SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Strade e autostrade

STRADE E AUTOSTRADE / SP 46 Rho-Monza - lotto 2, variante di attraversamento in sotterranea della linea ferroviaria Milano-Saronno (FNM)

SCHEDA N. 207

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPE o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/12/2020

Localizzazione
Cup
  • D51B08000460005
SISTEMA INFRASTRUTTURALE

Strade e autostrade

Soggetto titolare

Provveditorato interregionale alle opere pubbliche per la Lombardia e la Liguria

Descrizione

L’intervento “Variante attraversamento in sotterraneo della Linea ferroviaria Milano-Saronno” è relativo al lotto 2 del progetto di riqualificazione con caratteristiche autostradali della SP n. 46 Rho-Monza che fa parte del più ampio progetto della «viabilità di adduzione al sistema autostradale esistente A8-A52 Rho-Monza». L’intera opera Rho-Monza, che consente il completamento dell’anello delle tangenziali di Milano, collegando l’attuale termine della Tangenziale Nord (A52) con l’Autostrada Milano-Laghi (A8), ha una lunghezza di 9 km circa ed è articolata in tre lotti di cui i primi due, consistenti nella realizzazione di un nuovo tratto autostradale, nel territorio del Comune di Paderno Dugnano, in affiancamento alla ex S.S. n. 35 «dei Giovi» lungo la tratta compresa tra lo svincolo di interconnessione con la A52 e quello con la S.P. n. 46 Rho-Monza (1° lotto) e nella riqualificazione e potenziamento, con caratteristiche autostradali di categoria A «autostrade in ambito urbano» di cui al decreto ministeriale 5 novembre 2001, della S.P. n. 46 Rho-Monza nel tratto compreso tra il termine del primo lotto e il ponte sulla linea ferroviaria Milano-Saronno (2° lotto), sono inclusi nella convenzione unica della società Milano Serravalle-Milano Tangenziali Spa, mentre il terzo lotto, la c.d. «variante di Baranzate», consistente in un nuovo tracciato compreso tra il ponte sulla linea ferroviaria Milano-Saronno (escluso) e lo svincolo di collegamento all’Autostrada A8 e alla viabilità di accesso al polo fieristico di Rho-Pero e all’area EXPO, è incluso nella convenzione di concessione della società Autostrade per l’Italia Spa. L’opera Rho-Monza è costituita, oltre che dal tracciato autostradale, anche da numerosi svincoli e viabilità complanare i cui costi sono inclusi nei quadri economici di progetto. In particolare, l’opera costituisce un elemento fondamentale delle rete viaria dell’area a nord di Milano, consentendo un collegamento est-ovest a supporto degli spostamenti di breve e medio raggio nonché una alternativa al tratto urbano della Autostrada Milano-Venezia (A4). L’opera fa parte degli interventi necessari per la realizzazione dell’EXPO Milano 2015, di cui all’allegato 2 «opere connesse» del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 6 maggio 2013.

Delibere CIPE e/o ordinanze attuative

60/2013

Dati storici

2001

L’opera non figura tra le opere della delibera CIPE n. 121.


2003

L‘opera non è inclusa nell’Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Lombardia dell’11 aprile. 


2006

L’opera non è compresa nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS.


2008

Il 22 ottobre viene emanato il DPCM recante "Interventi necessari per la realizzazione dell’Expo Milano 2015" successivamente modificato dal DPCM 7 aprile 2009, integrato dal DPCM 1° marzo 2010 e sostituito dal DPCM 6 maggio 2013. Il decreto ha istituito gli organi che provvedono a porre in essere tutti gli interventi necessari per la realizzazione dell'Expo, vale a dire le opere essenziali e le attività di organizzazione e di gestione dell'evento (tali opere sono quindi indicate analiticamente nell’allegato 1 al decreto), nonché le opere connesse (descritte nell’allegato 2), secondo quanto previsto nel dossier di candidatura approvato dal BIE. L’opera “Strada Provinciale 46 Rho-Monza” è inserita tra le opere connesse all'interno della rete viaria di cui all'allegato 2.


