SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Infrastrutture Idriche

INFRASTRUTTURE IDRICHE / Basilicata - Conturizzazione completa utenze civili, industriali ed agricole e misurazione acqua fornita

SCHEDA N. 158

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPESS o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/05/2022

Localizzazione
Cup
  • G84E04000020001
SISTEMA INFRASTRUTTURALE

Infrastrutture Idriche

Soggetto titolare

Acqua Spa

Descrizione

L’intervento consiste nella realizzazione del monitoraggio attraverso la misurazione, tramite telelettura, dell’approvvigionamento primario più misurazione di circa 40.000 utenze, atte a rappresentare lo stato della distribuzione e dell’utilizzo dell’acqua per usi potabili, irrigui ed industriali al fine di ottimizzare l’adozione di provvedimenti gestionali. Le caratteristiche tecniche delle principali opere da realizzare sono in sintesi le seguenti: - fornitura e trasporto a piè d’opera di strumenti di misura di varie grandezze fisiche; - installazione dei vari strumenti nelle opere di derivazione, di accumulo, di regolazione e di distribuzione con possibilità sia di registrazione in sito, sia di teletrasmissione dei dati ad un centro di gestione e controllo locale (CCP); - la creazione di 14 centri locali (CCP) in grado di gestire, elaborare, archiviare e trasferire i dati, attraverso l’esistente rete regionale di trasmissione dati al Network Operating Center (NOC); - la realizzazione del sopra citato NOC, costituito da una rete di elaboratori, da apparati di rete, da periferiche e da software di gestione e controllo dell’intero sistema; - lo svolgimento di un corso di formazione del personale che gestirà il sistema. La fase esecutiva prevede 2 distinti contratti: uno di lavori, che sarà affidato con lo strumento dell’appalto integrato, e uno di forniture, che sarà oggetto di appalto con offerta dei prezzi.

Delibere CIPESS e/o ordinanze attuative

110/2004

Dati storici

2001
L’intervento è incluso nella delibera CIPE n. 121 tra gli “Interventi per l’emergenza idrica nel Mezzogiorno continentale e insulare”.
2002
L’opera è compresa nell’Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Basilicata sottoscritta il 20 dicembre.
2004
La Regione Basilicata, il 26 aprile, approva il progetto definitivo in linea tecnica ed economica con prescrizioni.
Il MIT, con nota del 7 giugno, trasmette al CIPE la relazione istruttoria sulla “Conturizzazione utenze civili, industriali, agricole e misurazione dell’acqua fornita”, proponendo l’approvazione in linea tecnica del progetto definitivo con prescrizioni, e l’assegnazione del finanziamento a carico del FAS.
Con la delibera n. 19, il CIPE ripartisce le risorse per le aree sottoutilizzate recate dalla legge n. 350/2003 riservando 1.130 Meuro all’accelerazione del PIS e 288 Meuro alla “sicurezza”, di cui 31 Meuro a fini di tutela dell’accelerazione del PIS.
Con la delibera n. 21, il CIPE finalizza i 1.130 Meuro della delibera n. 19 – al netto di 23 Meuro destinati alla premialità – ed ulteriori 200 Meuro, posti a disposizione dal MIT, destinandoli al finanziamento - secondo la graduatoria – di alcuni interventi, tra cui figura anche, al 7° posto, l’opera “Conturizzazione completa utenze civili, industriali, agricole e misurazione acqua fornita dalle principali reti di distribuzione della Regione Basilicata”, con un costo previsto di 61,1 Meuro.
Il CIPE, con delibera n. 110, approva, con prescrizioni, il progetto definitivo, assegnando un finanziamento di 59,5 Meuro a valere sulle disponibilità del FAS, pari al costo dell’opera.
2005
La società Acqua Spa, in data 24 ottobre, invia alla GUCE il bando di gara per la fornitura di strumentazioni per la realizzazione dell’intervento “Conturizzazione utenze civili, industriali e agricole e misurazione acqua fornita” per un importo complessivo a base di gara di 26,4 Meuro.
2006
L'opera è compresa nella delibera CIPE n. 130 di rivisitazione del PIS.
La società Acqua Spa, il 26 giugno, invia alla GUCE il bando di gara per l’affidamento dell’appalto integrato per la progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori per la realizzazione del monitoraggio, dell’approvvigionamento primario, nonché per la misurazione di utenze per un importo complessivo a base di gara di 14,1 Meuro.
2007
La società Acqua Spa, in data 22 febbraio, comunica l’aggiudicazione dell’appalto integrato per la progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori per la realizzazione del monitoraggio, attraverso la misurazione tramite telelettura, dell’approvvigionamento primario, nonché per la misurazione di utenze, atte a rappresentare lo stato della distribuzione e dell’utilizzo dell’acqua per usi potabili, irrigui ed industriali al fine di ottimizzare l’adozione di provvedimenti gestionali, all’Ati Graded Spa con Ericsson Telecomunicazioni Spa, Marottoli Costruzioni e Servizi srl, Telindus Spa per un importo di aggiudicazione di 11,4 Meuro su un importo complessivo a base di gara di 14,1 Meuro.
2008
Il Rapporto Infrastrutture Prioritarie del MIT riporta che risulta contratto il mutuo con la Cassa DD.PP. ed i lavori sono stati aggiudicati.
2009
L’intervento compare nella delibera CIPE n. 10 di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS.
2010

