SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Ferrovie

FERROVIE / Direttrice Catania-Siracusa / Velocizzazione linea Catania-Siracusa

SCHEDA N. 42

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPE o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/12/2020

Localizzazione
Cup
  • J11H03000150001
SISTEMA INFRASTRUTTURALE

Ferrovie

Soggetto titolare

RFI SpA

Descrizione

L’intervento costituisce una prima fase funzionale dell’adeguamento e raddoppio della linea Catania - Siracusa, e riguarda, in particolare, la velocizzazione di detta linea ferroviaria nel tratto Bicocca – Targia, compreso tra il chilometro 236,800 e il chilometro 301,890, per uno sviluppo complessivo di 71,876 km. L’intervento permetterà la riduzione di tempi di percorrenza di circa il 10% rispetto a quelli attuali. Con lo sviluppo del progetto definitivo l’intervento è stato suddiviso in due lotti funzionali: 1° lotto funzionale Bicocca-Augusta: dal km 233+634 al km 280+000; 2° lotto funzionale Augusta-Targia: dal km 280+000 al km 301+841.

Delibere CIPE e/o ordinanze attuative

147/2005
33/2013
19/2014
62/2018

Dati storici

2001
Nella delibera CIPE n. 121 l’intervento è incluso nell’ambito del “Corridoio Plurimodale Tirrenico-Nord Europa”, sistemi ferroviari “Asse ferroviario Salerno - Reggio Calabria - Palermo - Catania”, e in particolare nella “Linea Messina – Catania – Siracusa” di cui all’allegato 2.
2003
L’opera è compresa nell’Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Siciliana, del 14 ottobre, nell’ambito delle “Infrastrutture di preminente interesse nazionale a carattere interregionale” nella “tratta siciliana dell’Asse ferroviario Salerno - Reggio Calabria - Palermo – Catania”.
Il Ministero dell’ambiente, con nota 24 dicembre, non ritiene il progetto assoggettabile alla procedura di VIA a carattere nazionale visto il carattere locale degli impatti prodotti dall’opera, ritenendolo tuttavia assoggettabile alla valutazione di incidenza a carattere regionale.
2004
Il progetto “velocizzazione Catania - Siracusa” è incluso, tra i “nuovi progetti di legge obiettivo”, nel Piano delle Priorità degli Investimenti (PPI) di RFI, edizione aprile 2004.
Il Ministero dell’ambiente, con nota del 21 luglio, ribadisce il carattere regionale dell’opera.
Successivamente RFI, su richiesta della Soprintendenza archeologica di Siracusa, manifesta la volontà di stralciare dal progetto preliminare le opere necessarie per la soppressione di passaggi a livello ricadenti nelle aree archeologiche vincolate di Cantera, Megara Hyblaea, Fondaco Nuovo.
La Regione Siciliana, in data 28 ottobre, esprime parere favorevole, con prescrizioni, in merito alla Valutazione di incidenza ambientale.
La delibera CIPE n. 91 approva il PPI di RFI Spa, edizione aprile 2004.
2005
La Regione Siciliana esprime parere favorevole sul progetto preliminare, con prescrizioni.
Il Ministero per i beni culturali, in data 12 ottobre, esprime parere favorevole, con prescrizioni.
Successivamente il MIT trasmette la relazione istruttoria sul progetto preliminare della “velocizzazione della linea Catania-Siracusa”, proponendone l’approvazione in linea tecnica, nonché precisazioni in merito al progetto e le schede di prospetto finanziario.
Con la delibera CIPE n. 147 del 2 dicembre viene approvato il progetto preliminare dell’opera, mentre viene rimandata l’individuazione della copertura finanziaria in sede di esame di progetto definitivo.
2006
Il progetto “Catania-Siracusa: adeguamento tecnologico ed infrastrutturale (velocizzazione): tratta Bicocca-Targia” figura nell’allegato 2 alla Delibera CIPE n. 130/2006 di rivisitazione del PIS.
Il rapporto “Infrastrutture prioritarie” redatto dal MI indica che il Piano Prioritario degli Investimenti (PPI) di RFI prevede solamente la realizzazione di alcuni interventi per la velocizzazione della tratta esistente, che peraltro non risulta inserita nell’APQ per il trasporto ferroviario.
2008
Nel Rapporto Infrastrutture del MI, aggiornato a marzo, si rileva che ”l’ultimazione dell’intervento è programmata nel 2013”.
Nel CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2008, sottoscritto tra il MIT e RFI in data 18 marzo, l’intervento Velocizzazione tratta Catania – Siracusa è compreso tra le opere in corso con un costo di 81 Meuro e una disponibilità di 5 Meuro.
2009
L’intervento è compreso nell’allegato 2 della delibera CIPE n. 10 di ricognizione sullo stato di attuazione del PIS.
2010
Il CIPE, con delibera n. 27 del 13 maggio, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2009 del CdP RFI 2007-2011.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera " Catania-Siracusa adeguamento tecnologico ed infrastrutturale (velocizzazione): tratta Bicocca -Targia" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013 ”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”. L’opera è inoltre riportata tra quelle finanziate a valere sul PON Reti e Mobilità. Obiettivo convergenza 2007 – 2013.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
Nel CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2009, sottoscritto il 23 dicembre, la “Velocizzazione tratta Catania-Siracusa” è compresa tra le opere in corso, tabella A03-Sviluppo infrastrutturale rete convenzionale, con un “Costo a Vita Intera” di 81 Meuro interamente disponibili al 2008.
Aprile 2011

