logo Camera
SILOS
Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

 Formato pdf  

CORRIDOIO PLURIMODALE DORSALE CENTRALE
Bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo e opere connesse

SCHEDA N. 63
Costo
Quadro finanziario
CUP
  • F81B03000120001
Tipologia opera

Rete stradale
Localizzazione
9° Allegato Settembre 2011: Si
Soggetto titolare

MIT - Direzione Generale per le strade e le autostrade e per la vigilanza e la sicurezza nelle infrastrutture stradali
Stato di attuazione

Opere con esecutore individuato
Ultimazione lavori

Oltre 2025
Classificazione intervento

Classificazione: CIPE Legge Obiettivo
Descrizione

L’intervento consiste nella realizzazione di un raccordo autostradale con origine all’intersezione tra la A22 (“autostrada del Brennero”) e la A1 (“autostrada del Sole”), nei pressi di Campogalliano, e si collega a Sud alla S.S. 467 “Pedemontana” nei pressi dell’abitato di Sassuolo. Il progetto definitivo approvato dal CdA di Anas Spa a dicembre 2005 prevede due assi secondari, uno di collegamento con la tangenziale di Modena e uno di collegamento con la tangenziale di Rubiera. Lo sviluppo complessivo del tracciato, progettato in conformità al D.M. del 05/11/2001, è di circa 20 Km, così suddivisi: Asse principale, categoria A, lunghezza 15,5 km; Asse di collegamento con la tangenziale di Modena, categoria B, lunghezza km 3,5; Asse di collegamento con la tangenziale di Rubiera, categoria C2, lunghezza km 1,4. Sono inoltre previsti 8 svincoli, di cui 6 sull’asse principale e 2 sull’asse di collegamento con la tangenziale di Modena.

DELIBERE CIPE

20/2005
54/2008
62/2010
52/2011
13/2016
DATI STORICI

2001
Nella delibera CIPE n. 121 il “collegamento Campogalliano-Sassuolo” è inserito nell’ambito del “Corridoio Plurimodale Dorsale Centrale-Sistemi stradali e autostradali” con un costo di 175,6 Meuro e una disponibilità uguale al costo.

2002
L’opera è inserita nel piano triennale ANAS 2002-2004, approvato con decreto del MIT del 19 agosto 2002, per un costo di 210,71 Meuro.

2003
L’ANAS approva il progetto preliminare dell’opera, che viene trasmesso al MIT e ai Ministeri dell'ambiente e dei beni culturali, nonché alla Regione Emilia Romagna. Vengono interessati anche gli enti interferiti.L’ANAS comunica l’avvio della procedura di VIA.In data 13 agosto il Ministero per i beni culturali formula parere favorevole con prescrizioni, recependo le indicazioni delle competenti Soprintendenze.L’opera è compresa nell’Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Emilia Romagna sottoscritta il 19 dicembre.

2004
Con nota del 4 marzo il Ministero dell'ambiente comunica al MIT la temporanea sospensione dell’istruttoria, nelle more dell’integrazione della Commissione VIA con la nomina – da parte della Regione – di un proprio rappresentante ai sensi del D.L. 315/2003.
Con nota del 29 luglio, il Ministero dell'ambiente chiede all’ANAS la parziale rielaborazione dell’istruttoria a seguito della segnalazione da parte della stessa dell’esistenza di un errore determinante : un’incongruenza nello studio trasportistico di supporto alla valutazione del progetto.
Il 13 settembre l’ANAS fornisce al Ministero dell'ambiente le integrazioni richieste, e il 14 dello stesso mese invia la nota anche alla Regione Emilia Romagna e agli enti locali.
In data 22 ottobre, il Ministero dell’ambiente esprime parere favorevole, con prescrizioni e raccomandazioni, circa la compatibilità ambientale.
La Regione Emilia Romagna, con delibera della Giunta regionale del 30 dicembre, esprime parere favorevole sul progetto ai fini della compatibilità ambientale con prescrizioni.