2009

Il 2 febbraio 2009, ANAS Spa, con provvedimento n. 14445, approva il progetto preliminare dell’opera completa Rho-Monza, redatto congiuntamente da Milano Serravalle-Milano Tangenziali Spa e da Autostrade per l’Italia Spa, individuando un costo complessivo di 273,1 Meuro circa, di cui 204 Meuro circa a carico di Milano Serravalle-Milano Tangenziali Spa e 69,1 Meuro circa a carico di Autostrade per l’Italia Spa.
Nel Tavolo Lombardia è approvato l’aggiornamento degli elenchi relativi alle opere essenziali, connesse e necessarie per l’accessibilità EXPO 2015 e l’opera “Strada Provinciale 46 Rho-Monza” risulta inserita tra le opere connesse.
L’intervento non compare nella delibera del CIPE n. 10 di ricognizione dello stato di attuazione del PIS.
Il 12 maggio 2009 è stata sottoscritta la convenzione tra il MIT- Provveditorato interregionale alle opere pubbliche per la Lombardia e la Liguria e Milano Serravalle-Milano Tangenziali Spa, con la quale la società concessionaria ha conferito al Provveditorato le funzioni di stazione appaltante e di responsabile unico del procedimento con riferimento alle attività di progettazione definitiva ed esecutiva e di realizzazione, fino al collaudo, del primo e del secondo lotto della Rho-Monza.


2010

Il Provveditorato interregionale alle opere pubbliche per la Lombardia e la Liguria, in data 27 novembre 2010, pubblica sulla GUUE il bando di gara per l’affidamento, mediante appalto concorso previa presentazione del progetto esecutivo in sede di offerta, della esecuzione dei lavori di riqualifica con caratteristiche autostradali della SP 46 Rho-Monza, dal termine della tangenziale Nord di Milano (galleria artificiale) al ponte sulla linea ferroviaria Mi/Va (compreso), corrispondenti ai lotti 1 e 2 del progetto preliminare della viabilità di adduzione al sistema autostradale esistente A8/A52 - Rho Monza.


2012

Il 30 maggio 2012, il Provveditore interregionale alle opere pubbliche della Lombardia e della Liguria, con decreto n. 5927, approva il progetto dei lotti 1 e 2 della Rho-Monza, del costo complessivo di 227,0 Meuro, e aggiudica provvisoriamente i lavori all’ATI Grandi Lavori Fincosit Spa-Collini Lavori Spa-I.C.G. Impresa Costruzioni Edili Stradali Fognature Srl.
Con decreto di compatibilità ambientale del 10 agosto 2012, n. 437, relativo al terzo lotto dell’opera, viene richiesto uno studio di fattibilità per una possibile soluzione progettuale con sottopasso in galleria della Linea delle Ferrovie Nord S.p.A. Milano-Saronno. Tale studio di fattibilità, redatto dalle società concessionarie Autostrade per l’Italia Spa e Milano Serravalle-Milano Tangenziali Spa, viene trasmesso alla Commissione tecnica di verifica dell’impatto ambientale - VIA e VAS.
A decorrere dal 1° ottobre 2012, ai sensi dell'art.11, comma 5, del decreto-legge n. 216/2011, convertito con la legge n. 14 del 24 febbraio 2012, le competenze di ANAS Spa sono trasferite al MIT presso il Dipartimento per le Infrastrutture, gli Affari Generali ed il Personale - Struttura di Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali.


Giugno 2013

Il 6 maggio viene emanato il DPCM “Nomina del Commissario unico delegato del Governo per EXPO Milano 2015”  che sostituisce il DPCM 22 ottobre 2008 e successive modificazioni ed integrazioni. L’opera “Strada Provinciale 46 Rho-Monza” " è inserita tra le opere connesse all'interno della rete viaria di cui all'allegato 2.