Lo stato di avanzamento dell’intervento è riportato nella 7a Relazione di monitoraggio sullo stato di attuazione al 31/10/2009 degli interventi finanziati a valere sulla manovra di accelerazione del PIS – Ministero dello Sviluppo Economico - Nucleo Tecnico di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici - Unità di Verifica, pubblicata a gennaio 2010.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "Conturizzazione completa utenze civili,industriali e agricole e misurazione acqua fornita (schema Sinni)" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.


Aprile 2011

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera "Conturizzazione completa utenze civili,industriali e agricole e misurazione acqua fornita (schema Sinni)" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”; “6: Programma Infrastrutture Strategiche – Stato avanzamento lavori” (avanzamento lavori 52%).
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, si rileva un avanzamento del 10% per i lavori e del 100% per le forniture.


Dicembre 2011

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è riportata nella stesse tabelle di aprile.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2011, rispetto al precedente monitoraggio si rileva un avanzamento del 26,09% per i lavori, il cui termine è previsto per il maggio 2012, e del 100% per le forniture.


Settembre 2012

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 1, Opere in realizzazione e/o completate del PIS; Documento uno "due diligence".
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, l'avanzamento dei lavori risulta al 42% e la conclusione è prevista per gennaio 2013.


Dicembre 2012

Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


Giugno 2013

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 1 - Le opere in realizzazione del Programma Infrastrutture Strategiche nel perimetro del deliberato CIPE il patrimonio infrastrutturale consolidato.


Ottobre 2013

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo; 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS)  - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, risulta un avanzamento dei lavori del 58,20% e la loro conclusione posticipata a maggio 2014.


Giugno 2014

L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-7 Opere esterne al Core ed al Comprehensive Network Schemi Idrici Mezzogiorno; A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.
La Regione Basilicata, con DGR n. 771 del 24 giugno 2014, approva la proposta di Intesa Generale Quadro, costituente riferimento programmatico per il XII Allegato Infrastrutture. L’opera è inserita nella tabella 1.c. Componente storica sulla base delle delibere CIPE 121/2001 e 130/2006.
Con nota prot. N. U0025238 del 30 giugno 2014 del Capo della Struttura Tecnica di Missione (STM) del MIT, per la redazione del documento base del XII Allegato Infrastrutture, viene chiesto a ciascuna Regione di deliberare in sede di Giunta Regionale l’elenco delle infrastrutture ritenute strategiche con l’indicazione di priorità alta (1) o medio bassa (2), specificando le eventuali altre infrastrutture che non risultano più coerenti con le indicazioni di programmazione di fondi regionali.