2005
Il MIT trasmette al CIPE la relazione istruttoria sul progetto preliminare della “Bretella autostradale Campogalliano – Sassuolo di collegamento tra la A 22 e la S.S. 467 Pedemontana”, proponendone l’approvazione, con prescrizioni, ai soli fini procedurali.
In data 18 marzo 2005 il CIPE, con delibera n. 20, approva con prescrizioni il progetto preliminare, per un costo dell’opera pari a 284,77 Meuro a carico dell’ANAS Spa, e indica l’appalto integrato quale modalità di affidamento dei lavori e un tempo pari a 30 mesi per l’esecuzione degli stessi.
L’ANAS approva il progetto definitivo del nuovo collegamento tra la A22 e la Statale 467 “Pedemontana” per un importo complessivo di 467,133 Meuro.

2006
L’ANAS comunica che ha deciso di ricorrere, per la realizzazione del Raccordo autostradale Campogalliano-Sassuolo all’affidamento in concessione di cui all’art. 19 della legge n. 109/1994 e che il bando di gara sarà pubblicato entro marzo 2006.
L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS.
Nel Rapporto “Infrastrutture Strategiche” del MIT, aggiornato a novembre, viene confermato il costo di 467,13 Meuro. Per l’opera risultano avviate le procedure relative alla gara di appalto dei lavori, che comprendono il collegamento allo scalo di Civitanova – Marzaglia, la variante di Rubiera e il tratto di Pedemontana fra la Modena-Sassuolo urbana e la S.P. 15, come previsto nell’accordo sottoscritto fra il Ministro delle Infrastrutture e il Presidente della Regione. Si propone all’ANAS di verificare la possibilità di utilizzare il Project Financing o il pedaggiamento”.

2007
Il CIPE, con delibera n. 65 del 20 luglio, approva il Piano degli investimenti ANAS 2007-2011, nel quale l’opera è inclusa tra gli “interventi da realizzare mediante finanza di progetto” in quanto già esistente una specifica proposta presentata dal promotore Impresa Pizzarotti S.p.a. e riferita ad un progetto aggiornato con un costo di 474,438 Meuro.Il 23 luglio la Commissione VIA si esprime favorevolmente, con prescrizioni, sul progetto definitivo .
In data 17 dicembre viene sottoscritto l’atto aggiuntivo all’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Emilia Romagna, dal quale risulta che l’opera dovrà essere realizzata tenendo conto del collegamento funzionale con il tratto della Pedemontana compresa tra la via Modena-Sassuolo e la SP 15 (costo 50 Meuro) e della variante di Rubiera alla S.S. 9 (costo 20 Meuro). Entro dicembre 2008 il MIT dovrà presentare al CIPE i progetti definitivi di tali opere ed entro febbraio 2008 il progetto definitivo e la richiesta di finanziamento del “Collegamento Campogalliano-Sassuolo”, del costo di 467,13 Meuro, al netto delle opere connesse. L’ANAS valuterà la possibilità di affidare in concessione il tratto autostradale, dando comunque priorità al tratto da Campogalliano a Marzaglia, in considerazione della messa in servizio del relativo scalo ferroviario prevista per dicembre 2010.

2008
Il MIT trasmette al CIPE la proposta di finanziamento programmatico dell’intervento “Bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo di collegamento tra la A 22 e la S.S. 467 Pedemontana (1° stralcio)” nonché la documentazione integrativa e l’aggiornamento della proposta di finanziamento.
Il CIPE, con delibera n. 54 del 27 marzo, prende atto che l’ANAS ha aggiornato il costo del progetto complessivo a 563,033 Meuro e che è in fase di valutazione la fattibilità dell’intervento in finanza di progetto. La stessa ANAS ha individuato un primo stralcio funzionale, del costo di 234,6 Meuro, necessario per risolvere nel breve periodo il collegamento del nuovo scalo ferroviario di Marzaglia, in corso di completamento. Non essendo le opere stradali relative al 1° stralcio soggette a tariffazione, il CIPE assegna, in via programmatica, un contributo di 8,7 Meuro, per 15 anni, a valere sul contributo pluriennale previsto dall’art. 2, comma 257, della L. 244/07 con decorrenza 2009 e un contributo di 13,1 Meuro, per 15 anni, a valere sul contributo pluriennale previsto dalla norma suddetta con decorrenza 2010. Tali contributi sono suscettibili di sviluppare un volume di investimento di 234,6 Meuro, corrispondente al costo del 1° stralcio. L'assegnazione definitiva avverrà in sede di approvazione del progetto definitivo, che dovrà essere presentato al MIT entro sei mesi dalla data di pubblicazione della delibera sulla Gazzetta Ufficiale, avvenuta il 13 gennaio 2009.
Il Rapporto “Infrastrutture Prioritarie” del MIT riporta il costo di 537,1 Meuro e le variazioni progettuali intervenute a seguito dell’Atto Aggiuntivo all’Intesa Generale Quadro.
Il 1° agosto viene sottoscritto il 2° Atto aggiuntivo all’Intesa Generale Quadro, con il quale si conferma la rilevanza strategica delle infrastrutture già previste nell’intesa, nonché delle ulteriori infrastrutture individuate con il 1° Atto Aggiuntivo, tra le quali è compreso il collegamento Campogalliano-Sassuolo e opere connesse (Pedemontana e Tangenziale di Rubiera) per complessivi 633,1 Meuro.

