SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Porti e interporti

PORTI E INTERPORTI / Hub interportuale di Catania

SCHEDA N. 141

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPE o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/12/2020

Localizzazione
Cup
  • H31H03000160001
SISTEMA INFRASTRUTTURALE

Porti e interporti

Soggetto titolare

Società degli Interporti Siciliani SpA

Descrizione

Il progetto relativo alla realizzazione dell’interporto di Catania 1^ fase si compone di 2 stralci per complessivi 5 lotti funzionali: - 1° Stralcio Area di sosta polo logistico Polo logistico Polo intermodale - 2° Stralcio Polo intermodale completamento Strada di collegamento L’analisi di dettaglio del percorso attuativo è stata pertanto condotta anche in modo distinto per ciascuno di essi. Il progetto complessivo dell’Interporto di Catania prevede interventi su due diverse aree, designate dal Comune di Catania, collegate da una bretella viaria di 1.860 m, di cui la prima (polo intermodale) a ridosso della stazione scalo merci di Bicocca, l’altra (polo logistico) nell’Area Sviluppo Industriale (ASI). In particolare, sull’area denominata “polo intermodale” sono previsti servizi di supporto allo stoccaggio temporaneo delle merci ed alla loro movimentazione nel passaggio dalla modalità su gomma alla modalità su ferro mentre sull’area denominata ”polo logistico” sono previsti servizi relativi alla ristrutturazione dei cicli di assemblaggio di merci finite. Il progetto prevede 2 stralci funzionali: - il primo riguarda la realizzazione delle opere relative al “polo logistico” ed al “polo intermodale”, con l’eccezione, per quest’ultimo, di due magazzini, nonché agli allacci stradali e ferroviari; - il secondo la realizzazione della bretella di collegamento tra le aree “polo logistico” e “polo intermodale” e dei due suddetti magazzini del “polo intermodale”. La progettazione definitiva ed esecutiva dell’Interporto di Catania 1^ fase funzionale è stata affidata, tramite gara, alla Società ITALFERR Spa, la quale ha sviluppato le indicazioni fornite dal progetto preliminare e, tenendo conto delle più recenti stime di traffico nell’orizzonte temporale 2005-2015, ha elaborato la nuova configurazione dell’infrastruttura proponendo una più netta specializzazione dei due poli nella logica di una migliore autonomia operativa che ne favorisse anche l’espandibilità futura.

