SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Edilizia pubblica

EDILIZIA PUBBLICA / Interventi infrastrutturali connessi alle celebrazioni per il 150° anniversario dell'unità d'Italia / Palazzo del cinema e congressi di Venezia

SCHEDA N. 185

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPE o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/12/2020

Localizzazione
Cup
    SISTEMA INFRASTRUTTURALE

    Edilizia pubblica

    Soggetto titolare

    Comune di Venezia

    Descrizione

    La realizzazione del nuovo Palazzo del Cinema e dei Congressi di Venezia rappresenta una delle grandi opere per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Il nuovo Palazzo è stato progettato dallo Studio 5+1AA Rudy Ricciotti, capofila dell’associazione di professionisti vincitrice del concorso internazionale bandito nel 2004 dalla Biennale di Venezia. Esso rappresenta non solo un’opera tecnologicamente all’avanguardia, ma anche un intervento di riqualificazione urbana: 22.700 m2 di superficie totale, 2.700 posti a sedere in tre sale, una Piazza del Cinema coperta di oltre 3.600 m2 destinati ad area espositiva. Un volume complessivo di 137.000 metri cubi, rivestito da un mosaico di vetro color oro e sabbia.

    Delibere CIPE e/o ordinanze attuative

    105/2007

    Dati storici

    2004
    La Fondazione Biennale di Venezia pubblica il bando per il concorso internazionale di progettazione per il Nuovo Palazzo del Cinema di Venezia.
    2005
    Il concorso viene aggiudicato allo Studio 5+1AA Rudy Ricciotti, capofila di una associazione di professionisti.
    2007

    L’intervento è inserito nel “Protocollo di Intesa regolante le modalità di riqualificazione dell’isola del Lido attraverso la valorizzazione delle aree dell’ex Ospedale al mare, il miglioramento dei servizi sanitari dell’isola e la costruzione del nuovo palazzo del cinema e dei congressi”, sottoscritto il 9 maggio dal MBAC, la Regione Veneto, il Comune di Venezia e l’Azienda ULSS 12. La Regione e il Comune di Venezia si impegnano a cofinanziare il nuovo palazzo del cinema e dei congressi.
    La Presidenza del Consiglio dei Ministri, con nota del 20 giugno, chiede l’inserimento del Programma delle opere connesse alle celebrazioni per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia nel DPEF 2008-2012, ai fini del cofinanziamento con le risorse della legge obiettivo.
    Nel DPEF 2008-2012 l’intervento viene inserito nel PIS ai soli fini delle procedure di approvazione.
    Il CIPE, con delibera n. 45, esprime parere favorevole sul DPEF 2008-2012 – allegato infrastrutture, nel quale, per la celebrazione per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, è inserito anche il nuovo “Palazzo del cinema e dei congressi”. Gli interventi sono inseriti nel PIS ai soli fini delle procedure di approvazione.
    Con DPCM 13 luglio viene individuato il soggetto aggiudicatore nella persona dell’ing. Antonio Maffey, Commissario straordinario per l’opera “nuovo palazzo del cinema e dei congressi di Venezia”
    La Soprintendenza per i beni architettonici di Venezia esprime parere favorevole al progetto con nota del 26 luglio.
    Il CIPE, con delibera n. 87, assegna all’opera un finanziamento – in termini di volume di investimenti – di 20 Meuro a valere sulle risorse di cui all’art. 1, comma 977, della legge n. 296/2006 (finanziaria 2007), quale anticipazione della quota di cofinanziamento statale, al fine di permettere il tempestivo avvio delle procedure.
    Il giorno 21, il MIT trasmette al CIPE la relazione istruttoria relativa al nuovo palazzo del cinema integrata con le note 27 settembre e del 3 ottobre.
    Il MIT chiede al Ministro per gli affari regionali l’iscrizione all’o.d.g. della seduta del 26 settembre della Conferenza unificata dell’intervento per la concessione dell’intesa per perfezionare l’inserimento dell’intervento nel PIS. Con nota n. 388 la richiesta di intesa viene estesa anche al finanziamento, a valere sulle risorse assegnate al PIS, degli interventi connessi alle celebrazioni per il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia.
    La Regione Veneto, con nota del 27 settembre, esprime il parere relativo alla localizzazione dell’opera, che non necessita di VIA.
    L’art. 36 del decreto legge n. 159, autorizza la spesa di 150 Meuro per l'anno 2007 per la realizzazione delle opere e delle iniziative connesse alle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia.
    Con nota 1° ottobre, viene trasmessa al CIPE copia dell’intesa espressa dalla Conferenza unificata nella seduta del 26 settembre.
    Il CIPE, con delibera n. 105, approva il progetto preliminare per un costo di 79,6 Meuro, di cui 60 per lavori e 19,6 per somme a disposizione, individua la copertura finanziaria e revoca il contributo quindicennale a titolo di anticipazione assegnato con delibera CIPE 87/2007.
    Il 24 ottobre la Presidenza del Consiglio dei Ministri pubblica sulla GUCE il bando di gara a procedura aperta per la “Progettazione esecutiva ed esecuzione delle opere per la costruzione del nuovo Palazzo del Cinema di Venezia Lido”, per un importo complessivo di a base di gara 75,4 Meuro, di cui 68,4 per lavori, 4,1 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso e 2,9 per oneri di progettazione.
    Con DPCM 23 novembre, l’opera è inserita tra gli interventi prioritari afferenti alle celebrazioni per il “150° Anniversario dell’Unità d’Italia” che hanno ottenuto la dichiarazione di “Grande Evento”.
    Il giorno 28 dicembre 2007 l’appalto integrato è aggiudicato alla Sacaim Spa di Venezia, capofila di una associazione temporanea di imprese con Officine Tosoni Lino Spa, Intini Angelo Srl, Picalarga Srl – Gemmo Impianti. 