Dicembre 2014

La Regione Basilicata, con DGR n. 967 del 30 luglio 2014, integra la DGR n. 771 del 24 giugno 2014 in conformità alle richieste della STM (indicazione priorità 1 e 2). L’opera è inserita nella tabella 1.c. Componente storica sulla base delle delibere CIPE 121/2001 e 130/2006.
Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento del DEF 2013.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione.
Sul sito internet di Acqua Spa, per il progetto “Conturizzazione”, si riporta che si articola in n. 3 interventi riguardanti:
a) forniture già completamente ultimate e collaudate;
b) lavori, relativi alle Unità di acquisizione dati locali, alle Stazioni dati comizi per Consorzi di Bonifica, all’Impianto pilota di tele lettura delle utenze sulla città di Potenza, ai Centri di controllo periferici, al Network Operating Center e alla Rete dati regionali a radiofrequenza, in corso di esecuzione. L’avanzamento dei lavori è pari all’ 80% circa e si prevede l’ultimazione di tutti i lavori entro l’autunno del 2014;
c) lavori di posa in opera dei Gruppi di misura idranti irrigui già completamente ultimati e collaudati.


Marzo 2016

Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risultano ultimati i lavori.


COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
Costo al 21 dicembre 2001
0,000
- Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione al 30 aprile 2004
52,000
- Fonte: Regione Basilicata
Previsione al 30 aprile 2005
59,515
- Fonte: Delibera CIPE 110/2004
Costo al 06 aprile 2006
0,000
- Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione al 30 aprile 2007
59,515
- Fonte: Delibera CIPE 110/2004
Costo al 30 giugno 2008
0,000
- Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione al 30 aprile 2009
45,300
- Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Previsione al 30 aprile 2010
45,300
- Fonte: UVER
Costo ad aprile 2011
46,490
- Fonte: DEF 2011
Previsione al 30 aprile 2011
46,490
- Fonte: DEF 2011
Costo al 30 giugno 2011
46,490
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione al 31 dicembre 2011
46,490
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo al 01 giugno 2012
45,400
- Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione al 30 giugno 2012
46,490
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione al 30 settembre 2012
45,400
- Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Costo al 01 dicembre 2012
45,400
- Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Previsione al 30 giugno 2013
45,400
- Fonte: DEF 2013
Costo al 01 settembre 2013
45,400
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione al 31 ottobre 2013
45,400
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Costo al 01 aprile 2014
45,400
- Fonte: DEF 2014
Previsione al 30 giugno 2014
45,400
- Fonte: DEF 2014
Costo agosto 2014
45,400
- Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo al 01 settembre 2014
45,400
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2014
45,400
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 marzo 2016
45,400
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2016
45,400
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione 31 maggio 2017
45,400
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 maggio 2018
45,400
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 ottobre 2019
45,400
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2020
45,400
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 maggio 2022
45,400
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
Risorse disponibili al 31 maggio 2022
59,520

Fondi Pubblici
59,520
Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014) e Regione Basilicata

Fabbisogno residuo al 31 maggio 2022
-14,120

Lavori per la realizzazione del monitoraggio, attraverso la misurazione tramite telelettura, dell'approvvigionamento primario, nonché per la misurazione di utenze, atte a rappresentare lo stato della distribuzione e dell'utilizzo dell'acqua per usi potabili, irrigui ed industriali al fine di ottimizzare l'adozione di provvedimenti gestionali
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione definitiva
Conferenza servizi
Non disponibile
Note
Il progetto si inquadra nell’ambito del “Programma degli interventi” predisposto dalla Regione Basilicata in base all’Ordinanza Ministeriale n. 3187 del 22 marzo 2002, contenente disposizioni urgenti “per fronteggiare l’emergenza nel settore dell’approvvigionamento idrico, nel trasporto e nella distribuzione delle acque per i diversi usi della Regione Basilicata”. L’intervento è altresì compreso nelle opere previste dall’Intesa Generale Quadro stipulata tra il Governo e la Regione Basilicata, in data 19 dicembre 2002, in attuazione della Deliberazione del CIPE n. 121 del 21.12.2001. La Giunta Regionale di Basilicata, con deliberazione n. 2308 del 10.12.2002, ha approvato l’Intesa Generale Quadro tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Regione Basilicata, di cui alla L. n.443/2001 (legge obiettivo). In tale “Intesa” fu individuato – al punto 7 dell’allegato – l’intervento di conturizzazione completa utenze civili, industriali ed agricole e misurazione acqua fornita. Con convenzione quadro, finalizzata all’attuazione dei provvedimenti per fronteggiare l’emergenza idrica nel settore dell’approvvigionamento idrico, del trasporto e della distribuzione delle acque per i diversi usi nella Regione Basilicata, sottoscritta a Roma il 26.8.2002 tra la SOGESID SpA - Società per la gestione degli impianti idrici – e la Regione Basilicata, è stata affidata alla medesima SOGESID SpA la progettazione preliminare e definitiva del progetto di che trattasi. Poichè il progetto definitivo comprende sia le forniture che i lavori, nelle sezioni "importo a base di gara" e "importo di aggiudicazione" vengono riportati gli importi proporzionali alla sola parte dei lavori.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione definitiva Esterno 14.151.774,47 391.604,04 391.604,04 SOGESID SPA 26/08/2002 27/01/2004

