SILOS Sistema Informativo Legge Opere Strategiche

Ferrovie

FERROVIE / Direttrice Brennero-Verona-Bologna / Tratta di valico e tratta di adduzione - Valico e accesso al Brennero / Nuovo valico del Brennero - Quota Italia

SCHEDA N. 3

| | |
Costo
  • Dati monitoraggio
  • Dati delibere CIPE o Allegati infrastrutture ai DEF
Quadro finanziario

Quadro finanziario al 31/12/2020

Localizzazione
Cup
  • I41J05000020005
SISTEMA INFRASTRUTTURALE

Ferrovie

Soggetto titolare

Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE

Descrizione

Il “Nuovo Valico del Brennero, tratta italiana (Galleria di Base)” è finalizzato al transito misto merci/viaggiatori sull’asse ferroviario del Brennero, della cui realizzazione la società Galleria di Base Brennero Brenner Basistunnel BBT SE è promotore, ai sensi dell’Accordo di Stato tra la Repubblica d’Austria e la Repubblica italiana del 30 aprile 2004. Il progetto prevede una galleria di base – che si estende per oltre 56 km, di cui 24 km in Italia e 32 km in Austria – e i relativi allacci alla linea storica in corrispondenza delle stazioni di Innsbruck (portale nord) e di Fortezza (portale sud). Per l’ambito italiano l’opera interessa i comuni di Varna, Naz-Sciaves, Fortezza, Campo di Trens, Val di Vizze e Brennero. L’opera è inclusa nella rete transeuropea dei trasporti (TEN-T) e fa parte del corridoio europeo Scandinavia-Mediterraneo.

Delibere CIPE e/o ordinanze attuative

89/2004
71/2009
83/2010
22/2009
28/2013
5/2013 (ricusata dalla CC)
44/2015
17/2016
60/2016

Dati storici

1989
Il 16 aprile viene approvato lo Studio di fattibilità per la Galleria ferroviaria di base del Brennero commissionato dai Ministri dei Trasporti di Italia, Austria e Germania in considerazione del traffico attraverso le Alpi, ed integrato nel 1993 con ulteriori studi riguardanti l’intero asse Monaco-Verona.
1994
Con il memorandum di Montreux, i Ministri dei Trasporti dei tre Paesi si impegnano alla realizzazione del potenziamento ferroviario dell’asse Monaco-Verona, con un tracciato che verrà inserito nei rispettivi piani nazionali dei trasporti.
Con il memorandum di Bruxelles aderisce all’accordo di Montreaux anche la Commissione europea per i trasporti, dando avvio alla costituzione di una Commissione trilaterale, costituita da rappresentanti dei tre Ministeri, dalla Commissione Europea e dalle Ferrovie interessate.
A seguito dei vertici del Consiglio europeo, il collegamento Monaco-Verona viene incluso nella TEN-T e compreso tra i 14 progetti prioritari.
1999
I Ministri dei Trasporti italiano e austriaco confermano la volontà di avviare le progettazioni per la realizzazione della Galleria di base del Brennero, costituendo tra le imprese ferroviarie incaricate dell’esecuzione delle progettazioni, il GEIE BBT, come proposto dalla Commissione trilaterale.
2001

La delibera CIPE n. 121 include, nel “Sistema Valichi”, la voce “Valico del Brennero” con un costo di 2.582,3 Meuro.


2003
Il Governo italiano e quello austriaco firmano una dichiarazione congiunta per la prosecuzione del progetto.
Il soggetto aggiudicatore invia il progetto ai Ministeri dei trasporti, dell’ambiente e dei beni culturali, alla Provincia di Bolzano e agli enti interferenti.
Con il memorandum del 10 settembre i Governi italiano e austriaco danno avvio alla fase II per pervenire ad un progetto con tutte le autorizzazioni necessarie all’avvio dell’opera.
La Provincia di Bolzano esprime parere favorevole con prescrizioni in materia di VIA, allegando il parere positivo, con osservazioni, del Comitato VIA.
Il CIPE, con delibera n. 103, include il progetto del tunnel di base tra i “nuovi progetti di Legge Obiettivo”.
La Provincia di Bolzano approva le modifiche ai piani urbanistici comunali delle zone interessate.
2004
L’intervento è compreso nell’Intesa Generale Quadro tra Governo e Provincia di Bolzano del 13 febbraio.
Il collegamento Monaco-Verona viene esteso da Berlino a Palermo.
Il 30 aprile viene siglato, a Vienna, un “Accordo tra la Repubblica italiana e la Repubblica d’Austria per la realizzazione di un tunnel ferroviario di base sull’asse del Brennero” (ratificato con la legge n. 115/2006). L’accordo definisce le fasi della realizzazione della parte comune della nuova linea ferroviaria fino alla messa in esercizio, regolando le condizioni generali della concessione di diritto ferroviario e gli aspetti finanziari del progetto. Esso prevede, inoltre, la trasformazione del GEIE in S.p.A europea, che assume le funzioni di promotore e alla quale spetterà di sviluppare il modello di finanziamento e le modalità di realizzazione dell’opera attraverso l’istituzione di una Commissione intergovernativa (CIG) che formulerà proposte ai due Governi sulle attività successive alla fase II.
Il Ministero per i beni culturali esprime parere favorevole con prescrizioni.
Il Ministero dell’ambiente esprime parere favorevole con prescrizioni e raccomandazioni sulla VIA.
Il MIT trasmette la relazione istruttoria sulla Galleria di base del Brennero proponendo l’approvazione del progetto preliminare con prescrizioni, e il finanziamento di 45 Meuro per le attività di studi e indagini connesse con il progetto definitivo.
La società GEIE BBT, soggetto aggiudicatore, viene trasformata in S.p.A. europea (BBT SE) e diventa competente sulle funzioni inerenti la progettazione precedentemente svolte da RFI per la parte italiana.
Il CIPE, con delibera n. 89, approva, con prescrizioni, il progetto preliminare della Galleria di base, assegnando all’opera un finanziamento di 45 Meuro (pari al 50% del costo stimato nella dichiarazione congiunta del 1° aprile 2003) per le attività di fase II, relative: alla progettazione definitiva, all’attività di studi e indagini, al modello di finanziamento e di concessione e alle altre attività di supporto alla trasformazione giuridica della GEIE BBT. Il costo della tratta italiana è quantificato in 2.200 Meuro ai quali vanno aggiunti 300 Meuro per l’ottemperanza alle prescrizioni concernenti la tratta italiana e comportanti incrementi di costi e 50 Meuro per compensazioni ambientali come da richiesta della Commissione VIA.
Per la copertura finanziaria del costo dell’intervento complessivo, l’accordo del 30 aprile prevede che le parti richiedano la concessione delle sovvenzioni comunitarie nella misura massima consentita e che, per il residuo finanziamento, si faccia ricorso a mezzi privati nell’ambito di modelli di partenariato pubblico-privato (PPP). La realizzazione è prevista entro 9 anni con messa in esercizio prevista per il 2016.
2005
Il 15 marzo viene creata la Commissione Intergovernativa (CIG).
2006
Il 7 marzo viene costituita la società italiana Tunnel Ferroviario del Brennero–Finanziaria di Partecipazione (TFB)“, che detiene la quota di partecipazione italiana del 50% presso la BBT SE della quale sono socie: RFI con l’82,796%, le Province di Bolzano e Trento con il 6,058% ciascuna e la Provincia di Verona per il 5,088%.
2007
Il 22 maggio si costituisce la “Brenner Corridor Platform” in collaborazione con la BBT SE e il coinvolgimento dei Ministri di Germania, Austria ed Italia, nonché dei rappresentanti di Baviera, Tirolo, Alto Adige, Trentino e Verona e dei tre operatori ferroviari DB, ÖBB con la BEG ed RFI
Il 4 giugno viene sottoscritto il Protocollo d’intesa della Giunta della Provincia di Bolzano sulle misure di accompagnamento relative ai trasporti e sulla Galleria di base del Brennero
Il 10 luglio viene siglato il Protocollo d’intesa dei Ministri delle Infrastrutture italo-austriaco.
Il 20 agosto iniziano i lavori di costruzione del primo tratto del cunicolo esplorativo tra Aica e Mules.
2008
Il 19 febbraio il Parlamento europeo co-finanzia la Galleria per 902 Meuro entro il 2013.
Il 31 marzo viene presentato al MIT il progetto definitivo.
La Provincia di Bolzano esprime parere favorevole sul progetto definitivo.
La CdS valuta positivamente la variante proposta e si conclude con esito positivo.
Il Ministero dell’ambiente comunica gli esiti della VIA e della VAS anche con riferimento alla variante migliorativa.
La Corte dei Conti, nell’adunanza del 13 novembre, ricusa la delibera CIPE n. 32/2008 sull’approvazione del progetto preliminare della Galleria di base del Brennero, in quanto priva “dell’indicazione delle forme e fonti di finanziamento per la copertura della spesa con precisione e dettaglio”.
2009

Il CIPE, con delibera n. 22, raccomanda il rispetto dei tempi previsti in sede comunitaria ai fini dei contributi comunitari del Programma TEN-T già assegnati e prende atto che, sul lato italiano, è in corso di realizzazione il cunicolo esplorativo, il cui avanzamento ha raggiunto il 35% rispetto ad una lunghezza totale di 10,4 km.
Il 18 maggio viene siglato il Memorandum d’intesa tra Italia, Germania e Austria per la realizzazione del Tunnel del Brennero. L'intesa affida il coordinamento del Corridoio 1 alla Brenner Corridor Platform (Bcp), società in cui sono rappresentati anche i 3 Stati membri, i gestori delle reti ferroviarie, le imprese di trasporto, le autostrade e la Commissione europea. Il Memorandum prevede l’avvio della progettazione dettagliata delle linee di accesso Sud al Brennero entro il 2012 ed entro il 2014 l'avvio dei lavori della Galleria di base, la cui conclusione è prevista entro il 2022. I finanziamenti europei e degli Stati membri possono essere integrati anche i ricavi derivanti dagli extrapedaggi autostradali.
Il MIT, con note 21 luglio n. 30179, 23 luglio n. 30513 e 30 luglio n. 31719, chiede al CIPE l’iscrizione all’ordine del giorno della prima seduta utile dell’“asse ferroviario Monaco – Verona galleria di base del Brennero” trasmettendone la documentazione istruttoria e successivi aggiornamenti.
Il CIPE, con delibera n. 71 del  31 luglio, approva il progetto definitivo della galleria di base del Brennero, con un costo per la parte italiana pari a 3.575 Meuro. Rispetto al finanziamento, risultano disponibili risorse pari a 712,3 Meuro, mentre per la copertura finanziaria del fabbisogno residuo, pari a 2.862,7 Meuro, si ipotizza il ricorso:
-a finanziamenti comunitari TEN-T da inserire nei piani di cofinanziamento europeo successivi al 2013 per circa 500 Meuro;
-ad accantonamenti della Società Autostrade del Brennero per 400 Meuro;
-al PPP per 400 Meuro;
-a proventi di tassazione sul traffico della Autostrada A22 per 233 Meuro;
-ad un contributo pubblico di 1.329,7 Meuro disposto secondo modalità compatibili con i vincoli di finanza pubblica.
Rispetto al cronoprogramma si prevede la conclusione degli interventi già in atto, relativi all’intero sistema dei cunicoli, per il 2013 e l’esecuzione delle opere principali a partire dal 2010, con conclusione entro il 2021. Successivamente è’ previsto un anno per la messa in esercizio.
Con DPCM del 5 agosto il Dott. Mauro Fabris è nominato Commissario straordinario per le opere di accesso al tunnel del Brennero, compresa la realizzazione della galleria di base.
L’11 novembre, a Mules, nei pressi di Bressanone, vengono terminati gli scavi del primo cunicolo.
Il 18 novembre, nell’audizione presso la Commissione VIII Ambiente della Camera dei Deputati, il Commissario Straordinario relaziona sullo stato di avanzamento delle opere ed ipotizza la copertura del finanziamento attraverso prestiti BEI e Cassa Depositi e Prestiti.
Il cronoprogramma delle prossime fasi, al 14 dicembre, sulla base delle informazioni riferite dalla società Galleria di Base Brennero Brenner Basistunnel BBT SE, è il seguente:
- in corso la predisposizione della documentazione di appalto per l’affidamento della progettazione esecutiva;
- ott. 2010- dic. 2011, redazione ed approvazione della progettazione esecutiva;
- prima metà del 2012, inizio dei lavori di costruzione;
- seconda metà 2021, ultimazione lavori;
- 2022, collaudo;
- prima metà del 2023, messa in esercizio
Il costo complessivo stimato dell’opera è pari a 7,15 miliardi di euro per l’intera Galleria di Base, compreso il lato Austria, di cui 3,6 miliardi di euro (50%) per la parte italiana.


2010
Il CIPE, con delibera n. 27 del 13 maggio, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2009 del CdP RFI 2007-2011.
L’art. 46 (concessioni autostradali) del D.L. 31 maggio 2010, n. 78 prevede che ANAS Spa entro il 30 settembre 2010 pubblichi il bando di gara per l'affidamento della concessione di costruzione e gestione dell'autostrada del Brennero e che la stessa società sia concessionaria anche per la realizzazione dei collegamenti ferroviari e delle infrastrutture connesse fino al nodo stazione di Verona.
La Corte dei Conti, con deliberazione n. 18/2010/G del 2 luglio, approva la relazione conclusiva sull’intervento “Quadruplicamento della linea ferroviaria Verona-Fortezza lotti 1 e 2 e 4”. La Corte concorda con il Commissario straordinario sulla “obiettiva concorrenza, almeno dalla entrata in vigore del D.L. n. 78/10, della galleria di base in senso stretto e della linea sud in relazione alla compartecipazione sul finanziamento incrociato”, pur evidenziando la provvisorietà della stima delle somme accantonate e i criteri di riparto della stessa tra opere della Galleria di base e della linea Fortezza-Verona”. Si sottolinea inoltre il rischio di definanziamento da parte della UE.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DFP 2011-2013 l’opera "Valico ferroviario del Brennero è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche – Aggiornamento 2010”; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013 ”; “5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2010”.
Il 27 ottobre la Commissione Europea rinnova le garanzie di finanziamento per la Galleria di Base del Brennero fino al 2015, a condizione che entro il 2011 venga garantito l’avvio dei progetti parziali ancora in sospeso sul lato italiano. Per i lavori sono previsti fondi di finanziamento pari a 592, 62 Meuro, per studi progettuali ulteriori 193,35 Meuro.
Ad ottobre risultano operativi i cantieri dei seguenti cunicoli esplorativi: Ahretal, Aica, Mules e Gola del torrente Sill.
Nella seduta del 4 novembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'accordo sull'Allegato Infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n.83 del 18 novembre, prende atto che il costo complessivo dell'opera, adeguato all'inflazione, è pari a 8.280 Meuro, di cui 4.140 relativi alla parte italiana. La disponibilità finanziaria, pari a 728 Meuro consente di coprire i costi della quota italiana relativi sia alla fase II/IIA (Studi), per 260 Meuro, sia alla realizzazione del primo lotto costruttivo (opere civili connesse agli imbocchi), del costo di 280 Meuro. Il CIPE autorizza l’avvio della realizzazione del 1° lotto costruttivo del progetto definitivo della galleria di base del Brennero, del costo complessivo di 560 Meuro, di cui 280 a carico dell'Italia.
La Giunta provinciale della Provincia Autonoma di Bolzano approva, il 6 dicembre, la relazione sulla VIA del progetto esecutivo del cunicolo esplorativo del tunnel di base del Brennero: si tratta del secondo lotto di lavori, riguardante le opere propedeutiche a Mules in alta val d’Isarco.
Nel CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2009, sottoscritto il 23 dicembre, l'intervento: "Nuovo Valico del Brennero - quota italiana" è compreso nella TABELLA A1, Investimenti realizzati per lotti costruttivi non funzionali, con un “Costo a Vita Intera” di 3.575 Meuro, di cui 106 contabilizzati al 2009, e una copertura finanziaria di 728 Meuro.
Aprile 2011

Il 18 aprile ad Innsbruck si celebra l’avvio della fase realizzativa delle opere principali della Galleria di Base del Brennero.
Nell’Allegato Infrastrutture alla DEF 2011 l’opera "Valico ferroviario del Brennero" è riportata nelle tabelle: “1: Programma delle Infrastrutture Strategiche - Aggiornamento aprile 2011” ; “2: Programma Infrastrutture Strategiche - Opere da avviare entro il 2013 ” ;“5: Stato attuativo dei progetti approvati dal CIPE 2002-2011 (marzo)”.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2011, non risultano avviati i lavori di fase III, ovvero la costruzione della galleria di base, mentre risultano ultimati i lavori relativi al cunicolo esplorativo di Aica, alla discenderia di Mules e alla galleria di Unterplattner ed in gara quelli relativi alla realizzazione del cunicolo esplorativo nel tratto di attraversamento della linea Periadriatica nonchè alla esecuzione delle opere propedeutiche alla realizzazione delle opere principali in corrispondenza della finestra di Mules nei comuni di Campo di Trens, Fortezza, Naz-Sciaves e Varna in provincia di Bolzano.