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 l’opera " Catania-Siracusa adeguamento tecnologico ed infrastrutturale(velocizzazione): tratta Bicocca - Targia" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013 ” ;“5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, risulta in corso la progettazione definitiva, affidata a Italferr Spa società del Gruppo FS.


Dicembre 2011

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011) l’opera è riportata nelle stesse tabelle di aprile.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 3 1dicembre 2011, non risultano variazioni rispetto al monitoraggio precedente. 


Settembre 2012

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
Nel CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2010/2011, sottoscritto tra il MIT e RFI SpA il 21 maggio 2012, l'opera “Velocizzazione tratta Catania-Siracusa” è riportata tra le opere in corso (tabella A03/A04 - Sviluppo infrastrutturale), con un “Costo a Vita Intera” di 81 Meuro interamente disponibili al 2009.
RFI Spa, con nota 4 giugno 2012, n. 535, ha trasmesso il progetto definitivo al MIT e in data 23 luglio 2012 si è tenuta la Conferenza di servizi istruttoria.
La Regione siciliana «Assessorato del territorio e dell’ambiente - Dipartimento regionale dell’ambiente - Servizio 3: assetto del territorio e difesa del suolo - U.O. 3.1 Pianificazione e programmazione PAI» (Piano di assetto idrogeologico), con nota 5 settembre 2012, n. 49528, esprime parere favorevole di compatibilità alla realizzazione dell’intervento.
L'opera è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 2, Opere in fase di progettazione del PIS.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, risulta che è previsto per dicembre 2012 il completamento della progettazione definitiva.


Dicembre 2012

Con Decreto Interministeriale n. 405 del 16/11/2012 sono revocati, tra l'altro, i finanziamenti, ai sensi dei commi 2, 3 e 4 dell'art. 32 del D.L n.98/2011, per attività di progettazione per 10 interventi di competenza RFI (50.913.852,12 euro) tra i quali rientra l’intervento “Catania-Siracusa: velocizzazione tratta” per il quale risulta revocato un importo pari a euro 446.566,93.
Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il Ministero per i beni e le attività culturali e del turismo, con nota 17 dicembre 2012, n. 34987, esprime parere favorevole con prescrizioni.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.
Il presidente della Regione siciliana, con nota 24 dicembre 2012, n. 115708, esprime parere favorevole, nonché il relativo consenso ai fini dell’intesa sulla localizzazione, anche per le parti in variante rispetto al progetto preliminare.
Il Ministero della difesa - Comando logistico dell’Esercito, con nota 31 dicembre 2012, n. 114471, esprime parere favorevole con prescrizioni.


Giugno 2013

L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 2 - Le opere in progettazione del deliberato CIPE.