Delibere CIPE e/o ordinanze attuative

75/2003
103/2006
3/2012

Dati storici

1990
La legge n. 240 sull’intermodalità include l’Interporto di Catania tra gli interporti di interesse nazionale ammessi a finanziamento.
2001
L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 121 nell’ambito degli Hub interportuali.
2003
Si tiene la prima sessione della CdS.
La Interporto di Catania Spa e MIT firmano, a maggio, la convenzione per la realizzazione dell’opera.
Il MIT trasmette la relazione istruttoria sull’“interporto di Catania”, proponendo un finanziamento di 21,7 Meuro a carico della legge 166/2002 da recuperare utilizzando parte delle risorse che la delibera n. 121 destina al “Ponte sullo Stretto di Messina”.
Nella seconda sessione della CdS del 25 settembre la Regione Sicilia approva il progetto con modifiche e prescrizioni.
Il CIPE, con delibera n. 75, prende atto che per la realizzazione dell’opera è previsto l’espletamento di gare d’appalto per 3 lotti funzionali e che il costo della 1^ fase dell’opera è aumentato a seguito del recepimento degli adeguamenti richiesti dalla Commissione regionale dei lavori pubblici. Il nuovo costo della 1^ Fase è di 76,5 Meuro e quello del primo stralcio funzionale è di 59,9 di cui 38,2 disponibili e 21,7 residui. Tra le disponibilità non risulta il contributo di 8,7 Meuro già assegnato al soggetto aggiudicatore ai sensi della legge n. 240/1990 poiché non è stato impegnato nei termini previsti dal decreto-legge n. 194/2002. Il CIPE accoglie quindi la proposta di assegnazione di un contributo di 21,7 Meuro a carico delle risorse stanziate dalla legge n. 166/2002 con compensazione del maggiore onere con parte delle risorse programmaticamente riservate al “Ponte sullo Stretto di Messina”. Il soggetto aggiudicatore è individuato nella società “Interporto di Catania Spa” e l’erogazione del contributo è subordinata alla concessione dei mutui.
L’Interporto di Catania Spa pubblica il bando di gara per la realizzazione del 1° lotto funzionale dell’area di sosta polo logistico. L’importo dell’appalto è 4,5 Meuro e l’intervento si compone di lavori civili (1,7 Meuro) strade (1,2 Meuro) acquedotti (1,1 Meuro) impianti (0,5 Meuro). Fissa in 300 giorni il termine di esecuzione dei lavori e il 7 aprile 2004 il termine della presentazione della domanda. Il finanziamento proviene dalla legge n. 488/1999, fondi propri dell’Interporto Spa e banche.
L’opera interporto di Catania è inserita nell’Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Siciliana sottoscritta il 14 ottobre.
2004
La società Interporto di Catania, soggetto aggiudicatore, in data 19 gennaio, assume la nuova denominazione Società degli interporti siciliani Spa. Il capitale sociale è di proprietà di enti pubblici per il 76,68% e, per statuto, deve mantenere la quota pubblica almeno al 51% per un periodo di 30 anni dalla data di costituzione.
2006
Il MIT, con nota del 21 marzo, trasmette al CIPE la relazione istruttoria dell’”interporto di Catania.
Il CIPE, nella delibera n. 103, prende atto della nuova denominazione della società Interporto di Catania Spa, che il costo dell’intera opera in sede di approvazione del progetto definitivo è stato aggiornato in 94,1 Meuro con un fabbisogno residuo di 12,8 Meuro (fabbisogno rivalutato in 12 Meuro e quindi il valore complessivo dell’opera è stato nuovamente aggiornato in 93,3 Meuro) e che il MIT ha proposto di assegnare all'opera un contributo, pari al fabbisogno residuo, sottolineando la rilevanza strategica dell'opera negli scambi da/per la Sicilia e il bacino del Mediterraneo. Il CIPE delibera quindi la modifica della denominazione del soggetto aggiudicatore e la concessione del contributo di 12 Meuro.
L’opera è inclusa nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS
Il 13 giugno viene stato inaugurato il lotto funzionale Area di Sosta nel Polo Logistico dell’Interporto
2008
Il CIPE, nella seduta del 2 aprile, prende atto delle mutate condizioni di costo, di copertura finanziaria e delle modalità di realizzazione dell’“Interporto di Catania”.
Il 3 giugno la Società degli Interporti Siciliani pubblica sulla G.U.C.E. il bando di gara per l’esecuzione dei lavori di realizzazione del Lotto Funzionale Polo Logistico dell’Interporto di Catania.
2009
L’intervento è compreso nella delibera CIPE n.10 di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS.
2010

Interporti Siciliani Spa, in data 22 gennaio, procede all’esclusione dalla gara, relativa al Polo logistico, dei raggruppamenti temporanei al primo e secondo posto nella graduatoria provvisoria di gara, a seguito di note prefettizie interdittive nei confronti delle società, che non hanno superato il controllo antimafia.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "Hub Interportuale Catania", articolata in due stralci, è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”.
La Società degli Interporti Siciliani Spa, il 19 ottobre, aggiudica in via definitiva l'appalto dei lavori relativi alla 1 fase, 1° stralcio funzionale, Polo Logistico all'impresa "Ing. Pio Guaraldo Spa".
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.


Aprile 2011

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera "Hub Interportuale Catania", articolata in due stralci, è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”. Inoltre il 1° stralcio è riportato nella tabella “6: Programma Infrastrutture Strategiche – Stato avanzamento lavori” (avanzamento lavori 10%).
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, risultano completati i lavori relativi all’area di sosta e in corso (con inizio al 29/12/2010) quelli relativi al Polo logistico. Tutti gli altri interventi dispongono di progettazione esecutiva.