Dicembre 2011

Nell'Allegato Infrastrutture 2012-2014 (aggiornamento settembre 2011) l'opera è inserita nelle stesse tabelle di aprile. E' inoltre presente nella tabella D:"Elenco opere confermate: legge 111/2011, art.32, comma 7".
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2011, l'opera "Potenziamento asse ferroviario Monaco-Verona: galleria di base del Brennero (tratta italiana)" risulta suddivisa nei seguenti interventi/lotti:
-Studi e opere geognostiche (cunicolo esplorativo)
     Scavo cunicolo Aica-Mules
     Scavo cunicolo esplorativo tratta Innsbruck -Ahrental
     Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf -Lotto 1
     Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (1 di 2)
     Altri costi di investimento
-1° lotto costruttivo - Opere civili connesse agli imbocchi
     Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (2 di 2)
     Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf -Lotto 2
     Scavo galleria finestra di Ampass
     Realizzazione cunicolo di soccorso circonv. Innsbruck
     Altri costi di investimento
-2° lotto costruttivo - Opere civili gallerie principali
-3° lotto costruttivo - Attrezzaggio tecnologico
Alla data di monitoraggio risultano in corso di realizzazione tutti i lotti riuniti nell'intervento "Studi e opere geognostiche (cunicolo esplorativo)" e  tre lotti dell'intervento "1° lotto costruttivo - Opere civili connesse agli imbocchi" (Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (2 di 2), Scavo galleria finestra di Ampass e Altri costi di investimento), mentre si è in attesa del progetto esecutivo per i restanti lotti. 


Settembre 2012

L'opera è riportata nell'Allegato Infrastrutture-Rapporto intermedio di aprile 2012: allegato 1, opere confermate; allegato 5, quadro riepilogativo degli interventi del PIS.
Nel CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2010/2011, sottoscritto il 21 maggio 2012, l'opera "Nuovo Valico del Brennero - quota italiana", è riportata tra i progetti realizzati per lotti costruttivi non funzionali (tabella A1), con un “Costo a Vita Intera” di 4.140 Meuro, di cui 728 disponibili (118 contabilizzati al 2010).
L'opera, suddivisa in 4 interventi, è riportata nel 10° Allegato Infrastrutture al DEF 2012 (aggiornamento di settembre 2012): Tabella 0, Programma Infrastrutture Strategiche; Tabella 1, Opere in realizzazione e/o completate del PIS;documenti uno e due "due diligence".
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 30 settembre 2012, per l'opera "Potenziamento asse ferroviario Monaco-Verona: galleria di base del Brennero (tratta italiana)" risulta il seguente avanzamento:
-Studi e opere geognostiche (cunicolo esplorativo)
     Scavo cunicolo Aica-Mules - Lavori conclusi
     Scavo cunicolo esplorativo tratta Innsbruck -Ahrental- Lavori in corso 
     Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf -Lotto 1 - Lavori conclusi
     Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (1 di 2) - Lavori in corso 
     Altri costi di investimento
-1° lotto costruttivo - Opere civili connesse agli imbocchi
     Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (2 di 2) - Lavori in corso 
     Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf -Lotto 2 - Lavori conclusi
     Scavo galleria finestra di Ampass - Lavori in corso
     Realizzazione cunicolo di soccorso circonv. Innsbruck -
     Altri costi di investimento
-2° lotto costruttivo - Opere civili gallerie principali - Progetto definitivo
-3° lotto costruttivo - Attrezzaggio tecnologico- Progetto definitivo.


Dicembre 2012

La Commissione europea, con propria Decisione C(2012) 8560 del 19 novembre 2012 modifica la precedente Decisione C(2008) 7723 del 5 dicembre 2008, concernente la concessione alla Repubblica d’Austria e alla Repubblica italiana di un contributo finanziario dell'Unione Europea relativo al progetto di interesse comune “Progetto prioritario TEN n. 1 — Galleria di base del Brennero — Lavori” per la realizzazione della “Azione” relativa ad una serie di attività, comprese tra il 2010 e il 2015, della c.d. “fase 3” dello scavo delle canne principali della Galleria di base del Brennero.
Nella seduta del 6 dicembre la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2012 – 10° Allegato infrastrutture.
Il CIPE, con delibera n. 136 del 21 dicembre, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture al DEF 2012.
La legge 24 dicembre 2012, n. 228 (legge di stabilità 2013), all’art. 1, comma 176, ha autorizzato, per il finanziamento degli investimenti relativi alla rete infrastrutturale ferroviaria nazionale, la spesa di 600 Meuro per l’anno 2013 e di 50 Meuro per ciascuno degli anni 2014 e 2015, da destinare prioritariamente alle esigenze connesse alla prosecuzione dei lavori relativi a opere in corso di realizzazione ai sensi del sopra citato art. 2, commi da 232 a 234, della legge n. 191/2009.


Giugno 2013

Il CIPE, nella seduta del 18 febbraio, con delibera n.  5, individua una nuova suddivisione dell’opera in esame in quattro lotti costruttivi; autorizza l’avvio alla realizzazione del 2° lotto costruttivo dell’opera del valore complessivo di 638 Meuro per la parte italiana; dispone a favore di RFI SpA l’assegnazione di 638 Meuro per la realizzazione del 2° lotto costruttivo e 24,25 Meuro per il completamento della copertura finanziaria del 1° lotto costruttivo. Tale delibera è stata oggetto di rilievo da parte della Corte dei Conti e il MIT, in data 27 maggio, ne ha richiesto il ritiro.
L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013: Tabella 1 - Le opere in realizzazione del Programma Infrastrutture Strategiche nel perimetro del deliberato CIPE il patrimonio infrastrutturale consolidato.
Il CIPE, con delibera n. 28 sostitutiva della delibera n. 5/2013, modifica il soggetto destinatario delle risorse assegnate con la delibera n. 89/2004 da BBT SE a RFI SpA; individua una nuova articolazione dei lotti costruttivi sostitutiva di quella individuata con delibera 83/2010; dispone l’assegnazione, a valere sulle risorse autorizzate dall’art. 1, comma 176, della legge n. 228/2012 (legge di stabilità 2013) di 24,250 Meuro per il completamento della copertura finanziaria del 1° lotto costruttivo e di 297,263 Meuro per la copertura finanziaria del nuovo 2° lotto costruttivo; autorizza l’avvio della realizzazione del 2° lotto costruttivo  del costo di euro 297,263 Meuro; conferma l’impegno programmatico a finanziare l’intera opera per la parte di competenza italiana, entro il limite di spesa di 4.865 Meuro, per un importo residuo da finanziare a carico dello Stato di 4.027,74 Meuro.
L’articolo 7-ter, comma 2, del D.L. 43/2013, per il finanziamento degli investimenti relativi alla rete infrastrutturale ferroviaria nazionale, autorizza la spesa di 120 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2015 al 2024, da attribuire con delibera del CIPE con priorità per la prosecuzione dei lavori relativi al Terzo Valico dei Giovi e per il quadruplicamento della linea Fortezza-Verona di accesso sud alla galleria di base del Brennero.


Ottobre 2013

Il CIPE, con delibera n. 40/2013, assegna risorse per il finanziamento degli investimenti relativi alla rete infrastrutturale ferroviaria nazionale, autorizzate ai sensi dell’articolo 7-ter, comma 2, del decreto legge n. 43/2013. In particolare 70 Meuro sono attribuiti programmaticamente a RFI Spa per la realizzazione dell'intervento Linea ferroviaria Fortezza – Verona, Circonvallazione di Trento. L'attribuzione definitiva di tali risorse resta subordinata alla sottoposizione al CIPE, entro il 31 dicembre 2014, del progetto preliminare o definitivo dell'intervento. Qualora la proposta non sia presentata nei termini, le relative risorse saranno destinate ad altre opere da realizzare per lotti costruttivi, coerentemente con le finalità di cui all'art. 2, commi 232 e ss., della legge n. 191/2009.
L'opera è riportata nell’XI Allegato Infrastrutture al DEF 2013 (aggiornamento di settembre 2013), Tabelle: 0 - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS) Avanzamento complessivo articolata in 6 lotti (studi e opere geognostiche, 1°, 2°, 3°, 4° e 5° lotto costruttivo); 1A - Programma Infrastrutture Strategiche (PIS)  - Perimetro interventi deliberati dal CIPE (2002-2013 settembre) Opere in fase di realizzazione, articolata in 3 lotti (studi e opere geognostiche, 1° e 2° lotto costruttivo).
In data 1° ottobre 2013 BBT SE pubblica sulla GUUE il bando di gara per l’affidamento dell’appalto integrato per la progettazione e l'esecuzione del lotto di costruzione sottoattraversamento Isarco, dell’importo di 365.296.665 euro.
Dalla rilevazione dell’AVCP sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2013, per l'opera "Potenziamento asse ferroviario Monaco-Verona: galleria di base del Brennero (tratta italiana)" risulta il seguente avanzamento:
-Studi e opere geognostiche (cunicolo esplorativo);
     Scavo cunicolo Aica-Mules - Lavori conclusi (2011);
     Scavo cunicolo esplorativo tratta Innsbruck -Ahrental- Lavori in corso (2013);
     Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf -Lotto 1 - Lavori conclusi (2012);
     Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (1 di 2) - Lavori in corso (2014);
-1° lotto costruttivo - Opere civili connesse agli imbocchi;
     Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (2 di 2) - Lavori in corso (2014);
     Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf - Lotto 2 (maggio 2013 bando di gara);
     Scavo galleria finestra di Ampass - Lavori in corso (2013); 
     Realizzazione cunicolo di soccorso circonv. Innsbruck;
-2° lotto costruttivo - Interconnessioni in Austria, sottoattraversamento del fiume Isarco e prosecuzione cunicolo lato Austria - Progetto definitivo;
-3° lotto costruttivo - Completamento cunicolo lato Italia - Progetto definitivo;
-4° lotto costruttivo - Completamento cunicolo e gallerie di linea  - Progetto definitivo;
-5° lotto costruttivo - Attrezzaggio tecnologico - Progetto definitivo.


Giugno 2014

L’opera è inclusa nella rete transeuropea dei trasporti (TEN-T) e fa parte del corridoio europeo Scandinavia-Mediterraneo di cui al regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio n. 1315/2013 dell’11 dicembre 2013 sugli orientamenti dell'Unione per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti e che abroga la decisione n. 661/2010/UE.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014, Tabelle: III.1-2 Corridoio Helsinki La Valletta; A.1-1 Tabella 0 - Avanzamento Programma Infrastrutture Strategiche, articolata in 6 interventi (studi e opere geognostiche, 1°, 2°, 3°, 4° e 5° lotto costruttivo).
Nella seduta del 16 aprile la Conferenza unificata di cui all'articolo 8 del D.lgs. 281/97 sancisce l'intesa sul Programma delle infrastrutture strategiche allegato alla Nota di aggiornamento del DEF 2013 – 11° Allegato infrastrutture.


Dicembre 2014

Il 7 luglio 2014 BBT SE aggiudica l’appalto per la progettazione e l'esecuzione del lotto di costruzione sottoattraversamento Isarco all’ATI composta dalle imprese Salini Impregilo SpA, C.C.C. Consorzio Cooperative Costruzioni, Collini Lavori SpA, Strabag AG.
Il CIPE, con delibera n. 26 del 1° agosto 2014, esprime parere favorevole sull'Allegato Infrastrutture alla Nota di aggiornamento del DEF 2013.
Nel CdP RFI 2012-2016, sottoscritto tra il MIT e RFI Spa l’8 agosto 2014, l’opera “Nuovo valico del Brennero” è riportata nella Tabella B – Investimenti realizzati per lotti costruttivi, con un costo di 4.865 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 888 Meuro (563 Meuro risorse MEF, 45 Meuro risorse MIT, 257 Meuro risorse UE e 24 Meuro risorse Enti locali e altro) e un fabbisogno di 3.977 Meuro.
L’art. 3, commi 1 e 1 bis, del decreto-legge 1° settembre 2014, n. 133, convertito con modificazioni dalla legge 11 novembre 2014, n. 164, per consentire nell'anno 2014 la continuità dei cantieri in corso ovvero il perfezionamento degli atti contrattuali finalizzati all'avvio dei lavori, incrementa il Fondo "sblocca cantieri" di cui all'art. 18, comma 1, del decreto-legge n. 69/2013, con la seguente articolazione temporale: 26 Meuro per il 2014; 231 Meuro per il 2015; 159 Meuro per il 2016; 1.073 Meuro per il 2017; 2.066 Meuro nel 2018; 148 Meuro per ciascuno degli anni 2019 e 2020 (comma 1). Il fondo è altresì incrementato, per un importo pari a 39 Meuro, mediante utilizzo delle disponibilità, iscritte in conto residui, derivanti dalle revoche indicate nella norma. Il “nuovo tunnel del Brennero” fa parte degli interventi appaltabili entro il 30 aprile 2015 e cantierabili entro il 31 agosto 2015 da finanziare ai sensi del comma 2 con decreti del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, da emanarsi entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto. Le risorse destinate all’opera, come riportato nella relazione tecnica del disegno di legge di conversione del decreto, e precisamente nella tabella “Stima indicativa dei fabbisogni per ciascuna opera”, ammontano a 270 Meuro.
L'opera è riportata nel XII Allegato Infrastrutture al DEF 2014 (aggiornamento di settembre 2014): Tabella 0 – Stato dell’arte e degli avanzamenti del Programma Infrastrutture Strategiche, articolata in 6 interventi (studi e opere geognostiche, 1°, 2°, 3°, 4° e 5° lotto costruttivo); Tabella 0.1 Il consolidato: le opere in realizzazione (studi e opere geognostiche, 1° e 2° lotto costruttivo); Tabella 0.1 Il programmatico: le opere in progettazione (3°, 4° e 5° lotto costruttivo).
La legge n. 190 del 2014 (legge di stabilità 2015), all’art. 1, comma 230, prevede specifiche modalità per l’approvazione, da parte del CIPE, dei progetti inclusi nel programma di investimento “sviluppo investimenti grandi infrastrutture” per garantire la continuità dei lavori delle tratte Brescia-Verona-Padova della linea ferroviaria alta velocità/alta capacità (AV/AC) Milano-Venezia, della tratta terzo valico dei Giovi della linea AV/AC Milano-Genova, delle tratte del nuovo tunnel ferroviario del Brennero. Nella Tabella E (cap. 7122/MEF) invece sono indicate le risorse destinate al rifinanziamento degli interventi inseriti nei Contratti di Programma RFI di cui all’art. 1, comma 176, della legge n. 228/2012 (legge di stabilità 2013), pari a 570 Meuro per il quadriennio 2015-2018.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2014, per l'opera "Potenziamento asse ferroviario Monaco-Verona: galleria di base del Brennero (tratta italiana)" risulta il seguente avanzamento:
- Studi e opere geognostiche (cunicolo esplorativo)
  Scavo cunicolo Aica-Mules - Lavori conclusi (2011);
  Scavo cunicolo esplorativo tratta Innsbruck -Ahrental- Lavori conclusi (2013);
  Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf -Lotto 1 - Lavori conclusi (2012);
  Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (1 di 2) - Lavori in corso (2015);

- 1° lotto costruttivo - Opere civili connesse agli imbocchi
  Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (2 di 2) - Lavori in corso (2015); 
  Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf - Lotto 2 - Lavori in corso (2017);
  Scavo galleria finestra di Ampass - Lavori conclusi (2013);
  Realizzazione cunicolo di soccorso circonv. Innsbruck – Lavori in corso (2017);

- 2° lotto costruttivo - Interconnessioni in Austria, sottoattraversamento del fiume Isarco e prosecuzione cunicolo lato Austria - Contratto aggiudicato (ottobre 2014);
- 3° lotto costruttivo - Completamento cunicolo lato Italia - Progetto definitivo;
- 4° lotto costruttivo - Completamento cunicolo e gallerie di linea - Progetto definitivo;
- 5° lotto costruttivo - Attrezzaggio tecnologico - Progetto definitivo.