Ottobre 2013

Il CIPE, con delibera n. 33 del 19 luglio, dispone la reiterazione del vincolo preordinato all’esproprio sugli immobili interessati dalla realizzazione della Velocizzazione della linea ferroviaria Catania-Siracusa ,1° lotto funzionale, tratta Bicocca-Augusta.
La Regione Siciliana, con DGR n. 284 del 7 agosto 2013, approva la bozza della Nuova Intesa Generale Quadro (2a fase) di cui alla legge n. 443/2001. L’intervento “Velocizzazione Catania-Siracusa: tratta Bicocca-Targia” è inserito tra gli interventi della componente propositiva.
L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo.
Il 18 ottobre 2013 è stato pubblicato l’avviso di avvio del procedimento per la dichiarazione di pubblica utilità.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, risulta inoltrata al MIT la progettazione definitiva in data 04/06/2012.


Giugno 2014

Il CIPE, con delibera n. 19 del 18 aprile 2014, approva il progetto definitivo del 1° lotto funzionale Bicocca-Augusta dell’opera «Velocizzazione della linea Catania-Siracusa: tratta Bicocca-Targia». L’importo di 81 Meuro (IVA esclusa) costituisce il limite di spesa dell’intervento.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabella A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche.
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.


Dicembre 2014

Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento del DEF 2013.
Nel CdP RFI 2012-2016, sottoscritto tra il MIT e RFI SpA l’8 agosto 2014, l’opera Velocizzazione Catania-Siracusa è riportata nella Tabella A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici – A04 – Potenziamento e sviluppo infrastrutturale Rete Convenzionale/Alta Capacità, con un costo di 125 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 81 Meuro (62 Meuro da risorse MEF e 19 Meuro da risorse UE) e un fabbisogno di 44 Meuro.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014):. Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione.


Marzo 2016

In data 31 marzo 2015, Italferr SpA, pubblica il bando di gara per l’affidamento dell’esecuzione dei lavori di velocizzazione della linea ferroviaria esistente Catania-Siracusa, nella tratta Bicocca-Augusta compresa tra il km 233+634 e il km 280+000 (escluso il tratto tra il km 240+464 e il km 243+328 e il km 267+269 e il km 269+364 linea storica).
In data 5 maggio 2015, Italferr SpA comunica l’avvio del procedimento finalizzato alla dichiarazione di pubblica utilità integrativa del progetto del “I lotto funzionale tratta Bicocca – Augusta”, relativo alla velocizzazione della linea ferroviaria Catania – Siracusa.
In data 7 ottobre 2015, Italferr SpA aggiudica i lavori di velocizzazione della linea ferroviaria esistente Catania-Siracusa, nella tratta Bicocca-Augusta all’ATI composta da Fadep Srl (Capogruppo Mandataria), Ceprini Costruzioni Srl (Mandante) e Ricciardello Costruzioni Srl (Mandante).
Il CIPE, con delibera n. 112 del 23 dicembre 2015, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2015 del CdP RFI 2012-2016 parte investimenti.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risultano in corso i lavori del primo appalto del 1° lotto funzionale, mentre per il 2° appalto, relativo alla realizzazione delle opere di attraversamento del Torrente Gornalunga, sono in corso gli approfondimenti tecnici finalizzati all’acquisizione del N.O. del Genio Civile di Catania. 


Dicembre 2016

Nel CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2015, sottoscritto il 29 aprile 2016, l’opera “Velocizzazione Catania-Siracusa” è riportata nella Tabella A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici – A04 – Potenziamento e sviluppo infrastrutturale Rete Convenzionale/Alta Capacità, con un costo di 125 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 81 Meuro (7 Meuro risorse MEF e 74 Meuro risorse UE) e un fabbisogno di 44 Meuro.
Il CIPE, nella seduta del 10 agosto 2016, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2016 del CdP RFI 2012-2016 parte investimenti.
Nel CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2016, sottoscritto il 17 giugno 2016 e approvato con legge 1 dicembre 2016, n. 225, l’opera “Velocizzazione Catania-Siracusa” è riportata nella Tabella A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici – A04 – Potenziamento e sviluppo infrastrutturale Rete Convenzionale/Alta Capacità, con un costo di 125 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 81 Meuro (7 Meuro risorse MEF e 74 Meuro risorse UE) e un fabbisogno di 44 Meuro.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, risultano in corso i lavori del 1° appalto del 1° lotto funzionale, con un avanzamento dei lavori del 39%. Per i restanti lotti non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