Ottobre 2013

L'art. 18, comma 1, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, per consentire nell'anno 2013 la continuità dei cantieri in corso ovvero il perfezionamento degli atti contrattuali finalizzati all'avvio dei lavori istituisce presso il MIT un Fondo con una dotazione complessiva pari a 2.069 milioni di euro, di cui 335 Meuro per l'anno 2013, 405 Meuro per l'anno 2014, 652 Meuro per l'anno 2015, 535 Meuro per l'anno 2016 e 142 Meuro per l'anno 2017. Il comma 3 stabilisce che con delibere CIPE, da adottarsi entro quarantacinque giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto possono essere finanziati, tra l’altro, a valere sul fondo di cui al comma 1, nei limiti delle risorse annualmente disponibili, il 2° lotto della Rho-Monza.
La Commissione tecnica di verifica dell’impatto ambientale, con nota del 19 luglio 2013, n. 1301, esprime parere favorevole con prescrizioni.
Il 27 luglio 2013 il Provveditorato interregionale alle opere pubbliche per la Lombardia e la Liguria convoca per il 5 settembre 2013 la conferenza di servizi ai fini della localizzazione, della pubblica utilità e del vincolo preordinato all’esproprio relativi al progetto esecutivo del 1° e 2° lotto della Rho-Monza e al progetto definitivo della variante di attraversamento in sotterraneo della Linea ferroviaria Milano-Saronno.
Il CIPE, con delibera n. 60 dell’8 agosto 2013, ai sensi dell’articolo 18, comma 3, del decreto-legge del 21 giugno 2013 n. 69, per il finanziamento dell’intervento “riqualificazione con caratteristiche autostradali della S.P. 46 Rho-Monza – lotto 2: variante di attraversamento in sotterraneo della linea Milano Meda”, assegna al MIT-SVCA, in qualità di concedente, un contributo di 55 Meuro a valere sulle risorse di cui al comma 1 del medesimo articolo. La delibera, come previsto dal comma 11 dell'articolo 18 del decreto legge n. 69 del 2013, disciplina anche le finalità e i criteri di revoca dell'assegnazione in caso di mancato conseguimento delle finalità indicate dal comma 1 del medesimo articolo alla data del 31 dicembre 2013. Le risorse restituite confluiranno al Fondo di cui all’art. 32, comma 1, del decreto-legge 98/2011.
L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo; 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione.


Giugno 2014

Nel mese di gennaio 2014 il MATTM di concerto con il MIBACT firmano il Decreto di Compatibilità Ambientale dell’opera ed il Provveditorato interregionale alle opere pubbliche per la Lombardia e la Liguria decreta il perfezionamento dell’Intesa Stato Regione per l’opera dichiarandone la Pubblica Utilità.
In data 4 febbraio 2014, su richiesta di Milano Serravalle - Milano Tangenziali Spa, il Commissario Unico per l’EXPO del 2015 ha sottoscritto il provvedimento per la riduzione dei tempi ex lege per le attività espropriative, si è quindi proceduto all’avvio delle attività di esproprio.
Il MIT, con decreto n. 2960 del 19 marzo 2014, approva il progetto esecutivo dell’opera.
La Corte dei conti, con delibera n. SCCLEG/4/2014/PREV del 19 marzo 2014, ammette al visto la delibera del CIPE n. 60/2013, dell’8 agosto 2013, in quanto il ritardo con il quale una delibera CIPE viene inviata alla Corte dei conti per il prescritto controllo preventivo di legittimità, nonostante comporti l’impossibilità di raggiungere le finalità previste dalla legge - che ha assegnato i relativi finanziamenti, prevedendo un termine perentorio per la loro utilizzazione - non determina l’illegittimità dell’atto. Incombe invece al MIT l’obbligo di provvedere alla revoca del finanziamento di 55 Meuro, ai sensi del comma 11 dell’art.18 del decreto-legge n.69 del 2013, per mancato conseguimento alla data del 31 dicembre 2013 delle finalità indicate dal comma 1 dell’articolo medesimo.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-1 Corridoio Mediterraneo; A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.
Il 1° aprile 2014, il Provveditorato interregionale alle opere pubbliche per la Lombardia e la Liguria comunica l’aggiudicazione definitiva all’ATI Grandi Lavori Fincosit Spa-Collini Lavori Spa-I.C.G. Impresa Costruzioni Edili Stradali Fognature Srl.