2009
In data 26 gennaio si apre la Conferenza dei Servizi, che si conclude il 3 marzo.
L’intervento figura negli allegati alla delibera CIPE n. 10 di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS.
Il CIPE, nella seduta del 31 luglio, prende atto delle informative trasmesse dal MIT relative ad alcune opere, tra cui il Collegamento stradale Campogalliano-Sassuolo.

2010

Il CIPE, con delibera n. 62 del 22 luglio, approva il progetto definitivo, con prescrizioni, del raccordo autostradale Campogalliano –Sassuolo e assegna il contributo di 234,6 Meuro a valere sulle risorse destinate al Programma. Il "limite di spesa" dell’opera è pari a 598.001.557,72 euro, comprensivo del costo di 506.001.557,72 euro al netto di I.V.A. e di un massimo di 92.000.000 di euro al fine di tenere conto nella copertura delle fonti del progetto anche del fabbisogno finanziario connesso alla dinamica dell’IVA sugli investimenti.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "Collegamento stradale Campogalliano - Sassuolo. A22 - A1 Campogalliano Km 313+000" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013 ”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”; “6: Progetti inoltrati alla Struttura Tecnica di Missione in avanzata fase procedurale”.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
Il 3 dicembre ANAS pubblica il bando di gara per l’affidamento in concessione mediante procedura ristretta delle attività di progettazione, realizzazione e gestione del collegamento autostradale Campogalliano Sassuolo tra la A22 e la S.S. 467 “Pedemontana”. La durata massima prevista per la Concessione è pari ad anni 50 e l’importo complessivo della concessione è pari ad 881,3 Meuro, IVA esclusa. L’importo dell’investimento previsto per l’intervento come determinato dal progetto definitivo, per la bretella Campogalliano – Sassuolo e rami di raccordo alle tangenziali di Modena e Rubiera e dal progetto preliminare per la cosiddetta tangenziale di Rubiera, posti a base di gara, è pari a circa 506 Meuro, IVA esclusa, di cui 296,5 per lavori, 17,8 per oneri della sicurezza, e 191,7 per somme a disposizione. Il termine per la consegna delle offerte è fissato al 25 gennaio 2011.


2011 Aprile

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera " Collegamento stradale Campogalliano - Sassuolo. A22 - A1 Campogalliano Km 313+000" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013 ” ;“5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, risulta che si è in attesa della pubblicazione della delibera CIPE del 22 luglio 2010.


2011 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 52 del 3 agosto, approva l’integrazione delle prescrizioni apposte dalla delibera n. 62/2010 alla convenzione autostradale del raccordo Campogalliano-Sassuolo (collegamento tra la A22 e la S.S. 467 Pedemontana), al fine di escludere potenziali effetti negativi per la finanza pubblica. Il "limite di spesa" dell’opera è confermato in 598.001.557,72 euro.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è riportata nella stesse tabelle di aprile. E'inoltre presente nella tabella: “D: Elenco opere confermate: legge 111/2011, art 32, comma 7”, con la nota:"Bando di prequalifica del 3/12/2010. Il MEF trattiene la delibera approvata dal CIPE nella seduta del 22.7.2010, e richiede, nel mese di marzo 2011, un nuovo esame da parte del CIPE.
L’art. 18 della legge 12 novembre 2011, n. 183 (legge di stabilità 2012) prevede misure di defiscalizzazione al fine di favorire la realizzazione di nuove infrastrutture mediante contratti di partenariato pubblico privato.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2011, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2012 Settembre

