dicembre SATAP pubblica la comunicazione di avvio di procedimento comportante la dichiarazione di pubblica utilità.

2011 Aprile

Nella relazione di bilancio 2010 della SATAP, relativamente al Tronco A4, si evidenzia che “per i lotti che interessano il territorio lombardo dei lavori di ammodernamento, una serie di fattori esogeni alla Società hanno ritardato la realizzazione del piano di investimenti. Infatti, a fronte di Delibere CIPE rese nel dicembre 2007 ed agosto 2008, solo nel novembre 2010 il MIT comunica al Concedente ANAS che le citate delibere potevano ritenersi idonee a produrre gli effetti di legge essendosi perfezionata l’intesa Stato-Regione, sollecitando così l’ANAS a riprendere le attività di competenza per il completamento dell’iter approvativo degli interventi in esame. Nel documento, per l’intervento “Variante di Bernate-da progr. km 98+163 a progr. km 103+220” viene riportato il seguente stato di avanzamento:” La SATAP ha inoltrato ad ANAS, per l’approvazione, il progetto definitivo degli interventi di ammodernamento, revisionato secondo i contenuti della delibera approvativa; l’importo complessivo del progetto è di 292 meruro, dei quali 205 per lavori e 77 per somme a disposizione dell’Amministrazione.”
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera “Autostrada A4 Torino - Milano: variante autostradale di Bernate Ticino dal km 98+027 al km 103+220” è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011”; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio, risulta che la progettazione definitiva degli interventi , in quanto interferenti con i lavori di realizzazione della linea AC Torino-Milano, è stata realizzata dalla Fiat Engineering per conto del CAV.To.MI. La progettazione esecutiva è stata affidata dalla SATAP alla SINA S.p.A.


2011 Dicembre

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera “Autostrada A4 Torino - Milano: variante autostradale di Bernate Ticino dal km 98+027 al km 103+220” è riportata nelle stesse tabelle di aprile.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre, il progetto esecutivo risulta inviato alla concedente ANAS per l'approvazione in data 17 giugno 2011, con nota n. 4971/U.


2012 Marzo

Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2012, il progetto esecutivo  risulta approvato dalla concedente ANAS, in data 13 gennaio 2012, con provvedimento n. CDG-0005238-P.


2012 Settembre

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 1, Opere in realizzazione e/o completate del PIS; documento uno "due diligence".
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, risultano avviati i lavori  in data 23 luglio 2012 e la loro ultimazione è prevista per febbraio 2016.


2012 Dicembre

Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


2013 Giugno

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 1 - Le opere in realizzazione del Programma Infrastrutture Strategiche nel perimetro del deliberato CIPE il patrimonio infrastrutturale consolidato.


2013 Ottobre

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo; 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS)  - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, risulta un avanzamento dei lavori del 76,18%.


2014 Giugno

L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-1 Corridoio Mediterraneo; A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.


2014 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla nota di aggiornamento al DEF 2013.
La Regione Piemonte, con DGR n. 22.212 del 4 agosto 2014, approva lo schema dell’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Piemonte. L’opera è compresa nell’allegato 1 - Regione Piemonte componente storica (PIS).
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2014, risulta un avanzamento dei lavori dell’86,65%.


2016 Marzo

Nel Bilancio 2015 di Satap Spa, presentato a marzo 2016, si riporta che “la nuova autostrada in configurazione ammodernata è stata aperta all’esercizio nel mese di novembre del 2014. Nel corso del 2015, si è proceduto a completare le ulteriori opere previste, in particolare si è dato corso alla realizzazione delle opere di mitigazione ambientale che sono state completate in data 08.12.2015. Al 31.12.2015, sono stati emessi complessivamente n. 47 Stati di Avanzamento Lavori per un importo complessivo di € 178.361.921,29, corrispondente ad una percentuale di avanzamento riferita al nuovo importo contrattuale del 100,00%."


COSTO PRESUNTO

Costo al 21 dicembre 2001 N.D. Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione di costo al 30 aprile 2004 N.D. Fonte:
Previsione di costo al 30 aprile 2005 N.D. Fonte:
Costo al 6 aprile 2006 N.D. Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione di costo al 30 aprile 2007 N.D. Fonte:
Costo al 30 giugno 2008 N.D. Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione di costo al 30 aprile 2009 249,487 Fonte: Delibera CIPE 72/2008
Previsione di costo al 30 aprile 2010 292,027 Fonte: Bilancio 2009 SATAP Spa
Costo ad aprile 2011 261,000 Fonte: DEF 2011
Previsione di costo al 30 aprile 2011 292,027 Fonte: Bilancio 2010 SATAP Spa
Costo al 30 giugno 2011 261,000 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione di costo al 31 dicembre 2011 292,027 Fonte: Bilancio 2010 SATAP Spa
Costo a giugno 2012 235,000 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione di costo al 30 settembre 2012 294,144 Fonte: Bilancio 2011 SATAP Spa
Costo a dicembre 2012 235,000 Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Costo a settembre 2013 235,000 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione di costo al 31 ottobre 2013 235,461 Fonte: Bilancio 2012 SATAP Spa
Costo ad agosto 2014 235,000 Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo a settembre 2014 235,000 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2014 235,400 Fonte: Bilancio 2013 SATAP Spa
Previsione di costo al 31 marzo 2016 234,958 Fonte: SATAP Spa
Previsione di costo al 31 dicembre 2016 234,958 Fonte: SATAP Spa
QUADRO FINANZIARIO