Dicembre 2011

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è inserita nelle stesse tabelle di aprile.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2011, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


Marzo 2012

Il CIPE, con delibera n. 3 del 20 gennaio 2012  autorizza l’ utilizzo dei ribassi d’asta conseguiti con l’aggiudicazione del lotto 2 per la copertura finanziaria del lotto 3 (polo intermodale), per la quota afferente ai finanziamenti di cui alle delibere n. 75/2003 e n. 103/2006. Per la copertura finanziaria del lotto 4 (strada di collegamento), il CIPE autorizza l’utilizzo dei ribassi d’asta che saranno conseguiti a seguito dell’aggiudicazione del lotto 3 (Polo intermodale), nella misura occorrente, pari a 6,7 Meuro. Qualora questi non risultino sufficienti, il soggetto aggiudicatore provvederà con propri fondi a garantire l’integrale copertura finanziaria dell’intervento.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2012, si rileva il seguente stato di attuazione: Area di sosta polo logistico - completati i lavori; Polo logistico - lavori in corso con ultimazione prevista per settembre 2013; Polo intermodale - pubblicato, in data 30/12/2011, il bando di gara per l'affidamento in concessione di costruzione e gestione del Polo intermodale e della gestione del polologistico e dell'interconnessione ferroviaria; Strada di collegamento - progetto esecutivo disponibile.


Settembre 2012

L'opera è compresa nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 4, interventi approvati nella seduta del CIPE del 20 gennaio 2012; allegato 5, quadro riepilogativo.
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 1, Opere in realizzazione e/o completate del PIS; Documento uno "due diligence".
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


Dicembre 2012

Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


Giugno 2013

L'opera, articolata in due lotti, è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 1 - Le opere in realizzazione del Programma Infrastrutture Strategiche nel perimetro del deliberato CIPE il patrimonio infrastrutturale consolidato.


Ottobre 2013

La Regione Siciliana, con DGR n. 284 del 7 agosto 2013, approva la bozza della Nuova Intesa Generale Quadro (2a fase) di cui alla legge n. 443/2001.
L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo, 1° e 2° stralcio fase 1; 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione, 1° e 2° stralcio fase 1.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, risulta posticipata l'ultimazione dei lavori relativi al Polo logistico e ancora in corso la gara per l'affidamento in concessione di costruzione e gestione del Polo intermodale e della gestione del polo logistico e dell'interconnessione ferroviaria.


Giugno 2014

L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-2 Corridoio Helsinki La Valletta; A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche, articolata in 2 interventi (1° stralcio fase 1, 2° stralcio fase 1).
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.


Dicembre 2014

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento del DEF 2013.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche, articolata in 2 interventi (1° stralcio fase 1, 2° stralcio fase 1); Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione.
Il 25 novembre 2014, la Società degli Interporti Siciliani Spa aggiudica in via provvisoria la concessione di costruzione e gestione del polo intermodale e la gestione del polo logistico e dell'interconnessione ferroviaria con il polo logistico, alla costituenda ATI composta dalle imprese Tecnis Spa, Cogip Infrastrutture Spa e Sintec Spa.


Marzo 2016

Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risultano conclusi, nel mese di settembre 2015, i lavori relativi al Polo logistico. Per quanto riguarda la gara per l'affidamento in concessione di costruzione e gestione del Polo intermodale e della gestione del polo logistico e dell'interconnessione ferroviaria, in data 8 settembre 2015, il CdA della Società Interporti Siciliani ha disposto la revoca dell'aggiudicazione provvisoria e di non procedere allo scorrimento della graduatoria per assenza di altre imprese potenziali aggiudicatrici.


Dicembre 2016

Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, non risultano variazioni rispetto al monitoraggio precedente.