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 1, opere confermate; allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 1, Opere in realizzazione e/o completate del PIS; Documento uno "due diligence".
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


2012 Dicembre

Il 1° ottobre 2012 le attività di vigilanza sull'esecuzione dei lavori di costruzione delle opere date in concessione e di controllo della gestione delle autostrade, che  erano in capo ad Anas, e il personale dell'Ispettorato di Vigilanza Concessioni Autostradali dell'Anas, sono stati trasferiti al Ministero delle Infrastrutture dei Trasporti, in base all'art. 36 del D.L. n. 98/2011, convertito in L. n. 111/2011 e s.m.i., e dell'art. 11, comma 5, D.L. n. 216/2011, convertito in L. n. 14/2012  e s.m.i. Viene quindi istituita la "Struttura di vigilanza sulle concessioni autostradali" con decreto del MIT n. 341 del 1° ottobre 2012.
Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


2013 Giugno

Il CIPE, con delibera n. 1 del 18 febbraio 2013, successivamente integrata con delibera n. 72 dell’8 novembre 2013, approva le linee guida per l’applicazione delle misure di agevolazione fiscale previste dall’art. 18 della legge n. 183/2011.
In data 19 aprile, viene sottoscritto un nuovo atto aggiuntivo all’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Emilia Romagna che include tra le infrastrutture strategiche il progetto "Collegamento stradale Campogalliano-Sassuolo e opere connesse”.
L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 1 - Le opere in realizzazione del Programma Infrastrutture Strategiche nel perimetro del deliberato CIPE il patrimonio infrastrutturale consolidato.


2013 Ottobre

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo; 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, si rileva che in data 03.07.2013 l’Unità Gare e Contratti di ANAS SpA ha reso noto che la commissione di gara ha terminato i lavori ed individuato l’aggiudicatario provvisorio nell’ATI Autostrada del Brennero SpA - Pizzarotti & C. – COOPSETTE – OBEROSLER CAV. PIETRO – Consorzio Stabile CO.SEAM Italia – Edilizia Wipptal – Cordioli e C.. Per evitare soluzioni di continuità, ANAS SpA prosegue nelle verifiche necessarie e la SVCA, Struttura di Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali subentrata ad ANAS Spa dal 01/10/2012, procederà alla successiva fase di aggiudicazione definitiva.


2014 Giugno

L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-2 Corridoio Helsinki La Valletta; A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.
Il MIT Struttura  di Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali, in data 17 aprile 2014, pubblica sulla GUUE l’avviso di avvenuta aggiudicazione della concessione di lavori pubblici, per la progettazione, realizzazione e gestione del collegamento autostradale Campogalliano-Sassuolo tra la A22 e la S.S. 467 Pedemontana, all’ATI composta da Autostrada del Brennero Spa, Pizzarotti & C., Coopsette, Oberosler Cav. Pietro, Consorzio Stabile CO.SEAM Italia, Edilizia Wipptal , Cordioli e C..


2014 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla nota di aggiornamento al DEF 2013.
Nella seduta del 16 settembre 2014, le Commissioni riunite VIII (Ambiente) e IX (Trasporti) hanno approvato la risoluzione 8-00079, che impegna il Governo: ad assicurare, nei limiti nel tracciato approvato con delibera CIPE 62/2010, gli iter di affidamento dell'opera al fine di garantire il collegamento con il nuovo scalo merci intermodale di Marzaglia e con Sassuolo; a contenere gli impatti ambientali generali e specifici dell'opera, realizzando i tracciati necessari ad assicurare la piena intermodalità dei trasporti dell'area e aggiornando gli elementi relativi alla fattibilità dell'intero progetto, come previsto dalla pianificazione locale vigente, riaffermando l'impegno verso l'ulteriore potenziamento dei collegamenti ferroviari, per persone e merci, dell'area; ad assicurare le coperture finanziarie già deliberate dal CIPE, al fine di procedere quanto prima, nell'ottica del contenimento della spesa pubblica e nei limiti delle effettive disponibilità.In data 7 agosto 2014 è stata costituita la società di progetto Autostrada Capogalliano-Sassuolo Spa (AutoCS).
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2014, risulta che, in data 02.04.2014, la SVCA ha disposto l'aggiudicazione definitiva a favore dell’ATI composta da Autostrada del Brennero Spa, Pizzarotti & C., Coopsette, Oberosler Cav. Pietro, Consorzio Stabile CO.SEAM Italia, Edilizia Wipptal , Cordioli e C.. Sono in corso le attività propedeutiche alla sottoscrizione della convenzione di concessione.
Il 4 dicembre 2014 è stata sottoscritta la Convenzione di concessione tra il MIT e la Società di progetto AutoCS, aggiudicataria della gara per la realizzazione del collegamento Campogalliano Sassuolo tra l’Autostrada A22 e la SS 467 “Pedemontana”.  La convenzione prevede 31 anni di concessione, dei quali 4 anni per la realizzazione dell'asse principale tra la A22 e la SS 467, di lunghezza complessiva pari a 14 Km, comprensiva di 2 gallerie artificiali, 8 viadotti e 5 svincoli, e dei due assi secondari di collegamento alla Tangenziale di Modena, lungo 3,5 Km, comprensivo di 2 viadotti, 2 sottopassi ferroviari e 2 svincoli, e di raccordo alla Tangenziale di Rubiera, 1,4 Km di lunghezza e comprensivo di 1 viadotto, 1 sottopasso ferroviario e di un ponte sul torrente Tresinaro.