Dicembre 2014

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla nota di aggiornamento al DEF 2013. L’intervento “Rho Monza 2° lotto variante: attraversamento in sotterranea linea Milano-Saronno” è inserito nell’Allegato 1, Tabella 0 “Programma delle Infrastrutture Strategiche”, è nell’allegato 2, “Nuove infrastrutture”.
L’art. 3, comma 8, del decreto-legge 1 settembre 2014, n. 133, convertito con modificazioni dalla legge 11 novembre 2014, n. 164, per consentire la continuità dei  cantieri  in  corso, conferma, tra gli altri, il finanziamento pubblico assegnato al collegamento Milano-Venezia secondo lotto Rho-Monza, di cui alla delibera CIPE 60/2013.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella delle revoche e delle riassegnazioni di legge Obiettivo; Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione.
Dalla Relazione semestrale sulla gestione al 30 giugno 2014 di Milano Serravalle - Milano Tangenziali Spa, presentata ad ottobre 2014, risulta che nel mese di maggio 2014 si è proceduto alla consegna delle attività propedeutiche alla realizzazione delle opere (bonifica ordigni bellici, risoluzione interferenze, pratiche espropriative).


Marzo 2016

Dalla Relazione semestrale sulla gestione al 30 giugno 2015 di Milano Serravalle - Milano Tangenziali SpA, presentata ad ottobre 2015, per l’intervento di riqualifica della SP46 Rho-Monza, da Tangenziale Nord all’abitato di Baranzate, risulta che “in ragione sia del prolungamento dei tempi necessari al completamento dell’iter approvativo (Procedura di Valutazione di Impatto Ambientale, Conferenza dei Servizi, adempimenti ANAC), sia degli innumerevoli ricorsi al TAR intentati da enti locali o comitati di cittadini, non è stato possibile completare il primo lotto funzionale come previsto dal bando di gara. In ragione della sussistenza di un rilevante interesse pubblico per la realizzazione del collegamento tra la A52 e la SP 46 entro il 1 maggio 2015, data di inaugurazione di EXPO 2015, si è resa necessaria la definizione di una soluzione progettuale più contenuta per lo stralcio funzionale.”
Sul sito internet della Regione Lombardia dedicato ai trasporti si riporta che sono state realizzate le fasi operative per Expo 2015, al fine di garantire due corsie per senso di marcia in direzione Expo per tutto l'itinerario, e che l’opera sarà completata entro il 2018.


Dicembre 2016

L’articolo 10-bis del decreto-legge 22 ottobre 2016, n. 193, autorizza la spesa di euro 16 Meuro, per l'anno 2016, per il finanziamento delle opere di riqualificazione con caratteristiche autostradali della strada provinciale 46 Rho-Monza – lotto 2: Variante di attraversamento ferroviario in sotterraneo della linea Milano-Saronno, autorizzato con delibera CIPE 60/2013.
In data 25 novembre 2016 è sottoscritto, tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Lombardia, il Patto per la Regione Lombardia “Interventi per lo sviluppo economico, la coesione sociale e territoriale della Regione Lombardia” che prevede interventi per un importo complessivo di 10,746 miliardi di euro di cui 718,700 Meuro da finanziare con risorse FSC 2014-2020. Il costo totale degli interventi dell’area “infrastrutture” ammonta a 7,911 miliardi di euro di cui circa 503,000 Meuro da finanziare con risorse FSC 2014-2020. Nell’allegato A, dove sono indicati in dettaglio le aree tematiche e gli interventi strategici individuati dalla Regione Lombardia e condivisi con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, è riportata l’opera “Tangenziale di Milano: Rho - Monza- progetto di completamento lotti 1-2” con un costo di 259 Meuro interamente finanziato con risorse del Piano finanziario della società Milano Serravalle e con 55 Meuro di contributo pubblico assegnato con delibera CIPE 60/13 e art. 10-bis del decreto-legge 193/2016.
Il CIPE, con delibera n. 56 del 1° dicembre 2016, assegna le risorse a valere sul Fondo FSC 2014-2020 alle regioni Lazio e Lombardia e alle Città metropolitane di Milano, Firenze, Genova e Firenze. La dotazione finanziaria del Patto con la Regione Lombardia è determinata in 718,700 Meuro.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, risultano in corso i lavori, con un avanzamento del 23,01%.