Marzo 2016

Con decreto interministeriale n. 82 del 4 marzo 2015 sono assegnati 270 Meuro per la continuità degli interventi del nuovo tunnel del Brennero a condizione che BBT SE, previa autorizzazione del CIPE all’avvio dei lavori del terzo lotto costruttivo, pubblichi il bando di gara dei lavori sulla GUUE e predisponga le infrastrutture di cantiere necessarie.
L'opera è riportata nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2015 (aprile e novembre 2015), Allegato 3 Opere prioritarie del Programma Infrastrutture Strategiche.
Il CIPE, con delibera n. 44 del 29 aprile 2015, autorizza la realizzazione del 3° lotto costruttivo del costo di 920 Meuro. Per la copertura finanziaria a carico dell’Italia del 3° lotto costruttivo assegna a RFI SpA: 570 Meuro, a valere sulle risorse autorizzate dall’art. 1, comma 176, della legge n. 228/2012 (legge di stabilità 2013) per il finanziamento degli investimenti relativi alla rete infrastrutturale ferroviaria nazionale, con finalizzazione prioritaria alle esigenze connesse alla prosecuzione dei lavori relativi a opere in corso di realizzazione per lotti costruttivi, come rifinanziate dalla legge n. 190/2014 (legge di stabilità 2015), tabella E, voce «Rifinanziamento legge di stabilità n. 228 del 2012, art. 1, comma 176: contratti Programma RFI, cap. 7122/MEF; 270 Meuro, a valere sulle risorse di cui all’art. 3, comma 2, lettera c) del decreto-legge n. 133/2014, destinati alla “Galleria di base del Brennero” con il decreto interministeriale 4 marzo 2015, n. 82. Il CIPE, inoltre, individua una nuova articolazione della galleria di base del Brennero in 6 lotti e conferma l’impegno programmatico a finanziare l’intera opera, per la parte di competenza italiana, entro il limite di spesa di 4.400 Meuro, per un importo residuo da finanziare a carico dello Stato di 2.642,72 Meuro.
BBT SE pubblica sulla GUUE sia l’avviso indicativo periodico, il 5 maggio 2015, che il bando di gara, il 4 agosto 2015, per la realizzazione del lotto di costruzione Mules 2-3, che costituisce la sezione di maggior rilievo del versante italiano della Galleria di Base del Brennero, dell’importo di 1.373.077.447,44 euro.
Con decreto interministeriale n. 158 del 18 maggio 2015 è approvato il CdP RFI 2012-2016 parte investimenti, sottoscritto in data 8 agosto 2014 tra RFI SpA e il MIT.
In data 10 luglio 2015, il Parlamento Europeo approva il piano investimenti infrastrutturali CEF (Connecting Europe Facility) della Commissione Europea dell’importo complessivo di 13 miliardi di euro, di cui 1,18 miliardi di euro destinati alla realizzazione della Galleria di Base del Brennero. L’Unione Europea, nel periodo compreso tra il 2015 e il 2020, si farà carico del 50% dei costi di costruzione del cunicolo esplorativo e del 40% per la realizzazione delle gallerie principali.
L'articolo 9 del decreto legge n. 185 del 2015 ha modificato l'articolo 3 del decreto legge n. 133 del 2014 introducendo un comma 3-bis ai sensi del quale, ai fini della revoca dei finanziamenti, le condizioni di appaltabilità e di cantierabilità si realizzano quando i relativi adempimenti, previsti dai decreti interministeriali di cui al comma 2, sono compiuti entro il 31 dicembre dell'anno dell'effettiva disponibilità delle risorse necessarie ai fini rispettivamente corrispondenti.
Il CIPE, con delibera n. 112 del 23 dicembre 2015, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2015 del CdP RFI 2012-2016 parte investimenti.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 marzo 2016, risulta il seguente avanzamento:
Studi e opere geognostiche (cunicolo esplorativo)
- Scavo cunicolo Aica-Mules - Lavori conclusi (2011);
- Scavo cunicolo esplorativo tratta Innsbruck -Ahrental- Lavori conclusi (2013);
- Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf -Lotto 1 - Lavori conclusi (2012);
- Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (1 di 2) - Lavori conclusi (2015);
1° lotto costruttivo - Opere civili connesse agli imbocchi
- Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (2 di 2) - Lavori conclusi (2015);
- Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf - Lotto 2 - Lavori in corso (2017);
- Scavo galleria finestra di Ampass - Lavori conclusi (2013).


Dicembre 2016

L'opera Brennero (parte italiana) è riportata nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2016, Appendice - Stato avanzamento delle 25 opere del PIS.
Nel CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2015, sottoscritto il 29 aprile 2016, l’opera “Nuovo valico del Brennero” è riportata nella Tabella B – Investimenti realizzati per lotti costruttivi, con un costo di 4.400 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 1.757 Meuro (1.133 Meuro da risorse MEF, 315 Meuro da risorse MIT, 257 Meuro da risorse UE e 52 Meuro da risorse Enti locali e altro) e un fabbisogno di 2.643 Meuro di cui 680 Meuro quale impegno programmatico per il 2016.
Il CIPE, con delibera n. 17 del 1° maggio 2016, individua una nuova articolazione dei lotti costruttivi, sostitutiva di quella da ultimo individuata con delibera 44/2015; assegna a RFI SpA le risorse per l’intera copertura finanziaria del 4° lotto costruttivo; autorizza l’avvio della realizzazione del 4° lotto costruttivo del costo di 1.250 Meuro a carico dell’Italia; conferma l’impegno programmatico a finanziare l’intera opera per la parte di competenza italiana, entro il limite di spesa di 4.400 Meuro, per un importo residuo da finanziare a carico dello Stato di 1.371 Meuro.
Il CIPE, nella seduta del 10 agosto 2016, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento 2016 del CdP RFI 2012-2016 parte investimenti.
Nel CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2016, sottoscritto il 17 giugno 2016 e approvato con legge 1 dicembre 2016, n. 225, l’opera “Nuovo valico del Brennero” è riportata nella Tabella B – Investimenti realizzati per lotti costruttivi, con un costo di 4.400 Meuro, una copertura finanziaria complessiva di 3.029 Meuro (1.814 Meuro da risorse MEF, 315 Meuro da risorse MIT, 848 Meuro da risorse UE e 52 Meuro da risorse Enti locali e altro) e un fabbisogno di 1.371 Meuro di cui 455 Meuro quale impegno programmatico per il 2017. La stessa opera è riportata nelle Tabelle “Variazioni intervenute alle risorse finanziarie dei programmi/progetti di investimento rispetto al precedente Atto Contrattuale” con 1.271 Meuro di risorse aggiuntive.
Il CIPE, con delibera n. 60 del 1° dicembre 2016, dispone la proroga di due anni del termine precedentemente fissato per l’adozione dei decreti di esproprio di cui alla dichiarazione di pubblica utilità dell’intervento, apposta con delibera n. 71/2009.
L’articolo 10, comma 1, del decreto legge n. 193 del 2016 prevede, tra l’altro, che l’aggiornamento 2016 del CdP  2012-2016 parte investimenti, sul  quale  il  CIPE nella seduta del 10 agosto 2016  si  è  espresso  favorevolmente,  è aggiornato con le disponibilità previste dalla norma ai fini della sua approvazione.
Il 10 dicembre 2016 BBT SE pubblica sulla GUUE il bando di gara per la realizzazione del lotto costruttivo Pfons Brennero, da eseguirsi sul territorio austriaco della Galleria di Base del Brennero, dell’importo di 1.280.000.000,00 euro.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle opere comprese nel PIS, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2016, risulta il seguente avanzamento:
Studi e opere geognostiche (cunicolo esplorativo)
- Scavo cunicolo Aica-Mules - Lavori conclusi (2011);
- Scavo cunicolo esplorativo tratta Innsbruck -Ahrental- Lavori conclusi (2013);
- Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf -Lotto 1 - Lavori conclusi (2012);
- Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (1 di 2) - Lavori conclusi (2015);
1° lotto costruttivo - Opere civili connesse agli imbocchi
- Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (2 di 2) - Lavori conclusi (2015);
- Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf - Lotto 2 - Lavori in corso (ultimazione aprile 2017);
- Scavo galleria finestra di Ampass - Lavori conclusi (2013);
2° lotto costruttivo
- Lavori Tulfes-Pfons - Lavori in corso (ultimazione giugno 2019);
- Sottoattraversamento Isarco - Lavori in corso (ultimazione dicembre 2022);
3° lotto costruttivo
- Lotto Mules 2-3 - Lavori in corso (ultimazione settembre 2023);
- Lotto Sillschlucht – Progettazione esecutiva;
4° lotto costruttivo
- Lotto Pfons – Brenner - Gara in corso;
- Lotto Sillschlucht - Progettazione esecutiva;
5° lotto costruttivo - Completamento opere civili e interventi di compensazione ambientale - Progettazione definitiva;
6° lotto costruttivo - Attrezzaggio tecnologico - Progettazione definitiva.


Maggio 2018

Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2017, Appendice 2 – Interventi, Tabella “Interventi prioritari – ferrovie” è inserito l’intervento “5 Direttrice Verona–Brennero - Tratta di valico: Galleria e Lotto 1 (Fortezza-P.te Gardena)”, classificato “invariante”.
In data 1 agosto 2017 è sottoscritto lo schema di contratto di programma RFI, parte investimenti 2017-2021, sul quale il CIPE ha espresso parere favorevole, con raccomandazioni, con delibera n. 66 del 7 agosto 2017, registrata con osservazioni dalla Corte dei Conti e pubblicata in GU n. 83 del 10 aprile 2018. Riguardo ai contenuti, il nuovo piano degli investimenti in corso e programmatici è articolato in 4 sezioni di cui la prima è composta dalle opere da realizzare dotate di integrale copertura finanziaria (opere in corso finanziate) mentre le altre tre (fabbisogni finanziari 2018-2021, 2022-2026 e oltre Piano) hanno carattere programmatico. Inoltre sulla base delle indicazioni fornite dall’allegato al DEF 2017 “Connettere l’Italia: fabbisogni e progetti di infrastrutture” è riportata, tra l’altro, la classe DPP suscettibile di variazioni sulla base delle indicazioni del documento pluriennale di pianificazione. L’opera “Nuovo valico del Brennero - quota Italia” è riportata nella tabella B - Investimenti realizzati per lotti costruttivi - classe DPP “Intervento invariante”, con un costo di 4.400 milioni di euro, una copertura finanziaria complessiva di 3.532 milioni di euro, di cui 504 Meuro di risorse aggiuntive, e un fabbisogno di 868 milioni di euro quale impegno programmatico per il 2019.
L’Autorità di regolazione dei trasporti, nella seduta del 30 novembre 2017, esprime parere sul CdP RFI 2017-2021 parte investimenti.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2018, capitolo IV. Lo stato di attuazione degli interventi programmati, paragrafo IV. 2 Ferrovie, tabella Interventi prioritari invarianti – modalità: ferrovie, è inserito l’intervento “5 Direttrice Verona –Brennero - Tratta di valico: Galleria (quota Italia) e Lotto 1 (Fortezza - P.te Gardena)”, con un costo dell’intervento di 5.922,00 milioni di euro, un ammontare di risorse disponibili di 5.054,00 milioni di euro e un fabbisogno residuo di 868,00 milioni di euro.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 maggio 2018, risulta il seguente avanzamento:
Studi e opere geognostiche (cunicolo esplorativo)
- Scavo cunicolo Aica-Mules - Lavori ultimati (2011);
- Scavo cunicolo esplorativo tratta Innsbruck -Ahrental- Lavori ultimati (2013);
- Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf -Lotto 1 - Lavori ultimati (2012);
- Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (1 di 2) - Lavori ultimati (2015);
1° lotto costruttivo - Opere civili connesse agli imbocchi
- Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (2 di 2) - Lavori ultimati (2015);
- Lavori Wolf 2 - Lavori ultimati (2017);
- Scavo galleria finestra di Ampass - Lavori ultimati (2013);
2° lotto costruttivo
- Lavori Tulfes-Pfons - Lavori in corso (ultimazione giugno 2019);
- Sottoattraversamento Isarco - Lavori in corso (ultimazione dicembre 2022);
3° lotto costruttivo
- Lotto Mules 2-3 - Lavori in corso (ultimazione settembre 2023);
- Lotto Sillschlucht – Progettazione esecutiva;
4° lotto costruttivo
- Lotto Pfons – Brenner – Contratto sottoscritto il 23 marzo 2018;
- Lotto Sillschlucht - Pfons – Gara in corso;
5° lotto costruttivo - Completamento opere civili e interventi di compensazione ambientale - Progettazione definitiva;
6° lotto costruttivo - Attrezzaggio tecnologico - Progettazione definitiva.


