logo Camera
SILOS
Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

 Formato pdf  

CORRIDOIO PLURIMODALE ADRIATICO
Completamento funzionale SS 16 – SS 613 - Variante esterna di Lecce

SCHEDA N. 62
Costo
Quadro finanziario
CUP
  • F32C04000080001
Tipologia opera

Rete stradale
Localizzazione
9° Allegato Settembre 2011: Si
Soggetto titolare

ANAS Spa
Stato di attuazione

Lavori conclusi
Ultimazione lavori

2010
Classificazione intervento

Classificazione: CIPE Legge Obiettivo
Descrizione

L’intervento riguarda il 2° stralcio funzionale del completamento della variante esterna all’abitato di Lecce e prevede la realizzazione di una sezione stradale del tipo III, con due corsie per senso di marcia, banchine laterali e spartitraffico centrale, per una larghezza complessiva di 20,10 m. Il tracciato si sviluppa per 7.264,27 m seguendo l’andamento dell’asse del 1° stralcio, in corso di completamento, assicura il raccordo con la SS 613 e presenta intersezioni con la SS16, le SSPP 4 e 6, la SS101, mentre, tra le maggiori “opere d’arte”, sono incluse opere di cavalcavia, cavalcaferrovia e viadotti (di cui uno a 13 campate), nonché una galleria artificiale.

DELIBERE CIPE

98/2004
DATI STORICI

1992
L'Anas approva il progetto di esecuzione dell’intera Variante di Lecce (1° e 2° stralcio) e affida i lavori direttamente all'impresa. In data 11 maggio Anas consegna i lavori del 1° stralcio.

1993
n data 28 ottobre l’Anas revoca l’affidamento diretto dei lavori del 1° stralcio.

1996
Con determinazione Anas del 22 marzo vengono riavviate le procedure di affidamento diretto dei lavori del 1° stralcio.

1998
Nel mese di ottobre l’Anas sottoscrive il contratto d’appalto relativo ai lavori del 1° stralcio.

2001
La delibera CIPE n. 121 riporta, ai soli fini procedurali, nell’ambito dei “Corridoi stradali ed autostradali” della Regione Puglia, il “Completamento funzionale SS16 – SS613, variante esterna di Lecce”.

2002
Viene approvato con D.M. Infrastrutture del 19 agosto, il Programma triennale della viabilità 2002-2004 che comprende l’opera (già prevista dal Programma triennale precedente), con un costo di 25,823 Meuro.

2003
In aprile Anas trasmette il progetto definitivo al MIT ed alle altre Amministrazioni interessate e comunica l’avvio del procedimento per la dichiarazione di pubblica utilità dell’opera con annuncio su 2 quotidiani, evidenziando che le aree necessarie per l’esecuzione dei lavori di completamento sono già state acquisite con i lavori del primo stralcio.
Il Ministero per i beni culturali si esprime favorevolmente sul progetto definitivo, con prescrizioni e raccomandazioni.
Nell’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Puglia, sottoscritta il 10 ottobre, figura, nell’ambito del “Corridoio Plurimodale Adriatico – viabilità”, l’intervento denominato ”SS16 – SS613, completamento funzionale della variante esterna dell’abitato di Lecce”.
La Convenzione tra ANAS e Regione Puglia, sottoscritta il 21 novembre, prevede l’integrale finanziamento dell’opera a carico dell’ANAS.
La Regione Puglia – Comitato regionale di VIA esprime parere favorevole, con prescrizioni, in merito alla compatibilità ambientale del progetto.Il 22 dicembre il Ministero dell'ambiente si pronuncia favorevolmente, con prescrizioni e raccomandazioni.

2004
L’ANAS trasmette al MIT il progetto definitivo dell’opera, con le integrazioni e gli approfondimenti richiesti dal Ministero dell'ambiente, attestando che tutte le interferenze riguardanti le opere del progetto in questione sono state rimosse con i lavori del primo stralcio.
Il 15 aprile la Regione Puglia formula giudizio positivo relativamente alla conformità urbanistica del tracciato stradale, dando atto dei pareri dei Comuni interessati.
Nella Conferenza di Servizi del 5 maggio le Amministrazioni interessate non esprimono osservazioni in merito al progetto definitivo dell’opera.
L’ANAS, con nota del 15 giugno, dichiara che le integrazioni e gli approfondimenti del progetto, apportati su richiesta del Ministero dell'ambiente nell’ambito dell’istruttoria per la procedura di VIA, non hanno comportato modifiche al progetto stesso.Successivamente il MIT trasmette la relazione istruttoria concernente il progetto definitivo del “Completamento funzionale SS16 – SS613, variante esterna di Lecce”, proponendone l’approvazione con prescrizioni e raccomandazioni, e in seguito fornisce precisazioni in merito all’istruttoria.
Il CIPE, con delibera n. 98, prende atto che l’opera, già inclusa nel Programma triennale della viabilità 2002-2004 con un costo di 25,82 Meuro, è compresa nel Piano della viabilità pluriennale in corso d’istruttoria presso il MIT con il costo di circa 36,21 Meuro. Essa dovrebbe trovare integrale copertura nello stipulando Contratto di Programma triennale, senza l’apporto di risorse pubbliche aggiuntive. Il nuovo costo deriva dalle integrazioni e dagli approfondimenti richiesti dal Ministero dell'ambiente. Il soggetto aggiudicatore è ANAS Spa e la modalità prevista per l’affidamento dei lavori l’appalto integrato. Il tempo necessario per la messa in esercizio è stimato in 40 mesi. Il CIPE approva, quindi, il progetto definitivo con prescrizioni e raccomandazioni da sviluppare in sede di progettazione esecutiva.