    2008

    Il 3 marzo 2008 è stipulato il contratto per l’esecuzione dei lavori. L’importo dei lavori, come rideterminato con gli atti aggiuntivi 1°, 2° e 3°, è pari a 84,247 Meuro di cui 52,686 Meuro per il 1° stralcio.
    La Presidenza del Consiglio dei Ministri, in data 4 agosto, autorizza la realizzazione dell’intervento sulla scorta dell’esito favorevole della Conferenza di servizi espresso sul progetto definitivo in data 25 giugno.
    Il 28 agosto 2008 è ufficialmente aperto il cantiere ed il 13 ottobre vengono consegnati i lavori.


    2009
    La delibera CIPE n. 10 di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS al febbraio 2009 non include il “nuovo palazzo del Cinema e dei congressi di Venezia, considerato che nessun ulteriore adempimento è stato effettuato dopo l’approvazione del progetto preliminare di cui alla delibera n. 105/2007 e tenuto conto che l'efficacia della delibera stessa è subordinata alla stipula di apposito atto aggiuntivo con la Regione Veneto che includa esplicitamente l'opera tra le infrastrutture oggetto dell'Intesa generale quadro tra il Governo e la Regione Veneto, così come previsto dalla citata sentenza della Corte Costituzionale n. 303/2003, e la cui sottoscrizione non risulta sinora comunicata al DIPE”.
    Con OPCM n. 3746 del 12 marzo 2009 viene nominato il Commissario Delegato per la realizzazione del nuovo Palazzo del Cinema.
    Con OPCM n. 3759 del 30 aprile 2009, sono dettate disposizioni urgenti per la rapida realizzazione dell'opera. Il Commissario è autorizzato alla deroga rispetto alle valutazioni ambientali e gli oneri per il Comitato tecnico-amministrativo possono essere oggetto di anticipazione da parte del Fondo della protezione civile. Il Commissario è inoltre delegato a: "procedere, in nome e per conto del Comune di Venezia, all'espletamento delle procedure selettive accelerate finalizzate alla diminuzione e rifunzionalizzazione dell'Ospedale al Mare e alla acquisizione dei conseguenti proventi per la realizzazione del nuovo Palazzo del Cinema e dei Congressi di Venezia”.
    Il 3 luglio 2009 la Commissione di Salvaguardia approva il piano di smaltimento rifiuti tossici trovati nell'area di scavo.
    Nel DPEF 2010-2013 l’opera è inserita nella “Scheda Regioni “Intese Generali quadro” con un costo di 79,6 Meuro, con uno stato dell’arte “finanziati in corso”.
    Il 23 settembre si tiene la Conferenza di Servizi in cui vengono approvati i progetti preliminari per gli alberghi Des Bains ed Excelsior, Staff House, il Forte Malamocco, spiagge e Lungomare Marconi e i criteri generali del bando di gara per l’assegnazione del complesso dell’ex Ospedale al mare.
    Il commissario straordinario pubblica, il 5 ottobre 2009, il bando di gara “per la realizzazione di interventi di riqualificazione e sviluppo del compendio immobiliare dell’”ex Ospedale al mare” del lido di Venezia ed aree di prossimita’”. Il bando prevede la vendita in 3 lotti delle aree interessate .
    La Giunta Regionale, con deliberazione n. 3003 in data 20 ottobre 2009, dispone di destinare al Commissario Delegato la somma complessiva di 10 Meuro.