Ottobre 2019

Il MIT, con note del 5 settembre 2018, trasmette al Parlamento, per l'espressione del parere da parte delle commissioni permanenti competenti per materia, ai sensi della citata legge 14 luglio 1993, n. 238, lo schema di CdP 2017-2021 – parte Investimenti, tra il MIT e RFI SpA, che recepisce le raccomandazioni della delibera CIPE n° 66/2017 e le osservazioni della Corte dei Conti in sede di registrazione della stessa.
In data 24 ottobre 2018 l’VIII^ Commissione permanente (Lavori pubblici, comunicazioni) del Senato esprime parere favorevole, con condizioni e osservazioni, sullo schema di CdP 2017-2021 – parte Investimenti, tra il MIT e RFI SpA. In data 6 novembre 2018 la stessa Commissione esprime delle precisazioni in merito ad alcune osservazioni contenute nel proprio parere del 24 ottobre 2018. In data 25 ottobre 2018 la IX^ Commissione permanente (Trasporti, poste e telecomunicazioni) della Camera dei Deputati esprime parere favorevole, con condizioni e osservazioni, sullo schema di CdP 2017-2021 – parte Investimenti, tra il MIT e RFI SpA. Le condizioni espresse nei suddetti pareri - di cui si dovrà tenere conto nei prossimi aggiornamenti del CdP - sono cinque e riguardano i seguenti interventi: Linea AV/AC Venezia-Trieste: tratta Venezia-Ronchi dei Legionari e tratta Ronchi dei Legionari-Trieste; Nuova linea Trieste-Divaca; Nodo AV di Firenze, stazione in zona Belfiore-Macelli; Raddoppi selettivi o integrali di linea; Elettrificazione e/o applicazione di tecnologie «zero emission». Nello specifico le condizioni riguardano: la sospensione degli interventi 0291 “Linea AV/AC Venezia-Trieste: tratta Venezia-Ronchi dei Legionari”, 0262 “Linea AV/AC Venezia-Trieste: tratta Ronchi dei Legionari-Trieste” e 1604B "Nuova linea Trieste-Divaca" (già privi di coperture per la realizzazione dell’opera e con fabbisogni finanziari oltre Piano, ovvero oltre il 2026) per poi procedere al loro “ritiro” con il prossimo aggiornamento contrattuale. Per quanto attiene all’intervento A5000–1 “Nodo AV di Firenze” la revisione del progetto della stazione in zona Belfiore-Macelli al fine di contenerne i costi; quanto ai “Raddoppi selettivi o integrali di linea” la verifica della possibilità di revisionare i progetti di raddoppio al fine di individuare tratte prioritarie coerenti con le ipotesi di sviluppo dei modelli di esercizio concordati con le Regioni; quanto, infine, all’intervento “Elettrificazione e/o applicazione di tecnologie «zero emission» la possibilità di dare con i prossimi aggiornamenti al Contratto di programma, compatibilmente con le risorse disponibili, ulteriore impulso agli interventi di elettrificazione delle linee al fine di consentire la sostituzione dei mezzi ferroviari ancora oggi alimentati a combustibili fossili. Riguardo invece le 58 osservazioni espresse nei suddetti pareri la gran parte sono riferite alla possibilità di elaborare studi di fattibilità di interventi non ancora previsti nel Contratto di Programma 2017-2021 – parte Investimenti.
Il CIPE nella seduta del 28 novembre 2018 è informato sul CdP RFI 2017-2021. In particolare l’informativa concerne il prosieguo dell’iter del Contratto di programma alla luce delle indicazioni delle competenti commissioni parlamentari. Il MIT e RFI introdurranno nelle tabelle del Contratto l’indicazione relativa allo status delle singole opere a valle dei pareri delle Commissioni Parlamentari.
Con decreto interministeriale n. 87 del 7 marzo 2019 è approvato il CdP RFI 2017-2021 parte investimenti, tra MIT e RFI SpA sottoscritto digitalmente da RFI SpA in data 20 dicembre 2018 e dal MIT in data 28 gennaio 2019. Tale decreto è registrato alla Corte dei conti in data 9 maggio 2019.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2019, “capitolo III. Appendice: lo stato di attuazione degli interventi programmati, paragrafo III. 2 Ferrovie, figura 0.3 Interventi prioritari – modalità: ferrovie”, è inserito l’intervento “3 Direttrice Verona –Brennero”, con un costo dell’intervento di 5.922,00 milioni di euro, un ammontare di risorse disponibili di 5.054,00 milioni di euro e un fabbisogno residuo di 868,00 milioni di euro.
Il CIPE, con delibera n. 37 del 24 luglio 2019, esprime parere favorevole sullo schema di aggiornamento del CdP RFI 2017-2021 parte investimenti per gli anni 2018 e 2019. L’aggiornamento prevede la contrattualizzazione di circa 15,4 miliardi di euro (al netto di 503 milioni di definanziamenti), di cui di 7,3 miliardi di euro di investimenti da fondi di legge di bilancio 2019 e 5,9 miliardi da legge di bilancio 2018, oltre a 2,2 miliardi di FSC 2014-2020. Al 31 ottobre 2019 l’iter per l’approvazione del CdP RFI 2017-2021 parte investimenti per gli anni 2018 e 2019 non risulta concluso. Riguardo ai contenuti, nella versione del documento inviato informalmente dal MIT nel mese di settembre 2019, l’intervento “Nuovo valico del Brennero - quota Italia” è riportato nella tabella B - Investimenti realizzati per lotti costruttivi – Classe f - Interventi da realizzare per lotti costruttivi – Interventi prioritari ferrovie – direttrici di interesse nazionale - Classe DPP “Intervento invariante” con un costo di 4.192 milioni di euro, una copertura finanziaria complessiva di 3.532 milioni di euro e un fabbisogno di 660 milioni di euro quale impegno programmatico per il 2020.
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 ottobre 2019, risulta il seguente avanzamento:
Studi e opere geognostiche (cunicolo esplorativo)
- Scavo cunicolo Aica-Mules - Lavori ultimati (2011);
- Scavo cunicolo esplorativo tratta Innsbruck -Ahrental- Lavori ultimati (2013);
- Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf -Lotto 1 - Lavori ultimati (2012);
- Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (1 di 2) - Lavori ultimati (2015);
1° lotto costruttivo - Opere civili connesse agli imbocchi
- Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (2 di 2) - Lavori ultimati (2015);
- Lavori Wolf 2 - Lavori ultimati (2017);
- Scavo galleria finestra di Ampass - Lavori ultimati (2013);
2° lotto costruttivo
- Lavori Tulfes-Pfons - Lavori in corso (ultimazione dicembre 2019);
- Sottoattraversamento Isarco - Lavori in corso (ultimazione dicembre 2022);
3° lotto costruttivo
- Lotto Mules 2-3 - Lavori in corso (ultimazione settembre 2023);
- Lotto Sillschlucht – Gara in corso;
4° lotto costruttivo
- Lotto Pfons – Brenner – Lavori in corso (avvio novembre 2018; ultimazione 2025);
- Lotto Sillschlucht - Pfons – Progettazione esecutiva in corso (avvio ottobre 2016; ultimazione novembre 2019);
Lotti costruttivi a completamento - Progettazione definitiva.


Dicembre 2020

L’Autorità di regolazione dei trasporti, nella seduta del 26 marzo 2020, esprime parere, con considerazioni e osservazioni, sullo schema di Aggiornamento 2018-2019 del Contratto di Programma - parte investimenti 2017-2021 tra il MIT e RFI SpA ai sensi dell’articolo 15, comma 2, del d.lgs. 112/2015.
Le competenti Commissioni di Camera e Senato, rispettivamente nelle sedute del 7 e 6 maggio 2020, approvano pareri favorevoli, con osservazioni, sull’aggiornamento 2018-2019 dello schema di contratto di programma 2017-2021 - Parte investimenti tra il MIT e RFI SpA (Atto del Governo n. 160). Il Contratto di Programma è divenuto operativo in data 26 ottobre 2020 con la registrazione alla Corte dei Conti del decreto interministeriale MIT/MEF n. 365 del 18 agosto 2020.
Nell’Allegato Infrastrutture al DEF 2020 - denominato “#italiaveloce - L’Italia resiliente progetta il futuro: nuove strategie per trasporti, logistica e infrastrutture” - Capitolo V. Il sistema integrato dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture: interventi e programmi prioritari per lo sviluppo del Paese, paragrafo V.2 Le ferrovie, tabella V.2.4 - Interventi prioritari - modalità: ferrovie (direttrici)”, è inserito l’intervento “4 Verona-Brennero – tratta di valico: galleria e lotto 1 (Fortezza-P.te Gardena) ”, con un costo dell’intervento di 5.713,60 milioni di euro, un ammontare di risorse disponibili di 5.053,98 milioni di euro e un fabbisogno residuo di 659,62 milioni di euro. 
Dalla rilevazione dell’ANAC sullo stato di attuazione delle infrastrutture strategiche e prioritarie, che si basa sui dati comunicati dal RUP al 31 dicembre 2020, risulta il seguente avanzamento:
Studi e opere geognostiche (cunicolo esplorativo) - Lavori ultimati nel 2015;
1° lotto costruttivo - Opere civili connesse agli imbocchi – Lavori ultimati nel 2017;
2° lotto costruttivo
?        Lotto Tulfes-Pfons - Lavori in corso (ultimazione 2021) – Lavori sospesi tra il 16/03/2020 e il 20/04/2020 a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;
?        Sotto-attraversamento Isarco - Lavori in corso (ultimazione 2023) – Lavori sospesi tra il 18/03/2020 e il 18/05/2020 a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;
3° lotto costruttivo
?        Lotto Mules 2-3 - Lavori in corso (ultimazione 2023) - Lavori sospesi tra il 14/03/2020 e il 18/05/2020 a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19;
?        Lotto Sillschlucht – Lavori in corso (avvio agosto 2020; ultimazione dicembre 2024);
4° lotto costruttivo
?        Lotto Pfons-Brenner – I lavori, avviati a novembre 2018, sono stati sospesi tra il 18/03/2020 e il 23/04/2020 a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Successivamente, in data 22/10/2020, il Consiglio di Gestione insieme al Consiglio di Sorveglianza di BBTSE hanno deliberato la risoluzione del contratto a seguito di divergenze con l’esecutore dei lavori;
?        Lotto Sillschlucht – Pfons – Gara in corso - Bando di gara pubblicato sulla GUUE il 3 febbraio 2021;
Lotti costruttivi a completamento - Progettazione definitiva.


COSTO PRESUNTO (milioni di euro)
Costo al 21 dicembre 2001
2.582,284
- Fonte: Delibera CIPE 121/2001
Previsione al 30 aprile 2004
2.200,000
- Fonte: RFI Spa
Previsione al 30 aprile 2005
2.550,000
- Fonte: Delibera CIPE 89/2004
Costo al 06 aprile 2006
2.582,284
- Fonte: Delibera CIPE 130/2006
Previsione al 30 aprile 2007
2.550,000
- Fonte: Delibera CIPE 89/2004
Costo al 30 giugno 2008
3.575,000
- Fonte: DPEF 2009-2013
Previsione al 30 aprile 2009
3.575,000
- Fonte: Delibera CIPE 10/2009
Previsione al 30 aprile 2010
3.575,000
- Fonte: Delibera CIPE 71/2009
Costo ad aprile 2011
4.140,000
- Fonte: DEF 2011
Previsione al 30 aprile 2011
4.140,000
- Fonte: DEF 2011
Costo al 30 giugno 2011
4.140,000
- Fonte: DEF 2011 (aggiornamento settembre 2011)
Previsione al 31 dicembre 2011
4.140,000
- Fonte: DEF 2011(aggiornamento settembre 2011)
Costo al 01 giugno 2012
4.140,000
- Fonte: DEF 2012 (aggiornamento settembre 2012)
Previsione al 30 giugno 2012
4.140,000
- Fonte: DEF 2011(aggiornamento settembre 2011)
Previsione al 30 settembre 2012
4.140,000
- Fonte: DEF 2011(aggiornamento settembre 2011)
Costo al 01 dicembre 2012
3.731,000
- Fonte: DEF 2012 (delibera CIPE 136/2012)
Previsione al 30 giugno 2013
4.865,000
- Fonte: Delibera CIPE 28/2013
Costo al 01 settembre 2013
4.865,000
- Fonte: DEF 2013 (aggiornamento settembre 2013)
Previsione al 31 ottobre 2013
4.865,000
- Fonte: Delibera CIPE 28/2013
Costo al 01 aprile 2014
4.865,000
- Fonte: DEF 2014
Previsione al 30 giugno 2014
4.865,000
- Fonte: Delibera CIPE 28/2013
Costo agosto 2014
4.865,000
- Fonte: Delibera CIPE 26/2014
Costo al 01 settembre 2014
4.864,740
- Fonte: DEF 2014 (aggiornamento settembre 2014)
Previsione al 31 dicembre 2014
4.865,000
- Fonte: Delibera CIPE 28/2013
Previsione al 31 marzo 2016
4.400,000
- Fonte: Delibera CIPE 44/2015
Previsione al 31 dicembre 2016
4.400,000
- Fonte: Delibera CIPE 44/2015
Previsione 31 maggio 2017
4.400,000
- Fonte: Delibera CIPE 44/2015
Costo al 26 aprile 2018
4.400,000
- Fonte: DEF 2018
Previsione al 31 maggio 2018
4.400,000
- Fonte: Delibera CIPE 44/2015
Costo al 30 aprile 2019
4.400,000
- Fonte: DEF 2019
Previsione al 31 ottobre 2019
4.192,000
- Fonte: CdP RFI 2017-2021 - Aggiornamento 2018/2019
Costo al 06 luglio 2020
4.192,000
- Fonte: DEF 2020
Previsione al 31 dicembre 2020
4.192,000
- Fonte: CdP RFI 2017-2021 - Aggiornamento 2018/2019
QUADRO FINANZIARIO (milioni di euro)
Risorse disponibili al 31 dicembre 2020
3.532,380

Fondi Legge Obiettivo
45,000
Fonte: Delibera CIPE 28/2013
Risorse UE
788,990
Fonte: CdP RFI 2017-2021 - Aggiornamento 2018/2019
Province autonome di Trento e Bolzano e Provincia di Verona
52,480
Fonte: Delibera CIPE 44/2015 e Delibera CIPE 28/2013
Fondi pubblici
491,157
Fonte: CdP RFI 2017-2021 - Aggiornamento 2018/2019
Fondo "sblocca cantieri" (d)
270,000
Fonte: Delibera CIPE 44/2015 e Decreto Interministeriale n. 82/2015
Legge di stabilità 2015
345,000
Fonte: CdP RFI 2017-2021, Delibera CIPE 44/2015
Legge di Stabilità 2016
1.036,255
Fonte: CdP RFI 2017-2021 e Delibera CIPE 17/2016
Decreto Legge n. 43/2013
70,040
Fonte: CdP RFI 2017-2021, Delibera CIPE 40/2013
Fondo investimenti - Art 1, comma 140, Legge 232/2016
433,458
Fonte: CdP RFI 2017-2021

Fabbisogno residuo al 31 dicembre 2020
659,620

STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Conferenza servizi
Note

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Modalità di selezione
Procedura
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Fase progettuale a base di gara
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
Data bando
CIG/CUI
Data aggiudicazione
Tipo aggiudicatario
Nome
Codice fiscale
Data stipula contratto
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
Importo oneri per la sicurezza
Importo complessivo a base di gara
Importo di aggiudicazione(2)
Somme a disposizione
Importo totale
% Ribasso di aggiudicazione
% Rialzo di aggiudicazione
Note

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
Scavo cunicolo Aica-Mules
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Non disponibile
Note
Approvazione CIPE e Conferenza di servizi non intervenute ai sensi dell'Autorizzazione del Ministro delle Infrastrutture STM GC.cp Prot. 250 del 05/04/2006
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 80.000.000,00 231.248,00 Pasquali Rausa Engineering s.r.l. 01/08/2006 30/11/2006

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
914 giorni
Data bando
15/12/2006
CIG/CUI
077940622D
Data aggiudicazione
15/03/2007
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
Consorzio Associazione Tunnel Brennero (ATB)
Codice fiscale
02555970215
Data stipula contratto
05/07/2007
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
80.000.000,00
Importo oneri per la sicurezza
8.849.712,84
Importo complessivo a base di gara
Importo di aggiudicazione(2)
78.884.723,70
Somme a disposizione
Importo totale
78.884.723,70
% Ribasso di aggiudicazione
1,57
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Affidamento avvenuto ai sensi della legge federale austriaca sugli appalti (Bundesvergabegesetz). Somme a disposizione: non disponibile in quanto non previste in questi termini secondo l'ordinamento austriaco. Ribasso/rialzo di aggiudicazione: le offerte sono state fatte tramite offerta prezzi libera, come previsto dall'ordinamento austriaco. La percentuale di ribasso è calcolata sull'importo a base di gara al netto degli oneri per la sicurezza. Il quadro finanziario riporta il consuntivo dei finanziamenti ricevuti, il cui importo totale corrisponde all'importo finale liquidato (consuntivo contrattuale finale + contenzioso stragiudiziale). La voce "Altro" è riferita al cofinanziamento di parte austriaca. Nota relativa al campo "Nome" dell'aggiudicatario: RTI composto da Impresa Pizzarotti & C. SpA (capogruppo mandataria), Società Italiana per Condotte d'Acqua SpA, S.E.L.I. Società Esecuzione Lavori Idraulici SpA, Collini Impresa Costruzioni SpA, Bilfinger Berger AG Niederlassung Tunnelbau, Alpine - Mayreder Bau GmbH; Jäger BAU GmbH, Beton- und Monierbau Gesellschaft mbH (mandanti).