Maggio 2018

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2018, “capitolo IV. Lo stato di attuazione degli interventi programmati, paragrafo IV. 2 Ferrovie, tabella Interventi prioritari invarianti – modalità: ferrovie”, sono inseriti gli interventi: “12 Direttrice Napoli - Palermo - Direttrice Messina-Catania-Palermo: Raddoppio Messina-Catania e velocizzazione Catania-Siracusa”, con un costo dell’intervento di 2.559 milioni di euro, un ammontare di risorse disponibili di 2.515,00 milioni di euro e un fabbisogno residuo di 44 milioni di euro; “12 Direttrice Napoli - Palermo Direttrice Messina-Catania-Palermo: AVR Palermo-Catania fasi prioritarie 1 e 2”, con un costo dell’intervento di 3.462 milioni di euro, un ammontare di risorse disponibili di 2.580 milioni di euro e un fabbisogno residuo di 882 milioni di euro . E’ altresì inserito nella tabella “Interventi prioritari in project review – modalità: ferrovie” l’intervento “12 Direttrice Napoli - Palermo Direttrice Messina-Catania-Palermo – AVR Palermo-Catania: completamento fase 3”, con obiettivo “Project review in corso, finalizzata a verificare i costi e la funzionalità del sistema, in particolare per quanto concerne la domanda passeggeri (le diverse alternative di intervento devono essere verificate alla luce di modelli di esercizio commisurati alla domanda potenzialmente attratta).
In data 1 agosto 2017 è sottoscritto lo schema di contratto di programma RFI, parte investimenti 2017-2021, sul quale il CIPE ha espresso parere favorevole, con raccomandazioni, con delibera n. 66 del 7 agosto 2017, registrata con osservazioni dalla Corte dei Conti e pubblicata in GU n. 83 del 10 aprile 2018. Riguardo ai contenuti, il nuovo piano degli investimenti in corso e programmatici è articolato in 4 sezioni di cui la prima è composta dalle opere da realizzare dotate di integrale copertura finanziaria (opere in corso finanziate) mentre le altre tre (fabbisogni finanziari 2018-2021, 2022-2026 e oltre Piano) hanno carattere programmatico. Inoltre sulla base delle indicazioni fornite dall’allegato al DEF 2017 “Connettere l’Italia: fabbisogni e progetti di infrastrutture” è riportata, tra l’altro, la classe DPP suscettibile di variazioni sulla base delle indicazioni del documento pluriennale di pianificazione. Nella tabella A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici – A04 - Programmi prioritari ferrovie - Valorizzazione delle reti regionali – sono riportati gli interventi: Velocizzazione Catania-Siracusa 1^ fase, con classe DPP “intervento invariante”, con un costo di 88 milioni di euro interamente disponibili; Velocizzazione Catania-Siracusa completamento, con classe DPP “intervento in project review”, con un costo di 44 milioni di euro e un fabbisogno di pari importo da finanziare nel 2018.
L’Autorità di regolazione dei trasporti, nella seduta del 30 novembre 2017, esprime parere sul CdP RFI 2017-2021 parte investimenti.Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2018, risultano in corso i lavori del 1° appalto del 1° lotto funzionale. Per i restanti lotti non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