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Regione Basilicata
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto integrato
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara
Definitivo
Tempi di esecuzione
Progettazione
150 giorni
Lavori
365 giorni
Data bando
26/06/2006
CIG/CUI
26699700F2
Data aggiudicazione
11/12/2007
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
Graded SpA Mandataria - Ericsson Telecomunicazioni SpA Mandante - Marottoli Costruzioni e Servizi srl Mandante - Telindus SpA Mandante
Codice fiscale
00272580630 - 00
Data stipula contratto
27/02/2008
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
14.067.440,80
Importo oneri per la sicurezza
84.333,67
Importo complessivo a base di gara
14.151.774,47
Importo di aggiudicazione(2)
11.366.711,43
Somme a disposizione
10.652.627,08
Importo totale
22.019.338,51
% Ribasso di aggiudicazione
20,20
% Rialzo di aggiudicazione
Note
1- L'aggiudicazione definitiva è stata effettuata dalla Stazione Appaltante in data 30.11.2006. A causa di ricorso, sia innanzi al TAR che al CdS, il termine di aggiudicazione definitiva è stato confermato dalla S.A. in data 11.12.2007. 2.Il quadro economico e il quadro finanziario riportati nelle suesposte sezioni sono stati desunti dal quadro economico del progetto definitivo e dal quadro finanziario di cui alla delibera CIPE n. 110/04 relativi al progetto complessivo che comprendeva sia le forniture che i lavori. A seguito di prescrizioni formulate dal CIPE si è proceduto a due distinti appalti. Il primo riguarda le sole forniture ed il secondo riguarda i soli lavori. Pertanto, gli importi sopra riportati, che riguardano l'appalto lavori, sono stati stralciati dai quadri complessivi di progetto e di finanziamento.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
12/03/2009
Data effettiva inizio lavori
18/03/2009
Stato avanzamento (importo)
11.193.085,71
Stato avanzamento (percentuale)
100,00
Data presunta fine lavori
12/03/2010
Data effettiva fine lavori
07/10/2015
Data presunta fine lavori x varianti
02/06/2015
Tempi realizzazione
in ritardo
Descrizione ritardo
In data 9.6.2015 il Direttore dei lavori ha certificato l'ultimazione dei lavori, assegnando il termine perentorio di sessanta giorni per il completamento di lavorazioni di piccola entità non incidenti sull'uso e la funzionalità dei lavori; nel verbale di constatazione sullo stato dei lavori del 5.8.2015 il Direttore dei Lavori ha attestato il non avvenuto completamento delle lavorazioni mancanti entro il suddetto termine a causa della mancata autorizzazione, da parte dell'Ente gestore del servizio idrico integrato, a svolgere le attività di cui sopra durante il periodo estivo per ragioni di organizzazione interna. La Direzione dei lavori ha quindi provveduto a redigere un nuovo Certificato di Ultimazione dei Lavori.
Data collaudo statico
29/10/2015
Data collaudo tecnico-amministrativo
23/09/2016
Note
1. Il certificato di collaudo statico ha riguardato la sola realizzazione di n. 5 pozzetti in c.c.a. nella città di Matera, ospitanti la strumentazione di portata in telelettura montata su alcune condutture idriche, poiché i lavori consistono principalmente nell'installazione di apparecchiature su opere ed impianti del sistema idrico integrato esistenti. 2. Per quanto riguarda il Collaudo Tecnico-Amministrativo è stata costituita apposita Commissione di Collaudo in corso d'opera. 3.L'importo dei lavori netto al 7° ed ultimo SAL è risultato di 11.193.085,71, con una minore spesa di €. 5.163,71 rispetto all'importo contrattuale, al netto del ribasso, relativo alla 3^ perizia di variante.