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
20/08/2007
Stato avanzamento (importo)
101.006.525,18
Stato avanzamento (percentuale)
100,00
Data presunta fine lavori
19/02/2010
Data effettiva fine lavori
14/02/2011
Data presunta fine lavori x varianti
20/02/2011
Tempi realizzazione
secondo previsione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
21/06/2011
Data collaudo tecnico-amministrativo
05/07/2011
Note
Lo stato avanzamento (importo) è riferito al contratto avente codice B0021 ed è dato dal conto finale B0021 da Certificato Esecuzione Lavori.

Contenzioso
Totale riserve definite
16
Importo complessivo riserve definite
536.315,49
Totale riserve da definire
Importo complessivo riserve da definire
Note
Riguardo alle 16 riserve iscritte sullo stato finale, con sentenza n. 151/2017, pubblicata il 10/02/2017, il Tribunale Civile di Trento , riconoscendo solo in parte la fondatezza delle domande avanzate da ATB, ha stabilito il pagamento in favore di ATB dell'importo di euro 1.391.459,88 (accolte 4 riserve e respinte 12). In data 10/03/ 2017 BBT SE ha impugnato la sentenza n. 151/2017, chiedendone la riforma. Con sentenza n. 35/2020 del 13/02/2020, la Corte d’Appello ha parzialmente accolto l’appello di BBT SE, stabilendo in 330.660,68 Euro la somma da corrispondere a ATB , oltre interessi e spese per complessivi 524.935,55 Euro. Con riguardo ad una ulteriore e contestuale istanza posta dal Consorzio ATB dinanzi al Tribunale Civile di Trento ed afferente alla questione delle attività di bonifica dei residuati bellici, con sentenza n. 1152/2018 pubblicata il 24/12/2018, il Tribunale di Trento ha condannato ATB al pagamento a BBT SE dell'importo di euro 11.684,00. In data 24/06/2019 BBT SE ha impugnato presso la Corte d’Appello di Trento la sentenza n. 1152/2018. Con sentenza n. 170/2020 pubblicata il 27/07/2020, la Corte d’Appello di Trento ha respinto il ricorso di BBT SE stabilendo il pagamento ad ATB dell’importo di 11.379,94 euro. Gli importi di 524.935,55 Euro e di 11.379,94 Euro (somma = 536.315,49 Euro) sono stati liquidati ad ATB nei mesi di luglio e agosto 2020.

Sospensione lavori
Numero totale
1
Giorni di sospensione totali
116
Note
Sospensione parziale per fermo avanzamento spinta anomala pK 6151 ca.

Varianti
Numero totale
7
Giorni proroga totali
367
Motivi
Altri motivi
Importo
21.512.560,19
Importo oneri sicurezza
921.728,07
Somme a disposizione
Totale
Note
I dati della presente scheda si riferiscono al contratto B0021. Le percentuali indicate nella sezione "Quadro finanziario" sono applicabili anche agli importi aggiuntivi occorsi in fase di esecuzione dei lavori.
Scavo cunicolo esplorativo tratta Innsbruck - Ahrental
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Non disponibile
Note
La conferenza di servizi non è disponibile in quanto modalità amministrativa non prevista dalla normativa dell'Austria, nel cui territorio ricade il lotto.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 66.740.000,00 20/06/2008 30/09/2009

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
1294 giorni
Data bando
13/06/2009
CIG/CUI
Data aggiudicazione
10/12/2009
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
Arbeitsgemeinschaft Erkundungsstollen Brenner Nord
Codice fiscale
Data stipula contratto
10/12/2009
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
66.740.000,00
Importo oneri per la sicurezza
Importo complessivo a base di gara
Importo di aggiudicazione(2)
63.227.727,56
Somme a disposizione
Importo totale
63.227.727,56
% Ribasso di aggiudicazione
5,26
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Fase progettuale a base di gara: Ausschreibungsplanung (progettazione esecutiva). Tempi esecuzione progettazione: non disponibile in quanto trattasi di appalto di sola esecuzione. CIG: non disponibile in quanto trattasi di appalto aggiudicato secondo il diritto austriaco, da eseguirsi in territorio austriaco Tipo di aggiudicatario: Arbeitsgemeinschaft (ATI). Codice fiscale: non previsto dall’ordinamento austriaco. Importo oneri per la sicurezza: non disponibile in quanto contabilizzato secondo modalità dell'ordinamento austriaco, non aderenti a quelle previste dall'ordinamento italiano. Somme a disposizione: non disponibile in quanto non previste in questi termini secondo l'ordinamento austriaco. Ribasso/rialzo di aggiudicazione: le offerte sono state fatte tramite offerta prezzi libera, come previsto dall'ordinamento austriaco. Il quadro finanziario riporta il consuntivo dei finanziamenti ricevuti, il cui importo totale corrisponde al consuntivo contrattuale finale. La voce "Altro" è riferita al cofinanziamento di parte austriaca.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
26/11/2009
Stato avanzamento (importo)
85.666.743,16
Stato avanzamento (percentuale)
100,00
Data presunta fine lavori
Data effettiva fine lavori
11/12/2013
Data presunta fine lavori x varianti
Tempi realizzazione
secondo previsione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
Stato di avanzamento dei pagamenti del contratto effettuati al 31.11.2014, con riferimento al consuntivo contrattuale finale, pari a € 85.666.743,16 (costo originario + varianti/aggiuntivi + valorizzazione prezzi a finire). I lavori si sono conclusi il 11.12.2013. Stato finale lavori (ultimo SAL) pagato a settembre 2014.

Varianti
Numero totale
2
Giorni proroga totali
182
Motivi
Altri motivi
varianti / atti aggiuntivi occorsi ai sensi del diritto austriaco
Importo
22.566.272,44
Importo oneri sicurezza
Somme a disposizione
Totale
Note
L'importo è costituito da € 18.599.272,44 (per varianti / atti aggiuntivi occorsi ai sensi del diritto austriaco, non quantificabili o inquadrabili quindi secondo le categorie del diritto italiano) + € 3.967.000,00 (per valorizzazione prezzi a finire - stima attuale). Le percentuali indicate nella sezione "Quadro finanziario" sono applicabili anche agli importi aggiuntivi occorsi in fase di esecuzione dei lavori.
Realizzazione area di cantiere e logistica Wolf - Lotto 1
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Non disponibile
Note
La conferenza di servizi non è disponibile in quanto modalità amministrativa non prevista dalla normativa dell'Austria, nel cui territorio ricade il lotto.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 25.000.000,00 01/04/2010 03/09/2010

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
354 giorni
Data bando
03/09/2010
CIG/CUI
Data aggiudicazione
28/02/2011
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
Arbeitsgemeinschaft Swietelsky
Codice fiscale
Data stipula contratto
06/04/2011
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
25.000.000,00
Importo oneri per la sicurezza
Importo complessivo a base di gara
Importo di aggiudicazione(2)
20.589.233,57
Somme a disposizione
Importo totale
20.589.233,57
% Ribasso di aggiudicazione
17,64
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Fase progettuale a base di gara: Ausschreibungsplanung (=progettazione esecutiva). Tempi esecuzione progettazione: non disponibile in quanto trattasi di appalto di sola esecuzione. CIG: non disponibile in quanto trattasi di appalto aggiudicato secondo il diritto austriaco, da eseguirsi in territorio austriaco. Tipo di aggiudicatario: Arbeitsgemeinschaft (=ATI). Codice fiscale: non previsto dall’ordinamento austriaco. Importo oneri per la sicurezza: non disponibile in quanto contabilizzato secondo modalità dell'ordinamento austriaco, non aderenti a quelle previste dall'ordinamento italiano. Somme a disposizione: non disponibile in quanto non previste in questi termini secondo l'ordinamento austriaco. Ribasso/rialzo di aggiudicazione: le offerte sono state fatte tramite offerta prezzi libera, come previsto dall'ordinamento austriaco. Il quadro finanziario riporta il consuntivo dei finanziamenti ricevuti, il cui importo totale corrisponde al consuntivo contrattuale finale. La voce "Altro" è riferita al cofinanziamento di parte austriaca.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
04/04/2011
Stato avanzamento (importo)
27.182.670,42
Stato avanzamento (percentuale)
100,00
Data presunta fine lavori
23/03/2012
Data effettiva fine lavori
20/12/2012
Data presunta fine lavori x varianti
20/12/2012
Tempi realizzazione
secondo previsione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
Stato di avanzamento dei pagamenti del contratto effettuati al 31.01.2014, con riferimento al consuntivo contrattuale finale, pari a € 27.182.670,42 (costo originario + varianti/aggiuntivi + valorizzazione prezzi a finire). I lavori si sono conclusi il 20.12.2012.

Varianti
Numero totale
4
Giorni proroga totali
272
Motivi
Altri motivi
varianti / atti aggiuntivi occorsi ai sensi del diritto austriaco
Importo
6.593.436,85
Importo oneri sicurezza
Somme a disposizione
Totale
Note
Varianti / atti aggiuntivi occorsi ai sensi del diritto austriaco, non inquadrabili quindi secondo le categorie del diritto italiano. Le percentuali indicate nella sezione "Quadro finanziario" sono applicabili anche agli importi aggiuntivi occorsi in fase di esecuzione dei lavori.
Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (1 di 2)
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
I dati relativi alla progettazione si riferiscono all'intero contratto “Cunicolo esplorativo periadriatica ed opere propedeutiche ambito Mules”, n. B0084 (schede 1di2 più 2di2) La parte riguardante il cunicolo esplorativo è stata oggetto di progettazione esterna da parte di SWS Engineering S.p.A.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Interno 80.057.366,54 06/04/2010 30/09/2010

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
890 giorni
Data bando
29/04/2011
CIG/CUI
22044387C7
Data aggiudicazione
22/08/2011
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
Consorzio Brennero 2011
Codice fiscale
02729260212
Data stipula contratto
28/09/2011
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
77.838.207,47
Importo oneri per la sicurezza
2.219.159,07
Importo complessivo a base di gara
80.057.366,54
Importo di aggiudicazione(2)
53.088.909,00
Somme a disposizione
Importo totale
53.088.909,00
% Ribasso di aggiudicazione
34,65
% Rialzo di aggiudicazione
Note
I dati inseriti nella sezione "affidamento lavori" si riferiscono all'intero contratto “Cunicolo esplorativo periadriatica ed opere propedeutiche ambito Mules”, n. B0084 (schede 1di2-Studies più 2di2-Works), ad eccezione di quelli relativi al quadro finanziario, che sono riferiti alla sola scheda 1di 2-Studies. Per il monitoraggio del contratto B0084 sono state create due sotto-schede distinte, la scheda 1di2-Studies e la scheda 2di2-Works, in quanto le attività ricomprese nella scheda 1di2-Studies sono finanziate dal Lotto Costruttivo CIPE "Studi e opere geognostiche" mentre le attività ricomprese nella scheda 2di2-Works sono finanziate dal Primo Lotto Costruttivo CIPE. Le attività ricomprese nella scheda 1di2-Studies sono quelle finanziate dall'Unione Europea nell'ambito dell'Azione "Studi". Le attività ricomprese nella scheda 2di2-Works sono quelle finanziate dall'Unione Europea nell'ambito dell'Azione "Lavori". L'importo di aggiudicazione riferito alla scheda 1di2-Studies è pari a 18.705.596,40 Euro. Somme a disposizione: non disponibile in quanto trattasi di appalto di soli lavori. La percentuale di ribasso di aggiudicazione è calcolata sull'importo a base di gara al netto degli oneri per la sicurezza. Il quadro finanziario relativo alla scheda 1di2-Studies riporta il consuntivo dei finanziamenti ricevuti per le attività Studies, il cui importo totale corrisponde al consuntivo contrattuale finale (=conto finale) delle attività Studies. La voce "Altro" è riferita al cofinanziamento di parte austriaca. Nota relativa al campo "Nome" dell'aggiudicatario: associazione di partecipanti costituita dalle imprese P.A.C. SpA, Oberosler Cav. Pietro S.r.l., Implenia Construction SA, Cogeis SpA.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
07/10/2011
Stato avanzamento (importo)
21.502.736,84
Stato avanzamento (percentuale)
100,00
Data presunta fine lavori
Data effettiva fine lavori
13/07/2015
Data presunta fine lavori x varianti
13/07/2015
Tempi realizzazione
secondo previsione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
13/07/2015
Data collaudo tecnico-amministrativo
12/11/2015
Note
I dati relativi all’esecuzione si riferiscono all'intero contratto “Cunicolo esplorativo periadriatica ed opere propedeutiche ambito Mules”, n. B0084 (schede 1di2-Studies più 2di2-Works), ad eccezione di quelli relativi allo Stato Avanzamento, che sono riferiti alla sola scheda 1di2-Studies. La data effettiva di fine lavori è quella dichiarata nel verbale di ultimazione lavori relativo al contratto B0084 (schede 1di2-Studies più 2di2-Works). I lavori residui di guardiania cantiere (WBS32) si sono protratti per ulteriori 12 mesi e si sono conclusi in data 13.07.2016. Conto finale B0084 = Euro 80.373.829,05 + conto finale WBS32 = Euro 205.530,00 sommano importo pagato complessivo del contratto (schede 1di2-Studies + 2di2-Works) = Euro 80.579.359,05

Contenzioso
Totale riserve definite
0
Importo complessivo riserve definite
0,00
Totale riserve da definire
0
Importo complessivo riserve da definire
0,00
Note
Mediante tre accordi bonari sono state definite complessivamente 16 riserve per un totale di € 3.842.819,64. Di seguito si riporta il dettaglio dei suddetti accordi bonari: - con il 1° verbale di accordo bonario del 14/03/2014 sono state definite complessivamente n. 2 riserve, per un importo complessivo forfettario pari a 2.100.000 €. - con il 2° verbale di accordo bonario del 28/05/2015 sono state definite complessivamente n.13 riserve, per un importo complessivo forfettario pari a 1.588.429,64 €. - mediante un terzo accordo bonario relativo all'esercizio dell'opzione di gestione del cantiere per un ulteriore anno (contratto B0084 WBS32), sottoscritto il 22/12/2016, è stata definita 1 riserva per un totale di € 154.390,00. Il riepilogo delle informazioni “Totale riserve definite” e “Importo complessivo riserve definite” è riportato unicamente nella scheda 2di2-Works.