    Il 6 novembre viene sottoscritto il 2° Atto aggiuntivo all’Intesa Generale Quadro Regione del Veneto nel quale l’opera non è inserita.
    A Novembre la gara viene aggiudicata all’unico concorrente, la EstCapital, per un importo di 81.040.000,00 euro.
    Il 10 dicembre si svolge la Conferenza di Servizi per l’approvazione dei progetti definitivi, relativi alle aree ex Ospedale a mare, presentati dal Promotore.
    A seguito dell’approvazione di tutti i progetti (tranne il Parco delle rose) da parte della Conferenza di Servizi (atto di garanzia per l’acquirente, cui la stipula del rogito era subordinata), il 30 dicembre viene stipulato il contratto con il Promotore.
    2010

    Il direttore dei lavori del Palazzo del cinema, con nota del 24 febbraio, al fine di risolvere il problema posto dal rinvenimento di eternit, dispone la sospensione parziale dei lavori, che saranno completamente sospesi con verbale del 10 giugno.
    I rapporti tra Regione e Commissario delegato per il trasferimento delle risorse vengono regolamentati da apposita convenzione, sottoscritta in data 9 giugno.
    Con Ordinanza commissariale n. 21 del 13 settembre si quantifica in via provvisoria in 2,5 Meuro il maggior onere derivante dalla gestione delle terre di scavo.
    Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "150 Anniversario Unità d'Italia - Nuovo palazzo del cinema, dei congressi di Venezia" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”.
    Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.


    Aprile 2011

    Il 10 gennaio viene riaperto il cantiere. La soluzione prevede l’insaccamento del terreno asportato che viene quindi avviato alle discariche autorizzate di terraferma. Ciò ha come conseguenza la lievitazione dei costi e il rallentamento dei lavori.
    Il 7 marzo viene pubblicato il bando di gara per l'alienazione dell'area denominata "La Favorita" situata all'interno del compendio immobiliare dell'Ex Ospedale al Mare.
    Con deliberazione della Giunta regionale n. 332 del 29 marzo, la Regione prende atto degli esiti delle CdS del 30 dicembre 2010, 17 e 24 febbraio 2011, inerenti gli interventi di riqualificazione dell'isola del Lido collegati e/o connessi con la realizzazione del Nuovo Palazzo del Cinema e si attiva per gli ulteriori adempimenti di propria competenza.
    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera "150 Anniversario Unità d'Italia - Nuovo palazzo del cinema, dei congressi di Venezia" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “3: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere non comprese nella tabella 2”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”.
    Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, si rileva che: è in corso la terza sospensione dei lavori; i lavori sono in ritardo a causa del rinvenimento di amianto e della conseguente attivazione di smaltimento di terre contaminate; l'avanzamento è del 30%; l'ultimazione è prevista a luglio 2012.