2005
Viene redatta la Perizia di Variante Tecnica e Suppletiva n. 7804 ai lavori principali del 1° stralcio, perizia di completamento (2° stralcio) dell’importo di 35,53 Meuro di cui 22,66 per lavori e 12,87 per somme a disposizione dell’Amministrazione.Il 1° dicembre viene siglato l’Atto aggiuntivo al Contratto principale (1° stralcio), riguardante il 2° stralcio.

2006
L’opera figura negli allegati alla delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS.
In data 3 agosto l’ANAS rende noto che, in relazione al raddoppio della Tangenziale Ovest di Lecce - lavori affidati nella seconda metà del 2005 all’ATI Co.Ce.Mer. Spa (lo stesso soggetto che ha realizzato i lavori principali del 1° stralcio) - ha aperto al traffico i primi due tratti a quattro corsie dell’arteria, circa 1,4 km, per un costo di 5 Meuro, pari al 16% dell’importo complessivo dell’intervento.

2007
Il 9 novembre l’intera tangenziale viene aperta al traffico

2008
I lavori vengono ultimati in data 9 febbraio.

2009
L’opera figura nell’allegato 2 della delibera CIPE n. 10 di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS.
A dicembre risultano in corso di esecuzione le attività di monitoraggio ambientale, la cui ultimazione è prevista per febbraio 2010.

2010
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera " Completamento funzionale SS 16 SS 613 variante esterna di Lecce 2° stralcio" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.

2011 Aprile

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera " (P) Completamento funzionale SS 16 SS 613 variante esterna di Lecce 2° stralcio" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”; “6: Programma Infrastrutture Strategiche – Stato avanzamento lavori”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, risulta che la data di ultimazione delle attività contrattuali è il 14/09/2010, per effetto dell'ultimazione del monitoraggio ambientale contrattualmente previsto a carico dell'impresa appaltatrice, e che, in data 21/12/2010, l'Impresa ha formulato istanza di arbitrato per la soluzione delle riserve.


2011 Dicembre

L’opera è riportata nell’Intesa Generale Quadro Regione Puglia del 16 giugno.
Nell’aggiornamento di settembre dell'Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l'opera è riportata nelle stesse tabelle di aprile.


2012 Settembre

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 1, Opere in realizzazione e/o completate del PIS; Documento uno "due diligence".


2012 Dicembre

Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


2013 Giugno

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 1 - Le opere in realizzazione del Programma Infrastrutture Strategiche nel perimetro del deliberato CIPE il patrimonio infrastrutturale.


2013 Ottobre

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo; 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS)  - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione.


2014 Giugno

L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-5 Opere Comprehensive; Tabella A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.


2014 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla nota di aggiornamento al DEF 2013.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione.


COSTO PRESUNTO

Costo al 21 dicembre 2001 N.D. Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione di costo al 30 aprile 2004 33,570 Fonte: ANAS Spa
Previsione di costo al 30 aprile 2005 36,214 Fonte: Delibera CIPE 98/2004
Costo al 6 aprile 2006 36,214 Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione di costo al 30 aprile 2007 36,214 Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Costo al 30 giugno 2008 47,000 Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione di costo al 30 aprile 2009 47,000 Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione di costo al 30 aprile 2010 36,223 Fonte: DPEF 2010-2013
Costo ad aprile 2011 36,210 Fonte: DEF 2011
Previsione di costo al 30 aprile 2011 36,210 Fonte: DEF 2011
Costo al 30 giugno 2011 36,210 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione di costo al 31 dicembre 2011 36,210 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo a giugno 2012 29,920 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione di costo al 30 settembre 2012 29,920 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Costo a dicembre 2012 29,920 Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Costo a settembre 2013 29,920 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione di costo al 31 ottobre 2013 29,920 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Costo ad agosto 2014 29,920 Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo a settembre 2014 29,920 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2014 29,920 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 marzo 2016 29,920 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2016 29,920 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
QUADRO FINANZIARIO