Varianti
Numero totale
5
Giorni proroga totali
471
Motivi
  • Art. 132 c. 1. lett. b) D.Lgs. 163/2006
  • Art. 132 c. 3. D.Lgs. 163/2006
Altri motivi
La variante 1 è ai sensi dell'Art.132 c. 3. D.Lgs 163/2006; La variante 2 è ai sensi dell'Art.132 c. 1 lett.b). D.Lgs 163/2006 e dell'Art.132 c. 3. D.Lgs 163/2006; La variante 3 è ai sensi dell'Art.132 c. 3. D.Lgs 163/2006; La variante 4 è ai sensi dell'Art.132 c. 1 lett.b). D.Lgs 163/2006. La variante 5 è ai sensi dell'Art.132 c. 1 lett.b). D.Lgs 163/2006.
Importo
2.090.104,94
Importo oneri sicurezza
759.545,24
Somme a disposizione
Totale
Note
1° Atto aggiuntivo del 16/07/2012 (prot. 44771E); 2° Atto aggiuntivo del 23/10/2013 (prot. 52474E); 3° Atto aggiuntivo del 14/03/2014 (prot. 55019E); 4° Atto aggiuntivo del 23/04/2014 (prot. 56185E). 5° Atto aggiuntivo: del 25/09/2015 (prot 64839E). Importi riferiti alla sola scheda 1di2-Studies. Le percentuali indicate nella sezione "Quadro finanziario" sono applicabili anche agli importi aggiuntivi occorsi in fase di esecuzione dei lavori.
Altri costi di investimento
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Conferenza servizi
Note

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Procedura
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Fase progettuale a base di gara
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
Data bando
CIG/CUI
Data aggiudicazione
Tipo aggiudicatario
Nome
Codice fiscale
Data stipula contratto
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
Importo oneri per la sicurezza
Importo complessivo a base di gara
Importo di aggiudicazione(2)
Somme a disposizione
Importo totale
% Ribasso di aggiudicazione
% Rialzo di aggiudicazione
Note
L’importo totale del lotto “Altri costi di investimento” riportato nella sezione quadro finanziario somma, in coerenza con quanto rilevato ai fini del monitoraggio BDAP-MOP, i costi residui dei lotti costruttivi della galleria di base del Brennero finanziati dal CIPE al 31/03/2021, non ricompresi nei contratti di lavori principali dell’opera. Tali costi sono riferiti agli altri contratti di lavori di importi minori, nonché a tutti gli altri contratti e costi accessori, come ad es. le progettazioni, i sondaggi geognostici, le acquisizioni aree, i costi del personale e gli altri costi interni capitalizzati. La voce "Altro" è riferita al cofinanziamento di parte austriaca.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
1° lotto costruttivo - Opere civili connesse agli imbocchi
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione definitiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
Importo lavori (costo a vita intera) con adeguamento secondo delibera CIPE 44/2015 del 29.04.2015 (in G.U.R.I. n. 175 del 30/07/2015): quota ITA + quota AUT. Con Delibera 44/2015, il CIPE ha autorizzato: - la nuova articolazione del Progetto della Galleria di base del Brennero in sei Lotti Costruttivi, ai quali si antepone la fase denominata “Opere in corso-fase 2/2a”; - l’aggiornamento in diminuzione del Costo a Vita Intera dell’opera, pari a 8.800 milioni di Euro, di cui 4.400 milioni di Euro di competenza italiana; - la realizzazione del Terzo Lotto Costruttivo dell’opera, destinando l’importo di 920,02 milioni di Euro al finanziamento dello stesso, per la parte di competenza italiana, confermando l’impegno programmatico al finanziamento dell’intera opera, per la parte di competenza italiana. La Conferenza di servizi si riferisce alla tratta di competenza italiana Codice fiscale: non previsto dall’ordinamento austriaco Importo a base di gara: non disponibile in quanto non obbligatoriamente previsto dall'ordinamento austriaco secondo cui è stato appaltato il lotto.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione definitiva Esterno 8.800.000.000,00 6.236.083,87 PGBB Projektgemeinschaft Brenner Basistunnel 11/01/2005 17/02/2008

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Modalità di selezione
Procedura
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Fase progettuale a base di gara
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
Data bando
CIG/CUI
Data aggiudicazione
Tipo aggiudicatario
Nome
Codice fiscale
Data stipula contratto
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
Importo oneri per la sicurezza
Importo complessivo a base di gara
Importo di aggiudicazione(2)
Somme a disposizione
Importo totale
% Ribasso di aggiudicazione
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Il primo lotto costruttivo viene valorizzato in 560 milioni di euro (pari alla somma tra quota ITA e quota AUT, di 280 milioni ciascuna) "Appalto di sola esecuzione" inserito solamente al fine di consentire la compilazione del campo “quadro finanziario”. A seguito della Decisione di finanziamento Europea C(2013)9147 del 09/12/2013 la percentuale di finanziamento comunitario passa dal 27% al 30%. A seguito dell'entrata in vigore delle Convenzioni di finanziamento europee per Studi e Lavori nell'ambito del Programma CEF 2014-20120, avvenuta il 17 novembre 2015, la percentuale di finanziamento comunitario per i Lavori passa dal 30% al 40%, a copertura dei costi per gli investimenti sostenuti a partire dal 1° gennaio 2016 e fino al 31.12.2019. Tali costi ricadono nel Primo Lotto Costruttivo dell'opera per circa 107 milioni di euro su complessivi 560 milioni di euro.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
Scavo cunicolo esplorativo tratta Periadriatica (2 di 2)
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
I dati relativi alla progettazione si riferiscono all'intero contratto “Cunicolo esplorativo periadriatica ed opere propedeutiche ambito Mules”, n. B0084 (schede 1di2 più 2di2).
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Interno 80.057.366,54 06/04/2010 30/09/2010

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
890 giorni
Data bando
29/04/2011
CIG/CUI
22044387C7
Data aggiudicazione
22/08/2011
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
Consorzio Brennero 2011
Codice fiscale
02729260212
Data stipula contratto
28/09/2011
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
77.838.207,47
Importo oneri per la sicurezza
2.219.159,07
Importo complessivo a base di gara
80.057.366,54
Importo di aggiudicazione(2)
53.088.909,00
Somme a disposizione
Importo totale
53.088.909,00
% Ribasso di aggiudicazione
34,65
% Rialzo di aggiudicazione
Note
I dati inseriti nella sezione "affidamento lavori" si riferiscono all'intero contratto “Cunicolo esplorativo periadriatica ed opere propedeutiche ambito Mules”, n. B0084 (schede 1di2-Studies più 2di2-Works), ad eccezione di quelli relativi al quadro finanziario, che sono riferiti alla sola scheda 2di 2-Works. Per il monitoraggio del contratto B0084 sono state create due sotto-schede distinte, la scheda 1di2-Studies e la scheda 2di2-Works, in quanto le attività ricomprese nella scheda 1di2-Studies sono finanziate dal Lotto Costruttivo CIPE "Studi e opere geognostiche" mentre le attività ricomprese nella scheda 2di2-Works sono finanziate dal Primo Lotto Costruttivo CIPE. Le attività ricomprese nella scheda 1di2-Studies sono quelle finanziate dall'Unione Europea nell'ambito dell'Azione "Studi". Le attività ricomprese nella scheda 2di2-Works sono quelle finanziate dall'Unione Europea nell'ambito dell'Azione "Lavori". L'importo di aggiudicazione riferito alla scheda 2di2-Works è pari a 34.383.312,60 Euro. Somme a disposizione: non disponibile in quanto trattasi di appalto di soli lavori. La percentuale di ribasso di aggiudicazione è calcolata sull'importo a base di gara al netto degli oneri per la sicurezza. Il quadro finanziario relativo alla scheda 2di2-Works riporta il consuntivo dei finanziamenti ricevuti per le attività Works, il cui importo totale corrisponde all'importo finale liquidato delle attività Works (consuntivo contrattuale/conto finale + accordi bonari stragiudiziali). La voce "Altro" è riferita al cofinanziamento di parte austriaca. Nota relativa al campo "Nome" dell'aggiudicatario: associazione di partecipanti costituita dalle imprese P.A.C. SpA, Oberosler Cav. Pietro S.r.l., Implenia Construction SA, Cogeis SpA.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
07/10/2011
Stato avanzamento (importo)
59.076.622,21
Stato avanzamento (percentuale)
100,00
Data presunta fine lavori
Data effettiva fine lavori
13/07/2015
Data presunta fine lavori x varianti
13/07/2015
Tempi realizzazione
secondo previsione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
13/07/2015
Data collaudo tecnico-amministrativo
12/11/2015
Note
I dati relativi all’esecuzione si riferiscono all'intero contratto “Cunicolo esplorativo periadriatica ed opere propedeutiche ambito Mules”, n. B0084 (schede 1di2-Studies più 2di2-Works), ad eccezione di quelli relativi allo Stato Avanzamento, che sono riferiti alla sola scheda 2di2-Works. La data effettiva di fine lavori è quella dichiarata nel verbale di ultimazione lavori relativo al contratto B0084 (schede 1di2-Studies più 2di2-Works). I lavori residui di guardiania cantiere (WBS32) si sono protratti per ulteriori 12 mesi e si sono conclusi in data 13.07.2016. Conto finale B0084 = Euro 80.373.829,05 + conto finale WBS32 = Euro 205.530,00 sommano importo pagato complessivo del contratto (schede 1di2-Studies + 2di2-Works) = Euro 80.579.359,05

Contenzioso
Totale riserve definite
16
Importo complessivo riserve definite
3.842.826,32
Totale riserve da definire
0
Importo complessivo riserve da definire
0,00
Note
Mediante tre accordi bonari sono state definite complessivamente 16 riserve per un totale di € 3.842.819,64. Di seguito si riporta il dettaglio dei suddetti accordi bonari: - con il 1° verbale di accordo bonario del 14/03/2014 sono state definite complessivamente n. 2 riserve, per un importo complessivo forfettario pari a 2.100.000 €. - con il 2° verbale di accordo bonario del 28/05/2015 sono state definite complessivamente n.13 riserve, per un importo complessivo forfettario pari a 1.588.429,64 €. - mediante un terzo accordo bonario relativo all'esercizio dell'opzione di gestione del cantiere per un ulteriore anno (contratto B0084 WBS32), sottoscritto il 22/12/2016, è stata definita 1 riserva per un totale di € 154.390,00. Il riepilogo delle informazioni “Totale riserve definite” e “Importo complessivo riserve definite” è riportato unicamente nella presente scheda 2di2-Works.

Varianti
Numero totale
5
Giorni proroga totali
471
Motivi
  • Art. 132 c. 1. lett. b) D.Lgs. 163/2006
  • Art. 132 c. 3. D.Lgs. 163/2006
Altri motivi
La variante 1 è ai sensi dell'Art.132 c. 3. D.Lgs 163/2006; La variante 2 è ai sensi dell'Art.132 c. 1 lett.b). D.Lgs 163/2006 e dell'Art.132 c. 3. D.Lgs 163/2006; La variante 3 è ai sensi dell'Art.132 c. 3. D.Lgs 163/2006; La variante 4 è ai sensi dell'Art.132 c. 1 lett.b). D.Lgs 163/2006. La variante 5 è ai sensi dell'Art.132 c. 1 lett.b). D.Lgs 163/2006.
Importo
23.633.502,82
Importo oneri sicurezza
1.407.701,40
Somme a disposizione
Totale
Note
1° Atto aggiuntivo del 16.7.2012 (prot. 44771E); 2° Atto aggiuntivo del 23.10.2013 (prot. 52474E); 3° Atto aggiuntivo del 14.03.2014 (prot. 55019E); 4° Atto aggiuntivo del 23/04/2014 (prot. 56185E). 5° Atto aggiuntivo del 25/09/2015 (prot. 64839E). Importi riferiti alla sola scheda 2di2-Works. Le percentuali indicate nella sezione "Quadro finanziario" sono applicabili anche agli importi aggiuntivi occorsi in fase di esecuzione dei lavori.
Lavori Wolf 2
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Non disponibile
Note
La conferenza di servizi non è disponibile in quanto modalità amministrativa non prevista dalla normativa dell'Austria, nel cui territorio ricade il lotto.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 134.600.000,00 18/03/2011 22/05/2013

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
1424 giorni
Data bando
22/05/2013
CIG/CUI
5128259533
Data aggiudicazione
24/09/2013
Tipo aggiudicatario
IMPRESA SINGOLA
Nome
Swietelsky Baugesellschaft m.b.H.
Codice fiscale
ATU23240400
Data stipula contratto
31/10/2013
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
134.600.000,00
Importo oneri per la sicurezza
Importo complessivo a base di gara
134.600.000,00
Importo di aggiudicazione(2)
103.999.881,54
Somme a disposizione
Importo totale
103.999.881,54
% Ribasso di aggiudicazione
22,73
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Fase progettuale a base di gara: Ausschreibungsplanung (progettazione esecutiva). Tempi esecuzione progettazione: non disponibile in quanto trattasi di appalto di sola esecuzione. Codice fiscale: non previsto dall’ordinamento austriaco. In sostituzione è stata inserita la partita IVA prevista dall'ordinamento austriaco. Importo oneri per la sicurezza: non disponibile in quanto contabilizzato secondo modalità dell'ordinamento austriaco, non aderenti a quelle previste dall'ordinamento italiano. Somme a disposizione: non disponibile in quanto non previste in questi termini secondo l'ordinamento austriaco. Il quadro finanziario riporta il consuntivo dei finanziamenti ricevuti, il cui importo totale corrisponde all'importo contrattuale finale. La voce "Altro" è riferita al cofinanziamento di parte austriaca.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
04/12/2013
Stato avanzamento (importo)
108.708.210,06
Stato avanzamento (percentuale)
100,00
Data presunta fine lavori
Data effettiva fine lavori
22/09/2017
Data presunta fine lavori x varianti
Tempi realizzazione
secondo previsione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
Stato di avanzamento dei pagamenti del contratto effettuati al 30.11.2019, con riferimento all'importo contrattuale finale, pari a 108.708.210,06. Importo che somma all'importo di aggiudicazione pari a 103.999.881,54 Euro le seguenti tre componenti: (a) atti aggiuntivi sottoscritti per 2.997.158,55 Euro; (b) adeguamento monetario previsto dalla normativa austriaca di settore per 1.552.468,25 Euro; (c) interessi di mora riconosciuti per 158.703,72 Euro da parte del soggetto aggiudicatore BBT SE all'aggiudicatario per alcuni ritardati pagamenti delle prestazioni eseguite. I lavori si sono conclusi il 22/09/2017. L'ultimo pagamento del contratto, col quale sono stati pagati gli interessi di mora, è stato effettuato il 19/11/2019.

Contenzioso
Totale riserve definite
1
Importo complessivo riserve definite
158.703,72
Totale riserve da definire
Importo complessivo riserve da definire
Note
Trattasi di contenzioso previsto dall'ordinamento austriaco. L’importo equivale a quanto riconosciuto per interessi di mora che il soggetto aggiudicatore BBT SE ha pagato il 19/11/2019 all'aggiudicatario per alcuni ritardati pagamenti delle prestazioni eseguite.

Varianti
Numero totale
1
Giorni proroga totali
0
Motivi
Altri motivi
varianti / atti aggiuntivi occorsi ai sensi del diritto austriaco
Importo
2.997.158,55
Importo oneri sicurezza
Somme a disposizione
Totale
Note
Aggiornamento contrattuale n. B0106/01 – Offerte aggiuntive 01-29 .Trattasi di varianti / atti aggiuntivi occorsi ai sensi del diritto austriaco, non inquadrabili quindi secondo le categorie del diritto italiano. Le percentuali indicate nella sezione "Quadro finanziario" sono applicabili anche agli importi aggiuntivi occorsi in fase di esecuzione dei lavori.
Scavo galleria finestra di Ampass
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Non disponibile
Note
La conferenza di servizi non è disponibile in quanto modalità amministrativa non prevista dalla normativa dell'Austria, nel cui territorio ricade il lotto
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 16.000.000,00 29/03/2010 04/08/2011

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
500 giorni
Data bando
20/04/2011
CIG/CUI
Data aggiudicazione
25/07/2011
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
ARGE Fensterstollen Ampass
Codice fiscale
ATU66631308
Data stipula contratto
30/08/2011
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
Importo oneri per la sicurezza
Importo complessivo a base di gara
16.000.000,00
Importo di aggiudicazione(2)
13.455.109,58
Somme a disposizione
Importo totale
13.455.109,58
% Ribasso di aggiudicazione
15,91
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Fase progettuale a base di gara: Ausschreibungsplanung (progettazione esecutiva). Tempi esecuzione progettazione: non disponibile in quanto trattasi di appalto di sola esecuzione. CIG: non disponibile in quanto trattasi di appalto aggiudicato secondo il diritto austriaco, da eseguirsi in territorio austriaco. Tipo di aggiudicatario: Arbeitsgemeinschaft (ATI). Codice fiscale: non previsto dall’ordinamento austriaco. In sostituzione è stata inserita la partita IVA prevista dall'ordinamento austriaco. Importo oneri per la sicurezza: non disponibile in quanto contabilizzato secondo modalità dell'ordinamento austriaco, non aderenti a quelle previste dall'ordinamento italiano. Somme a disposizione: non disponibile in quanto non previste in questi termini secondo l'ordinamento austriaco. Ribasso/rialzo di aggiudicazione: le offerte sono state fatte tramite offerta prezzi libera, come previsto dall'ordinamento austriaco. Il quadro finanziario riporta il consuntivo dei finanziamenti ricevuti, il cui importo totale corrisponde al consuntivo contrattuale finale. La voce "Altro" è riferita al cofinanziamento di parte austriaca.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
19/09/2011
Stato avanzamento (importo)
14.993.374,68
Stato avanzamento (percentuale)
100,00
Data presunta fine lavori
Data effettiva fine lavori
30/06/2013
Data presunta fine lavori x varianti
Tempi realizzazione
secondo previsione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
Stato di avanzamento dei pagamenti del contratto effettuati al 30.04.2014, con riferimento al consuntivo contrattuale finale, pari a € 14.993.374,68. I lavori si sono conclusi il 30/06/2013. Lo Stato Finale Lavori (ultimo SAL) è stato pagato a marzo 2014.