Ottobre 2019

Il MIT, con note del 5 settembre 2018, trasmette al Parlamento, per l'espressione del parere da parte delle commissioni permanenti competenti per materia, ai sensi della citata legge 14 luglio 1993, n. 238, lo schema di CdP 2017-2021 – parte Investimenti, tra il MIT e RFI SpA, che recepisce le raccomandazioni della delibera CIPE n° 66/2017 e le osservazioni della Corte dei Conti in sede di registrazione della stessa.
In data 24 ottobre 2018 l’VIII^ Commissione permanente (Lavori pubblici, comunicazioni) del Senato esprime parere favorevole, con condizioni e osservazioni, sullo schema di CdP 2017-2021 – parte Investimenti, tra il MIT e RFI SpA. In data 6 novembre 2018 la stessa Commissione esprime delle precisazioni in merito ad alcune osservazioni contenute nel proprio parere del 24 ottobre 2018. In data 25 ottobre 2018 la IX^ Commissione permanente (Trasporti, poste e telecomunicazioni) della Camera dei Deputati esprime parere favorevole, con condizioni e osservazioni, sullo schema di CdP 2017-2021 – parte Investimenti, tra il MIT e RFI SpA. Le condizioni espresse nei suddetti pareri - di cui si dovrà tenere conto nei prossimi aggiornamenti del CdP - sono cinque e riguardano i seguenti interventi: Linea AV/AC Venezia-Trieste: tratta Venezia-Ronchi dei Legionari e tratta Ronchi dei Legionari-Trieste; Nuova linea Trieste-Divaca; Nodo AV di Firenze, stazione in zona Belfiore-Macelli; Raddoppi selettivi o integrali di linea; Elettrificazione e/o applicazione di tecnologie «zero emission». Nello specifico le condizioni riguardano: la sospensione degli interventi 0291 “Linea AV/AC Venezia-Trieste: tratta Venezia-Ronchi dei Legionari”, 0262 “Linea AV/AC Venezia-Trieste: tratta Ronchi dei Legionari-Trieste” e 1604B "Nuova linea Trieste-Divaca" (già privi di coperture per la realizzazione dell’opera e con fabbisogni finanziari oltre Piano, ovvero oltre il 2026) per poi procedere al loro “ritiro” con il prossimo aggiornamento contrattuale. Per quanto attiene all’intervento A5000–1 “Nodo AV di Firenze” la revisione del progetto della stazione in zona Belfiore-Macelli al fine di contenerne i costi; quanto ai “Raddoppi selettivi o integrali di linea” la verifica della possibilità di revisionare i progetti di raddoppio al fine di individuare tratte prioritarie coerenti con le ipotesi di sviluppo dei modelli di esercizio concordati con le Regioni; quanto, infine, all’intervento “Elettrificazione e/o applicazione di tecnologie «zero emission» la possibilità di dare con i prossimi aggiornamenti al Contratto di programma, compatibilmente con le risorse disponibili, ulteriore impulso agli interventi di elettrificazione delle linee al fine di consentire la sostituzione dei mezzi ferroviari ancora oggi alimentati a combustibili fossili. Riguardo invece le 58 osservazioni espresse nei suddetti pareri la gran parte sono riferite alla possibilità di elaborare studi di fattibilità di interventi non ancora previsti nel Contratto di Programma 2017-2021 – parte Investimenti.
Il CIPE, con delibera n. 62 del 28 novembre 2018, approva l’utilizzo delle economie di gara per un importo di 2,47 milioni di euro e ridefinisce il nuovo limite di spesa del 1° lotto funzionale Bicocca–Augusta dell’opera “Velocizzazione delle linea Catania-Siracusa: tratta BicoccaTargia” in 88 milioni di euro (al netto di IVA), con un incremento di 7 milioni di euro rispetto al costo del progetto approvato con delibera n. 19/2014. Nella stessa seduta il CIPE è informato sul CdP RFI 2017-2021. In particolare l’informativa concerne il prosieguo dell’iter del Contratto di programma alla luce delle indicazioni delle competenti commissioni parlamentari. Il MIT e RFI introdurranno nelle tabelle del Contratto l’indicazione relativa allo status delle singole opere a valle dei pareri delle Commissioni Parlamentari.
Con decreto interministeriale n. 87 del 7 marzo 2019 è approvato il CdP RFI 2017-2021 parte investimenti, tra MIT e RFI SpA sottoscritto digitalmente da RFI SpA in data 20 dicembre 2018 e dal MIT in data 28 gennaio 2019. Tale decreto è registrato alla Corte dei conti in data 9 maggio 2019.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2019, “capitolo III. Appendice: lo stato di attuazione degli interventi programmati, paragrafo III. 2 Ferrovie, figura 0.3 Interventi prioritari – modalità: ferrovie”, è inserito l’intervento “Direttrice Napoli – Palermo” con un costo dell’intervento di 6.411,00milioni di euro, un ammontare di risorse disponibili di 4.733,00 milioni di euro e un fabbisogno residuo di 1.678,00 milioni di euro.
Il CIPE, con delibera n. 37 del 24 luglio 2019, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento del CdP RFI 2017-2021 parte investimenti per gli anni 2018 e 2019. L’aggiornamento prevede la contrattualizzazione di circa 15,4 miliardi di euro (al netto di 503 milioni di definanziamenti), di cui di 7,3 miliardi di euro di investimenti da fondi di legge di bilancio 2019 e 5,9 miliardi da legge di bilancio 2018, oltre a 2,2 miliardi di FSC 2014-2020. Al 31 ottobre 2019 l’iter per l’approvazione del CdP RFI 2017-2021 parte investimenti per gli anni 2018 e 2019 non risulta concluso. Riguardo ai contenuti, nella versione del documento inviato informalmente dal MIT nel mese di settembre 2019, sono riportati gli interventi: “Velocizzazione linea Catania-Siracusa 1^ fase – Tratta Bicocca-Augusta” riportato nella tabella “A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici - Classe b - Interventi in esecuzione – Programmi prioritari ferrovie – Valorizzazione delle reti regionali - Classe DPP “Intervento invariante” con un costo di 88,00 milioni di euro con risorse interamente disponibili; “Velocizzazione Catania-Siracusa completamento - Tratta Augusta-Targia” riportato nella tabella “A – Portafoglio investimenti in corso e programmatici - Classe c – Interventi prioritari - Programmi prioritari ferrovie – Valorizzazione delle reti regionali - Classe DPP “Intervento invariante” con un costo di 44,00 milioni di euro e un fabbisogno finanziario di pari importo da programmare nel periodo 2022-2026.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2019, risultano in corso i lavori del 1° sub-lotto del 1° lotto funzionale con un avanzamento del 71%. L’ultimazione dei lavori è posticipata a dicembre 2019. Per i restanti interventi non risultano variazioni rispetto al precedente monitoraggio.