    Dicembre 2011

    In data 25 maggio 2011 sono stati sospesi definitivamente i lavori. Il valore degli interventi realizzati è pari a 32,550 Meuro di cui 14,808 Meuro per opere di progetto e 17,743 Meuro per attività di rimozione, trasporto e conferimento in discariche autorizzate delle terre di scavo contenenti frammenti di amianto.
    L’opera è riportata nell’Intesa Generale Quadro Regione Veneto del 16 giugno.
    Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è inserita nelle stesse tabelle di aprile.
    Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2011, risulta un avanzamento dei lavori del 38%.
    Il 31 dicembre il Commissario straordinario decade dall'incarico.


    Marzo 2012

    In data 17 gennaio 2012 è risolto il contratto per gravi inadempimenti contrattuali relativi alla prestazione di progettazione.
    Con O.P.C.M. dell' 8 febbraio 2012 n. 4001, viene confermato il precedente Commissario - dott. Vincenzo Spaziante - che continua ad operare, con poteri ordinari, quale commissario delegato, fino al 31 dicembre 2012.
    Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2012, non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


    Settembre 2012

    L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
    L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 1, Opere in realizzazione e/o completate del PIS.
    Il DL  15 maggio 2012 n. 59 recante "Disposizioni urgenti per il riordino della protezione civile", ha autorizzato, all'art. 3, comma 2,  per ulteriori sei mesi, la gestione operativa della contabilità speciale dei commissari delegati di cui all’O.P.C.M. 10 gennaio 2012, n. 3994, recante “Ulteriori disposizioni per lo svolgimento del grande evento relativo al 150° Anniversario dell'Unità d'Italia. Nuovo Auditorium parco della musica e della cultura di Firenze” ed all’O.P.C.M. 8 febbraio 2012, n. 4001 recante “Ulteriori disposizioni per il completamento del Nuovo Palazzo del Cinema e dei Congressi del Lido di Venezia”. Tali commissari vengono, pertanto, autorizzati, per ulteriori sei mesi, a continuare la gestione operativa della contabilità speciale, appositamente aperta, ma ai soli fini dei pagamenti riferiti ad attività concluse o in via di completamento, per la realizzazione del Nuovo Auditorium di Firenze e del Nuovo Palazzo del Cinema del Lido di Venezia, avvalendosi, per lo svolgimento di tali attività dei rispettivi comuni di Firenze e di Venezia, senza nuovi e maggiori oneri.
    In data 12 giugno 2012, il Comune di Venezia, subentrato nelle funzioni di Stazione Appaltante dopo la cessazione della gestione straordinaria del Commissario Delegato, e SACAIM SpA concludono un accordo transattivo che prevede l'approvazione di specifiche varianti in diminuzione.
    Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, risulta che i lavori, precedentemente sospesi, sono ripresi in data 15/06/2012. L'ultimazione viene posticipata a novembre 2014.


    Dicembre 2012

    Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
    Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.


    Giugno 2013

    L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 1 - Le opere in realizzazione del Programma Infrastrutture Strategiche nel perimetro del deliberato CIPE il patrimonio infrastrutturale consolidato.


    Ottobre 2013

    L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo; 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS)  - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione.
    Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, risulta che a partire dal 02/08/2012 è in corso la 5° sospensione dei lavori. A tale data i lavori hanno raggiunto un avanzamento del 50% ed è stato eseguito il collaudo del primo stralcio. L'ultimazione viene posticipata a marzo 2015.


    Giugno 2014

    L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabella A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
    Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.


    Dicembre 2014

    Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento del DEF 2013.
    L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione.
    Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2014, risultano ancora sospesi i lavori. Entro il mese di marzo 2015 sarà definito il nuovo cronoprogramma dell'intervento.