Varianti
Numero totale
3
Giorni proroga totali
182
Motivi
Altri motivi
varianti / atti aggiuntivi occorsi ai sensi del diritto austriaco
Importo
1.538.265,10
Importo oneri sicurezza
Somme a disposizione
Totale
Note
Varianti / atti aggiuntivi occorsi ai sensi del diritto austriaco, non inquadrabili quindi secondo le categorie del diritto italiano. Le percentuali indicate nella sezione "Quadro finanziario" sono applicabili anche agli importi aggiuntivi occorsi in fase di esecuzione dei lavori.
Lavori Tulfes-Pfons
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Non disponibile
Note
La conferenza di servizi non è disponibile in quanto modalità amministrativa non prevista dalla normativa dell'Austria, nel cui territorio ricade il lotto.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 460.000.000,00 16/04/2012 27/09/2013

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Prezzo più basso
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
1675 giorni
Data bando
02/10/2013
CIG/CUI
5348775CC0
Data aggiudicazione
10/04/2014
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
ARGE Tulfes – Pfons Brenner Basistunnel (Strabag Salini/Impregilo)
Codice fiscale
ATU 68836156
Data stipula contratto
03/06/2014
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
460.000.000,00
Importo oneri per la sicurezza
Importo complessivo a base di gara
460.000.000,00
Importo di aggiudicazione(2)
377.302.638,72
Somme a disposizione
Importo totale
377.302.638,72
% Ribasso di aggiudicazione
17,98
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Fase progettuale a base di gara: Ausschreibungsplanung (progettazione esecutiva). Tempi esecuzione progettazione: non disponibile in quanto trattasi di appalto di sola esecuzione. Codice fiscale: non previsto dall’ordinamento austriaco. In sostituzione è stata inserita la partita IVA prevista dall'ordinamento austriaco. Importo oneri per la sicurezza: non disponibile in quanto contabilizzato secondo modalità dell'ordinamento austriaco, non aderenti a quelle previste dall'ordinamento italiano. Somme a disposizione: non disponibile in quanto non previste in questi termini secondo l'ordinamento austriaco. Quadro finanziario previsionale parametrato all'importo contrattuale aggiornato più l’adeguamento monetario fatturato al 31/03/2021. La voce "Altro" è riferita al cofinanziamento di parte austriaca.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
In corso
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
01/07/2014
Stato avanzamento (importo)
508.265.973,52
Stato avanzamento (percentuale)
Data presunta fine lavori
01/08/2019
Data effettiva fine lavori
Data presunta fine lavori x varianti
21/09/2021
Tempi realizzazione
secondo previsione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
Alla data del 31/03/2021 sono stati formalizzati 14 aggiornamenti contrattuali. Come conseguenza, l’importo aggiornato dei lavori ha subito un incremento di 113.246.357,01 Euro, per un totale contrattuale aggiornato pari a 490.548.995,73 Euro. I 14 aggiornamenti contrattuali indicati sono stati approvati ai sensi delle normative e delle leggi vigenti in Austria. Secondo quanto previsto dal diritto austriaco, all’affidatario è inoltre riconosciuto l’adeguamento monetario sui prezzi delle prestazioni realizzate rispetto ai prezzi delle stesse fissati alla data di presentazione delle offerte. Il totale contrattuale aggiornato al 31/03/2021 più l’adeguamento monetario fatturato alla medesima data, pari a 24.710.361,47 Euro, sommano 515.259.357,20 Euro. Al 31/03/2021 l’avanzamento dei pagamenti risulta pari a 508.265.973,52 Euro. Si rileva inoltre che al 31/03/2021 sono stati effettuati ulteriori pagamenti, per complessivi 91,0 mln Euro, relativi ai lavori eseguiti nell’ambito delle varianti in corso di contrattualizzazione, ciò sulla base delle modalità di gestione contrattuale previste in Austria. Detti pagamenti, unitamente all’aggiornamento dei relativi importi contrattuali, verranno qui inseriti non appena sarà concluso l’iter di contrattualizzazione delle attività a cui essi fanno riferimento. La data presunta fine lavori a seguito di varianti e sospensioni non è stata ancora formalizzata.

Sospensione lavori
Numero totale
1
Giorni di sospensione totali
35
Note
A seguito dei provvedimenti normativi emessi in Tirolo (Austria), in data 16/03/2020 i lavori del lotto di costruzione Tulfes-Pfons sono stati sospesi a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19; ciò potrebbe avere inpatti sulle tempistiche realizzative. Il cantiere è stato riattivato in data 20/04/2020. Gli scavi sono ripartiti in data 27/04/2020.

Varianti
Numero totale
14
Giorni proroga totali
0
Motivi
Altri motivi
varianti / atti aggiuntivi occorsi ai sensi del diritto austriaco
Importo
113.246.357,01
Importo oneri sicurezza
Somme a disposizione
Totale
Note
L'importo è determinato da varianti / atti aggiuntivi occorsi al 31/03/2021 ai sensi del diritto austriaco, non inquadrabili quindi secondo le categorie del diritto italiano. Le percentuali indicate nella sezione "Quadro finanziario" sono applicabili anche agli importi aggiuntivi occorsi in fase di esecuzione dei lavori.
Sottoattraversamento Isarco
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione definitiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione definitiva Esterno 365.296.665,14 ARGE ITE (ILF/TAE/EUT)

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto integrato
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara
Definitivo
Tempi di esecuzione
Progettazione
429 giorni
Lavori
2466 giorni
Data bando
01/10/2013
CIG/CUI
5343018DEC
Data aggiudicazione
07/07/2014
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
Isarco scarl (P. IVA: 02853410211)
Codice fiscale
00830660155
Data stipula contratto
23/10/2014
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
352.517.915,95
Importo oneri per la sicurezza
12.778.749,19
Importo complessivo a base di gara
365.296.665,14
Importo di aggiudicazione(2)
301.308.879,98
Somme a disposizione
Importo totale
301.308.879,98
% Ribasso di aggiudicazione
18,15
% Rialzo di aggiudicazione
Note
La percentuale di ribasso di aggiudicazione è calcolata sull'importo a base di gara al netto degli oneri per la sicurezza. Quadro finanziario previsionale parametrato all'importo contrattuale aggiornato al 31/03/2021. La voce "Altro" è riferita al cofinanziamento di parte austriaca. Nota relativa al campo "Nome" dell'aggiuducatario: i lavori sono stati affidati al Raggruppamento Temporaneo di Imprese con mandataria Salini Impregilo S.p.a. e mandanti Strabag AG, Strabag S.p.a., Consorzio Cooperative Costruzioni CCC Società Cooperativa e Collini Lavori S.p.a. In data 04/02/2015, è subentrata la consortile ISARCO S.c.a.r.l., che agisce a livello operativo ed amministrativo nell’esecuzione dei lavori, in nome e per conto del Raggruppamento Temporaneo di Imprese, come da comunicazione della mandataria Salini-Impregilo S.p.A. A far data dal 04/04/2016 il Consorzio Cooperative Costruzioni CCC, quale impresa mandante del raggruppamento, ha affittato il ramo di azienda comprendente il contratto in oggetto al Consorzio Integra Soc. Coop. Per effetto di ciò la società affittuaria Consorzio Integra Soc. Coop. è subentrata nel contratto in oggetto al Consorzio Cooperative Costruzioni CCC Soc. Coop. Dal 25 maggio 2020 la società Salini Impregilo S.p.A. ha modificato la propria ragione sociale in Webuild S.p.A.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
In corso
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
31/10/2014
Stato avanzamento (importo)
229.686.416,74
Stato avanzamento (percentuale)
70,86
Data presunta fine lavori
12/10/2022
Data effettiva fine lavori
Data presunta fine lavori x varianti
14/02/2023
Tempi realizzazione
secondo previsione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
La data effettiva inizio lavori si riferisce all'inizio dei lavori dei sub-lotti "Opere propedeutiche". Stato di avanzamento dei pagamenti del contratto effettuati al 31.03.2021, con percentuale di avanzamento riferita al totale contrattuale previsto a finire, pari a 324.158.649,76 Euro (Importo contrattuale totale inclusi atti aggiuntivi e/o perizie di variante tecnica formalizzato al 31.03.2021 con il sesto atto di sottomissione).

Sospensione lavori
Numero totale
2
Giorni di sospensione totali
94
Note
Sospensione parziale del lavori per 32 giorni naturali consecutivi (gnc), dal 21/02/2019 al 24/03/2019 relativa (a) alla rimozione della barriera allarmata tra le progressive km 200+045 e km200+195 circa della linea ferroviaria Bolzano-Brennero e (b) alla realizzazione del nuovo "Muro Ferrovia". La sospensione ha comportato la modifica di +1 gnc del termine ultimo complessivo dei lavori dell'intero lotto di costruzione (dal 13.12.2022 al 14.12.2022). Sospensione totale dei lavori di 62 gnc dal 18/03/2020 al 18/05/2020: a seguito dell’Ordinanza Presidenziale Contingibile ed Urgente n. 9/2020 del 13/03/2020 emanata dal Presidente della Provincia Autonoma di Bolzano, in data 18/03/2020 i lavori del lotto di costruzione sotto-attraversamento Isarco sono stati sospesi a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Dopo l’annullamento dei provvedimenti contingibili di chiusura dei cantieri e dopo una fase di implementazione di misure di sicurezza anti-contagio, è stata disposta la ripresa dei lavori a partire dal 18/05/2020. Si segnala inoltre una sospensione di 37 gnc dal 06/12/2016 al 10/01/2017, perimetrabile nel solo sublotto "Opere propedeutiche", necessaria per recepimento di prescrizioni di Autostrada del Brennero, ente gestore dell’autostrada A22. La sospensione non ha comportato modifiche del termine ultimo complessivo dei lavori dell’intero lotto di costruzione.

Varianti
Numero totale
35
Giorni proroga totali
62
Motivi
  • Art. 132 c. 1. lett. b) D.Lgs. 163/2006
  • Art. 132 c. 3. D.Lgs. 163/2006
Altri motivi
Oltre ai motivi sopra selezionati, di cui al D.Lgs.163/2006, le varianti fanno riferimento anche all'art. 162 del DPR 207/2010, ai seguenti articoli del contratto di lavori B0115: art. 16, art. 19, art. 59-bis, art. 81.4, art. 81.5, art. 81.7, art. 101 e all'insorgenza (marzo 2020) dell'emergenza sanitaria pandemica da Covid-19.
Importo
19.597.966,57
Importo oneri sicurezza
3.016.803,21
Somme a disposizione
235.000,00
Totale
Note
Le informazioni inserite in questa sezione ("Varianti") tengono conto delle modifiche intervenute sia a seguito di perizie di variante tecnica che anche di modifiche contrattuali formalizzate al 31/03/2021. La voce "somme a disposizione" comprende i costi per la progettazione esecutiva. Le varianti formalizzate con gli atti di sottomissione contrattualizzati si suddividono in perizie di variante tecnica (30) e modifiche contrattuali (5).
Lotto Mules 2-3
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 1.373.077.447,44 28.050.000,00 9.873.600,00 RTI: PRO ITER Progetto Infrastrutture Territorio SRL - Poyry Infra SA - Pini & Associati Ingegneri Consulenti SA - Pasquali Rausa Engineering Srl 05/06/2013 31/01/2015

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
84 mesi
Data bando
04/08/2015
CIG/CUI
6350885418
Data aggiudicazione
13/05/2016
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
BTC scarl (P.IVA: 13970141001)
Codice fiscale
13970141001
Data stipula contratto
05/09/2016
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
1.318.675.423,02
Importo oneri per la sicurezza
54.402.024,42
Importo complessivo a base di gara
1.373.077.447,44
Importo di aggiudicazione(2)
992.934.750,73
Somme a disposizione
Importo totale
992.934.750,73
% Ribasso di aggiudicazione
28,83
% Rialzo di aggiudicazione
Note
La percentuale di ribasso di aggiudicazione è calcolata sull'importo a base di gara al netto degli oneri per la sicurezza. Quadro finanziario previsionale parametrato all'importo contrattuale aggiornato al 31/03/2021. La voce "Altro" è riferita al cofinanziamento di parte austriaca. Nota reIativa al campo "nome" aggiudicatario: RTI (già costituito) originariamente composto da Astaldi S.p.A., Ghella S.p.A., Oberosler Cav. Pietro S.r.l., Cogeis S.p.A. e PAC S.p.A. che hanno costituito la società BTC scarl. Dal 01/01/2018, la composizione societaria è variata a seguito della cessione, alle imprese Astaldi, Ghella e PAC, della totalità delle quote detenute da Oberosler e di una parte delle quote detenute da Cogeis.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
In corso
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
13/09/2016
Stato avanzamento (importo)
663.902.758,62
Stato avanzamento (percentuale)
63,06
Data presunta fine lavori
12/09/2023
Data effettiva fine lavori
Data presunta fine lavori x varianti
23/01/2024
Tempi realizzazione
secondo previsione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
Stato di avanzamento dei pagamenti del contratto effettuati al 31/03/2021, con percentuale di avanzamento riferita al totale contrattuale previsto a finire, pari a 1.052.858.744,69 Euro (Importo contrattuale totale inclusi atti aggiuntivi e/o perizie di variante tecnica formalizzato al 31/03/2021 con il sesto atto di sottomissione).

Sospensione lavori
Numero totale
1
Giorni di sospensione totali
65
Note
A seguito dell’Ordinanza Presidenziale Contingibile ed Urgente n. 9/2020 del 13/03/2020 emanata dal Presidente della Provincia Autonoma di Bolzano, in data 14/03/2020 i lavori del lotto di costruzione Mules 2-3 sono stati sospesi a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Dopo l’annullamento dei provvedimenti contingibili di chiusura dei cantieri e dopo una fase di implementazione di misure di sicurezza anti-contagio, è stata disposta la ripresa dei lavori a partire dal 18/05/2020.