Maggio 2018

Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2018, risultano in corso i lavori, con un avanzamento del 45,82%.


Ottobre 2019

Dalla relazione annuale sulla gestione al 31 dicembre 2018 di Milano Serravalle - Milano Tangenziali SpA, presentata a giugno 2019, per l’intervento di riqualifica della SP46 Rho-Monza, da Tangenziale Nord all’abitato di Baranzate, risulta che le difficoltà finanziarie dell'impresa mandataria Grandi Lavori Fincosit SpA hanno causato un importante rallentamento nella produzione. 


Dicembre 2020

Dalla relazione annuale sulla gestione al 31 dicembre 2019 di Milano Serravalle - Milano Tangenziali SpA, presentata a giugno 2020, per l’intervento di riqualifica della SP46 Rho-Monza, da Tangenziale Nord all’abitato di Baranzate, risulta che lo sblocco dei pagamenti ha consentito una progressiva ripresa operativa dei lavori e la loro ultimazione è prevista a luglio 2022.


COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
Costo al 01 settembre 2013
55,000
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione al 31 ottobre 2013
55,000
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Costo al 01 aprile 2014
55,000
- Fonte: DEF 2014
Previsione al 30 giugno 2014
68,000
- Fonte: Delibera CIPE 60/2013
Costo agosto 2014
55,000
- Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo al 01 settembre 2014
55,000
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2014
68,000
- Fonte: Delibera CIPE 60/2013
Previsione al 31 marzo 2016
68,000
- Fonte: Delibera CIPE 60/2013
Previsione al 31 dicembre 2016
68,000
- Fonte: Delibera CIPE 60/2013
Previsione 31 maggio 2017
68,000
- Fonte: Delibera CIPE 60/2013
Previsione al 31 maggio 2018
68,000
- Fonte: Delibera CIPE 60/2013
Previsione al 31 ottobre 2019
68,000
- Fonte: Delibera CIPE 60/2013
Previsione al 31 dicembre 2020
68,000
- Fonte: Delibera CIPE 60/2013
QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
Risorse disponibili al 31 dicembre 2020
68,000

Fondo "sblocca cantieri" (d)
55,000
Fonte: Decreto-legge n. 133/2014
Milano Serravalle-Milano Tangenziali Spa
13,000
Fonte: Delibera CIPE 60/2013

Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2020
0,000

STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
La progettazione esecutiva è stata sviluppata dall'ATI aggiudicataria (e per essa dall'ATP Progin spa- manes-TIFS S.p.A) sulla base del progetto preliminare posto a base dell'appalto concorso di cui al bando di gara pubblicato sul GUCE il 27/11/2010 rif . 2010-357016 e su GURI il 01/12/2010 n. 139. L'importo a base di gara e di aggiudicazione non sono individuati essendo il compenso relativo alla progettazione esecutiva compreso nell'importo dei lavori e pertanto non esplicitato autonomamente. Il progetto esecutivo inerente i lavori di riqualificazione con caratteristiche autostradali della SP46 Rho-Monza dalla A52 tangenziale Nord di Milano alla linea ferroviaria MI-VA Lotti 1 e 2, dell'importo complessivo di spesa di €. 256.064.878,35 (di cui €. 161040964,20 per lavori al netto e €.95.023.914,15 per somme a disposizione), è comprensivo della somma di €. 55.000.000,00 di cui al Decreto del Fare per la variante di attraversamento in sotterraneo della linea ferroviaria.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 161.040.964,21 0,00 0,00 A.T.I Grandi Lavori Fincosit s.p.a. - Collini lavori s.p.a. ICG Impresa Costruzioni edili e stradale e fognatura S p A 01/12/2010 29/01/2014