Maggio 2018

Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2018, relativamente al Polo intermodale, risulta che, successivamente alla conclusione dell'iter presso il TAR di Catania, dovuto al ricorso notificato dall'aggiudicataria provvisoria, la Società ha deliberato di avviare una nuova gara per l'affidamento della progettazione esecutiva e dei lavori di realizzazione del "Polo Intermodale" dell'Interporto di Catania.
In data 12 maggio 2018, la società degli Interporti Siciliani Spa pubblica sulla GUUE il bando di gara per l’affidamento, mediante appalto integrato, dei lavori di realizzazione del Polo intermodale dell'interporto di Catania con revisione della progettazione esecutiva.


Ottobre 2019

Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2018, relativamente al Polo intermodale, risulta aggiudicata la gara d’appalto integrato in data 15 aprile 2019. Tale aggiudicazione è divenuta efficace in data 21 giugno 2019.


Dicembre 2020

In data 21 maggio 2020 hanno avuto inizio i lavori di realizzazione del Polo Intermodale dell’Interporto di Catania.


COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
Costo al 21 dicembre 2001
10,846
- Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione al 30 aprile 2004
76,530
- Fonte: Delibera CIPE 75/2003
Previsione al 30 aprile 2005
76,530
- Fonte: Delibera CIPE 75/2003
Costo al 06 aprile 2006
0,000
- Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione al 30 aprile 2007
93,319
- Fonte: Delibera CIPE 103/2006
Costo al 30 giugno 2008
0,000
- Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione al 30 aprile 2009
113,668
- Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Previsione al 30 aprile 2010
113,620
- Fonte: DPEF 2010-2013
Costo ad aprile 2011
113,660
- Fonte: DEF 2011
Previsione al 30 aprile 2011
113,660
- Fonte: DEF 2011
Costo al 30 giugno 2011
113,660
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione al 31 dicembre 2011
102,800
- Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Costo al 01 giugno 2012
106,070
- Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione al 30 giugno 2012
102,800
- Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Previsione al 30 settembre 2012
102,800
- Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Costo al 01 dicembre 2012
106,070
- Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Previsione al 30 giugno 2013
102,800
- Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Costo al 01 settembre 2013
106,070
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione al 31 ottobre 2013
102,800
- Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Costo al 01 aprile 2014
106,070
- Fonte: DEF 2014
Previsione al 30 giugno 2014
102,800
- Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Costo agosto 2014
106,070
- Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo al 01 settembre 2014
106,070
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2014
102,800
- Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Previsione al 31 marzo 2016
102,800
- Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Previsione al 31 dicembre 2016
102,800
- Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Previsione 31 maggio 2017
102,800
- Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Previsione al 31 maggio 2018
102,800
- Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Previsione al 31 ottobre 2019
106,086
- Fonte: Regione Siciliana - PIT 2017
Previsione al 31 dicembre 2020
106,086
- Fonte: Regione Siciliana - PIT 2017
QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
Risorse disponibili al 31 dicembre 2020
106,086

Fondi Legge Obiettivo
33,561
Fonte: Regione Siciliana - PIT 2017, Delibera CIPE 3/2012
Fondi Pubblici - PON 2007-2011 reti e mobilità
16,000
Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Ribassi d'asta
5,856
Fonte: Regione Siciliana - PIT 2017, Delibera CIPE 3/2012
Regione Sicilia
15,988
Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Fondi Pubblici - Legge n. 208/1998
9,245
Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Fondi Pubblici - Legge n. 488/1999
1,000
Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Fondi Pubblici - PO FESR 2007-2013
3,192
Fonte: Delibera CIPE 3/2012
Fondi privati
21,244
Fonte: Regione Siciliana - PIT 2017, Delibera CIPE 3/2012

Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2020
0,000

STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
Italferr SpA ha eseguito la progettazione definitiva ed esecutiva dell'intero progetto Interporto di Catania 1^ fase funzionale; il progetto definitivo è stato approvato in Conferenza dei Servizi dalla Commissione Regionale (Sicilia) Lavori Pubblici in data 25/09/2003. Con la Delibera CIPE 103/2006 viene preso atto della suddivisione in stralci. Gli stralci sono composti dai lotti funzionali Area di Sosta, Polo Logistico, Polo Intermodale, Polo Intermodale completamento, Strada di Collegamento, per i quali si rimanda alle relative schede.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 77.460.555,36 1.140.336,83 983.418,63 ITALFERR SpA 30/01/2002 28/09/2007
1^ fase-1° stralcio funzionale
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
Italferr SpA ha eseguito la progettazione definitiva ed esecutiva dell'intero progetto Interporto di Catania 1^ fase funzionale; il progetto definitivo è stato approvato in Conferenza dei Servizi dalla Commissione Regionale (Sicilia) Lavori Pubblici in data 25/09/2003. Con la Delibera CIPE 103/2006 viene preso atto della suddivisione in stralci. Il 1° stralcio funzionale è composto dal lotto Area di Sosta del Polo Logistico, dal Polo Logistico, dal Polo Intermodale (escluso i magazzini intermodali). Per i dati dei suddetti lotti si rimanda alle relative schede.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 58.684.359,27 1.140.336,83 983.418,63 ITALFERR SpA 30/01/2002 28/09/2007
Area di sosta polo logistico
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
talferr SpA ha eseguito la progettazione definitiva ed esecutiva dell'intero progetto Interporto di Catania 1^ fase funzionale; il progetto definitivo è stato approvato in Conferenza dei Servizi dalla Commissione Regionale (Sicilia) Lavori Pubblici in data 25/09/2003. Il progetto esecutivo è stato successivamente suddiviso in stralci. L'Area di Sosta nel Polo Logistico rappresenta uno di questi stralci funzionali computato dal progettista in lavori pari a euro 4480000.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 4.480.000,00 1.140.336,83 983.418,63 ITALFERR SpA 30/01/2002 21/10/2003

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Società degli Interporti Siciliani SpA
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
300 giorni
Data bando
07/11/2003
CIG/CUI
Data aggiudicazione
19/07/2004
Tipo aggiudicatario
IMPRESA SINGOLA
Nome
Puglisi Costruzioni s.r.l.
Codice fiscale
04371150824
Data stipula contratto
07/02/2005
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
4.383.680,00
Importo oneri per la sicurezza
96.320,00
Importo complessivo a base di gara
4.480.000,00
Importo di aggiudicazione(2)
3.690.816,64
Somme a disposizione
1.535.760,52
Importo totale
5.226.577,16
% Ribasso di aggiudicazione
20,20
% Rialzo di aggiudicazione
Note

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
21/03/2005
Stato avanzamento (importo)
Stato avanzamento (percentuale)
Data presunta fine lavori
Data effettiva fine lavori
13/06/2006
Data presunta fine lavori x varianti
Tempi realizzazione
secondo previsione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
29/09/2006
Data collaudo tecnico-amministrativo
09/05/2007
Note

Varianti
Numero totale
2
Giorni proroga totali
150
Motivi
  • Art. 132 c. 1. lett. b) D.Lgs. 163/2006
  • Art. 132 c. 3. D.Lgs. 163/2006
Altri motivi
La seconda perizia di variante è stata approvata in diminuzione rispetto all'originario importo contrattuale. Sono stati ordinati lavori per danni di forza maggiore pari ad € 21719,89
Importo
3.485.270,84
Importo oneri sicurezza
96.902,02
Somme a disposizione
2.433.587,66
Totale
Note
Nelle somme a disposizione è stato incluso l'importo relativo all'acquisizione delle aree dell'intero polo logistico.
Polo logistico
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
Italferr SpA ha eseguito la progettazione definitiva ed esecutiva dell'intero progetto Interporto di Catania 1^ fase funzionale; il progetto definitivo è stato approvato in Conferenza dei Servizi dalla Commissione Regionale (Sicilia) Lavori Pubblici in data 25/09/2003. Il progetto esecutivo è stato successivamente suddiviso in stralci. Il Polo Logistico rappresenta uno di questi stralci computato dal progettista in lavori pari a euro 29059366. Successivamente l'importo dei lavori è stato rideterminato dal RUP in euro 34103429 per aggiornamento dei prezzi unitari prima dell'invio del bando di gara ai sensi dell'art.1 comma 7 della L.R. n°20/2007.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 29.059.366,00 1.140.336,83 983.418,63 ITALFERR SpA 30/01/2002 23/05/2007