Varianti
Numero totale
30
Giorni proroga totali
133
Motivi
Altri motivi
Le varianti fanno riferimento ai seguenti articoli del contratto di lavori B0130: art. 54; art. 57; art. 26. Inoltre, le varianti fanno riferimento a: adeguamento all'art. 113, comma 3, del D.lgs n. 163/2006; adeguamento all'art. 207, comma 2, del DL 34/2020; adeguamento alla legge 120/2020 (DL Semplificazioni).
Importo
-14.992.578,71
Importo oneri sicurezza
74.916.572,68
Somme a disposizione
Totale
Note
Le informazioni inserite in questa sezione ("Varianti") tengono conto delle modifiche intervenute sia a seguito di perizie di variante tecnica che anche di modifiche contrattuali formalizzate al 31/03/2021. Le varianti formalizzate con gli atti di sottomissione contrattualizzati si suddividono in perizie di variante tecnica (24) e modifiche contrattuali (6).
Lotto Sillschlucht
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Non disponibile
Note
La conferenza di servizi non è disponibile in quanto modalità amministrativa non prevista dalla normativa dell'Austria, nel cui territorio ricade il lotto.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 64.061.783,97 07/01/2015 10/07/2019

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
58 mesi
Data bando
19/07/2019
CIG/CUI
Data aggiudicazione
16/06/2020
Tipo aggiudicatario
IMPRESA SINGOLA
Nome
PORR Bau GmbH
Codice fiscale
ATU 36891100
Data stipula contratto
16/06/2020
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
64.061.783,97
Importo oneri per la sicurezza
Importo complessivo a base di gara
64.061.783,97
Importo di aggiudicazione(2)
59.499.999,98
Somme a disposizione
Importo totale
59.499.999,98
% Ribasso di aggiudicazione
7,12
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Fase progettuale a base di gara: Ausschreibungsplanung (=progettazione esecutiva). Tempi esecuzione progettazione: non disponibile in quanto trattasi di appalto di sola esecuzione. Codice fiscale: non previsto dall'ordinamento austriaco. In sostituzione è stata inserita la partita IVA prevista dall'ordinamento austriaco. Importo oneri per la sicurezza e somme a disposizione: importi non disponibili in quanto trattasi di appalto aggiudicato secondo il diritto austriaco, da eseguirsi in territorio austriaco e contabilizzato secondo modalità dell'ordinamento austriaco, non aderenti a quelle previste dall'ordinamento italiano. Ribasso/rialzo di aggiudicazione: le offerte sono state fatte tramite offerta prezzi libera, come previsto dall'ordinamento austriaco. Quadro finanziario previsionale parametrato all'importo di aggiudicazione. La voce "Altro" si riferisce al cofinanziamento di parte austriaca.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
In corso
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
03/08/2020
Stato avanzamento (importo)
5.182.807,42
Stato avanzamento (percentuale)
8,71
Data presunta fine lavori
04/12/2024
Data effettiva fine lavori
Data presunta fine lavori x varianti
Tempi realizzazione
secondo previsione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
Stato di avanzamento dei pagamenti del contratto effettuati al 31.03.2021, con percentuale di avanzamento riferita al totale contrattuale previsto a finire, pari a 59.499.999,98 Euro (Importo contrattuale totale formalizzato al 31.03.2021).
Lotto Pfons - Brenner
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Non disponibile
Note
La conferenza di servizi non è disponibile in quanto modalità amministrativa non prevista dalla normativa dell'Austria, nel cui territorio ricade il lotto.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 1.280.000.000,00 07/01/2015 07/12/2016

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
86 mesi
Data bando
10/12/2016
CIG/CUI
Data aggiudicazione
23/03/2018
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
Raggruppamento costituito dalle società austriache PORR Bau GmbH e G. Hinteregger & Söhne Baugesellschaft m.b.H, e dalle società italiane Società Italiana per Condotte d’Acqua S.p.a. ed Itinera S.p.A.
Codice fiscale
ATU73336106
Data stipula contratto
10/08/2018
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
1.280.000.000,00
Importo oneri per la sicurezza
Importo complessivo a base di gara
Importo di aggiudicazione(2)
966.058.438,46
Somme a disposizione
Importo totale
966.058.438,46
% Ribasso di aggiudicazione
24,53
% Rialzo di aggiudicazione
Note
BBT SE, stazione appaltante, in data 27/10/2020 ha inviato all’affidatario la lettera con cui ha comunicato la risoluzione contrattuale. Per ulteriori dettagli si veda il campo note della sezione esecuzione lavori. Fase progettuale a base di gara: Ausschreibungsplanung (=progettazione esecutiva). Tempi esecuzione progettazione: non disponibile in quanto trattasi di appalto di sola esecuzione. CIG e codice fiscale: non disponibili in quanto trattasi di appalto aggiudicato secondo il diritto austriaco. In sostituzione del codice fiscale è stata inserita la partita IVA. Importo oneri per la sicurezza e somme a disposizione: importi non disponibili in quanto trattasi di appalto aggiudicato secondo il diritto austriaco, da eseguirsi in territorio austriaco e contabilizzato secondo modalità dell'ordinamento austriaco, non aderenti a quelle previste dall'ordinamento italiano. Ribasso/rialzo di aggiudicazione: le offerte sono state fatte tramite offerta prezzi libera, come previsto dall'ordinamento austriaco. Quadro finanziario previsionale parametrato all'importo stimato dei lavori fino alla data di risoluzione contrattuale. La voce "Altro" si riferisce al cofinanziamento di parte austriaca.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
ESECUZIONE LAVORI
Stato avanzamento lavori
Conclusi
Data presunta inizio lavori
Data effettiva inizio lavori
19/11/2018
Stato avanzamento (importo)
142.695.349,54
Stato avanzamento (percentuale)
Data presunta fine lavori
31/08/2026
Data effettiva fine lavori
27/10/2020
Data presunta fine lavori x varianti
Tempi realizzazione
Descrizione ritardo
Data collaudo statico
Data collaudo tecnico-amministrativo
Note
Dopo l'affidamento dell’incarico sono insorte una serie di divergenze in merito all'esecuzione del contratto tra BBT SE e l’affidatario dei lavori. Nonostante intensi sforzi per trovare soluzioni ai presunti problemi tecnici sollevati dall’ATI, quest’ultima ha però perseverato nel proporre soluzioni aventi ricadute tecniche ed economiche sul contratto di entità tale da non essere accettabili né contrattualmente, né in termini di diritto sugli appalti. BBT SE il 27/10/2020 ha pertanto inviato all’affidatario la lettera con cui ha comunicato la risoluzione contrattuale. Per dettagli riguardo l’avvenuta risoluzione del contratto, vedasi il contenuto di questa nota riportato nel precedente aggiornamento della scheda (al 31.12.2020). Con riferimento alla gestione della fase successiva alla risoluzione contrattuale, l’impresa ha attualmente in corso la smobilitazione delle attrezzature e dei mezzi di cantiere. E’ inoltre in fase avanzata la negoziazione per l’acquisizione da parte di BBT SE di alcuni impianti già installati ed in parte utilizzati nel corso delle prime fasi dell’appalto, conclusosi poi con la risoluzione del contratto. Tali impianti, in particolare i nastri trasportatori, il sistema di ventilazione, gli impianti di sicurezza, l’illuminazione e l’impianto di depurazione delle acque, come anche una parte degli alloggi per gli operai e degli uffici di cantiere, una volta acquisiti saranno messi a disposizione delle imprese alle quali verrà affidato il completamento di tutte le opere previste originariamente in questo lotto. Per una parte di questi lavori il bando di gara è stato pubblicato in data 30/04/2021; esso assegnerà in particolare il completamento del cunicolo esplorativo nella zona di Hochstegen, la realizzazione dei tratti di galleria di linea per l’attraversamento delle Carniole (zona di Hochstegen), entrambi posti a sud della finestra di Wolf, ed il completamento dello scavo del posto di comunicazione St.Jodok; la disponibilità di tali impianti e strutture permetterà una più celere ripresa delle lavorazioni. Lo stato di avanzamento dei pagamenti indicato (142.695.349,54 Euro) è al 27/10/2020, data della risoluzione contrattuale. Successivamente non sono stati effettuati ulteriori pagamenti per tale contratto.

Sospensione lavori
Numero totale
1
Giorni di sospensione totali
36
Note
A seguito dei provvedimenti normativi emessi in Tirolo (Austria), in data 18/03/2020 i lavori del lotto di costruzione Pfons-Brennero sono stati sospesi a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. I lavori di scavo sono ripartiti in data 23/04/2020.
Lotto Sillschlucht - Pfons
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione esecutiva
Conferenza servizi
Non disponibile
Note
La conferenza di servizi non è disponibile in quanto modalità amministrativa non prevista dalla normativa dell'Austria, nel cui territorio ricade il lotto.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione esecutiva Esterno 690.000.000,00 01/10/2016 28/01/2021

AFFIDAMENTO LAVORI
Soggetto aggiudicatore
Galleria di Base del Brennero - Brenner Basistunnel BBT SE
Modalità di selezione
Affidamento con bando
Procedura
Procedura aperta
Sistema di realizzazione
Appalto sola esecuzione
Criterio di aggiudicazione
Offerta economicamente più vantaggiosa
Fase progettuale a base di gara
Esecutiva
Tempi di esecuzione
Progettazione
Lavori
Data bando
29/01/2021
CIG/CUI
Data aggiudicazione
Tipo aggiudicatario
ATI
Nome
Codice fiscale
Data stipula contratto
Quadro economico
Importo a base di gara(1)
Importo oneri per la sicurezza
Importo complessivo a base di gara
690.000.000,00
Importo di aggiudicazione(2)
Somme a disposizione
Importo totale
% Ribasso di aggiudicazione
% Rialzo di aggiudicazione
Note
Criterio di aggiudicazione: la ponderazione qualità/prezzo applicata in fase di gara (10/90) è conforme alle modalità dell'ordinamento austriaco, non aderenti a quelle previste dall'ordinamento italiano. Fase progettuale a base di gara: Ausschreibungsplanung (progettazione esecutiva). Tempi esecuzione progettazione: non disponibile in quanto trattasi di appalto di sola esecuzione. Importo oneri per la sicurezza: non disponibile in quanto contabilizzato secondo modalità dell'ordinamento austriaco, non aderenti a quelle previste dall'ordinamento italiano.

1) Importo dei lavori, esclusi oneri per la sicurezza, ed eventualmente della progettazione e di altri servizi o forniture
2) Importo dei lavori e degli oneri della sicurezza ed eventualmente della progettazione e di altri servizi e forniture
Lotti costruttivi a completamento
STATO DI ATTUAZIONE a cura dell'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC)
PROGETTAZIONE
Livello di progettazione raggiunto
Progettazione definitiva
Conferenza servizi
Conclusa
Note
Nota a "Importo lavori progetto": come comunicato al Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti in data 23 gennaio 2018, il Consiglio di Sorveglianza di BBT SE, nella seduta del 09 gennaio 2018, ha approvato il nuovo costo dell’opera a prezzi 2017. Considerando la prevista rivalutazione monetaria, risulta una previsione di costo (Costo Globale, CG) aggiornato pari a 8.384 milioni di Euro, di cui 4.192 di competenza italiana, in diminuzione rispetto al Costo Globale precedentemente approvato dal CIPE (8.800 milioni di Euro, di cui 4.400 di competenza italiana) con Delibera 17/2016 del 01.05.206 (in G.U.R.I. n. 188 del 12/08/2016). La previsione di costo di 4.192 milioni di Euro (quota Italia) è anche confermata nell'aggiornamento 2018/2019 del Contratto di Programma RFI 2017-2021. A seguito dell’avvenuta approvazione del programma lavori 2021 del BBT, è in corso la revisione del costo dell’opera. La previsione del nuovo costo complessivo dell’opera risulta attualmente contenuta nell’importo già approvato con delibera CIPE 44/2015 e confermato con delibera CIPE 17/2016. I "Lotti costruttivi a completamento" non sono ancora stati finanziati in sede CIPE. L'attività di realizzazione più importante tra quelle ancora da finanziare è l'attrezzaggio tecnologico e ferroviario della galleria di base del Brennero. La Conferenza di servizi si riferisce alla tratta di competenza italiana. Servizio di progettazione: - Codice fiscale: non previsto dall’ordinamento austriaco; - Importo a base di gara: non disponibile in quanto non obbligatoriamente previsto dall'ordinamento austriaco secondo cui è stato appaltato il lotto.
Descrizione CIPE Servizio Costo Prog. Interno Importo Lavori Progetto Imp. Gara Imp. Agg. Agg. Nome Data Inizio Data Fine
Progettazione definitiva Esterno 8.383.480.000,00 6.236.083,87 PGBB Projektgemeinschaft Brenner Basistunnel 11/01/2005 17/02/2008
NORMATIVA E DOCUMENTAZIONE DI RIFERIMENTO
Delibera CIPE 1/2001 del 1° febbraio 2001
Decreto del Presidente della Repubblica del 14 marzo 2001
PPI RFI del mese di ottobre 2003
Delibera di Giunta Provincia Autonoma di Bolzano n. 3749 del 20 ottobre 2003
Delibera CIPE 103/2003 del 13 novembre 2003
Delibera di Giunta Provincia Autonoma di Bolzano n.4786 del 22 dicembre 2003
Intesa Generale Quadro tra Governo e Provincia autonoma di Bolzano del 13 febbraio 2004
PPI RFI del mese di aprile 2004
Delibera CIPE 89/2004 del 20 dicembre 2004
Delibera CIPE 91/2004 del 20 dicembre 2004
Decreto-Legge n. 223 (art. 17) del 4 luglio 2006
Delibera CIPE 22/2009 dell'8 maggio 2009
Memorandum d’Intesa tra Italia, Germania e Austria del 18 maggio 2009
Delibera CIPE 71/2009 del 31 luglio 2009
Audizione presso la Commissione VIII Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati, il Commissario Straordinario per le opere di Accesso al Brennero del 18 novembre 2009
Legge n.191 (art.2, commi 232-234) del 23 dicembre 2009
Decreto-Legge n. 78 del 31 maggio 2010
Delibera Corte dei Conti n. 18/2010/G del 2 luglio 2010
Delibera CIPE 83/2010 del 18 novembre 2010
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2009 del 23 dicembre 2010
CdP RFI 2007-2011, aggiornamento 2010/2011 del 21 maggio 2012
Delibera CIPE 5/2013 (ricusata dalla CC) del 18 febbraio 2013
Decreto-Legge n. 43 del 26 aprile 2013
Delibera CIPE 28/2013 del 31 maggio 2013
Delibera CIPE 40/2013 del 19 luglio 2013
Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio n. 1315 dell'11 dicembre 2013
CdP RFI 2012-2016 dell'8 agosto 2014
Decreto-Legge n. 133 del 1° settembre 2014
Legge n. 164 dell'11 novembre 2014
Legge n. 190 del 23 dicembre 2014
Decreto Interministeriale n. 82 del 4 marzo 2015
Delibera CIPE 44/2015 del 29 aprile 2015
Decreto Interministeriale n. 158 del 18 maggio 2015
Decreto-Legge n. 185 del 25 novembre 2015
Delibera CIPE 112/2015 del 23 dicembre 2015
Legge n. 208 del 28 dicembre 2015
CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2015 del 29 aprile 2016
Delibera CIPE 17/2016 del 1° maggio 2016
CdP RFI 2012-2016, aggiornamento 2016 del 17 giugno 2016
Decreto-Legge n. 193 del 22 ottobre 2016
Delibera CIPE 60/2016 del 1° dicembre 2016
Legge n. 225 del 1° dicembre 2016
CdP RFI 2017-2021 del 1° agosto 2017
Delibera CIPE 66/2017 del 7 agosto 2017
Autorità di regolazione dei trasporti - Parere del 30 novembre 2017
Decreto Interministeriale n. 87 del 7 marzo 2019
CdP RFI 2017-2021, aggiornamento 2018/2019 del mese di luglio 2019
Delibera CIPE 37/2019 del 24 luglio 2019
Camera dei deputati - Atto del Governo n. 160 - Aggiornamento 2018-2019 dello schema di contratto di programma 2017-2021 - Parte investimenti tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Rete Ferroviaria Italiana SpA del 5 febbraio 2020
Autorità di regolazione dei trasporti – Parere del 26 marzo 2020
Siti internet ufficiali
http://www.bbt-se.com