Dicembre 2020

L’Autorità di regolazione dei trasporti, nella seduta del 26 marzo 2020, esprime parere, con considerazioni e osservazioni, sullo schema di Aggiornamento 2018-2019 del Contratto di Programma - parte investimenti 2017-2021 tra il MIT e RFI SpA ai sensi dell’articolo 15, comma 2, del d.lgs. 112/2015.
Le competenti Commissioni di Camera e Senato, rispettivamente nelle sedute del 7 e 6 maggio 2020, approvano pareri favorevoli, con osservazioni, sull’aggiornamento 2018-2019 dello schema di contratto di programma 2017-2021 - Parte investimenti tra il MIT e RFI SpA (Atto del Governo n. 160). Il Contratto di Programma è divenuto operativo in data 26 ottobre 2020 con la registrazione alla Corte dei Conti del decreto interministeriale MIT/MEF n. 365 del 18 agosto 2020.
In data 20 maggio 2020 RFI SpA pubblica sulla GUUE S98 il bando di gara per l’affidamento dei lavori per la realizzazione della “Variante Gornalunga”, nella tratta compresa tra il km 240+418 ed il km 243+315 della linea Catania-Siracusa, tra le stazioni di Bicocca e Lentini diramazione. L’importo complessivo a base di gara ammonta a 26.016.437,30 euro. In data 23 settembre 2020 è reso noto sulla GUUE S185 l’esito di gara deserta.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2020 - denominato “#italiaveloce - L’Italia resiliente progetta il futuro: nuove strategie per trasporti, logistica e infrastrutture” - Capitolo V. Il sistema integrato dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture: interventi e programmi prioritari per lo sviluppo del Paese, paragrafo V.2 Le ferrovie, tabella V.2.4 - Interventi prioritari - modalità ferrovie (direttrici)”, è inserito l’intervento “11 Palermo-Catania-Messina - Raddoppio e velocizzazione Messina-Catania-Siracusa”, con un costo di 2.558,66  milioni di euro, un ammontare di risorse disponibili di 2.514,66 milioni di euro e un fabbisogno residuo di 44,00 milioni di euro.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2020, si rileva il seguente stato di avanzamento per lotti:
?    1° lotto funzionale tratta Bicocca – Augusta - 1° sub-lotto: lavori in corso con un avanzamento del 91,40%. L’ultimazione è posticipata a marzo 2021; 
?    1° lotto funzionale tratta Bicocca – Augusta - 2° sub-lotto: in corso modifiche progettuali per avviare una nuova gara, entro il primo semestre 2021, per la realizzazione dei lavori; 
?    II lotto funzionale tratta Augusta-Targia: intervento non finanziato.


COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
Costo al 21 dicembre 2001
0,000
- Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione al 30 aprile 2004
76,000
- Fonte: RFI Spa
Previsione al 30 aprile 2005
76,000
- Fonte: RFI Spa
Costo al 06 aprile 2006
0,000
- Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione al 30 aprile 2007
75,922
- Fonte: Delibera CIPE 147/2005
Costo al 30 giugno 2008
0,000
- Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione al 30 aprile 2009
81,000
- Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Previsione al 30 aprile 2010
81,000
- Fonte: DPEF 2010-2013
Costo ad aprile 2011
81,000
- Fonte: DEF 2011
Previsione al 30 aprile 2011
81,000
- Fonte: DEF 2011
Costo al 30 giugno 2011
81,000
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione al 31 dicembre 2011
81,000
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Costo al 01 giugno 2012
81,000
- Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione al 30 giugno 2012
81,000
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione al 30 settembre 2012
81,000
- Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Costo al 01 dicembre 2012
125,000
- Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Previsione al 30 giugno 2013
125,000
- Fonte: DEF 2013
Costo al 01 settembre 2013
125,000
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione al 31 ottobre 2013
125,000
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Costo al 01 aprile 2014
125,000
- Fonte: DEF 2014
Previsione al 30 giugno 2014
125,000
- Fonte: DEF 2014
Costo agosto 2014
125,000
- Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo al 01 settembre 2014
81,000
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2014
125,000
- Fonte: CdP RFI 2012-2016
Previsione al 31 marzo 2016
125,000
- Fonte: CdP RFI 2012-2016
Previsione al 31 dicembre 2016
125,000
- Fonte: CdP RFI 2012-2016
Previsione 31 maggio 2017
125,000
- Fonte: CdP RFI 2012-2016
Costo al 26 aprile 2018
132,000
- Fonte: DEF 2018
Previsione al 31 maggio 2018
132,000
- Fonte: CdP RFI 2017-2021
Costo al 30 aprile 2019
132,000
- Fonte: DEF 2019
Previsione al 31 ottobre 2019
132,000
- Fonte: CdP RFI 2017-2021 - Aggiornamento 2018/2019
Costo al 06 luglio 2020
132,000
- Fonte: DEF 2020
Previsione al 31 dicembre 2020
132,000
- Fonte: CdP RFI 2017-2021 - Aggiornamento 2018/2019
QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
Risorse disponibili al 31 dicembre 2020
88,000

FESR - PON Reti e mobilità 2014-2020
75,300
Fonte: Delibera CIPE 62/2018
RFI Spa
8,210
Fonte: Delibera CIPE 62/2018
FESR - PON Reti e mobilità 2007-2013
4,490
Fonte: Delibera CIPE 62/2018

Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2020
44,000

STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
la Delibera di approvazione CIPE del PD del 1^ lotto funzionale ha vincolato la realizzazione delle opere di attraversamento del Torrente Gornalunga alla acquisizione del N.O. del Genio Civile di Catania con il quale sono in corso gli approfondimenti tecnici - è stato consegnato un 1° Appalto di opere , mentre il 2° Appalto verrà bandito dopo il N.O. del Genio Civile- in corso d'opera si è resa necessario richiedere un aumento del costo complessivo del progetto da 81 a 88 mln di € approvato da delibera CIPE 62/2018; il PE è stato sviluppato solo in riferimento alla prima fase.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione preliminare Esterno 81.000.000,00 277.428,00 119.464,62 A.T.P. S.r.l. 10/04/2003 02/12/2005
Progettazione definitiva Interno 2.354.413,50 125.000.000,00 12/05/2011 13/04/2012
Progettazione esecutiva Esterno 88.000.000,00 1.880.511,33 1.880.511,33 italferr 12/09/2012 30/11/2016
1° lotto funzionale tratta Bicocca – Augusta - 1° sub-lotto
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
La progettazione definitiva è relativo all'intero progetto comprensivo della prima fase da Bicocca ad Augusta e della seconda fase da Augusta a Targia
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione definitiva Esterno 125.000.000,00 2.354.413,50 2.354.413,50 italferr 12/05/2011 13/04/2012
Progettazione esecutiva Esterno 34.031.080,07 1.880.511,33 1.880.511,33 italferr 18/09/2012 28/11/2014