Contenzioso
Totale riserve definite
Importo complessivo riserve definite
Totale riserve da definire
5
Importo complessivo riserve da definire
14.095.004,58
Note
L’ impresa esecutrice dei lavori ha firmato il registro di contabilità con l’inscrizione di riserve per un importo totale di €. 14.095.004,58. Tali riserve sono state confermate dall'impresa nel sottoscrivere lo stato finale. Con l’emissione del SAL n. 2 l’A.T.I. ha sottoscritto il registro di contabilità inscrivendo n. 3 riserve per un totale di €. 10.065.873,22, di cui €. 4.405.820,98 per la riserva n. 1, €. 3.363.976,53 per la riserva n. 2 ed €. 2.296.075,71 per la riserva n. 3. Tali riserve sono state confermate dall’impresa, lasciando inalterate le richieste formulate al SAL n. 2, con la sottoscrizione del registro, a seguito dell’emissione dei SAL n. 3, 5, 6 e 7. Il Direttore dei Lavori, in merito alle riserve n. 1, 2 e 3, avanzate dall'Impresa esecutrice dei lavori, ha riportato sul registro di contabilità le proprie controdeduzioni e precisamente ha rigettato e contestato tutte le riserve, in quanto infondate in diritto ed in fatto. Tali controdeduzioni sono state confermate dal Direttore dei Lavori nella propria relazione riservata trasmessa al R.U.P.. Il R.U.P., con nota n. 571/2012 del 10.8.2012, ha rigettato definitivamente le riserve n. 1, 2 e 3, valutandole inammissibili ed infondate, confermando le controdeduzioni del Direttore dei Lavori, ritenendo non ci fossero i presupposti per procedere ai sensi di quanto disciplinato nell’Art. 240 del D.Lgs. 163/2006. Con l’emissione del S.A.L. n. 7 l’impresa ha avanzato n. 2 nuove riserve: con la riserva n. 4, per l’importo di €. 1.787.845,10, ha aggiornato alla data del 16.12.2014 le richieste relative alle riserve n. 1, 2 e 3 calcolate fino alla data del 19.3.2010; con la riserva n. 5, ha avanzato ulteriori richieste per €. 2.241.286,26. Anche tali richieste sono state rigettate e contestate dal Direttore dei Lavori sul registro di contabilità, in quanto infondate in diritto ed in fatto. A seguito dell'emissione del certificato di collaudo il Responsabile del Procedimento ha promosso la costituzione di una commissione affinché formuli proposta motivata di accordo bonario ai sensi dell'art. 240 del D.Lgs 163/2006.

Sospensione lavori
Numero totale
6
Giorni di sospensione totali
610
Note
Le sospensioni ed i giorni sopra indicati attengono a sospensioni parziali, ai sensi dell'art. 133 c.7 del regolamento DPR n.554/99. Esse dipendono dal regime autorizzativo cui è sottoposto l'andamento dei lavori, per il quale è necessario acquisire oltre 5.000 autorizzazioni/nulla-osta etc. necessari all'installazione delle apparecchiature, da parte degli Enti gestori il servizio idrico integrato e da parte dei vari enti (ARPAB, Regione, Soprintendenza etc.)