    Marzo 2016

    La Regione del Veneto, con DGR n. 159 del 13 febbraio 2015, approva l'elenco aggiornato delle opere infrastrutturali ritenute strategiche ed indifferibili per la Regione del Veneto da proporre al MIT per l'inserimento nel prossimo DEF - XII° Allegato infrastrutture. In particolare nell’allegato 1 sono riportati gli "interventi da confermare", nell’allegato 2 gli "interventi da inserire” e nell’allegato 3 gli "interventi da stralciare". L’opera “Palazzo del cinema e congressi di Venezia” è inserita nell’allegato 1.
    Il Comune di Venezia, con DGC n. 50 del 29 febbraio 2016, approva il progetto definitivo ed esecutivo delle lavorazioni di messa in sicurezza, propedeutiche all’intervento di riqualificazione del complesso immobiliare e delle aree pertinenziali oggetto di intervento.
    In data 2 luglio 2015, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti pubblica l’aggiornamento dell’Anagrafe delle Opere pubbliche Incompiute di interesse nazionale al 31 dicembre 2014. Tra le 40 opere incompiute del MIT vi è l’intervento “Progettazione esecutiva ed esecuzione delle opere per la costruzione del Nuovo Palazzo del Cinema e dei Congressi di Venezia- Lido”, dell’importo complessivo di 84,247 Meuro.
    Il Comune di Venezia, con DGC n. 461 del 29 dicembre 2015, autorizza la stipula di un accordo transattivo con l’impresa SACAIM SpA e approva il progetto preliminare della variante in diminuzione per la riqualificazione del complesso immobiliare costituito dal Palazzo del Cinema, dal Palazzo del Casinò e dalle relative aree esterne pertinenziali.
    Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risulta in programma, per il mese di marzo 2016, l’avvio dei lavori del primo stralcio del progetto preliminare approvato con DGC n. 461 del 29 dicembre 2015.


    Dicembre 2016

    Il Comune di Venezia, con DGC n. 111 del 2 maggio 2016, approva il progetto definitivo delle lavorazioni oggetto dell’accordo transattivo, e con deliberazione dirigenziale n. 1042 del 14 luglio 2016 approva il progetto esecutivo.
    Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, risultano in corso, dal 15 luglio 2016, i lavori di riqualificazione del complesso immobiliare, costituito dal Palazzo del Cinema, dal Palazzo del Casinò e dalle relative aree esterne pertinenziali. La loro ultimazione è prevista a settembre 2017.


    COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
    Previsione al 30 aprile 2004
    0,000
    - Fonte:
    Previsione al 30 aprile 2005
    0,000
    - Fonte:
    Costo al 06 aprile 2006
    0,000
    - Fonte: Delibera CIPE 130/2006
    Previsione al 30 aprile 2007
    0,000
    - Fonte:
    Costo al 30 giugno 2008
    0,000
    - Fonte: DPEF 2009-2013
    Previsione al 30 aprile 2009
    79,560
    - Fonte: Delibera CIPE 105/2007
    Previsione al 30 aprile 2010
    79,560
    - Fonte: DPEF 2010-2013
    Costo ad aprile 2011
    79,560
    - Fonte: DEF 2011
    Previsione al 30 aprile 2011
    79,560
    - Fonte: DEF 2011
    Costo al 30 giugno 2011
    79,560
    - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
    Previsione al 31 dicembre 2011
    79,560
    - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
    Costo al 01 giugno 2012
    79,560
    - Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
    Previsione al 30 giugno 2012
    79,560
    - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
    Previsione al 30 settembre 2012
    79,560
    - Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
    Costo al 01 dicembre 2012
    79,560
    - Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
    Previsione al 30 giugno 2013
    79,560
    - Fonte: DEF 2013
    Costo al 01 settembre 2013
    79,560
    - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
    Previsione al 31 ottobre 2013
    79,560
    - Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
    Costo al 01 aprile 2014
    79,560
    - Fonte: DEF 2014
    Previsione al 30 giugno 2014
    79,560
    - Fonte: DEF 2014
    Costo agosto 2014
    79,560
    - Fonte: Delibera CIPE 26/2014
    Costo al 01 settembre 2014
    79,560
    - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
    Previsione al 31 dicembre 2014
    79,560
    - Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
    Previsione al 31 marzo 2016
    45,518
    - Fonte: Comune di Venezia, DGC n. 461 del 29 dicembre 2015
    Previsione al 31 dicembre 2016
    52,433
    - Fonte: Comune di Venezia
    Previsione 31 maggio 2017
    52,433
    - Fonte: Comune di Venezia
    Previsione al 31 maggio 2018
    52,433
    - Fonte: Comune di Venezia
    Previsione al 31 ottobre 2019
    52,433
    - Fonte: Comune di Venezia
    Previsione al 31 dicembre 2020
    52,433
    - Fonte: Comune di Venezia
    QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
    Risorse disponibili al 31 dicembre 2020
    52,433