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
RFI SpA
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura ristretta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
870 giorni
Data bando
31/03/2015
CIG/CUI
618895680D
Data aggiudicazione
07/10/2015
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
ATI FADEP CEPRINI RICCIARDELLO
Codice fiscale
06640370638
Data stipula contratto
07/10/2015
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
32.170.512,64
Importo oneri per la sicurezza
1.860.567,43
Importo complessivo a base di gara
34.031.080,07
Importo di aggiudicazione(2)
31.534.900,38
Somme a disposizione
31.534.900,38
Importo totale
63.069.800,76
% Ribasso di aggiudicazione
7,76
% Rialzo di aggiudicazione
Note

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
In corso
Data presunta inizio lavori
01/09/2015
Data effettiva inizio lavori
06/11/2015
Stato avanzamento (importo)
27.853.828,51
Stato avanzamento (percentuale)
91,40
Data presunta fine lavori
16/09/2020
Data effettiva fine lavori
Data presunta fine lavori x varianti
31/03/2021
Tempi realizzazione
in ritardo
Descrizione ritardo
lo slittamento deriva dalla necessità di includere le attività di risanamento del binario, dei tratti di linea oggetto di aumento di velocità, che si sono rese necessarie in sede di esecuzione dei lavori, ulteriori slittamento sono dovuti a nuove regole di attivazione sistemi ferroviarie dettate da ANSF, difficoltà meteo e difficoltà operative per scorte ferroviarie
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note

Varianti
Numero totale
4
Giorni proroga totali
Motivi
  • Art. 132 c. 1. lett. e) D.Lgs. 163/2006
Altri motivi
Importo
27.713.103,28
Importo oneri sicurezza
1.860.567,43
Somme a disposizione
Totale
Note
1° lotto funzionale tratta Bicocca – Augusta - 2° sub-lotto
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
L'importo della progettazione definitiva è riferito ad entrambi le fasi funzionali di progetto Bicocca Augusta e Augusta Targia. L'importo della progettazione è compreso nella scheda relativa al primo sublotto della prima fase. La progettazione è stata posta in gara nel maggio 2020 e la stessa è andata deserta, sono in corso modifiche progettuali per ulteriore gara da avviare entro il primo semestre 2021
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione definitiva Interno 125.000.000,00 12/05/2011 13/04/2012
Progettazione esecutiva Esterno 26.660.000,00 italferr 18/09/2012 30/11/2016
Velocizzazione Catania-Siracusa completamento - 2° lotto funzionale tratta Augusta-Targia
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione definitiva
Conferenza servizi
Non disponibile
Note
per tale fase del progetto non è stata sviluppata la PE e non sono stati effettuati ulteriori attività in quanto non finanziato
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione definitiva Interno 44.000.000,00 12/05/2011 13/04/2012
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
Intesa Generale Quadro tra il Governo e la Regione Siciliana del 14 ottobre 2003
PPI RFI Spa del mese di aprile 2004
Delibera CIPE 91/2004 del 20 dicembre 2004
Delibera CIPE 147/2005 del 2 dicembre 2005
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2008 dell'8 giugno 2009
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2009 del 23 dicembre 2010
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2010/2011 del 21 maggio 2012
Decreto Interministeriale n. 405 del 16 novembre 2012
Delibera CIPE 33/2013 del 19 luglio 2013
Delibera di Giunta Regione Siciliana n. 284 del 7 agosto 2013
Delibera CIPE 19/2014 del 18 aprile 2014
CdP RFI 2012-2016 dell'8 agosto 2014
Delibera CIPE 112/2015 del 23 dicembre 2015
CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2015 del 29 aprile 2016
CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2016 del 17 giugno 2016
Legge n. 225 del 1° dicembre 2016
CdP RFI 2017-2021 del 1° agosto 2017
Delibera CIPE 66/2017 del 7 agosto 2017
Autorità di regolazione dei trasporti - Parere del 30 novembre 2017
Delibera CIPE 62/2018 del 28 novembre 2018
Decreto Interministeriale n. 87 del 7 marzo 2019
CdP RFI 2017-2021, aggiornamento 2018/2019 del mese di luglio 2019
Delibera CIPE 37/2019 del 24 luglio 2019
Camera dei deputati - Atto del Governo n. 160 - Aggiornamento 2018-2019 dello schema di contratto di programma 2017-2021 - Parte investimenti tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Rete Ferroviaria Italiana SpA del 5 febbraio 2020
Autorità di regolazione dei trasporti – Parere del 26 marzo 2020
Bando GU/S S98 del 20 maggio 2020