Disponibilità indicate nella delibera CIPE 121/01 e successivi aggiornamenti:  
Risorse disponibili al 21 dicembre 2001 N.D. - Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Risorse disponibili ad aprile 2011 198,420 - Fonte: DEF 2011
Risorse disponibili al 30 giugno 2011 198,420 - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Risorse disponibili a giugno 2012 276,420 - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Risorse disponibili a dicembre 2012 276,420 - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Risorse disponibili a settembre 2013 276,420 - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Risorse disponibili ad agosto 2014 276,420 - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Risorse disponibili a settembre 2014 276,420 - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Risorse disponibili al 31 dicembre 2016: 234,958  
SATAP Spa 178,363 - Fonte: SATAP Spa
Fondi Pubblici 56,595 - Fonte: Delibera CIPE 72/2008

Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2016: 0  

Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione esecutiva
Conferenza di servizi: Conclusa
Note: la progettazione definitiva degli interventi in oggetto, in quanto interferenti con i lavori di realizzazione della linea AC Torino-Milano, è stata realizzata dalla Fiat Engineering per conto del CAV.To.MI. La progettazione esecutiva è stata affidata dalla SATAP alla SINA S.p.A. progetto esecutivo inviato alla concedente ANAS per l'approvazione in data 17/06/2011 n. 4971/U- Progetto esecutivo approvato dalla concedente ANAS con provvedimento n. CDG-0005238-P del 13/01/2012

DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione definitivaEsterno       
Progettazione esecutivaEsterno       


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore: SATAP - Autostrada Torino-Milano Spa
Modalità di selezione: Affidamento diretto
Procedura:
Sistema di realizzazione: Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione: Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara: Esecutiva
Tempi di esecuzione:  
Progettazione:
Lavori:
Data bando:
CIG/CUI: 2893847E13
Data aggiudicazione:
Tipo aggiudicatario: Impresa singola
Nome: A.C.I. S.C.P.A.
Codice fiscale: 01973530064
Data stipula contratto: 30/06/2011
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1): 205.414.872,38
Importo oneri per la sicurezza: 11.165.138,23
Importo complessivo a base di gara: 216.580.010,61
Importo di aggiudicazione (2): 170.014.307,78
Somme a disposizione:
Importo totale: 170.014.307,78
% Ribasso di aggiudicazione: 22,67
% Rialzo di aggiudicazione:
Note:
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori: Conclusi
Data presunta inizio lavori: 19/07/2011
Data effettiva inizio lavori: 23/07/2012
Stato avanzamento (importo): 167.811.921,29
Stato avanzamento (percentuale): 100,00
Data presunta fine lavori: 28/06/2015
Data effettiva fine lavori: 04/12/2015
Data presunta fine lavori x varianti: 22/07/2015
Tempi realizzazione: Secondo previsione
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale: 2
Giorni di sospensione totali: 94
Note:

Varianti
Numero totale: 3
Giorni proroga totali: 8
Motivi:
  • Art. 132 c. 1. lett. a) D.Lgs. 163/2006
  • Art. 132 c. 1. lett. c) D.Lgs. 163/2006
  • Art. 132 c. 3. D.Lgs. 163/2006
Altri motivi: variante in diminuzione del 05/06/2013 perizia tecnica di variante e supplettiva del 26/03/2014
Importo: -2.202.386,58
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: -2.202.386,58
Note: variante in diminuzione di € 3.116.713,63 perizia tecnica di variante e supplettiva € 838025,7 perizia di variante tecnica supplettiva € 76.301,35
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO

Convenzione tra ANAS e ASTM del 28 luglio 1999
Delibera di Giunta Regione Lombardia n. VII/18610 del 5 agosto 2004
Convenzione tra ANAS Spa, la ASTM e la SATAP del 3 dicembre 2004
Delibera CIPE 3/2005 del 18 marzo 2005
Delibera di Giunta Regione Lombardia n. VII/002171 del 22 marzo 2006
Delibera Regione Piemonte n. 63-2535 del 3 aprile 2006
Delibera Regione Piemonte n. 17-3930 del 2 ottobre 2006
Delibera CIPE 39/2007 del 15 giugno 2007
Delibera CIPE 45/2007 del 28 giugno 2007
Delibera CIPE 72/2008 del 1° agosto 2008
1° Atto aggiuntivo Intesa Generale Quadro Governo e Regione Piemonte del 23 gennaio 2009
Bilancio 2009 SATAP Spa del mese di aprile 2010
Bilancio 2010 SATAP Spa del mese di aprile 2011
Bilancio 2011 SATAP Spa del mese di maggio 2012
Bilancio 2012 SATAP Spa del mese di marzo 2013
Bilancio 2013 SATAP Spa del mese di marzo 2014
Siti internet ufficiali

http://www.satap.it


Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione o cliccando su OK acconsenti al loro uso.