    Fondi Pubblici
    35,416
    Fonte: Comune di Venezia
    Comune di Venezia
    17,017
    Fonte: Comune di Venezia

    Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2020
    0,000

    STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
    PROGETTAZIONE
    Livello di progettazione raggiunto
    Progettazione definitiva
    Conferenza servizi
    Conclusa
    Note
    importo complessivo lavori progettazione esecutiva
    Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
    Progettazione definitiva Esterno 116.717.955,40 75.366.888,77 61.329.777,79 ATI SACAIM 03/03/2008 03/10/2008

    AFFIDAMENTO LAVORI
    Soggetto aggiudicatore
    Commissario straordinario per l'opera "Nuovo palazzo del cinema e dei congressi di Venezia"
    Modalità di selezione
    Affidamento con bando
    Procedura
    Procedura aperta
    Sistema di realizzazione
    Appalto integrato
    Criterio di aggiudicazione
    Offerta economicamente più vantaggiosa
    Fase progettuale a base di gara
    Preliminare
    Tempi di esecuzione
    Progettazione
    90 giorni
    Lavori
    1409 giorni
    Data bando
    19/10/2007
    CIG/CUI
    88025087
    Data aggiudicazione
    28/12/2007
    Tipo aggiudicatario
    ATI
    Nome
    ATI SACAIM
    Codice fiscale
    01703680221
    Data stipula contratto
    03/03/2008
    Quadro economico
    Importo a base di gara(1)
    71.290.558,58
    Importo oneri per la sicurezza
    4.076.330,19
    Importo complessivo a base di gara
    75.366.888,77
    Importo di aggiudicazione(2)
    61.329.777,79
    Somme a disposizione
    12.062.090,25
    Importo totale
    73.391.868,04
    % Ribasso di aggiudicazione
    19,69
    % Rialzo di aggiudicazione
    Note
    I SOPRA ELECANTI IMPORTI SONO DEGLI IMPEGNI DI SPESA, DI CUI SOLO UNA PARTE E' STATA EFFETTIVAMENTE RESA DISPONIBILE.

    1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
    2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
    Palazzo del cinema di Venezia - 2a fase - Riqualificazione del complesso immobiliare costituito dal Palazzo del Cinema, dal Palazzo del Casinò e dalle relative aree esterne pertinenziali
    STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
    PROGETTAZIONE
    Livello di progettazione raggiunto
    Progettazione esecutiva
    Conferenza servizi
    Conclusa
    Note
    Gli importi sopra indicati si evidenziano nell'accordo transattivo che inizia con una fase di progettazione preliminare i cui valori sono così distinti: importo ribassato dei lavori a corpo pari a € 12.009.187,99,oneri progettazione € 500.000,00 + oneri sicurezza € 420.321,59 per un totale di €12.929,509,58. L'importo a base di gara lo abbiamo evidenziato imputando alle cifre oggetto dell'accordo transattivo la percentuale di ribasso applicato nella gara svolta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri poichè il Comune di Venezia è diventato solo in seguito soggetto attuatore dell'opera. Le successive fasi progettuali hanno portato ad una rimodulazione del Q.E. dell'opera concludendosi nella fase di progettazione esecutiva con lavori pari a € 12.585.188,03 + 500.000,00 progettazione e 420.321,59 di oneri sicurezza per un totale di € 13.505.509,62.
    Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
    Progettazione esecutiva Esterno 18.600.000,00 15.996.449,08 12.949.509,58 SACAIM S.p.a. 18/01/2016 14/07/2016