Varianti
Numero totale
3
Giorni proroga totali
1298
Motivi
Altri motivi
I giorni di proroga totali comprendono anche le proroghe concesse non conseguenti a varianti
Importo
11.390.216,74
Importo oneri sicurezza
88.032,01
Somme a disposizione
10.541.089,76
Totale
Note
1.La 1^ perizia di variante e suppletiva è stata redatta ricorrendo i motivi di cui all'art. 132 c.3 del D.Lgs n. 163/06, ed approvata dal RUP ai sensi dell'art. 134 c.10 del regolamento DPR n. 554/99. 2.La 2^ perizia di variante tecnica, senza aumento contrattuale, è stata redatta, ricorrendo i motivi di cui all'art. 132 c.1 e c.3 del D. Lgs n. 163/06, ed approvata dalla Regione basilicata - La 3^ perizia di variante tecnica è stata redatta ricorrendo i motivi di cui all'art. 132 c.1 e c.3, 2° periodo del D. Lgs. n. 163/06 Soggetto Aggiudicatore - ai sensi dell'art. 169 del D. Lgs. n. 163/06. 3. Nei relativi campi sono riportati i soli importi contrattuali, al netto del ribasso contrattuale, suppletivi, relativi alla 1^ perizia di variante suppletiva. Per quanto riguarda la 2^ perizia di variante tecnica non risulta alcun importo suppletivo.
Fornitura di strumentazioni ed apparecchiature
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione definitiva
Conferenza servizi
Non disponibile
Note
Il progetto si inquadra nell’ambito del “Programma degli interventi” predisposto dalla Regione Basilicata in base all’Ordinanza Ministeriale n. 3187 del 22 marzo 2002, contenente disposizioni urgenti “per fronteggiare l’emergenza nel settore dell’approvvigionamento idrico, nel trasporto e nella distribuzione delle acque per i diversi usi della Regione Basilicata”. L’intervento è altresì compreso nelle opere previste dall’Intesa Generale Quadro stipulata tra il Governo e la Regione Basilicata, in data 19 dicembre 2002, in attuazione della Deliberazione del CIPE n. 121 del 21.12.2001. La Giunta Regionale di Basilicata, con deliberazione n. 2308 del 10.12.2002, ha approvato l’Intesa Generale Quadro tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Regione Basilicata, di cui alla L. n.443/2001 (legge obiettivo). In tale “Intesa” fu individuato – al punto 7 dell’allegato – l’intervento di conturizzazione completa utenze civili, industriali ed agricole e misurazione acqua fornita. Con convenzione quadro, finalizzata all’attuazione dei provvedimenti per fronteggiare l’emergenza idrica nel settore dell’approvvigionamento idrico, del trasporto e della distribuzione delle acque per i diversi usi nella Regione Basilicata, sottoscritta a Roma il 26.8.2002 tra la SOGESID SpA - Società per la gestione degli impianti idrici – e la Regione Basilicata, è stata affidata alla medesima SOGESID SpA la progettazione preliminare e definitiva del progetto di che trattasi. Poichè il progetto definitivo comprende sia le forniture che i lavori, nelle sezioni "importo a base di gara" e "importo di aggiudicazione" vengono riportati gli importi proporzionali alla sola parte delle forniture.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione definitiva Esterno 26.449.323,50 731.898,45 731.898,45 SOGESID SPA 26/08/2002 27/01/2004

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Regione Basilicata
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto integrato
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara
Definitivo
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
550 giorni
Data bando
25/10/2005
CIG/CUI
Data aggiudicazione
19/04/2006
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
LACROIX-SOFREL s.a. con sede in Vern Sur Seiche (Rennes-Francia) – Mandataria – MADDALENA SpA con sede in Povoleto (UD) – Mandante – SIEMENS SpA con sede in Milano – Mandante
Codice fiscale
FR02409065810 -
Data stipula contratto
28/04/2006
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
26.449.323,50
Importo oneri per la sicurezza
Importo complessivo a base di gara
26.449.323,50
Importo di aggiudicazione(2)
17.165.600,63
Somme a disposizione
8.280.999,76
Importo totale
25.446.600,39
% Ribasso di aggiudicazione
35,10
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Il quadro economico e il quadro finanziario riportati nelle suesposte sezioni sono stati desunti dal quadro economico del progetto definitivo e dal quadro finanziario di cui alla delibera CIPE n.110/04 relativi al progetto complessivo che comprendeva sia le forniture che i lavori. A seguito di prescrizioni formulate dal CIPE si è proceduto a due distinti appalti. Il primo riguarda le sole forniture ed il secondo riguarda i soli lavori. Pertanto, gli importi sopra riportati, che riguardano l'appalto forniture, sono stati stralciati dai quadri complessivi di progetto e di finanziamento. In ordine alla richiesta formulata da AVCP circa l'inserimento del Codice CIG, si comunica che le forniture si sono concluse in data 28.05.2008 e, pertanto, ben prima che fosse necessario acquisire tale codice. Quindi, il presente appalto è sprovvisto di codice CIG per il motivo summenzionato.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
13/12/2006
Data effettiva inizio lavori
13/12/2006
Stato avanzamento (importo)
17.014.181,55
Stato avanzamento (percentuale)
100,00
Data presunta fine lavori
11/01/2007
Data effettiva fine lavori
28/05/2008
Data presunta fine lavori x varianti
28/02/2008
Tempi realizzazione
in ritardo
Descrizione ritardo
Per effettuare la consegna di alcune apparecchiature di misura e sensoristica era necessario acquisire le informazioni, circa i ”range” di misura e i fondi scala; - i summenzionati dati attenevano alla fase di Progettazione Esecutiva relativa alla posa delle suddette apparecchiature , quindi, a valle dell’Appalto Lavori non ancora concluso.
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
17/09/2010
Note
Il collaudo tecnico è stato effettuato da apposita commissione mentre per l'amministrativo è stato effettuato certificato di regolare esecuzione pur trattandosi di forniture per appaltate ai sensi del D. lgs n.358/92 per il quale non è richiesto il suddetto adempimento.