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Provveditorato interregionale alle opere pubbliche per la Lombardia e la Liguria
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura ristretta
Sistema di realizzazione
Appalto integrato
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara
Preliminare
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
Data bando
27/11/2010
CIG/CUI
0573530BEA
Data aggiudicazione
31/03/2014
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
A.T.I Grandi Lavori Fincosit s.p.a. - Collini lavori s.p.a. ICG Impresa Costruzioni edili e stradale e fognatura S p A
Codice fiscale
03120030378
Data stipula contratto
26/08/2014
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
153.387.300,00
Importo oneri per la sicurezza
7.699.365,00
Importo complessivo a base di gara
161.056.665,00
Importo di aggiudicazione(2)
161.040.964,20
Somme a disposizione
97.475.369,79
Importo totale
258.516.333,99
% Ribasso di aggiudicazione
26,11
% Rialzo di aggiudicazione
Note
L'importo di aggiudicazione resta individuato, a seguito di appalto concorso, dall'introduzione degli importi conseguenti all'adozione della c.d. variante CIPE in sede di redazione del progetto esecutivo

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
In corso
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
08/03/2016
Stato avanzamento (importo)
113.303.650,78
Stato avanzamento (percentuale)
66,82
Data presunta fine lavori
07/03/2018
Data effettiva fine lavori
Data presunta fine lavori x varianti
10/06/2018
Tempi realizzazione
in ritardo
Descrizione ritardo
Contenzioso e difficoltà dell'esecutore per attivazione concordato in continuità della capogruppo.
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
In data 8/05/2014 è stata effettuata una prima consegna parziale alla quale sono seguite altre fino alla consegna definitiva del 08/03/2016

Contenzioso
Totale riserve definite
27
Importo complessivo riserve definite
186.015.095,95
Totale riserve da definire
Importo complessivo riserve da definire
186.015.095,95
Note
Risulta in corso la procedura di accordo bonario con ipotesi di accordo transattivo per la definizione anche della problematica inerente i tempi di esecuzione e delle problematiche relative all'avvenuta richiesta di ammissione al concordato fallimentare per l'impresa capogruppo

Sospensione lavori
Numero totale
2
Giorni di sospensione totali
35
Note
Sono state disposte n.° 2 sospensioni parziali e relative riprese

Varianti
Numero totale
2
Giorni proroga totali
60
Motivi
  • Art. 132 c. 1. lett. c) D.Lgs. 163/2006
Altri motivi
Art. 132 c. 1 lett. e-bis) 163/2006
Importo
159.062.851,47
Importo oneri sicurezza
10.500.367,30
Somme a disposizione
88.968.816,79
Totale
258.532.035,56
Note
Gli importi risultano quelli aggiornati a seguito delle n° 2 perizie di variante.
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
DPCM del 22 ottobre 2008
DPCM del 7 aprile 2009
DPCM del 1° marzo 2010
Bando di gara del Provveditorato interregionale alle opere pubbliche per la Lombardia e la Liguria - GUUE S231 del 27 novembre 2010
DPCM del 6 maggio 2013
Decreto-legge n. 69 del 21 giugno 2013
Delibera CIPE 60/2013 dell'8 agosto 2013
Delibera Corte dei conti n. SCCLEG/4/2014/PREV del 19 marzo 2014
Decreto-legge n. 133 del 1° settembre 2014
Relazione semestrale sulla gestione al 30 giugno 2014 di Milano Serravalle - Milano Tangenziali Spa del mese di ottobre 2014
Legge n. 164 dell'11 novembre 2014
Relazione semestrale sulla gestione al 30 giugno 2015 di Milano Serravalle - Milano Tangenziali SpA del mese di ottobre 2015
Decreto-legge n. 193 del 22 ottobre 2016
Patto per la Regione Lombardia “Interventi per lo sviluppo economico, la coesione sociale e territoriale della Regione Lombardia” tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Lombardia del 25 novembre 2016
Delibera CIPE 56/2016 del 1° dicembre 2016
Milano Serravalle-Milano Tangenziali SpA - Bilancio 2018 del mese di giugno 2019
Milano Serravalle-Milano Tangenziali SpA - Relazione annuale sulla gestione al 31 dicembre 2019 del mese di giugno 2020
Siti internet ufficiali
http://www.serravalle.it/