    AFFIDAMENTO LAVORI
    Soggetto aggiudicatore
    Comune di Venezia
    Modalità di selezione
    Affidamento con bando
    Procedura
    Procedura aperta
    Sistema di realizzazione
    Appalto integrato
    Criterio di aggiudicazione
    Offerta economicamente più vantaggiosa
    Fase progettuale a base di gara
    Esecutiva
    Tempi di esecuzione
    Progettazione
    7 mesi
    Lavori
    18 mesi
    Data bando
    CIG/CUI
    01703680221
    Data aggiudicazione
    29/12/2015
    Tipo aggiudicatario
    ATI
    Nome
    SACAIM S.p.a.
    Codice fiscale
    01703680221
    Data stipula contratto
    18/01/2016
    Quadro economico
    Importo a base di gara(1)
    15.661.661,55
    Importo oneri per la sicurezza
    420.321,59
    Importo complessivo a base di gara
    16.081.983,14
    Importo di aggiudicazione(2)
    13.505.509,62
    Somme a disposizione
    3.511.649,23
    Importo totale
    17.017.158,85
    % Ribasso di aggiudicazione
    19,69
    % Rialzo di aggiudicazione
    Note
    l'importo a base di gara è risultato imputanto la percentuale di ribasso d'asta applicato alla gara n. 129396, svolta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Non siamo in possesso della data del bando.

    1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
    2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
    ESECUZIONE LAVORI
    Stato avanzamento lavori
    In corso
    Data presunta inizio lavori
    15/07/2016
    Data effettiva inizio lavori
    15/07/2016
    Stato avanzamento (importo)
    2.588.389,23
    Stato avanzamento (percentuale)
    Data presunta fine lavori
    14/09/2017
    Data effettiva fine lavori
    Data presunta fine lavori x varianti
    Tempi realizzazione
    Descrizione ritardo
    Data collaudo statico
    Data collaudo tecnico-amministrativo
    Note
    NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
    Intesa Conferenza Unificata del 26 settembre 2007
    Delibera CIPE 105/2007 del 4 ottobre 2007
    Bando di gara Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per lo Sviluppo e la Competitività del Turismo - Struttura di Missione per le Celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia del 24 ottobre 2007
    Avviso di aggiudicazione del 21 febbraio 2008
    OPCM n. 3746 del 12 marzo 2009
    OPCM n. 3759 del 30 aprile 2009
    2° Atto aggiuntivo all’Intesa Generale Quadro Regione del Veneto del 6 novembre 2009
    Delibera Regione del Veneto n. 332 del 29 marzo 2011
    Intesa Generale Quadro Regione del Veneto del 16 giugno 2011
    Delibera Regione del Veneto n. 159 del 13 febbraio 2015
    SIMOI - Elenco – anagrafe delle Opere Incompiute Anno 2014 del 2 luglio 2015
    Comune di Venezia, DGC n. 461 del 29 dicembre 2015
    Comune di Venezia, DGC n. 50 del 29 febbraio 2016
    Comune di Venezia, DGC n. 111 del 2 maggio 2016
    Siti internet ufficiali
    http://www.comune.venezia.it
    http://www.regione.veneto.it
    http://www.italiaunita2011.it
    http://www.palazzocinemavenezia.it