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Società degli Interporti Siciliani SpA
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
900 giorni
Data bando
30/05/2008
CIG/CUI
0077572E6C
Data aggiudicazione
19/10/2010
Tipo aggiudicatario
IMPRESA SINGOLA
Nome
Ing. Pio Guaraldo SpA
Codice fiscale
00196760268
Data stipula contratto
08/11/2010
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
32.924.827,88
Importo oneri per la sicurezza
1.178.601,37
Importo complessivo a base di gara
34.103.429,25
Importo di aggiudicazione(2)
23.219.600,60
Somme a disposizione
8.040.845,75
Importo totale
31.260.446,35
% Ribasso di aggiudicazione
33,06
% Rialzo di aggiudicazione
Note
In data 06/02/2013 l'impresa TECNIS S.p.A., P.IVA 02766640870, è subantrata nella titolarità del contratto d'appalto ai sensi e per gli effetti dell'art. 116 primo comma del D.Lgs 163/2006, in forza del contratto di affitto di Ramo d'Azienda sottoscritto con la Ing. Pio Guaraldo SpA.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
29/12/2010
Stato avanzamento (importo)
21.620.086,83
Stato avanzamento (percentuale)
100,00
Data presunta fine lavori
15/06/2013
Data effettiva fine lavori
28/09/2015
Data presunta fine lavori x varianti
01/05/2014
Tempi realizzazione
in ritardo
Descrizione ritardo
Ritardo addebitabile a crisi finanziaria impresa
Data collaudo statico
19/10/2016
Data collaudo tecnico-amministrativo
19/10/2016
Note
Il collaudo statico è stato emesso in corso d'opera il 04/05/2015 e depositato presso l'Ufficio Genio Civile di Catania il 12/05/2016.

Contenzioso
Totale riserve definite
Importo complessivo riserve definite
Totale riserve da definire
9
Importo complessivo riserve da definire
29.249.181,53
Note
La procedura di accordo bonario ex art. 240 D.Lgs. 163/06 non ha avuto esito positivo. Applicata penale (importo massimo) per ritardata ultimazione dei lavori. Opera consegnata provvisoriamente. In corso procedura concorsuale presso il tribunale fallimentare in opposizione allo stato passivo dell'impresa Tecnis SpA in A.S. con quantificazione di oneri in danno all'impresa esecutrice per mancata gratuita manutenzione.

Sospensione lavori
Numero totale
3
Giorni di sospensione totali
122
Note

Varianti
Numero totale
2
Giorni proroga totali
135
Motivi
  • Art. 132 c. 1. lett. a) D.Lgs. 163/2006
Altri motivi
1^ perizia di variante ai sensi dell'art. 11 del D.M. 145/2000
Importo
21.980.792,80
Importo oneri sicurezza
1.184.479,45
Somme a disposizione
18.979.003,00
Totale
Note
Polo intermodale
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
Italferr SpA ha eseguito la progettazione definitiva ed esecutiva dell'intero progetto Interporto di Catania 1^ fase funzionale; il progetto definitivo è stato approvato in Conferenza dei Servizi dalla Commissione Regionale (Sicilia) Lavori Pubblici in data 25/09/2003. Il progetto esecutivo è stato successivamente suddiviso in stralci. Il Polo Intermodale rappresenta uno di questi stralci computato dal progettista in lavori pari a euro 25144993. L'importo dei lavori è stato aggiornato in fase di validazione ai prezzi 2007 in euro 29404022 e, successivamente, ai prezzi 2009 in euro 32672597.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 25.144.993,27 1.140.336,83 983.418,63 ITALFERR SpA 30/01/2002 28/09/2007