Disponibilità indicate nella delibera CIPE 121/01 e successivi aggiornamenti:  
Risorse disponibili al 21 dicembre 2001 N.D. - Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Risorse disponibili ad aprile 2011 36,210 - Fonte: DEF 2011
Risorse disponibili al 30 giugno 2011 36,210 - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Risorse disponibili a giugno 2012 35,530 - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Risorse disponibili a dicembre 2012 35,530 - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Risorse disponibili a settembre 2013 35,530 - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Risorse disponibili ad agosto 2014 35,530 - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Risorse disponibili a settembre 2014 35,530 - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Risorse disponibili al 31 dicembre 2016: 35,530  
ANAS Spa 35,530 - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Fondi residui al 31 dicembre 2016: -5,610  

Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione esecutiva
Conferenza di servizi: Conclusa
Note:

DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione esecutivaInterno 32.231.650,92   16/03/200419/01/2005


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore: ANAS Spa
Modalità di selezione: Affidamento diretto
Procedura:
Sistema di realizzazione: Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione:
Fase progettuale a base di gara: Esecutiva
Tempi di esecuzione:  
Progettazione:
Lavori: 630 giorni
Data bando:
CIG/CUI: 42322860E5
Data aggiudicazione: 09/09/2005
Tipo aggiudicatario: ATI
Nome: ATI CO.CE.MER. SPA - LEADRI SRL - PAL STRADE SRL - S.S.P. COSTRUZIONI SRL
Codice fiscale: 01872530751
Data stipula contratto: 01/12/2005
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1): 31.207.386,13
Importo oneri per la sicurezza: 1.024.264,79
Importo complessivo a base di gara: 32.231.650,92
Importo di aggiudicazione (2): 22.661.743,52
Somme a disposizione: 12.873.372,41
Importo totale: 35.535.115,93
% Ribasso di aggiudicazione:
% Rialzo di aggiudicazione:
Note: a) L'intervento di completamento funzionale di cui trattasi è stato affidato con Perizia di Variante Tecnica e Suplettiva n. 7804 del 09/05/2005 all'ATI già affidataria dei lavori del 1° stralcio . b) Il tempo di esecuzione dei lavori si riferisce a quello concesso per l'esecuzione dei lavori. Il contratto prevede anche attività di monitoraggio ambientale. Il ribasso applicato, come indicato nell'atto aggiuntivo rep. 57978 del 01.12.2005 di affidamento dei lavori di completamento, è: - del 20 % fino al concorrenza del sesto quinto dell'importo di cui al 1° stralcio; - del 35,78% per l'importo eccedente il sesto quinto, ricalcolato ai sensi del D.M. 145/2000 e cioè su complessivi lordi € 23.009.734,78 al netto degli oneri della sicurezza.
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori: Conclusi
Data presunta inizio lavori:
Data effettiva inizio lavori: 14/09/2005
Stato avanzamento (importo): 22.653.627,57
Stato avanzamento (percentuale): 100,00
Data presunta fine lavori:
Data effettiva fine lavori: 14/09/2010
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione: Secondo previsione
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo: 21/11/2013
Note: a) I lavori principali previsti nel completamento funzionale di cui trattasi sono stati ultimati in data 09.02.2008 in tempo utile per effetto della concessione di proroga sui tempi. La data di ultimazione delle attività contrattuali è invece il 14/09/2010 per effetto della ultimazione del monitoraggio ambientale contrattualmente previsto a carico dell'impresa appaltatrice; b) L'importo indicato di avanzamento lavori si riferisce all'intervento di completamento funzionale di cui trattasi, riveniente dall'importo del 30° ed ultimo SAL deputato dell'importo lavori afferenti al 1° stralcio; c) Non risulta possibile inserire la data del collaudo statico completato il 05.11.2007 in quanto tale data risulta non accettata dal sistema perchè "antecedente alla data di ultimazione dei lavori"

Contenzioso
Totale riserve definite: 9
Importo complessivo riserve definite: 10.325.676,76
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale:
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo:
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: 0,00
Note:
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO

Programma triennale della viabilità 2001-2003 del 2001
Programma triennale della viabilità 2002-2004 del 2002
Decreto MIT n. 3629/DICOTER del 19 agosto 2002
Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Puglia del 10 ottobre 2003
Convenzione Regione Puglia e ANAS Spa del 21 novembre 2003
Delibera Regione Puglia – Comitato regionale di VIA n.2168 del 19 dicembre 2003
Delibera CIPE 98/2004 del 20 dicembre 2004
Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Puglia del 16 giugno 2011
Siti internet ufficiali

http://www.stradeanas.it


Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione o cliccando su OK acconsenti al loro uso.