2016 Marzo

Il NARS, con parere n. 1 del 21 marzo 2016, si pronuncia favorevolmente, con prescrizioni, in merito al riconoscimento delle misure di defiscalizzazione per il Collegamento autostradale Campogalliano– Sassuolo.
La Regione Emilia-Romagna, con DGR n. 1617/2015 del 26 ottobre 2015, approva il quadro complessivo delle opere infrastrutturali prioritarie per la Regione Emilia Romagna nell'ambito del programma infrastrutture strategiche e coerenti con il PRIT 98-2010. Tale quadro si articola su due livelli di priorità come dettagliato nell’allegato A. L’opera “Collegamento autostradale Campogalliano-Sassuolo” è inserita nell’allegato A con livello di priorità 1.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risulta che l’opera è all’esame del CIPE per quanto riguarda gli oneri di defiscalizzazione. 


2016 Dicembre

Il CIPE, con delibera n. 13 del 1° maggio 2016, approva, con prescrizioni, le misure di defiscalizzazione, ai sensi dell'art. 18 della legge 12 novembre 2011 n.183, previste per l’opera. Il contributo pubblico necessario per l’equilibrio del PEF è fissato in 256,8 Meuro di cui 215 Meuro di contributo in conto capitale - a valere sulle risorse di cui all’art. 2, comma 257, della legge n. 244/2007 (legge finanziaria 2008) assegnate con delibera CIPE 62/2010 - e 41,8 Meuro di contributo teorico a fondo perduto. Il contributo pubblico e/o le misure di defiscalizzazione riconosciute decadono qualora il contratto di ?nanziamento per l’opera non sia stipulato entro 12 mesi dall’approvazione dell’atto convenzionale che recepisca il contributo pubblico/misure agevolative assegnate. Le restanti risorse assegnate all’opera con delibera CIPE 62/2010, pari a circa 110,427 Meuro dei 325,427 Meuro di risorse assegnate totali attualizzate, sono revocate e af?uiscono al Fondo da ripartire per la realizzazione delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari per lo sviluppo del paese, di cui all’art. 202, comma 1, lettera b) del decreto legislativo n. 50/2016. In base a quanto riportato al punto 2.4 della delibera CIPE 13/2016, confluiranno nello stesso Fondo anche le risorse derivanti dalla restituzione del contributo pubblico di 215 Meuro, con riferimento sia alla quota capitale sia alla quota interessi.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