Sospensione lavori
Numero totale
3
Giorni di sospensione totali
393
Note
Non si tratta di sospensioni delle forniture ma di proroghe accordate dal Direttore della esecuzione delle Forniture mediante i relativi verbali.

Varianti
Numero totale
1
Giorni proroga totali
393
Motivi
Altri motivi
Trattandosi fi forniture appaltate ai sensi del d. Lgs. n.358/92 non ricorrono le motivazioni di cui all'art. 132 del d.lgs. n.163/06. Le motivazioni che hanno comportato prproga deo termini di ultimazione delle forniture sono riconducibili alla necessità di acquisire alcuni dati e caratteristiche degli impianti e/o opere del sistema idrico integrato, ove le suddette apparecchiature sarebbero poi state installate con il secondo appalto (lavori) che a quelle date non era ancora stato perfezionato. Si precisa, altresì, che gli impianti e le opere del sistema idrico interessati dalle installazioni sono gestiti da operatori diversi dalla Stazione Appaltante - Acqua spA - per cui l'acquisizione dei dati e delle caratteristiche è stato notevolmente difficoltoso ed ha comportato inevitabilmente il differimento dei tempi di consegna. Tale differimento non è imputabile nè alla StazioneAppaltante nè all'A.T.I. aggiudicataria delle forniture.
Importo
17.165.600,63
Importo oneri sicurezza
Somme a disposizione
Totale
Note
La variante è relativa alla mancata acquisizione di alcune apparecchiature, in quanto laStazione Appaltante non le ha ritenute indispensabili. La Stazione Appaltante ha richiesto che le suddette apparecchiature non fossero fornite in quanto, sulla base dei dati e delle caratteristiche fornite dagli enti gestori del sistema idrico integrato, si è riscontrata l'inutilità dell'acquisizione delle suddette apparecchiature. L'importo delle apparecchiature non fornite ammonta ad €. 151.419,08. Il medesimo importo di €. 151.419,08 è stato utilizzato dalla Stazione Appaltante per fare fronte ai costi derivanti dai vari cicli di ricarica delle circa 3.700 batterie al gel acquisite tra le forniture delle apparecchiature di appalto. Le ricariche si sono rese necessarie, nelle more di installazione presso gli impianti da conturizzare da effettuare con l'appalto "lavori", al fine di preservare le batterie stesse che altrimenti si sarebbero deteriorate e quindi non più utili. Per tali motivi, l'importo delle forniture in variante rimane uguale a quello di aggiudicazione.
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
Intesa Generale Quadro tra Governo e Regione Basilicata del 20 dicembre 2002
Parere Regione Basilicata 349 del 26 aprile 2004
Delibera CIPE 19/2004 del 29 settembre 2004
Delibera CIPE 21/2004 del 29 settembre 2004
Delibera CIPE 110/2004 del 20 dicembre 2004
Bando di gara di forniture del mese di ottobre 2005
Bando di gara di lavori del mese di giugno 2006
Avviso di avvenuta aggiudicazione di lavori del mese di febbraio 2007
7a Relazione di monitoraggio sullo stato di attuazione al 31/10/2009 degli interventi finanziati a valere sulla manovra di accelerazione del PIS – Ministero dello Sviluppo Economico - Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica - Nucleo Tecnico di Valutazione e Verifica degli Investimenti Pubblici - UVER – Unità di Verifica del mese di gennaio 2010
Delibera Regione Basilicata n. 771 del 24 giugno 2014
Delibera Regione Basilicata n. 967 del 30 luglio 2014
Siti internet ufficiali
http://www.acquaspa.basilicata.it