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Società degli Interporti Siciliani SpA
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto integrato
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
60 giorni
Lavori
486 giorni
Data bando
16/05/2018
CIG/CUI
7468385245
Data aggiudicazione
15/04/2019
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
Consorzio Stabile SQM Scarl (capogruppo), Consorzio Stabile Nazionale Ambiente e Sicurezza Scarl (mandante), Aleandri SpA (mandante) e Greengea Srl (mandante)
Codice fiscale
05026450873
Data stipula contratto
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
29.010.426,16
Importo oneri per la sicurezza
631.655,06
Importo complessivo a base di gara
29.642.081,22
Importo di aggiudicazione(2)
19.853.325,20
Somme a disposizione
18.664.513,80
Importo totale
38.517.839,00
% Ribasso di aggiudicazione
33,74
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Determina di aggiudicazione dell'Amministratore Unico n. 27 del 15/04/2019. Si sta procedendo con la verifica dei requisiti ai fini dell'efficacia dell'aggiudicazione per procedere con la stipula contrattuale.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Non disponibile
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
Stato avanzamento (importo)
Stato avanzamento (percentuale)
Data presunta fine lavori
Data effettiva fine lavori
Data presunta fine lavori x varianti
Tempi realizzazione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
1^ fase-2° stralcio funzionale
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
Italferr SpA ha eseguito la progettazione definitiva ed esecutiva dell'intero progetto Interporto di Catania 1^ fase funzionale; il progetto definitivo è stato approvato in Conferenza dei Servizi dalla Commissione Regionale (Sicilia) Lavori Pubblici in data 25/09/2003. Con la Delibera CIPE 103/2006 viene preso atto della suddivisione in stralci. Il 2° stralcio funzionale è composto dal lotto Polo Intermodale completamento (magazzini intermodali) e dal lotto Strada di Collegamento. Per i dati dei suddetti lotti si rimanda alle relative schede.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 18.776.196,09 1.140.336,83 983.418,63 ITALFERR SpA 30/01/2002 28/09/2007
Polo intermodale completamento
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
Italferr SpA ha eseguito la progettazione definitiva ed esecutiva dell'intero progetto Interporto di Catania 1^ fase funzionale; il progetto definitivo è stato approvato in Conferenza dei Servizi dalla Commissione Regionale (Sicilia) Lavori Pubblici in data 25/09/2003. Il progetto esecutivo è stato successivamente suddiviso in stralci. Il Polo Intermodale completamento (realizzazione dei magazzini intermodali) rappresenta uno di questi stralci computato dal progettista in lavori pari a euro 9755609,22. Successivamente l'importo dei lavori è stato aggiornato ai prezzi 2007 in sede di validazione in euro 11409775.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 9.755.609,22 1.140.336,83 983.418,63 ITALFERR SpA 30/01/2002 28/09/2007
Strada di collegamento
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
Italferr SpA ha eseguito la progettazione definitiva ed esecutiva dell'intero progetto Interporto di Catania 1^ fase funzionale; il progetto definitivo è stato approvato in Conferenza dei Servizi dalla Commissione Regionale (Sicilia) Lavori Pubblici in data 25/09/2003. Il progetto esecutivo è stato successivamente suddiviso in stralci. La strada di collegamento rappresenta uno di questi stralci computato dal progettista in lavori pari ad euro 9020587. Successivamente l'importo dei lavori è stato aggiornato ai prezzi 2007 in euro 11242840.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 9.020.586,87 1.140.336,83 983.418,63 ITALFERR SpA 30/01/2002 28/09/2007
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
Legge n. 240/1990 del 4 agosto 1990
Convenzione prot. n.2249/ATM 245 A.S. Interporto di Catania Spa/MIT del mese di maggio 2003
Delibera CIPE 75/2003 del 29 settembre 2003
Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Sicilia del 14 ottobre 2003
Bando di gara Interporto di Catania Spa del 27 ottobre 2003
Aggiudicazione Interporto di Catania Spa del mese di luglio 2004
Delibera CIPE 103/2006 del 29 marzo 2006
Bando di gara Interporti Siciliani Spa del 3 settembre 2008
Delibera CIPE 3/2012 del 20 gennaio 2012
Delibera Regione Siciliana n. 284 del 7 agosto 2013
Bando di gara Interporti Siciliani Spa del 12 maggio 2018
Siti internet ufficiali
http://www.interporti.sicilia.it