COSTO PRESUNTO

Costo al 21 dicembre 2001 175,595 Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione di costo al 30 aprile 2004 284,767 Fonte: IGQ Emilia Romagna
Previsione di costo al 30 aprile 2005 284,767 Fonte: Delibera CIPE 20/2005
Costo al 6 aprile 2006 284,767 Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione di costo al 30 aprile 2007 467,133 Fonte: ANAS Spa
Costo al 30 giugno 2008 561,000 Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione di costo al 30 aprile 2009 563,033 Fonte: Delibera CIPE 54/2008
Previsione di costo al 30 aprile 2010 650,000 Fonte: DPEF 2010-2013
Costo ad aprile 2011 570,500 Fonte: DEF 2011
Previsione di costo al 30 aprile 2011 506,002 Fonte: Delibera CIPE 62/2010
Costo al 30 giugno 2011 570,500 Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione di costo al 31 dicembre 2011 598,000 Fonte: Delibera CIPE 52/2011 e Delibera CIPE 62/2010
Costo a giugno 2012 506,000 Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione di costo al 30 settembre 2012 598,000 Fonte: Delibera CIPE 52/2011 e Delibera CIPE 62/2010
Costo a dicembre 2012 506,000 Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Costo a settembre 2013 506,000 Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione di costo al 31 ottobre 2013 598,000 Fonte: Delibera CIPE 52/2011 e Delibera CIPE 62/2010
Costo ad agosto 2014 506,000 Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo a settembre 2014 506,000 Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione di costo al 31 dicembre 2014 598,000 Fonte: Delibera CIPE 52/2011 e Delibera CIPE 62/2010
Previsione di costo al 31 marzo 2016 598,000 Fonte: Delibera CIPE 52/2011 e Delibera CIPE 62/2010
Previsione di costo al 31 dicembre 2016 514,000 Fonte: Delibera CIPE 13/2016
QUADRO FINANZIARIO

Disponibilità indicate nella delibera CIPE 121/01 e successivi aggiornamenti:  
Risorse disponibili al 21 dicembre 2001 175,595 - Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Risorse disponibili ad aprile 2011 570,500 - Fonte: DEF 2011
Risorse disponibili al 30 giugno 2011 570,500 - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Risorse disponibili a giugno 2012 234,610 - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Risorse disponibili a dicembre 2012 234,610 - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Risorse disponibili a settembre 2013 234,610 - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Risorse disponibili ad agosto 2014 506,000 - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Risorse disponibili a settembre 2014 506,000 - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)

Risorse disponibili al 31 dicembre 2016: 514,000  
Fondi Legge Obiettivo 215,000 - Fonte: Delibera CIPE 13/2016
Fondi Privati 257,200 - Fonte: Delibera CIPE 13/2016
Contributo teorico a fondo perduto 41,800 - Fonte: Delibera CIPE 13/2016

Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2016: 0  

Stato di attuazione a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)

PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto: Progettazione definitiva
Conferenza di servizi: Conclusa
Note: La progettazione è stata eseguita all'esterno e ceduta ad ANAS dall'Associazione Industriali del comparto Modenese. Il progetto definitivo è stato approvato dal CIPE nella seduta del 22 luglio 2010 con delibera n° 62/2010 pubblicata in GURI il 11 gennaio 2012. Il 10 gennaio 2012 è stata altresì pubblicata in GURI la delibera n°52/2011 che integra le prescrizioni della precedente. Si segnala che dal 01/10/2012 ai sensi dell'art.11 c.5 del D.L. 216/2011 convertito con la legge 14 del 24/02/2012, le competenze sono trasferite al MIT presso il Dipartimento per le Infrastrutture, gli Affari Generali ed il Personale - Struttura di Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali, ora Direzione Generale per la Vigilanza sulle Concessioni Autostradali (DGVCA).

DescrizioneCIPEServizioCosto Prog. InternoImporto Lavori ProgettoImp. GaraImp. Agg.Agg. NomeData InizioData Fine
Progettazione definitivaEsterno 506.001.557,72     


AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore: MIT - Direzione Generale per le strade e le autostrade e per la vigilanza e la sicurezza nelle infrastrutture stradali
Modalità di selezione: Affidamento con bando
Procedura: Procedura ristretta
Sistema di realizzazione: Concessione ex art. 143 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara: Definitivo
Tempi di esecuzione:  
Progettazione: 120 giorni
Lavori: 55 mesi
Data bando: 03/12/2010
CIG/CUI: 0567931F78
Data aggiudicazione: 02/04/2014
Tipo aggiudicatario: ATI
Nome: ATI Autostrada del Brennero SpA - Pizzarotti & C. – COOPSETTE – OBEROSLER CAV. PIETRO – Consorzio Stabile CO.SEAM Italia – Edilizia Wipptal – Cordioli e C
Codice fiscale:
Data stipula contratto: 04/12/2014
Quadro economico:  
Importo a base di gara (1): 296.489.276,25
Importo oneri per la sicurezza: 17.762.335,13
Importo complessivo a base di gara: 314.251.611,38
Importo di aggiudicazione (2):
Somme a disposizione: 191.749.946,34
Importo totale: 506.001.557,72
% Ribasso di aggiudicazione:
% Rialzo di aggiudicazione:
Note: Gli importi sono IVA esclusa. Si segnala che trattandosi di gara di concessione per realizzazione e gestione, oltre agli importi sopra riportati relativi alla realizzazione dell'opera, il bando di gara espone anche i costi di esercizio per la durata della concessione pari a euro 375.265.370,78. Dal 01/10/2012 ai sensi dell'art.11 c.5 del D.L. 216/2011 convertito con la legge 14 del 24/02/2012, le competenze sono trasferite al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Struttura di Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali (SVCA). In data 03.07.2013 l’Unità Gare e Contratti di ANAS SpA ha reso noto che la commissione di gara ha terminato i lavori ed individuato l’aggiudicatario provvisorio nell’ATI Autostrada del Brennero SpA - Pizzarotti & C. – COOPSETTE – OBEROSLER CAV. PIETRO – Consorzio Stabile CO.SEAM Italia – Edilizia Wipptal – Cordioli e C.In seguito al formale passaggio delle consegne alla SVCA in data 06.03.2014, in data 02.04.2014 la SVCA ha disposto l'aggiudicazione definitiva a favore della suddetta ATI. In data 07.08.2014 le suddette imprese hanno costituito la società di progetto "Autostrada Campogalliano-Sassuolo Spa" (AUTOCS). In data 04.12.2014 è stata sottoscritta la convenzione di concessione, ad oggi non ancora efficace. Si è in attesa della pubblicazione della Delibera CIPE, deliberata nella seduta del 01.05.2016, di approvazione con prescrizioni dell’applicazione delle misure relative agli oneri di defiscalizzazione.
1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture


ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori:
Data presunta inizio lavori:
Data effettiva inizio lavori:
Stato avanzamento (importo):
Stato avanzamento (percentuale):
Data presunta fine lavori:
Data effettiva fine lavori:
Data presunta fine lavori x varianti:
Tempi realizzazione:
Data collaudo statico:
Data collaudo tecnico-amministrativo:
Note:

Contenzioso
Totale riserve definite:
Importo complessivo riserve definite:
Totale riserve da definire:
Importo complessivo riserve da definire:
Note:

Sospensione lavori
Numero totale:
Giorni di sospensione totali:
Note:

Varianti
Numero totale:
Giorni proroga totali:
Motivi:
Altri motivi:
Importo:
Importo oneri sicurezza:
Somme a disposizione:
Totale: 0,00
Note:
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO

Piano Triennale ANAS Spa 2002-2004 del 2002
Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Emilia Romagna del 19 dicembre 2003
Delibera Regione Emilia Romagna n. 2818 del 30 dicembre 2004
Delibera CIPE 20/2005 del 18 marzo 2005
Delibera CIPE 65/2007 del 20 luglio 2007
1° Atto aggiuntivo alla Intesa Generale Quadro del 19 Dicembre 2003 del 17 dicembre 2007
Delibera CIPE 54/2008 del 27 marzo 2008
2° Atto aggiuntivo alla Intesa Generale Quadro del 19 Dicembre 2003 del 1° agosto 2008
Seduta CIPE del 31 luglio 2009
Delibera CIPE 62/2010 del 22 luglio 2010
Bando di gara ANAS del 3 dicembre 2010
Delibera CIPE 52/2011 del 3 agosto 2011
Legge n. 183 del 12 novembre 2011
Delibera CIPE 1/2013 del 18 febbraio 2013
Nuovo atto aggiuntivo Intesa Generale Quadro Governo e Regione Emilia Romagna del 19 aprile 2013
Avviso di aggiudicazione MIT SVCA - GUUE S76 del 17 aprile 2014
Seduta Commissioni riunite VIII (Ambiente) e IX (Trasporti) - Risoluzione 8-00079 del 16 settembre 2014
Delibera Regione Emilia Romagna n. 1617 del 26 ottobre 2015
Delibera CIPE 13/2016 del 1° maggio 2016
Siti internet ufficiali


Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Proseguendo la navigazione o cliccando su OK acconsenti al loro uso.